21 Dicembre 2012: Romanzo e Realtà

planetorbits1Il Corpo Arcobaleno

Esistono oltre 180000 casi documentati di persone passate al “Corpo Arcobaleno” solo in Tibet e in India. Questo fenomeno è arrivato fino ai giorni nostri. Come rivelo in The Source Field Investigations, è stato visto e studiato da Padre Tiso, un sacerdote cattolico e da membri dell’esercito cinese di recente. In ognuno di questi casi, un essere umano in carne e ossa si è trasformato in “Corpo di Luce” e ha guadagnato la capacità di passare tra questo mondo fisico e l’aldilà. In alcuni casi, le persone si sono trasformate di colpo, spontaneamente. Tuttavia, in molti altri casi, i loro corpi sono divenuti gradualmente pura luce, avvolti in un telo, in un periodo di sette giorni.

Lavoro spirituale molto avanzato

Queste persone lavoravano tutte con discipline spirituali molto avanzate, non è accaduto nulla di “casuale”. Stavano meditando, contemplando e sforzandosi al massimo per amare, perdonare e accettare sè stessi e gli altri, vedendo l’Universo e la loro più grande identità, come l’Uno Infinito Creatore. Sono arrivati ad un punto in cui hanno appreso cosa ci insegni questo livello di esistenza. Questo ha permesso loro di passare allo stato di “Ascesi”. Questo non è ciò che accade quando la maggior parte di persone muore e non si tratta del “Corpo di Luce” che abbiamo naturalmente dopo la morte fisica. Si tratta letteralmente di un balzo quantistico dell’evoluzione umana. Padre Tiso ha voluto studiare più seriamente questo fenomeno, sentiva che questa conoscenza avrebbe aiutato la trasformazione delle vite e dei percorsi spirituali nel mondo occidentale.

Antichi insegnamenti sull’Ascensione

Oltre 30 culture antiche del mondo, ricevevano lo stesso messaggio. Venivano spinti a studiare il ciclo di 25920 anni della Terra, abbiamo scritto di questo nei nostri recenti articoli su divinecosmos.com, nel blog di David. Questo messaggio era “codificato” in varie antiche mitologie, usando simbolismo e dettagli tecnici, inclusi numeri specifici. Questi messaggi erano nascosti in modi che i popoli locali non capivano. Queste culture ottenevano sempre queste informazioni da “Dei” dall’aspetto umano con capacità straordinarie, come telepatia, telecinesi e levitazione. Ripetutamente, veniva loro detto che alla fine di tale ciclo si verifica un cambiamento, che ci permetterebbe di sviluppare le stesse abilità di quei maestri. Invece di dover meditare in una caverna per 40 anni, alla fine di quel ciclo, il cambiamento è automatico, sempre se siete pronti. La prima volta ho letto di questo messaggio “codificato” nel classico di Graham Hancock, Fingerprints of the Gods, dopo aver completato il college nel 1995. Si tratta di un punto cardine del mio enorme lavoro di ricerca, che trovate in The Source Field Investigations. Nonostante i molti studi che hanno portato a questa scoperta, difficilmente viene discussa. Ad oggi l’ho portata sotto i riflettori diverse volte nei miei video e articoli, da alcuni anni.

I dati storici supportano la Finestra temporale del 2012

Il “riavvio” del ciclo, nel momento in cui ci spostiamo nell’Era dell’Acquario, era atteso attorno all’anno 2012 nell’astrologia occidentale. Ogni “Era dello Zodiaco” dura 2160 anni, fino ad un totale di 25920 anni. Non stiamo entrando ora in una nuova Era dello Zodiaco, bensì stiamo iniziando un ciclo interamente nuovo di 25920 anni. Anche la corrispondenza tra questo punto di svolta e il Calendario Maya, dal lato opposto dell’Atlantico, in un’area che sarebbe isolata, è stata sempre affascinante.

Nel Calendario Maya, il nuovo ciclo inizia attorno al 21 Dicembre 2012. Le profezie antiche indicano chiaramente che questo ci porterà in una Era Dorata. Le profezie dell’Era Dorata sono grandiose. Esse vanno molto oltre l’idea tecnologica in stile smartphones e accesso internet. In questo mondo, sviluppiamo tutte le abilità che una volta vennero viste solo negli “Dei”.

La serie della Legge dell’Uno

Sei mesi dopo aver appreso di questa “codifica” mondiale della profezia sull’Era Dorata, completa di linea temporale, nel libro di Graham Hancock, ho iniziato a leggere la serie della Legge dell’Uno. Fino ad oggi risulta il materiale canalizzato più impressionante che conosca. Molto del channeling non sembra credibile, ogni fonte ha la sua mitologia e collettivamente sono contraddittorie. Praticamente devi scegliere a chi credere e ignorare il resto per la tua salute, sempre che tu voglia interessartene. Tuttavia, la serie della Legge dell’Uno dichiarava specifici punti scientifici, questi dati confermavano diverse cose che avevo appreso studiando circa 300 libri negli anni precedenti e che avrebbero descritto “scoperte originali”.

Il “Raccolto”, altro nome per la trasformazione del mondo

L’intera serie della Legge dell’Uno è costruita attorno all’idea che qualcosa di meraviglioso dovrebbe accaderci presto, qualcosa che chiamano “Raccolto”. Viene data una linea temporale, circa 30 anni dopo il 1981, entreremo più avanti nei dettagli. Quando leggete i dati nella serie della Legge dell’Uno, sembra molto chiaro che il “Raccolto” si riferisce ad un evento mondiale. Dopo questo evento, molti di noi potranno raggiungere lo stato del Corpo Arcobaleno, detto spesso “Ascensione”.

I testi mistici delle Sibille trasmettono la stessa profezia

In The Source Field Investigations presento numerosi dati che mostrano la stessa profezia in molte antiche culture, inclusi i Testi Mistici delle Sibille da cui è stato preso il “Novus Ordo Seclorum” nel Grande Sigillo degli Stati Uniti.

Novus Ordo Seclorum

 

Ho discusso questo testo anche nel video The Source Field Investigations ora arrivato a 812291 visite.

Altro ancora sul Testo delle Sibille

Questo testo venne canalizzato dalla Sibilla di Cuma, una psichica molto precisa, attorno al 539 A.C. Venne da subito considerato il più grande tesoro di tutta la storia di Roma. Il governo di Roma lo tenne segreto. Questo libro conteneva una linea temporale cronologica degli eventi che sarebbero accaduti a Roma, incluso il periodo esatto e le descrizioni criptiche di quanto sarebbe avvenuto. Questo era una enorme minaccia, chiunque avesse voluto invadere Roma avrebbe potuto usarlo con devastante efficacia, quindi venne considerato altamente classificato. Venne rinchiuso nel Tempio di Giove, dietro vari livelli di guardie armate, nell’equivalente antico dell’Area 51.

Testo specifico dalle profezie delle Sibille

La migliore fonte online di questo testo, apparso anche nella quarta egloga di Virgilio, si trova nella pagina del MIT dell’Internet Classics Archive.

Ecco alcuni degli elementi più forti di questa profezia:

classics.mit.edu

E’ arrivata l’ultima età dell’oracolo cumano:
il grande ordine dei secoli nasce di nuovo.

“Il grande ordine dei secoli nasce di nuovo.” ridotto in “Novus Ordo Seclorum” sul dollaro USA

Questo si riferisce chiaramente al ciclo di 25920 anni

Vediamo cosa accade immediatamente dopo la parte citata dai Padri Fondatori dell’America.

Nuova razza di uomini mandati dal cielo

Diventa più interessante ora, perchè sembra che degli esseri ET/Angelici si mostrino chiaramente sulla Terra:

classics.mit.edu

E già ritorna la vergine, ritornano i regni di Saturno,
già la nuova progenie discende dall’alto del cielo.

Tu, o casta Lucina, proteggi il fanciullo che sta per nascere,
con cui finirà la generazione del ferro e in tutto il mondo
sorgerà quella dell’oro: già regna il tuo Apollo.

I termini “Razza Dorata” ed “Era Dorata” sono intercambiabili, come spiego in The Source Field Investigations.

Questo sembra un chiaro riferimento ad un evento mondiale legato al Corpo di Luce.

Profezie ancor più esplicite su chi diverremo

Continuiamo da un altro punto poco dopo questo e vediamo:

classics.mit.edu

Sotto di te console inizierà la gloria di quest’era,
o Pollione, e i grandi mesi cominceranno a trascorrere.
Con te guida, se resteranno vestigia dei nostri delitti,
esse saranno vanificate e le terre sciolte da perpetua paura.
Egli riceverà la vita degli dei, egli vedrà gli eroi
misti agli dei, ed egli stesso apparirà ad essi,
e reggerà l’orbe pacato dalle virtù patrie.

Questa è una profezia di un evento molto positivo. La Terra viene liberata da una paura incessante. Gli “Dei” si uniscono all’umanità. Quindi noi “riceviamo la vita degli dei” e “veniamo visti come loro”. Ci viene anche data una finestra temporale, attorno alla fine del ciclo di 25920 anni.

Altri riferimenti al punto finale del ciclo

Vicini alla fine della Quarta Egloga di Virgilio, che cita direttamente questo più grande tesoro di Roma, vediamo altro chiaro riferimento al ciclo di 25920 anni. Nello specifico, vediamo un riferimento al “tottering of the world’s orbed might”.

Questo sembra riferirsi al lento movimento dell’asse della Terra durante il ciclo.

classics.mit.edu

Sarà già tempo di raggiungere gli alti onori,
o cara prole degli Dei, o grande rampollo di Giove!
Guarda il mondo che scuote la convessa mole,
e le terre e le distese del mare, e il profondo cielo!

La discussione sul “Raccolto” è intrecciata nell’intera serie

Questo stesso evento imminente viene discusso nell’intera serie della Legge dell’Uno, dalla prima all’ultima sessione ed è chiamato “Raccolto”. E’ chiaro che la principale ragione per cui queste civiltà ET di alto livello si trovano qui è per aiutare il maggior numero di persone a “laurearsi” in questo evento. Tutti i diversi “Dei” che hanno visitato e civilizzato antiche culture e hanno codificato questa profezia nei loro miti, erano tutti membri della “Confederazione di Pianeti al Servizio dell’Uno Creatore”, secondo i termini della Legge dell’Uno. Quindi l’informazione inserita nella Sibilla di Cuma e infine arrivata sul Grande Sigillo degli Stati Uniti, è nata molto probabilmente come messaggio positivo della Confederazione. Il governo Romano ha considerato questi testi come il suo tesoro più grande. E’ interessante che nonostante il loro accurato contenuto profetico, i Romani non siano riusciti ad usarlo a proprio favore. Penso che la Confederazione abbia reso interessante il contenuto dei libri per attrarre la loro attenzione, in modo che li conservassero fino ai nostri tempi.

Cos’è la Confederazione?

La fonte della Legge dell’Uno ha dichiarato il credo della Confederazione nella prima frase espressa tramite Carla Rueckert:

1.0 La Confederazione dei Pianeti al Servizio dell’Infinito Creatore ha solo una dichiarazione importante.
Questa, nostri amici, come sapete, è: “Tutte le cose, tutta la vita, tutta la creazione è parte di un solo pensiero originale”.

La composizione esatta della Confederazione la leggiamo nella Sessione 6:

6.24 Sono uno dei membri della Confederazione dei Pianeti al Servizio dell’Infinito Creatore.

Ci sono circa 53 civiltà, che comprendono circa 500 complessi di coscienza planetaria in questa Confederazione

Questa Confederazione contiene anche quelli del vostro pianeta che hanno raggiunto dimensioni oltre la terza. Contiene entità planetarie del vostro sistema solare ed entità planetarie di altre galassie. E’ una vera Confederazione nel senso che i suoi membri non sono uguali, ma alleati nel servizio secondo la Legge dell’Uno.

Più avanti vedremo cosa intendono per “altre galassie”. Loro NON intendono qualcosa al di fuori della Via Lattea. Questa è stata una delle cose più confuse che ho affrontato nel leggere la serie nel 1996.

Un balzo quantico circa 30 anni dopo il 1981

La serie della Legge dell’Uno dice specificamente che ci sarà un “balzo quantico”, che cambia le leggi fondamentali della fisica per come le conosciamo, circa 30 anni dopo il gennaio 1981.

6.16 Intervistatore: Qual’è la posizione di questo pianeta rispetto alla progressione del ciclo ora?

Ra: Sono Ra. Questa sfera ora è nella vibrazione di quarta dimensione. Il suo materiale è confuso a causa dei complessi di memoria sociale nella sua coscienza. Non ha fatto una transizione facile nelle vibrazioni che si avvicinano. Quindi ci saranno alcuni inconvenienti.

6.17 Intervistatore: Questi inconvenienti sono imminenti?

Ra: Sono Ra. Questi inconvenienti o complessi vibratori disarmoniosi, sono iniziati anni fa nel vostro passato. Continueranno per circa 3 oh, 30 dei vostri anni.

6.18 Intervistatore: Dopo questo periodo di trent’anni, assumo che ci sarà un pianeta di quarta dimensione o quarta densità. E’ corretto?

Ra: Sono Ra. E’ così.

6.19 Intervistatore: E’ possibile stimare quale percentuale della presente popolazione abiterà il pianeta di quarta densità?

Ra: Non c’è ancora il raccolto, quindi la stima non ha significato.

Il Calendario Maya e il 2012 non è mai stato discusso

Non sono mai andati oltre questi dettagli. Il Calendario Maya non è mai stato citato. Il 2012 nemmeno. Queste cose erano quasi sconosciute nel 1981, anche per i membri del gruppo L/L Research, che ha prodotto la serie della Legge dell’Uno. Questa idea dello spostamento dimensionale combacia perfettamente con le profezie della Sibilla di Cuma. Spiega anche la profezia dell’Era Dorata incorporata nelle mitologie di oltre 30 culture antiche, come rese noto Graham Hancock nel 1995.

Calendario Maya e Cicli di Tempo

Semplicemente stiamo seduti ad “attendere la magia” una volta conosciuta questa informazione? Io di certo non l’ho fatto. C’era abbastanza materiale per montare una indagine approfondita e scientifica per capirlo a pieno. Un indizio intrigante che trovai inizialmente, fu che il Calendario Maya di 5125 anni, è quasi esattamente un quinto di questo ciclo di 25920 anni. Spesi molti anni per capirne il funzionamento, il motivo e la causa.

Ogni ciclo del calendario Maya corrisponde a orbite planetarie

Mentre scrivevo The Source Field Investigations, ho scoperto che ogni sotto-ciclo del Calendario Maya, 260 giorni, 360 giorni+5, 7200 giorni (19,7 anni) e 144000 giorni (397,4 anni), era direttamente sincronizzato con le orbite nel nostro sistema solare. Lo “tzolkin” di 260 giorni appare più apertamente nei cicli Mesoamericani. Robert Peden, professore Australiano, ha scoperto che 260 giorni è il numero più piccolo possibile che connette tutte le orbite dei pianeti interni I Maya costruirono un intero sistema di divinazione attorno a questo, tracciando un ciclo di 20 giorni e di 13 giorni allo stesso tempo. Ogni giorni di ogni ciclo ha un significato particolare, come nell’astrologia. Gli effetti che sperimentiamo cambieranno con l’intersecarsi di questi due cicli nel periodo di 260 giorni.

Molto Strano…

Gli astronomi convenzionali non crederanno mai che esista un ciclo come questo. Le orbite planetarie non dovrebbero essere così precisamente connesse, come ingranaggi di un grande orologio cosmico. Come può avere un comune denominatore, qualcosa di così apparentemente complesso come le orbite dei pianeti? Peden ha scoperto questo nel 1981 e non l’ha pubblicato fino al rilascio gratuito online del 24 maggio 2004. Infine, ho concluso che nulla è casuale nel nostro Sistema Solare. Tutto ciò che vediamo ora è il risultato di un sistema molto intricato, perfetto al secondo, che iniziamo solo ora a capire.

Calendario Maya e Realtà Geometrica

Quindi se il Calendario Maya traccia questi cicli di tempo che corrispondono a orbite planetarie, come sono nati prima di tutto questi cicli? Perchè ci sono quasi esattamente cinque cicli del Calendario Maya in uno di 25920 anni? Fino alla scorsa estate ho cercato una sorta di struttura energetica che potesse letteralmente guidare queste orbite e interconnetterle. Diciamo che invece di muoversi ciecamente nello spazio, il nostro Sole si muova attraverso una matrice invisibile di qualche tipo, che guida letteralmente questi cicli, incluso quello di 25920 anni.

Noi orbitiamo attorno ad una quasi invisibile stella “nana bruna”

Lo scorso anno, prima di partire per la Nuova Zelanda e l’Australia, ho capito che il nostro Sole doveva orbitare attorno ad una “nana bruna” compagna, come alcuni studiosi ipotizzano. Le forze naturali prodotte dalla nana bruna, che discuteremo fra poco, ci darebbero tutta la struttura che ci serve per guidare energeticamente queste orbite planetarie e sincronizzarle. Questa grande orbita del nostro Sole attorno ad un’altra stella, sconosciuta alla maggioranza nel nostro mondo moderno, diviene quindi come la molla principale e l’asse centrale di un orologio.

La geometria appare quando l’orbita del sole è modellata in un cerchio

Diciamo che il Sole orbiti attorno ad un’altra stella, non abbastanza luminosa da essere visibile. Diciamo quindi che possiamo arrotondare questa orbita in un cerchio perfetto, per mostrarla in una forma “idealizzata”. La lunghezza del ciclo del Calendario Maya diviene una geometria perfetta a cinque lati, se il nostro Sole orbitasse un’altra stella in un ciclo di 25920 anni.

pentagon 5125 years Mayan Calendar

Questa geometria può essere la ragione nascosta del funzionamento del Calendario Maya, è la molla principale, l’asse centrale, nell’orologio cosmico. Questo era il grande pezzo mancante nella mia ricerca di The Source Field Investigations. Parte di questo lavoro è apparsa anche nel libro Divine Cosmos sul mio sito per mostrare la geometria sottostante alla nostra realtà.

Come la geometria si incastra nel disegno?

Vediamo la geometria che appare in varie forme nelle scienze naturali. La troviamo nella struttura dei nuclei atomici e nei gruppi di nuclei detto “microclusters”. La vediamo anche nella struttura sottostante ai continenti e alle montagne sulla Terra, detta “Griglia Globale”. Inoltre appare nel posizionamento delle orbite planetarie. Ho perso il “gran finale” quando ho scritto The Source Field Investigations. Non ho capito cosa sperimentasse il nostro Sole nel muoversi attraverso lo spazio. Una volta risolto il mistero, mi sono molto emozionato. Con le basi che avevo già, sapevo che si trattava del pezzo finale del puzzle che aspettavo. Ora voglio portarvi in un viaggio attraverso alcuni dati che trovate in The Source Field Investigations e che mi hanno aiutato a riscoprire questa conoscenza.

La geometria delle orbite planetarie

Anche se questa non è una nozione scientifica “popolare”, possiamo già provare che il nostro Sole genera onde di energia geometriche che strutturano e guidano le orbite dei pianeti nel nostro sistema solare. La spaziatura geometrica tra le orbite planetarie è stata di recente provata da John Martineau, in A Little Book of Coincidence in the Solar System. Questo è discusso in dettaglio nel libro Source Field. Martineau ha usato tecnologia informatica moderna per modellare le orbite in cerchi perfetti e confrontarne le relazioni. Le orbite planetarie probabilmente sarebbero perfettamente circolari allo stato naturale, ma il gas, le polveri e la pressione gravitazionale della galassia le trasforma in ellissi, mentre giriamo attorno al Centro Galattico. Cosa importante, un cerchio perfetto è anche l’equatore di una sfera perfetta, se estendete in tre dimensioni.

Il Tetraedro tra Mercurio e Venere

La relazione più semplice e ovvia è il tetraedro. Questo appare come geometria “piatta” in 2D, nella relazione triangolare tra Mercurio e Venere:
mercury-venus
Per vedere il tetraedro, dovete trasformare questo triangolo nella base di una piramide, aggiungendo un quarto punto sopra la sua metà e connettendo tutto. Ora avete una piramide a quattro lati, dove ogni faccia è un triangolo equilatero.

Venere, Marte e la Terra

Qui vediamo un diagramma dal libro di Martineau, che mostra le incredibilmente precise relazioni geometriche tra le orbite di Venere e Marte e quelle della Terra e di Marte, modellandole in cerchi perfetti.

Venere Marte Terra

 

Durante il movimento dei pianeti, queste geometrie si muovono con essi. Grazie alle correnti di pressione gravitazionale, ogni pianeta rimarrà sempre “bloccato” nell’angolo della geometria mentre ruota attorno al Sole. Questo sarà un punto molto importante, come vedremo presto.

Ci sono cose molto più grandi che si muovono oltre ai pianeti

Abbiamo ora una visione molto diversa delle orbite nel nostro sistema solare, tenendo presente queste cose. Se guardate solo ai pianeti, vi perdete completamente il movimento di questi schemi energetici tutti incastrati come in una cipolla. Il libro di Martineau prova che tutte queste relazioni esistono nel sistema solare e lo fa con molta precisione, attorno al 99.9%.

La Terra e Giove

Anche la relazione tra la Terra e Giove può essere modellata con la geometria, per esempio. L’orbita della Terra è nella sfera interna e l’orbita di Giove è nella sfera esterna nel prossimo diagramma.

planet_platonics

 

Ricordate, molte delle geometrie che vediamo, nel sistema solare interno, rientrerebbero in questo piccolo cerchio centrale. Infatti, tutti i pianeti interni rientrano in questi schema, se disegnamo un’altra sfera attorno al piccolo subo a sinistra. La sfera attorno a questo cubo ora è della esatta larghezza dell’orbita di Marte. Vediamo una precisa relazione geometrica tra le orbite della Terra e di Giove. Potete anche unire cubi o tetraedri per vedere lo schema, come ha fatto Martineau ed è matematicamente perfetto.

planet_platonics

 

Simili relazioni continuano attraverso Saturno, Urano, Nettuno e Plutone, mentre i pianeti si muovono, con essi si spostano anche queste geometrie. E’ incredibile che questa scoperta sia rimasta fuori dalla scienza ufficiale fino ad ora, specialmente quando consideriamo come questa stessa geometria appaia in tanti altri posti.

I Solidi Platonici

Ognuno di questi schemi geometrici, che siano nei nuclei atomici, nei microclusters, nella Griglia Globale o nelle distanze tra pianeti, è uno dei cinque “Solidi Platonici”.

platonics

 

Perchè questi schemi appaiono così regolarmente in natura? Mi sono serviti anni per rispondere. Uno dei primi indizi è stato che i matematici sapevano che tali forme sono più “simmetriche” di altre geometrie 3D.

I fluidi vibranti creano geometria

I Solidi Platonici sono i modelli “armonici” più fondamentali che appaiono facendo vibrare un fluido. Questo venne scoperto dal Dr.Hans Jenny, che vide forme simili apparire nell’acqua fangosa. L’acqua conteneva particelle di sabbia, che normalmente si diffondeva ovunque rendendola semplicemente sporca. Facendo in seguito vibrare l’acqua con frequenze sonore “pure”, le particelle si disponevano misteriosamente in geometrie, lasciando zone di acqua pura:

cymatics_comp
Queste forme rimanevano stabili grazie al permanere della vibrazione, per poi cambiare disposizione con la modifica della frequenza utilizzata. Potete vederlo nell’immagine a sinistra, una serie di cubi 3d, che cambia a destra. Ora vediamo due piramidi tetraedriche, che formano una stella a sei punte di Davide.

Il grande segreto della meccanica quantistica

Il grande segreto è che “materia oscura”, “energia oscura”, la “schiuma quantistica”, ecc..l’energia che molti scienziati ora credono essere la fonte della materia, possiede proprietà simili a quelle dei fluidi. Questa energia la chiamo Campo Fonte e ho provato che “pensa”. Il Campo Fonte è, letteralmente, la manifestazione energetica della Mente Universale. Le vibrazioni di questo “fluido universale” creano modelli geometrici. Ogni vibrazione nel fluido, ogni cambiamento nel suo stato di base, è ciò che chiamiamo pensiero. Qual’è stata la “singola (e) unica affermazione importante” della Confederazione, nella Sessione 1 della serie della Legge dell’Uno?

1.0 La Confederazione dei Pianeti al Servizio dell’Infinito Creatore ha solo una dichiarazione importante. Questa, miei amici, come sapete, è “Tutte le cose, tutta la vita, tutta la creazione è parte del pensiero originale”.

Vibrazioni geometriche della “MENTE” formano atomi e molecole

A livello quantistico, queste vibrazioni geometriche del Campo Fonte, della Mente Universale, divengono atomi e molecole. Il Dr.Robert Moon, che fu parte di un piccolo gruppo a cui venne assegnato lo sviluppo della bomba atomica nel Manhattan Project, scoprì questa geometria nei nuclei degli atomi nel 1987. Il Dr.Moon risolse molti diversi problemi della fisica quantistica sviluppando questo modello.

Non ci sono particelle nell’atomo, solo vibrazioni geometriche di una energia simil-fluida nascosta

Nel modello di Moon, non ci sono particelle nell’atomo. Ogni protone nei nuclei è semplicemente un angolo di una forma geometrica. L’ossigeno, per esempio, ha otto protoni. Un cubo ha otto punti, quattro nel quadrato sopra e quattro nel quadrato sotto.

moon model

 

Anche il nucleo dell’atomo ha in sè dei “gusci”, nel nuovo modello di Moon. Finita di costruire la geometria, se arriva altra energia, si forma un’altra geometria attorno alla prima.

Mettere assieme il nucleo nel nuovo modello

Questo diagramma è una sezione dell’interno dell’atomo di ferro. Tutte queste forme che vedete saranno nascoste nel nucleo, a strati. Avete otto protoni al centro, che formano un cubo. Di per sè sarebbe ossigeno, noi dipendiamo dal respirare questi piccoli cubi, momento per momento.

moon model

 

Quindi avete un ottaedro, con sei angoli e forma un diamante. Unite questi sei punti con gli otto punti nel cubo e avete il silicio, con 14 protoni. Il silicio è il secondo elemento più abbondante sulla Terra dopo l’ossigeno, secondo la ricerca del Dr.Moon. Anch’esso è molto essenziale per la sopravvivenza della vita biologica.

Poi viene il Ferro..

Il “guscio” seguente che si forma è l’icosaedro, che ha 12 punti. Sommate questi 12 punti ai 14 di prima e ora avete il ferro, con 26 protoni.

moon model

 

Il ferro crea campi magnetici naturali molto forti, se i suoi nuclei sono allineati. Questo sembra essere risultato diretto della simmetria dei nuclei nel ferro. Se avete un chiodo di ferro e lo colpite con un magnete, potete allineare queste piccole forme icosaedriche in direzione nord-sud. Ora il vostro chiodo sarà un magnete.

Quindi abbiamo il palladio

Per vedere come prosegue il modello di Moon, dobbiamo costruire un altro guscio. Questa volta ha la forma del dodecaedro, con altri 20 punti:

moon2

 

A questo punto abbiamo il Palladio, con 46 protoni. Prendete i 26 protoni del ferro e aggiungete 20 punti del dodecaedro. Tecnicamente, ogni nucleo di palladio contiene altre tre strutture nascoste nel dodecaedro esterno, ovvero l’icosaedro, l’ottaedro e il cubo. Il Palladio è molto interessante, perchè se lo mettete in un bagno liquido di idrogeno pesante, ottenete molto più calore di quanto suggeriscano le leggi della fisica. Il Palladio è l’ingrediente magico della “fusione fredda”. Il Dr.Robert Moon ovviamente non aveva idea nel 1987, che questo sarebbe stato scoperto, tuttavia non era estraneo alla fusione, essendo informato dei grandi segreti del governo USA nella Seconda Guerra Mondiale.

Cosa significa?

Questo nuovo modello spiega anche come gli atomi possano sembrare “onde” e “particelle” contemporaneamente. Sembrano particelle, perchè sono fatti di energia “fluida” che vibra. Se misurate l’energia come onda, vedrete un’onda, se cercate una particella, vedrete uno di questi punti geometrici e troverete un protone. Infine, questo significa che tutto quanto vediamo nell’Universo è energia in vibrazione. Nulla esiste realmente come oggetto solido. Il mistero diviene più profondo quando vediamo che potete creare le vostre vibrazioni geometriche in questa energia fluida, che chiamo Campo Fonte, con i vostri pensieri. Potete attirare “magneticamente” certe cose verso di voi, come nella Legge dell’Attrazione. Facendo pratica, potreste usare questo potere per fare levitare oggetti con la mente o manifestare oggetti fisici dall’aria.

Voi siete il Campo Fonte, Voi siete l’Universo

I Grandi Maestri come Gesù riuscirono a farlo, perchè capirono il grande segreto: che loro Sono il Campo Fonte. I pensieri sono cose. Oppure, come il giovane studente dell’Oracolo dice a Neo nel film di Matrix:

Studente: Non cercare di piegare il cucchiaio. Questo è impossibile. Invece..afferra la verità.
Neo: Quale verità?
Studente: Non esiste il cucchiaio.
Neo: Non esiste il cucchiaio?
Studente: Allora vedrai che non è il cucchiaio a piegarsi, ma sei tu stesso.

Le vibrazioni interne al sole, creano i gusci orbitali

Nel caso del nostro sistema solare, il Sole produce al suo interno molte vibrazioni e anche in superficie. Questa è detta “Sismologia Solare”. La superficie mostra cicli regolari di oscillazioni, come ha mostrato il Dr.David Guenther, professore del Dipartimento di Astronomia e Fisica alla St. Mary’s University di Halifax, Nuova Scozia. Le osservazioni iniziali che portarono a questa scoperta, avvennero nel 1962, grazie a Leighton, Noyes e Simon. Scoprirono che la superficie del Sole si alzava e abbassava, in cicli di circa cinque minuti. La superficie del Sole si alza e abbassa di pochi metri ogni cinque minuti. Questo è più che sufficiente per creare onde nel Campo Fonte simile ad un fluido, che riempe lo spazio nel nostro sistema solare.

Controllate la geometria

Guardate come la superficie del Sole si alza e abbassa in queste immagini del Dr.Guenther. Queste sono solo quattro di oltre un milione di “oscillazioni” diverse, altra parola per dire vibrazioni, nel Sole, a varie profondità. Notate che ognuno di questi movimenti forma chiaramente due tetraedri, che si interscambiano dall’interno all’esterno, avanti e indietro ogni cinque minuti:
pm30pm31pm32

pm33

Ovviamente la superficie del Sole non si muove in modo così marcato, ma possiamo vedere la geometria del tetraedro quando il Dr.Guenther ne estende i modelli

Come si formano le orbite planetarie grazie a questo?

Queste “vibrazioni” nel Sole creano increspature che si muovono nell’energia “fluida” del nostro sistema solare. Le onde quindi rimbalzano sul confine gravitazionale esterno del sistema solare e tornano verso il Sole. Lungo la via, queste “onde” si scontrano tra loro e formano schemi di interferenza. Questi schemi sono quelli che creano i campi di forza geometrici che tengono i pianeti in posizione. Questa è la forza di gravità. Non è solo attrazione verso il Sole, ma anche spinta che distanzia dal Sole, una danza di spinta e tirata continue, verso l’esterno e l’interno.

La Legge dell’Uno mi ha suggerito

Eccovi una interessante citazione dalla Legge dell’Uno che ho letto nel 1996. Questa mi ha suggerito il suddetto effetto nel Sistema Solare. La fonte descrive questa azione ritmica nella prima stella dell’Universo, il “sole centrale”:

27.6 L’infinito intelligente ha un ritmo, o un flusso, paragonabile a quello di un cuore gigante che ha inizio con il sole centrale, come tu potresti pensare o immaginare, e la presenza del flusso è inevitabile, come una marea di esistenza senza polarità, senza finito; il Tutto, vasto e silenzioso, pulsa verso l’esterno, focalizzandosi all’esterno e all’interno fino a che le focalizzazioni sono complete. L’intelligenza o coscienza delle focalizzazioni (foci) ha raggiunto uno stato in cui la loro, diciamo, natura spirituale o massa le richiama sempre più all’interno, finché tutto è riunito. Questo è il ritmo della realtà di cui parlavi. I ritmi di base dell’Infinito Intelligente non presentano alcuna distorsione. I ritmi sono coperti dal mistero, perchè sono esseri in sè.

La Gravità è il Segreto

La gravità è causata dal flusso di questa energia “fluida” in un pianeta. La gravità E’ il Campo Fonte. Questo flusso costante di nuova energia è ciò che permette al pianeta di esistere, momento per momento. Questo flusso nutre ogni atomo con nuova energia, come dimostro in The Source Field Investigations. Serve moltissimo lavoro per dare sostanza a questa affermazione e non posso rifarlo qui. Il Dr.Nassim Haramein ha provato che la fisica attorno ai nuclei di un atomo è praticamente la stessa della fisica attorno ad un buco nero, per esempio.

Altra grande citazione della Legge dell’Uno

La serie della Legge dell’Uno supporta anche il lavoro di Dewey Larson, che propose, negli anni ’50, che ci sia una realtà parallela dove il tempo è tridimensionale. Larson fornì molte evidenze dimostrate, io ho aggiunto altri dati per supportare questo concetto in The Source Field Investigations. La seconda metà del libro affronta questi nuovi modelli di tempo e spazio. Nella prossima citazione della Legge dell’Uno, la fonte supporta il lavoro di Larson. Tuttavia, dicono che una teoria completa necessiterà di gravità e vibrazione per risolvere tutti i misteri:

20.7 Intervistatore: La fisica di Dewey Larson è corretta?
RA: Sono Ra. La fisica del complesso di suoni vibranti Dewey è un sistema corretto fin dove è in grado di arrivare. Non prevede alcuni concetti. Tuttavia, coloro giunti dopo questa particolare entità, utilizzando i concetti di base della vibrazione e lo studio delle distorsioni vibrazionali, inizieranno a capire ciò che voi conoscete come gravità e quelle cose che voi considerate come dimensioni “n”.
Questi concetti devono necessariamente essere inclusi in un teoria fisica più universale.

“Luce Liquida” e/o “Energia Intelligente” che forma l’Universo

Ripeto, ho letto questo nel 1996. Mi sono serviti alcuni anni per trovare le prove scientifiche che l’Universo sia prodotto di una energia vivente e conscia che si comporta come un fluido e vibra. Queste vibrazioni creano le geometrie di cui discutiamo, dal livello quantistico in su. Questo è centrale nel modello scientifico della Legge dell’Uno.

sacred geometrycymatics

 

La geometria è la struttura nascosta della realtà. L’evidenza fisica è schiacciante. Sono soddisfatto perchè sono riuscito a “metterla assieme” e a diffonderla in varie lingue nel mio libro.

Una Connessione molto strana a “Stargates naturali” sulla Terra…

Questi stessi schemi geometrici appaiono nelle strutture e forme dei continenti e delle catene montuose sulla Terra e sono detti collettivamente “Griglia Globale”. La Griglia Globale è stata in origine scoperta, almeno in tempi moderni, da Ivan T.Sanderson. Sanderson non studiava le forme dei continenti, ma stava indagando su qualcosa di cosmico. Sanderson cercava dei vortici. Voleva trovare i luoghi sulla Terra dove navi e aerei spariscono nel nulla, come nel Triangolo delle Bermuda.

I vortici sono disposti geometricamente

Sanderson studiò i registri dell’aviazione e della marina, quelli che riuscì a trovare. Tutte le sparizioni si raggruppavano incredibilmente in punti equidistanti sulla superficie della Terra. Aggiungengo i poli nord e sud, ha sommato dodici punti. Connettendo i punti avete la geometria dell’icosaedro:

sanderson_grid

 

La Griglia ICOSA-DODECA

I russi hanno quindi “invertito” la geometria di Sanderson nel 1972. Se risvoltate un icosaedro, ottenete un dodecaedro, con dodici facce pentagonali, come vediamo nel diagramma dal libro di Martineau:

icos-dodec

 

I russi hanno aggiunto queste linee extra alla mappa di Sanderson e hanno creato la “Griglia Icosa-Dodeca”

grid_russian
Le catene montuose e quelle vulcaniche sottomarine combaciano

I russi sono rimasti sorpresi nel vedere come le geometrie naturali della Terra combacino con la griglia. In questo diagramma vediamo chiaramente che la dorsale medio-atlantica combacia col dodecaedro.
earthstar1992L’evidenza suggerisce che questa geometria venga creata dalle vibrazioni nel nucleo della Terra. Il fenomeno è molto simile al come nel Sole le vibrazioni creino forze geometriche che mantengono i pianeti al loro posto.

Il Dr.Athelstan Spilhaus ha scoperto indipendentemente la Griglia ICOSA-DODECA

Nel 1976 lo scienziato del NOAA e cartografo Dr.Athelstan Spilhaus, ha scoperto indipendentemente questo stesso schema geometrico, grazie al lavoro del Dr.Hanshou Liu, scienziato della NASA che ho intervistato e riportato su The Source Field Investigations. Spilhaus ha creato una mappa partendo da un punto centrale nel mezzo dell’Oceano Pacifico e ampliandola circolarmente. Tutta la terra e tutti gli oceani ora sono compresi da questo cerchio. Questo posiziona i continenti che formano l'”Anello di Fuoco” in un cerchio dentro un modello più ampio, evidenziando chiaramente la geometria della Terra:

spilhaus-icosa

Ogni antico monumento in pietra del mondo è costruito su questa Griglia

Gli scienziati russi che hanno scoperto la Griglia Icosa-Dodeca cercavano indizi nel mondo che potessero spiegarla. Hanno scoperto 3300 diversi monumenti e strutture costruite con blocchi di pietra, tutte in ogni continente tranne l’Antartico. Incredibilmente, le 3300 strutture sono state costruite direttamente sulle linee della Griglia Globale. Chiaramente questo non avviene per caso. E’ un fatto scientifico. Ora dobbiamo capirne il motivo. Sarebbe ridicolo pensare che sia una “coincidenza”. Chiaramente, chiunque le abbia costruite, le ha posizionate sulla Griglia Globale per una ragione molto importante.

Informazione altamente classificata

Non prima di incontrare persone che hanno lavorato in programmi “governativi” top-secret, nel complesso militare-industriale, ho potuto scoprire la scienza di questa Griglia Globale tenuta nella segretezza. Diversi insiders hanno confermato che The Source Field Investigations ha scosso la loro comunità, nessuno si aspettava che questa scienza sarebbe stata mai resa pubblica. Un badge militare che ho trovato suggerisce questa conoscenza della Griglia e la sua connessione ai Templari legati alla Massoneria e agli Illuminati:

schriever_defenders

Una citazione della Legge dell’Uno sulla Griglia Globale

Perchè piramidi e altre strutture sono state costruite sulla Griglia Globale? La risposta è nella serie della Legge dell’Uno, del 1981. Una delle ragioni principali è stata mantenere la Terra in moto stabile sul suo asse rotazionale, la modellazione scientifica l’ho scritta su The Source Field Investigations e spiegata nelle mie conferenze. La discussione su questo punto è troppo intricata per questo articolo, ma ha perfettamente senso nel modello.

Una citazione emozionante che rivela la geometria in funzione

L’emozione è stata grande quando ho letto questa citazione nel 1996, dato che già studiavo la Griglia Globale dall’anno prima:
14.7 Intervistatore: Cos’è una piramide di equilibrio?

RA: Sono Ra. Immagina i numerosi campi di forza della Terra nel loro preciso intreccio geometrico. Le energie scorrono nei piani della Terra, come voi li chiamate, da punti determinati magneticamente. A causa dell’aumentare della distorsione pensiero-forma nella comprensione della Legge dell’Uno, lo stesso pianeta sembrava essere potenzialmente equilibrato. Le piramidi di equilibrio furono caricate con i cristalli che attingevano l’adeguato equilibrio dalle forze di energia che scorrono nei vari centri geometrici di energia elettromagnetica che circondano e formano la sfera planetaria.

A questo punto sapevo già che la fonte della Legge dell’Uno era più informata riguardo la Griglia Globale e altro ancora, di quanto lo fossi io. Questo mi ha ulteriormente incoraggiato e assicurato per aver trovato una fonte in grado di spiegarmi tutto quello a cui mi stavo interessando.

“Stargates Naturali”

I 12 “punti vortice” di base scoperti da Sanderson, funzionano come “stargates naturali” che possono far sparire navi e aerei. Questi punti creano anche l’energia che “circonda e da forma alla sfera planetaria..nella loro rete geometrica”. Col tempo questo si è rivelato il più grande indizio, “portali” naturali. Potete letteralmente viaggiare nello spazio e nel tempo se finite in un portale, questi “portali”sembrano eventi casuali, ma non lo sono. Se sapete come si formano, potete calcolare esattamente quando arriveranno. Potete anche costruire monumenti in pietra che li attrarranno e li terranno in posizione per poterli usare. La parola “Piramide” deriva da “Fuoco nel Mezzo”. Abbiamo forti evidenze che questi “portali” si aprano durante vari allineamenti geometrici. Più questa energia si allinea, nel sistema solare in particolare e più alte sono le possibilità di formazione dei “portali”.

La scienza degli aspetti e delle congiunzioni che formano i portali

 I pianeti sono tenuti in posizione da forze geometriche, come sappiamo ora. Come i pianeti orbitano attorno al Sole, queste enormi forme geometriche invisibili sono in viaggio con loro. Questa geometria è una forza gravitazionale e in parte. viene creata dalle vibrazioni del sole. Un pianeta sarà sempre seduto su uno degli “angoli”, o punti, della geometria. Questa è la stessa ragione per cui le rocce rotolano giù da una collina. Le forze gravitazionali all’interno della geometria spingono un pianeta in uno dei “angoli” della sua corrispondente forma geometrica.

La geometra crea energia

Ogni pianeta si muove insieme ad una propria geometria di rotazione – su larga scala. Poiché i punti di queste diverse forme si incrociano l’un l’altro – chiamata aspetti in astrologia occidentale – maggiore energia fluisce nella Griglia Globale sulla Terra. Come se usassi un raggio laser per illuminare la Terra. Un semplice esempio potrebbe essere una congiunzione, in cui due pianeti sono uno sull’altro – rispetto alla loro posizione intorno al sole.

Ora, in questa nuova scienza, una congiunzione è anche un allineamento tra gli angoli di due diversi oggetti geometrici – come il cubo, il tetraedro, l’ottaedro, l’icosaedro e il dodecaedro. Sappiamo già che la maggior parte delle navi e degli aerei che spariscono sulla Terra, svanirà in uno dei dodici punti dell’icosaedro. Qualsiasi congiunzione planetaria crea ancora più energia, dentro e attorno alla Terra, che può aprire portali in questi stessi punti.

Micro-rotazioni nel campo gravitazionale

Questi aspetti e congiunzioni planetarie creano enormi picchi di energia nel Campo Fonte. Questi picchi di energia appaiono sotto forma di maggiori micro-rotazioni all’interno del campo gravitazionale, come spiego in The Source Field Investigations.. Questi picchi energetici temporanei aumentano notevolmente la possibilità di effetti “Portale” sulla Griglia Globale. Ciò è particolarmente probabile che si verifichi nei dodici punti principali scoperti da Sanderson. Più vortici energetici micro-rotanti fluiscono nella Terra in qualsiasi momento, e più probabile è che uno stargate naturale si apra. Gli Antichi sembravano essere ben consapevoli di come monitorare gli allineamenti planetari – come vediamo ora nei cicli del Calendario Maya. Avevano bisogno di sapere quando sarebbero apparsi questi portali, in modo da poter poi sfruttare il loro potere – e attirarli – con piramidi e cerchi di pietre. Un portale appare come un vortice sferico di energia, a volte visibilmente brillante. Discuto di queste sfere energetiche – e la loro notevole capacità di inviare oggetti e forme di vita attraverso il tempo –  in The Source Field Investigations..

Dinosauri viaggiatori del tempo?!?

Come esempio, ho un intero capitolo dedicato ai casi in cui i dinosauri possono avere effettivamente saltato avanti di milioni di anni a causa di questi “stargate naturali”.
Questo include le leggende del “dragone”, il Thunderbird e il Ropen come Pteranodonte; il mostro di Loch Ness come plesiosauro; il simil-brontosauro Mokélé-Mbembe in Africa, e lo Stegosauro cambogiano, che è stato scolpito in un tempio del 1138 AD:

cambodia_stegosaurus

Ritornando al ciclo di 25.920 anni

La serie della Legge dell’Uno discute ampiamente il “ciclo di 25.000 anni”. Dicono che questo è un modello di base che governa l’evoluzione di tutta la vita di terza densità – in ogni dato pianeta nella nostra galassia Via Lattea.

6.15 Intervistatore: Qual è la lunghezza, nei nostri anni, di uno di questi cicli attualmente?
Ra: Un ciclo maggiore è di circa venticinquemila [25.000] dei vostri anni.
Ci sono tre cicli di questa natura durante i quali coloro che sono progrediti possono essere raccolti al termine dei tre cicli maggiori. Cioè, approssimativamente tra settantacinque e settantaseimila [75-76,000] dei vostri anni. Tutti sono raccolti indipendentemente dal loro progresso, per quel periodo il pianeta si è mosso attraverso la parte utile di quella dimensione e inizia a cessare di essere utile per i livelli più bassi di vibrazione all’interno di quella [terza] densità.

Sembrerebbe che la fine del ciclo di 25.000 anni, sia anche un momento nella storia in cui avremo molto di più “portali” aperti – contemporaneamente. In realtà, questo può ben essere l’unico innesco energetico abbastanza potente per creare un magnifico cambiamento – un salto dimensionale in piena regola.

Raggiungeremo tutti il “corpo arcobaleno”, di solito alla fine di uno di questi cicli

Nel modello della Legge dell’Uno, ci sono letteralmente milioni di pianeti con esseri umanoidi nella nostra galassia Via Lattea. Ciascuno di essi è molto attentamente osservato e guidato da esseri in “densità” di esistenza più elevata. Gli umani su questi pianeti non dovrebbero rimanere in terza densità, forme di vita biologiche in carne e sangue per sempre. L’Universo è destinato a promuovere la nostra evoluzione – in stato di Corpo Arcobaleno- ad intervalli fissi di tempo, che coprono circa 25.000 anni. Ogni volta che uno di questi cicli finisce, si parla di “Raccolta” nei termini della Legge dell’Uno, come abbiamo visto sopra. Ogni pianeta di terza densità nella nostra galassia passa attraverso tre cicli di 25.000 anni prima di muoversi fuori dalla terza densità del tutto – e completamente in “Quarta densità”. Discuteremo cosa significa “quarta densità”, con le virgolette.

Il “GRANDE ANNO” di 25.920 orbite terrestri

Ora rivediamo esattamente ciò che sappiamo circa il ciclo di 25.000 anni. C’è molto di più di quanto troviamo nella serie della Legge dell’Uno. Tutti gli astronomi e astrofisici sono consapevoli che le stelle nel cielo notturno attraversano diverse posizioni – nel corso di 25.920 anni terrestri. Questa è la pratica, controparte fisica al ciclo di 25.000 anni discussa nella serie della Legge dell’Uno. Il Dott. Don Elkins a quanto pare non ne sapeva nulla, al momento, perché non ne ha mai parlato. Ecco un modo semplice per capire questo ciclo di 25.920 anni. Se si costruisce un tempio allineato ad una particolare stella in un giorno particolare – come il solstizio d’inverno del 21 dicembre – dopo 72 anni, sarà di un grado fuori allineamento. Ci sono 360 gradi in un cerchio. Se ci vogliono 72 anni per lo spostamento di un grado, e si moltiplicano il numero di anni per 360 gradi, si ottiene 25920 anni. Gli antichi chiamavano questo il “Grande Anno”. Lo hanno diviso in 12 sotto-cicli di 2.160 anni ciascuno. Ogni ciclo di 2.160 anni, si chiama “Era dello Zodiaco.”

I cicli della storia

Sto ancora seduto su una fucina di informazioni che ho cancellato da The Source Field Investigations. Esso rivela che la storia si ripete, con estrema precisione, in questi cicli di 2.160 anni – insieme ad altre unità di tempo. Ci sono voluti mesi di lavoro molto duro, 14 ore al giorno, per mettere tutto questo insieme, in primavera ed estate del 2010. E ‘stato estremamente difficile tagliare tutte quelle pagine – oltre 100 – dalla versione finale del libro. Ognuno dei cicli che sono stati scoperti nel nostro record storico sono perfette suddivisioni di 25.920 anni. Questo è il grande mistero. Il miglior esempio del ciclo di 2.160 anni viene trovato quando confrontiamo gli eventi della storia romana con eventi nella storia americana, 2.160 anni più tardi – a partire dal tardo 1890. Le corrispondenze sono notevoli – e si estendono ben oltre ogni ragionevole possibilità. Se volete leggere il materiale originale che ho usato per sviluppare tutto questo, potete trovarlo qui su Divine Cosmos – nel manoscritto inedito di Francois Masson

Cosa sono le età dello zodiaco, esattamente?

Questi cicli della storia suggeriscono che le “Ere dello Zodiaco” sono di gran lunga più interessanti e molto più importanti, rispetto a quanto la maggior parte di noi avesse mai creduto. Sì, teniamo ancora traccia di questi cicli – come facevano gli Antichi – ma noi abbiamo da tempo perso ogni ragione di pensare che abbiano un significato, al di là di un semplice mezzo per contare il tempo. Ora sappiamo che questi cicli non sono numeri arbitrari. La ripetizione sorprendente di molti dei più potenti eventi della storia rivela la verità. In qualche modo, le Ere dello Zodiaco stanno influenzando direttamente gli eventi che si svolgono sulla Terra.

Infine mettere tutto insieme

Il mio nuovo libro, The Synchronicity Key, ripristina oltre 100 pagine di ricerca mancanti e spiega come funziona nel dettaglio. Ora sto finendo il primo progetto per una data di rilascio in gosto 2013. Quello che state leggendo è un’anteprima di questo nuovo materiale – che sto anche legando insieme alle mie conferenze. In questa indagine sto delineando il materiale in una forma più semplice, e presto sarà sfumato in questa molto più grande sezione di lavoro. Fino all’estate dello scorso anno, ero molto frustrato perché non riuscivo a capire cosa stesse causando questi cicli della storia. Avevo passato anni a pensare e non riuscivo a trovare una risposta – ma ho continuato a provare.

Il 2012 è stato il grande punto di spostamento

In astrologia occidentale, ci stiamo muovendo dall’Era dei Pesci verso l’Età dell’Acquario al momento – con centratura intorno alla fine dell’anno 2012. La data finale del Calendario Maya atterra il 21 dicembre 2012. La “storia d’amore” era che qualcosa di così importante e magnifico sarebbe accaduto quel giorno. La “realtà” è che non si è verificato nulla di ovvio – almeno non ancora. Questo significa semplicemente rinunciare, dire che questo è stato “fuffa”, e tornare alla paura, la paura, la paura – del Nuovo Ordine Mondiale, la legge marziale e I campi di prigionia? Oppure, possiamo semplicemente “tornare nella matrix?” Dobbiamo concludere che non esistono ET, che “questa roba del 2012 significa nulla”, e che la vita sulla Terra sarà “ordinaria” – per un futuro indefinito? Non credo che sia così semplice. Sto condividendo con voi, in particolare, alcune delle informazioni che ho studiato, da quando il 21 Dicembre 2012 è passato senza effetti trasformativi evidenti.

Come potrebbe questo ciclo accadere su ogni pianeta nella nostra galassia?

La maggior parte degli scienziati ritiene che questo ciclo di 25.920 anni sia causato da “una oscillazione dell’asse della Terra.” Sono stato preso da questa stessa fede, e ho trascorso molti anni cercando di capire come funzionasse e perché ha funzionato – all’interno della Legge dell’Uno.

precession
Perché la Terra sarà oscillando in questo modo? Perché un tale movimento apparentemente superficiale dell’asse della nostra Terra dovrebbe avere tali conseguenze enormi nel modello della Legge dell’Uno? Ci stiamo muovendo attraverso un qualche tipo di disegno geometrico che agisce sull’asse terrestre? Che geometria potrebbe portare la Terra a muoversi in un lento moto a cavatappi come questo? Come può accadere su ogni pianeta di terza densità in tutta la nostra galassia? Ancora più importante, come possiamo adattare questi 25.920 anni di oscillazione nel modello di evoluzione umana dato nella serie della Legge dell’Uno? Non avevo ancora risolto questo mistero quando ho scritto The Source Field Investigations, ma ero dolorosamente vicino alla risposta. Mi è servito un altro anno per capire cosa fosse.

Stiamo orbitando attorno ad una stella compagna

Come ho già detto, la risposta arrivò tuonando su di me, tutto in una volta, pochi giorni prima di partire per un tour di cinque città della Nuova Zelanda e dell’Australia l’anno scorso. Mi sono reso conto che la risposta era molto semplice: viviamo in un sistema solare binario. Orbitiamo la nostra stella compagna nel corso di 25.920 anni. La nostra stella compagna del Sole non emette abbastanza luce visibile per essere facilmente osservata. Stelle come queste sono chiamate “nane brune”. I Sumeri chiamavano questa stella compagna “Nibiru” – come il Dr. Zecharia Sitchin meticolosamente ha documentato in molte delle sue opere accademiche.

Ora un pò di roba WOO WOO..

È interessante notare che un insider molto altamente collocato che conosco, che ha lavorato a lungo nei programmi classificati, ha detto che c’è un pianeta delle dimensioni di Giove in orbita attorno alla nostra stella compagna. Non dobbiamo andare molto lontano per trovare altri mondi abitati. Anche se questa stella è abbastanza scura in terza densità, sta dando fuori più che sufficiente luce visibile in altri livelli di realtà per rendere la gente felice. Tuttavia, questo insider mi ha anche detto che “queste persone potrebbero divenire scontrose se decidessimo di mostrarci un giorno.” Questo pianeta è stato colonizzato dagli “Annunaki” di cui parla Sitchin – per centinaia di migliaia di anni. Hanno tecnologia altamente avanzata e sarebbero considerate “entità negative”, cioè i membri della Confederazione di Orione, nei termini della Legge dell’Uno.

Il gruppo di Orione è la leale opposizione alla Confederazione di cui si parla nella serie della Legge dell’Uno. Qualcuno in una recente conferenza si preoccupò. Questo significa che la nostra stella compagna è un vortice di energia del male? Ho detto che nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Questa stella è una potente fonte di energia, sì – e il potere attira un sacco di attenzione. Alla fine, però, gli effetti della nostra stella compagna sulla nostra evoluzione umana sono estremamente positivi – e amorevoli in natura.

Il sole nero

Varie società segrete, tra cui l’Ordine Massonico, sanno tutto su questa stella compagna ai massimi livelli – e lo chiamano “Black Sun”.
Masonic_Emblem_Hexagram_SunIn quasi ogni schema massonico si possono trovare tre oggetti celesti in alto – il sole, la luna e il sole nero.
sole neroA volte il Sole Nero è anche raffigurato come l’Occhio di Horus. Un triangolo può anche essere disegnato intorno l’occhio. Ora sto presentando una vasta gamma di diapositive che dimostrano questo nelle mie conferenze, e il pubblico resta abbagliato.

La nostra stella compagna non si schianta su di noi …

Alcuni ricercatori si schierarono con Zecharia Sitchin e hanno ampliato il suo modello. Hanno teorizzato che Nibiru sarebbe venuto nel nostro Sistema Solare e provocato uno spostamento dei poli – dal 2003 alla fine del 2012. Non ho mai creduto che fosse possibile – a causa delle forti forze geometriche che abbiamo appena esaminato, che respingerebbero qualsiasi oggetto “canaglia” di grandi dimensioni. Le collisioni con asteroidi sono una cosa – ma una volta che avete oggetti con tanto di massa come un pianeta o una stella, le loro forze gravitazionali, naturalmente, si respingono a vicenda. La gravità è una spinta-trazione, a differenza di quanto ci è stato detto a scuola. Questo è un altro fenomeno scientifico di base che è stato classificato dal complesso militare-industriale e dai suoi fondatori, da oltre un secolo. Questo push-pull spiega perché i pianeti non vanno a corto di momento angolare schiantandosi nel sole. Pensateci. Il Sole ha molta più di massa e quindi esercita molta più attrazione gravitazionale – che i pianeti. Non dovrebbero i pianeti restare “a corto di gas”, alla fine, perdere la loro velocità e schiantarsi nel Sole? Essi sono tenuti in posizione – e spinti – da campi di energia geometrici, come Martineau ha documentato.

Mettere tutti i pezzi insieme

Come ho detto prima, la risposta a questo grande puzzle venne tuonando nella mia mente mentre mi preparavo a partire per la Nuova Zelanda e l’Australia la scorsa estate. Viviamo in un sistema solare binario. Il nostro sole è in orbita intorno a un’altra stella. Gli Antichi sapevano tutto. La conoscenza è “nascosta alla luce del sole” in quasi tutte le illustrazioni massoniche.
sole nero bnLa lunghezza della nostra orbita intorno a questa stella compagna è di 25920 anni.

Ha davvero senso

Ero molto eccitato. La Legge dell’Uno modello aveva un senso come mai prima. Se stiamo in orbita intorno a una stella compagna, anche una invisibile, allora questa stella compagna genererà i propri campi energetici geometrici. Questi campi saranno molto simili a quelli del nostro Sole … i campi che tengono i pianeti in posizione. Pertanto, come il nostro Sole orbita attorno questa stella compagna, stiamo anche noi muovendoci attraverso vari allineamenti geometrici.

Walter Cruttenden ci fornisce la prova

Walter Cruttenden mi aveva già inviato il suo libro “Lost Star of Myth and Time”, che va a favore del “modello di sistema solare binario.” Non avevo mai avuto il tempo di leggerlo prima. Ho capito che doveva essere giusto. Mi precipitai verso la libreria e iniziai a leggerlo, anche nella corsa all’ultimo minuto per il mio viaggio. Sono stato felice di vedere diversi pezzi interessanti della prova scientifica che il “Grande Anno” di 25.920 anni terrestri doveva essere il risultato diretto del nostro Sole in orbita intorno a una stella compagna.
Sun-BlackSun-Zodiac-EllipticE se questo fosse uno dei grandi segreti massonici – e I Massoni giurano sulla pena di morte di sostenere i segreti dell’Ordine? Possiamo quindi cominciare a capire perché la NASA potrebbe aver soppresso qualsiasi prova che avrebbe rivelato questo al pubblico. Se si vuole raggiungere le alte sfere della NASA, certamente aiuta essere un Massone.

Il nostro intero sistema solare si muove in questo modo

Controllando i dati, diviene ovvio. Infatti le spiegazioni ufficiali per l'”oscillazione della Terra” nel ciclo di 25920 anni sono deboli, una volta che vediamo la ricerca di Cruttenden.
Uno dei migliori rapporti che ho trovato è questo
La ragione per cui le stelle si spostano di un grado ogni 72 anni nel cielo notturno è che l’intero sistema solare si muove in quel modo. Ogni pianeta è influenzato dal ciclo. Questo spiega anche diversi fenomeni chiave che vediamo nel nostro sistema solare e che non sono influenzati dal ciclo di 25920 anni. Se l’asse della Terra si muovesse in solitudine, certamente cose come le piogge di meteore che si ripetono lo stesso giorno, ogni anni, per secoli, dovrebbero alterarsi, ma non è così. Ogni anno, per quanto gli uomini abbiano potuto scrivere, le meteore arrivano precisamente lo stesso giorno. Ironicamente, Cruttenden mi ha contattato mentre scrivevo questo articolo e consideriamo ora una collaborazione in futuro.

Molte stelle nella nostra galassia sono già binarie

Cruttenden presenta anche prove che l’80 per cento delle stelle nella nostra galassia sono stelle binarie. Possiamo già vedere che sono in orbita intorno a un’altra stella con i nostri telescopi. Ci sono un sacco di altre stelle che gli scienziati hanno individuato, che non emettono luce visibile. All’interno del sistema della Legge dell’Uno, appare pertanto che tutte le stelle si raggruppano in gruppi di almeno due stelle – se non di più. Qualsiasi sistema solare che ha pianeti con la vita di terza densità sarebbe, secondo lo standard della Legge dell’Uno, deve essere in orbita attorno ad una stella compagna – in orbite della durata di 25920 anni. Le stelle sono apparentemente progettate per viaggiare una attorno all’altra in questi schemi di 25.920 anni – almeno durante i tempi che ospitano la vita di terza densità.

Citazioni della Legge dell’Uno sui sistemi solari come “galassie”

Lo scorso autunno, mentre ero in “anno sabbatico” in Canada, ho riletto la serie della Legge dell’Uno e ho trovato citazioni che suggerivano fortemente questo. Il nostro sistema solare è stato descritto come una “galassia”. A quanto pare siamo governati dalle stesse leggi, a un livello molto più piccolo, che regolano la Via Lattea. Può una singola stella essere considerata una “galassia?” No. Deve essere un “sistema stellare”. Questo ha molto confuso il Dott. Don Elkins. Date un’occhiata:

16.33 Ra: Sono Ra. Ci sono molte Confederazioni. Questa Confederazione funziona con le sfere planetarie di sette delle vostre galassie, se si vuole, ed è responsabile per le chiamate delle densità di queste galassie.


16.34 Intervistatore: Volete definire la parola galassia per come l’avete appena usata?
Ra: Usiamo questo termine nel senso in cui voi usate sistemi stellari.


16.35 Intervistatore: Sono un po ‘confuso da quanti pianeti sono serviti dalla vostra Confederazione?
Ra: Sono Ra. Vedo la confusione. Abbiamo difficoltà con la vostra lingua.
Il termine galassia deve essere diviso. Noi chiamiamo galassia il complesso vibrazionale che è locale. Così, il vostro sole è quello che noi chiameremmo il centro di una galassia. Vediamo che avete un altro significato di questo termine.


10.17 Intervistatore: Quindi sarebbero i nove pianeti e il nostro sole che abbiamo qui nel nostro sistema, ciò che chiamereste una galassia solare?
Ra: Noi no.

Queste citazioni lo dicono chiaramente…

Non ho davvero esaminato e pensato a queste citazioni fino a quando sono venuto a conoscenza delle evidenzde di Cruttenden a sostegno di un modello del sistema solare binario. Una volta avuto in mano il suo lavoro, queste citazioni mi hanno sorpreso nelle sessioni 10 e 16. La fonte dice chiaramente che il nostro Sistema Solare è una “galassia”. Una galassia è un “sistema di stelle”, non una stella singola. Questo spiega perché, nella Sessione 10, hanno rifiutato di definire “i nove pianeti e il nostro sole” solo come una galassia. Il nostro Sole è il centro di una galassia. E ‘il centro di un sistema stellare. Noi viviamo in un sistema stellare se c’è più di una stella.

Persone provenienti dalla Confederazione, di cui Ra è anche una parte, indubbiamente hanno convogliato questa conoscenza agli Antichi – ed è apparsa negli schemi massonici molto più tardi. Secondo la Legge dell’Uno, questi diagrammi massonici sono stati consegnati da antichi contatti con la Confederazione. Questi contatti sono stati originariamente destinati a insegnare alle persone come essere più amorevoli e gentili – in preparazione per la propria “Laurea”. Da allora, gran parte di questa conoscenza è stata cooptata – e tenuta segreta – da forze negative.

Che dire della geometria?

Ora avevo un modello che sensato. Ora potevo spiegare come sia il Calendario Maya che le età dello Zodiaco fossero guidate da campi di energia geometrica – dalla nostra stella compagna del sole. Ancora una volta, dobbiamo prendere l’esempio di John Martineau e completare l’orbita naturale del nostro Sole intorno alla stella compagna in un cerchio perfetto. Una volta fatto, la lunghezza del ciclo del Calendario Maya, negli anni, taglia il cerchio in esattamente cinque sezioni. Quando colleghiamo i punti, otteniamo un pentagono.

pentagon 5125 years Mayan Calendar

Un grande dodecaedro, che attraversiamo in 25920 anni

In questo caso vediamo che la stella compagna del Sole crea un dodecaedro. La cima e le linee che ne derivano formano una struttura pentagonale.

fivesolids

Questo significa che la fine del Calendario Maya indica anche l’allineamento geometrico con questo dodecaedro. Come ho rivelato, tale allineamento geometrico crea “portali” molto probabilmente, sulla Griglia Globale attorno alla Terra.

Cambiamenti Climatici in un Ciclo di 5200 anni

Abbiamo forti evidenze scientifiche che ogni volta che tocchiamo questi “punti nodali” del dodecaedro, il nostro Sole cambia energeticamente. La Terra quindi riceve moltissima energia che influenza il nostro clima. Questo ciclo è stato scoperto dal Dr.Lonnie Thompson, glaciologo. Il Dr.Thompson non ha mai indicato quanto il ciclo di 5200 anni da lui scoperto sia vicino a quello Maya di 5125 anni

David Wilcock
13 gennaio 2013

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Articolo completo in Inglese: divinecosmos.com

21 Dicembre 2012: Romanzo e Realtà ultima modifica: 2014-06-15T16:52:31+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)