27/09/2010: 120 ex militari chiedono la verità su UFO e basi nucleari

Il Giornale Online
Un gruppo di persone composto da ex militari terrà una conferenza stampa al National Press Club il 27 settembre, con l'intento di richiedere formalmente indagini ed il rilascio di informazioni su alcuni episodi quanto meno oscuri che hanno visto coinvolti, in passato, UFO e siti nucleari. La notizia risale ormai al 15 settembre, quando Reuters dedica un artico alla questione; in realtà, la conferenza era prevista da ben prima (come testimonia un articolo che ho reperito su Technorati), ma pare non aver ricevuto molta attenzione fino ad ora. Alla conferenza saranno presenti otto ex ufficiali provenienti dalle forze armate americane e britanniche, ma il gruppo alle loro spalle conta oltre 120 ex militari o ufficiali in pensione che hanno assistito personalmente a UFO che interagivano con i siti nucleari.
L'ultimo episodio pare sia avvenuto nel 2003. In alcuni casi, diversi missili nucleari hanno malfunzionato simultaneamente e senza alcun apparente motivo, proprio mentre un oggetto non identificato di forma circolare svolazzava tranquillamente sopra basi militari e bunker nucleari.

Episodi di questo tipo sembrano essere stati più frequenti di quanto si possa immaginare. Uno di questi è quello del capitano Robert Salas, che vide in prima persona il malfunzionamento di un missile di test alla Malmstrom Air Force Base, incidente che gli venne ordinato di non nominare mai.
Un altro membro del gruppo di ex militari è il colonnello Charles Halt, che ha osservato un oggetto a forma di disco emettere raggi di luce nel perimetro della base RAF Bentwaters, e che ha ricevuto una trasmissione radio che sosteneva che il velivolo fosse atterrato nell'area di stoccaggio delle armi nucleari.
Pare che durante la conferenza verranno forniti dettagli molto precisi e sbalorditivi, spiegando anche quale sia stata la risposta immediata a questi incidenti da parte del personale dell'esercito. Il gruppo di ex militari che hanno assistito a fenomeni UFO è stato messo assieme da Robert Hastings, autore del libro “UFOs and Nukes: Extraordinary Encounters at Nuclear Weapons Sites”, e che coordinerà gli interventi dei partecipanti.

“L'Air Force sta mentendo sulle implicazioni relative alla sicurezza nazionale circa i fenomeni aerei non identificati nei pressi di basi nucleari, e noi possiamo provarlo” sostiene Salas. Halt aggiunge che “credo che i servizi di sicurezza sia degli Stati Uniti che del Regno Unito abbiano tentato, allora e adesso, di modificare il significato di ciò che accadde alla RAF Bentwaters utilizzando metodi ben collaudati di disinformazione”.
Durante la conferenza verranno distribuiti documenti americani segreti declassificati, come supporto per mostrare quanto il fenomeno di UFO in volo sopra siti nucleari sia reale, fin dal 1948.
All'evento, previsto per lunedì 27 settembre 2010 alle 12.30 nella Holeman Lounge della National Press Club, parteciperanno:

* Dwynne Arneson, USAF Lt. Col. Ret., communications center officer-in-charge
* Bruce Fenstermacher, former USAF nuclear missile launch officer
* Charles Halt, USAF Col. Ret., former deputy base commander
* Robert Hastings, researcher and author
* Robert Jamison, former USAF nuclear missile targeting officer
* Patrick McDonough, former USAF nuclear missile site geodetic surveyor
* Jerome Nelson, former USAF nuclear missile launch officer
* Robert Salas, former USAF nuclear missile launch officer

Cercherò di aggiornarvi non appena la conferenza sarà terminata.

Fonte: http://www.ditadifulmine.com/2010/09/27092010-120-ex-militari-chiedono-la.html http://www.reuters.com/article/idUS166901+15-Sep-2010+PRN20100915
Vedi: http://www.bibliotecapleyades.net/disclosure/briefing/disclosure06.htm#3.8.3_SAC/NUKE

27/09/2010: 120 ex militari chiedono la verità su UFO e basi nucleari ultima modifica: 2010-09-22T12:19:05+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)