2008 – L'Anno Zero per i viaggi nel tempo

Il Giornale Online
Il 2008 potrebbe essere l'anno zero dei viaggi nel tempo, il punto limite raggiungibile da future generazioni di tempo-nauti in possesso dell'appropriata tecnologia. E questo grazie al nuovissimo acceleratore di particelle (LHC) in via d'inaugurazione al CERN di Ginevra – il centro europeo di studi fisici sulle particelle, capace, sembra, di “piegare lo spazio-tempo”.

Ma come nei migliori esempi di scoperte scientifiche destinate a cambiare la storia dell'uomo, potrebbe essere tutto frutto del caso. Secondo le ipotesi formulate da Irina Aref'eva e Igor Volovich, due studiosi russi – riprese dal settimanale britannico New Scientist – il LHC potrebbe infatti rivelarsi la prima macchina del tempo mai costruita dal genere umano, perché in grado, data la sua potenza, di piegare lo spazio-tempo creando una sorta di “cunicoli” attraverso i quali viaggiare nel tempo.

Ora, il New Scientist chiarisce subito che non sarà possibile andare in vacanza nel futuro entro il prossimo Natale.

La natura di queste teorie è, infatti, squisitamente ipotetica. La madre di tutte le teorie che hanno cercato di dimostrare la fattibilità di tali viaggi è la teoria della relatività di Einstein – il primo a dirci che nel nostro universo sono presenti quattro dimensioni, l'ultima delle quali è appunto il tempo. Massa ed energia – in dosi spettacolarmente massicce – possono influenzare la dimensione del tempo. Quindi è arrivata la teoria dei “cunicoli” – che attraversano come delle gallerie i cicli temporali presenti nello spazio-tempo.

E qui entra in ballo l' LHC. Secondo Irina Aref'eva e Igor Volovich, l'acceleratore di particelle del CERN potrebbe creare dei cunicoli spazio-temporali e così permettere alcune forme di viaggio nel tempo – quantomeno a livello molecolare. “Ci siamo resi conto – ha detto Aref'eva – che i cunicoli possono anche venir creati inseguito a delle collisioni molecolari”, ovvero ciò che accade in un acceleratore di particelle. Ovviamente, la questione, a livello pratico, si complica moltissimo. “Un cunicolo è una specie di protuberanza che fuoriesce dal normale corso del tempo, come il manico di una tazza da té”, spiega Francisco Lobo, dell'università di Lisbona.

“Se si vuole trasformare un cunicolo in una macchina del tempo bisognerebbe fare in modo che le due estremità del manico aderiscano alla 'tazza' esattamente nel punto giusto”. Un'operazione che non siamo in grado di fare al momento – e nemmeno in un prevedibile futuro. Eppure, potrebbe esserci un giorno in cui si scoprirà il modo per far 'crescere', 'stabilizzare' e quindi 'manipolare' all' uopo un cunicolo in modo da viaggiare nel tempo. Ma in quel caso, i viaggiatori di quel tempo lontano potrebbero tornare solo al 2008, comparendo al Cern di Ginevra: l'ipotesi, infatti, é che si possa tornare indietro solo al punto dove si sono aperti i 'cunicoli'.

fonte:www.aliendreams.it

2008 – L'Anno Zero per i viaggi nel tempo ultima modifica: 2008-02-26T11:04:40+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico