Percorso




Le interviste del Project Camelot: Paul LaViolette e la Superonda Galattica (Parte 2/2)


il dom 02 mag 2010, 00:00
da Richard Lista autori
in Project Camelot



KC: Puoi spiegarcelo in termini semplici?

PLV: Ho sviluppato la Cinetica Subquantica per molti anni. Ho scritto i primi documenti ed ero al punto di sottoporli. Li avevo sottoposti ad alcuni journals. Allo stesso tempo, nel frattempo, stavo studiando l'antichità. Nel 1975 ho scoperto che i Tarocchi codificano concetti molto simili a quello di cui parlavo in fisica. Ho ricevuto lezioni a Cambridge, nel Massachusetts, sui Tarocchi e ogni Arcano..

Ora, il Tarocco è un set di 22 carte usate per predire la fortuna, ma si datano al Medio Evo, gli Zingari. I primi sono attribuiti agli Zingari, che sono emigrati dall'India attraverso l'Egitto. Gli studenti dell'esoterismo credono che abbiano avuto i concetti dai Sacerdoti Egizi, prima del collasso. Nei primissimi giorni del regno dell'Egitto (quando) i sacerdoti erano al potere, sono stati indottrinati in questa scienza antica che spiegava come l'universo è stato creato. Questi concetti, al tempo c'erano affreschi sui muri delle camere in cui i nuovi sacerdoti erano portati per le lezioni, questi poi sono stati messi nel Tarocco.

KC: Puoi parlare di uno di questi concetti scientifici nei Tarocchi e di come si relazioni alla cinetica..

PLV: Cinetica Subquantica? La Cinetica Subquantica è basata sul processo. E' l'idea di..è etere alchemico, praticamente. E' un etere che non è statico come l'etere del 19° secolo con cui sono cresciuti i fisici, ma uno più vicino al concetto di Eraclito. Era un filosofo Greco che diceva che tutto è processo. La cosa più vicina è pensare..

KC: Non è come dire: tutto è movimento? Parli del tutto in movimento?

PLV: E' vicino all'idea, ma è più una reazione. C'è moto, come in una soluzione chimica. Hai le molecole che si diffondono da un posto all'altro, ma reagiscono anche. E' la stessa comprensione che hai del funzionamento del corpo. Come la struttura del corpo è prodotta dalle reazioni e diffusioni chimiche? E' un concetto molto organico. E' vicino all'idea organica di Guerre Stellari, della Forza, molto vicino, che lega la galassia. L'universo legato assieme da una fabbrica, una fabbrica organica. Come se l'etere influenzi ogni parte dello spazio.

KC: Ok. Se la chiamassi energia sarebbe la stessa cosa?

PLV: Non uso "energia", perchè lo tengo per le onde Elettromagnetiche. E' come energia ma non puoi parlare di energia a livello subquantico.

KC: Oh, vedo.

PLV: E' come..C'è un primo movente, qualcosa che muove avanti questa reazione. E' unidirezionale. E' come la direzione del Tempo nel senso più grande, T maiuscola, che va avanti.

KC: Abbiamo un testimone segreto che parla di come attinga dal campo informazionale. Quando diciamo: è la stessa cosa del campo di coscienza? Lui direbbe: No, perchè pensa che il campo di coscienza sia individuale, mentre il campo informazionale comprende tutto.
C'è modo in cui potresti parlarne, perchè questo porta alla non-località, per esempio, se hai familiarità.

PLV: Penso che per spiegarci dobbiamo postulare dimensioni superiori e un flusso di etere che non possiamo misurare direttamente ma solo ipotizzare. Il modo in cui sai che c'è, ci sono esperimenti che mostrano che esiste un frame di riferimento assoluto, la Relatività è sbagliata. Fornisco molti esperimenti nel mio libro.

Infatti, il sistema di geoposizionamento che usano i militari è basato sull'idea che la luce vada più rapidamente nella direzione della rotazione della Terra piuttosto che nella direzione opposta. Se non lo accettassero, cosa anti-relativistica, non localizzerebbero le persone che sono forze sulla Terra; bombarderebbero ambasciate sbagliate. (ride)

KC: Ok. Se potresti spiegare in termini, non so se puoi, ma in termini del tuo modello subatomico, come puoi spiegarcelo sulla base di un esperimento?

PLV: Esistono le cosiddette onde chimiche. Al tempo in cui presi l'idea della Cinetica Subquantica loro pubblicarono un lavoro sulla reazione Belousov-Zhabotinskii, una reazione chimica in cui metti delle tinte che vanno dal rosso al blu, a seconda dello stato della reazione. C'è una molecola, cerium, che può andare tra due stati di valenza.

Col proseguire della reazione, il cerium, in un dato posto e spazio, oscilla. Li chiamano orologi chimici. Se mescoli, la reazione passerà dal rosso al blu come un orologio e lo chiamano orologio chimico. Se lo lasci calmo, formerà piccoli schemi d'onda come un occhio di bue, diciamo, con un centro blu e un anello rosso e quindi un anello blu e così via, un effetto come..

KC: Una spirale?

PLV: No. Anelli concentrici, come Atlantide? (ride) Nel mio libro, Genesis of the Cosmos, suggerisco che il mito di Atlantide descriva una particella subatomica, basandoci su questa nuova fisica. Ora, capiamo che la mia teoria deriva dalla teoria di sistema. Solo più tardi ho visto la connessione con la scienza antica discussa simbolicamente. Tornando alla reazione, sarebbero onde rosse e blu. Divengono onde a spirale. Infatti, erano sulla copertina di questo magazine, onde a spirale, perchè sono più attraenti artisticamente ecco perchè si sono concentrati sulle onde a spirale. Questo accade solo quando fornisci un piccolo disturbo meccanico in modo che gli anelli formino una spirale.

KC: Vedo. Uh-uh. Allora come...?

PLV: Come si relaziona? Ho pensato: Questo è un modello interessante per le particelle subatomiche. Stavo leggendo il trattato di Einstein su Scientific American. Parlava della sua difficoltà nell'unificare elettromagnetismo e gravitazione.
Parlava della sua visione, che non esistessero cose come le singolarità, come se Einstein fosse contrario alla Teoria dei Buchi Neri. Diceva che avrebbe distrutto la fabbrica dello spaziotempo, che credeva essere continua.

Credeva che le particelle fossero punti di raggruppamento dell'energia e io dicevo: Questo sembra un gruppo dove hai un nucleo con questo schema d'onda attorno, quindi il nucleo è come una vera concentrazione di un certo elemento. Allora dicevo: invece di lavorare con le molecole come fai in chimica, usiamo un nuovo nome: Aetherance. Subito l'ho chiamata unità sub-fisica, ma poi ho detto: Che diavolo. (ride) Dimentichiamo i taboo. L'etere è un concetto antico e le persone non avevano paura di usarlo.

Se guardate l'evidenza sperimentale e finite di guardare la scienza come una religione... Sapete, è molto religioso, in certi modi, nel senso che i fisici esistenti credono religiosamente nelle loro teorie al punto di ignorare le evidenze del contrario. Quindi potete immaginare questa zuppa di "etherance" di tipi diversi: A,B,C,D e così via, che reagiscono secondo certe ricette. Quindi ho prodotto un set di ricette che credo siano fisicamente realistiche.

In altre parole, hanno creato particelle realistiche fisicamente che hanno prodotto campi elettrici e gravitazionali come la materia regolare che obbedirebbe alle classiche leggi dell'elettrostatica e della gravitazione, con un confinamento nucleare e caratteristiche di spin. Questo porta a predizioni astronomiche, una sulle onde luminose, che la loro energia non dovrebbe essere costante ma, a grandi distanze nello spazio intergalattico, dovrebbero perdere energia, in altre parole redshift.

KC: Lo fanno?

PLV: Certo. Questo è detto redshift cosmologico, dove gli scienziati hanno interpretato un redshift cosmologico come reale effetto di velocità dovuto alla recessione di una galassia. In altre parole, se la galassia si allontana, causerebbe questo effetto, una interpretazione molto meccanica, meccanicistica. La Tired Light Theory, com'è chiamata, l'idea che le onde di luce perdono energia mentre viaggiano, è stata proposta allo stesso tempo circa di quest'altra teoria. La la cosa era, non avevano ragione per cui dovesse avvenire, un altro modo di interpretarlo e il più meccanicistico è stato più facilmente afferrato e hanno usato questo. Ecco perchè oggi abbiamo la teoria dell'universo in espansione.

Ho scritto un documento per l'Astrophysical Journal nel 1986, il journal al top in astrofisica, è lo stesso in cui ha pubblicato Hubble, l'astronomo a cui hanno attribuito l'universo in espansione e ho mostrato che se guardiamo i dati e confrontiamo il modello dell'universo in espansione al modello dell'universo stazionario, con il Tired Light Effect al posto dell'effetto in movimento, scopri che il modello della Tired Light si avvicina sempre ai dati.

Ho fatto quattro test e la ragione è che quando aggiusti il tuo modello, perchè i teorici del Big Bang aggiustano il modello in base ai dati perchè non rientra nei dati. Quindi se vogliono correggere il modello, va bene per me, ma deve deve essere consistente col risultato di questi altri test. Così vedi che il loro modello si allontata dai dati appena cercando di aggiustarlo. Ecco perchè pubblicano sempre un test e non quattro simultaneamente.

KC: Ok, parli della Tired Light. Come si relaziona alla tua teoria della cinetica, fisica subquantica?

PLV: Questa è una delle predizioni risultate dalla Cinetica Subquantica. E' stata una previsione testabile e ho continuato e l'ho testata guardando i dati per vedere se la supportassero o se fosse corretta la teoria del Big Bang? Perchè al tempo ero come gli altri, credevo nella Teoria del Big Bang, ma volevo dare una chance a questa e sapete, lentamento ho realizzato: Mio Dio! La Cinetica Subquantica è corretta e tutta quest'altra roba che insegnano è da scartare.

KC: Quindi cosa accade? La Tired Light significa che parli di energia che si dissipa giusto? O cambia forma?

PLV: Nella Cinetica Subquantica l'energia lascia l'universo fisico nel senso che abbiamo diminuzioni in ampiezza. L'energia non è una costante nella Cinetica Subquantica. Perchè? Perchè la Cinetica Subquantica propone che l'universo fisico si comporti come un sistema aperto. Cos'è un sistema aperto? E' come..noi siamo un sistema aperto, gli organismi biologici. Dobbiamo mangiare, avere input e output; dobbiamo respirare, prendiamo ossigeno ed emettiamo anidride carbonica. Se questi processi cessano noi siamo morti. Lo stesso vale per il modello della reazione chimica, le onde chimiche. Voi vedete solo le onde mentre sono in corso le reazioni chimiche. Appena usano la chimica nutritiva e vanno in equilibrio, le onde spariscono, si dematerializzano, per dire. Lo stesso per questa fisica, l'universo fisico si dematerializzerebbe se questo flusso, di cui tutti dobbiamo essere grati per mia opinione, diminuirebbe o cesserebbe.

KC: Quindi, tra le dimensioni...voglio dire, non so se sia relativo, ma in teoria, tra le dimensioni è questo che accade. Per dematerializzarsi e muoversi tra le dimensioni l'energia deve dissiparsi o arrivare a zero, in modo da muoversi alla seguente (dimensione), perchè se si dematerializza va in altra dimensione.

PLV: Ok, parli di un essere fisico, come un essere umano, che vuole...

KC: Può essere.

PLV: Parli dell'anima?

KC: Sto pensando all'abilità dei fantasmi o degli ET di attraversare le mura. Stiamo vedendo film in cui i Poteri hanno creato, non so come fanno, creano tecniche con le quali puoi cambiare la composizione di un muro in modo da attraversarlo.

PLV: Si. Questo è possibile..

KC: Questo modello funziona al livello subatomico di cui parli.

PLV: Subquantico.

KC: Ok, allora deve funzionare risalendo. Giusto? Fino a particelle più grandi, corpi..

PLV: Si. Con la Cinetica Subquantica puoi spiegare la dematerializzazione e la rimaterializzazione. Questo è facilmente fatto.

KC: Ok.

PLV: Riguarda il cambiamento del potenziale gravitazionale. Se incrementi abbastanza il potenziale gravitazionale un oggetto si dematerializzerebbe. Prima diverrebbe invisibile e significa che se guardi..

KC: Cambi la gravità in modo che divenga più leggero o pesante?

PLV: Diverrebbe più leggero.

KC: Ok.

PLV: Come il sole è in un involucro gravitazionale. Il sole è in uno stato davvero materializzato. (Ride) Se ci allontanassimo dalla galassia nello spazio, dato che la stessa galassia è avvolta da gravità, entreremmo in un'area dove i fotoni perdono energia come dicevo, questo Tired Light Effect. Tutto tenderebbe verso uno stato omogeneo e a dematerializzarsi.

Se troviamo l'effetto opposto nella galassia, la luce invece di perdere energia, la guadagna qua. E' l'opposto e hai il blu shift della luce. Infatti ho fatto una predizione. Ho chiamato il JPL nel 1980. Ho detto: avete visto nulla nei segnali dalla navicella, segnali in microonde, un leggero blu shift del segnale?

Loro hanno detto: No. Non abbiamo cercato una cosa del genere.

Ho risposto: Tenete gli occhi aperti, se è così questo supporterebbe la mia teoria. Quindi circa sette anni dopo o forse otto, hanno iniziato a notare.... Io l'ho pubblicato nel 1985 come test per la mia teoria, che facendo un test inviando un segnale a microonde dalla Terra a Giove, ad un'astronave su Giove e ricevendone il ritorno, si sarebbe scoperto un leggero incremento dell'energia. Ho detto: Quanto? Perchè la mia teoria predirrebbe la quantità di incremento. Circa sette o otto anni dopo, hanno iniziato a notare qualcosa di peculiare nei dati, il blushift; come se ci fosse una forza che spingeva l'astronave verso il sole.

Alla fine lo hanno pubblicato nel 1998 e l'hanno chiamato Effetto Pioneer. Quindi pubblicarono altre informazioni quattro anni dopo. Ora ci sono migliaia di paper scritti da fisici sull'Effetto Pioneer che cercano di spiegarlo. C'era solo un paper precedente alla scoperta che lo prediceva, la mia pubblicazione sulla Cinetica Subquantica. Venne pubblicata nel 1985 nell'International Journal of General Systems.

KC: Quindi il JPL ti ha cercato quando hanno verificato?

PLV: Ho mandato una copia del mio libro dov'era segnata la mia predizione. Presi una fotocopia del journal e segnai dove veniva affermato e ho anche mandato una copia del mio libro per ulteriori spiegazioni al dirigente del team di pubblicazione al JPL.
E' stato ignorato. Non mi ha nemmeno mandato una prestampa del suo paper che ho richiesto. Ho avuto solo l'annuncio della news. Non mi ha nemmeno detto: Andrà pubblicato su questo Journal su questa pagina. Nemmeno questo. Non sono stato nemmeno menzionato quattro anni dopo nel paper di follow-up. Quindi sai, la mia esperienza è che il fisico medio o lo scienziato NASA o l'astronomo è un cowboy. E' interessato nelle sue personali teorie, non nelle tue. Se conferma le tue...non è interessato. (ride) Ecco come funziona.

BR: Si. Ha funzionato cosi per molto tempo.

KC: Ok, ma le implicazioni di quello che hai scoperto punta alla realtà di altre dimensioni. Come hai detto, la dematerializzazione. Potresti essere sulla strada per spiegare come altre dimensioni possano esistere.

PLV: Giusto. La Cinetica Subquantica è una Teoria di Unificazione. Spiega tutte le forze con cui hanno a che fare le teorie del campo unificato e stanno assieme come un orologio svizzero. Gli effetti relativistici vengono fuori da questa come corollario, non devi postulare ad hoc come diceva Einstein. Ora ci sono dodici predizioni che sono state pubblicate in precedenza e dicono cose totalmente diverse da quello che stanno dicendo i fisici, poi verificate dall'osservazione. Certe cose predette sono state confermate e non so di nulla che sia stato escluso.

Incoraggia molto a credere che abbiamo qualcosa. Inoltre guardando la Relatività Generale, solo tre predizioni sono state confermate. Ora qua abbiamo a che fare con dodici. Inoltre scopri che le antiche civiltà avevano questa fisica. Si sono sforzate per codificarla nei loro miti della creazione di cui hanno scritto gli storici. E' persino codificata nello Zodiaco, persino quello usato per gli oroscopi. Una delle tecnologie principali usata nella propulsione di campo, questa propulsione esotica sviluppata nei black projects. Infatti il bombardiere B2 di cui ho discusso nel mio libro recente Secrets of Antigravity Propulsion. Spiego come il bombardiere B2 esasse la ricerca e i brevetti di Brown. E' basato sulle sue idee.

Quindi con la Cinetica Subquantica, non spiega solo il lavoro di Brown, ma moltre altre tecnologie, come la tecnologia di Surrell il raggio gravitazionale di Eugene Podkletnov, è in grado di produrre impulsi gravitazionali da scariche elettriche che sono impulsi gravitazionali collimati, possono andare per kilometri stando assieme. Ha scoperto che viaggia a velocità superluminale. Questo potrebbe essere il pezzo centrale per un motore a propulsione superluminale.

Da quello che ho visto, ho visto dimostrazioni reali della propagazione shock superluminale in laboratorio, il lavoro di Guy Obolensky. Con questa tecnologia di Podkletnov, direi che sia possibile il viaggio spaziale superluminale, che cambia completamente il nostro orizzonte di comunicazione interstellare e di interazione con altri esseri. E' possibile che viaggino qua. Altra cosa che viene dalla Cinetica Subquantica è che cambia completamente quello che pensiamo essere possibile per l'energia e trovi queste tecnologie dove prendono energia dall'acqua come il brevetto di John Eckel che stanno sviluppando in Inghilterra. Dicono che saranno pronti per il prossimo anno circa.

Oppure l'invenzione di Randell Mill prodotta dalla compagnia Black Light Power. E' arrivato a 20 prototipi testati e crede che produrranno 50 kilowatt per la casa media. Questi sono spiegati dalla Cinetica Subquantica, perchè la Cinetica Subquantica porta alla revisione della meccanica quantistica. C'è una falla nella meccanica quantistica. Il modello non è corretto. Il modello del pacchetto d'onda è formulato in modo non corretto.

Nella versione della Cinetica Subquantica hai gli stessi risultati. Spiega gli esperimenti con la stessa matematica, essenzialmente, ma permette la possibilità per stati-terra nell'atomo di idrogeno che sono altri livelli di energia nell'atomo di idrogeno. Permette all'elettrone dell'idrogeno di scendere e rilasciare energia che penseremmo non essere lì. Ecco in cosa sono finiti questi inventori. Quindi la Cinetica Subquantica porta allo sviluppo di nuove fonti di energia che sarebbero considerate di energia alternativa.

BR: E' difficile capire perchè altri fisici quantistici non abbiano preso il tuo lavoro con entusiasmo. Qual'è la tua spiegazione?

PLV: E' troppo grande come cambiamento. Le nuove teorie vengono prese se non cambi la struttura di base, il paradigma di base. Se è una nuova idea nel paradigma esistente allora sarà presa se spiega meglio le cose.
Parlo di cancellare molte teorie moderne. Puoi tenere parte delle equazioni classiche, le equazioni di Newton ecc.. però..

BR: Le equazioni di Maxwell?

PLV: Quelle di Maxwell no. Rivede anche queste. Devi guardare alle equazioni di Maxwell come modello del fenomeno; spiega la propagazione dell'onda elettromagnetica in modo diverso. Per una cosa, le equazioni di Maxwell, la versione accettata, mantiene la conservazione dell'energia. Significa che l'energia di un fotone non può aumentare o diminuire, ma come dicevamo, su grande distanza vedi il cambiamento. Ci sono dei principi considerati sacri in fisica. Uno è la Prima Legge della Termodinamica, questa idea per cui l'energia non possa essere cambiata ma solo convertita.

KC: Stai cambiando questa legge?

PLV: Giusto. Posso mostrare tecnologie che puoi provare in garage e che mostrano una violazione della conservazione dell'energia. Alcuni di questi dispositivi elettrostatici come quelli sul sito di Jean-Louis Naudin, di LaForge, sono praticamente condensatori asimmetrici che dispone su un perno. Quando calcoli quanta energia immette, è molto inferiore a quella che ottiene. Ottiene circa tre volte piu energia di moto dall'elettricità...

BR: Dev'essere un sistema aperto, per tornare a quello che dicevi prima.

PLV: L'universo. Si. Quando vedi l'universo come un sistema aperto, devi realizzare che l'energia non è necessariamente conservata. Facilmente tutti i teorici di sistema concorderanno con te. Se la tua fisica postula un sistema aperto per l'universo, allora hai la possibilità di incremento o decremento di materia o energia nell'universo fisico.

La cosa è che questo è come un'ombra...una sorta di epifenomeno di questo vasto flusso sotto il livello dell'osservazione, dove la tua energia reale..non è energia, è azione. In altre parole perchè questo tavolo o questa sedia sia qua, è necessaria moltissima azione, flusso subquantico, totalmente invisibile a noi e possiamo solo ipotizzarlo con una serie di modelli concettuali e comprensione.

BR: Puoi predirre teoricamente la fisica dietro a un motore overunity come risultato? Puoi predire come progettarne uno prima di lavorare nel garage?

PLV: Può portare a predizioni di questa sorta, ma il modo in cui ho lavorato mi ha portato a spiegare le scoperte delle persone che lavorano in quest'area tramite la Cinetica Subquantica.

BR: Ok. Scusa, non ho posto bene la domanda. Volevo dire, dalla tua comprensione teorica, potresti predire quale approccio ingegneristico sarebbe più efficace?

PLV: Si. Penso di sì. Si. Penso che con questa fisica puoi spiegare molte delle tecnologie che stanno sviluppando nei Black Projects per la propulsione di campo. Non mi sorprenderei se molti dei miei lettori fossero nei Black Projects. Non potrei saperlo ma..

KC: (ride) Si, stavo pensando a questo.

PLV: Stavano lavorando sulle teorie eteriche negli anni 50 per spiegare il fenomeno elettrogravitico. Townsend Brown stava sviluppando una teoria eterica. Stavano lavorando su una di queste alla Douglas Aircraft , che poi venne declassificata. Forse era qualche appunto che doveva essere classificato e poi è fuoriuscito. Da conversazioni che ho avuto con ingegneri nei Black Projects che confermavano l'esistenza dell'etere, che riconoscevano le falle della Relatività. Quando ingaggiano preferiscono che le persone non siano state inquinate dalla fisica corrente. Cercano di riportarli a età giovanile.

BR: Abbiamo infatti sentito che hanno menti molto acute.

KC: Si.

PLV: E' a vantaggio della segretezza che fanno in modo che vengano insegnate le favole nelle università che loro realizzano essere sbagliate, perchè quello che fanno è impossibile in questa cornice mentale è molto difficile per le persone uscirne. E' come chiedere al pesce rosso di svuotare il suo secchio di acqua. Non vorrà farlo facilmente.

BR: Oh, certo. Deve però essere immensamente frustrante per te considerare la possibilità che il tuo lavoro possa essere sbagliato. Se sei chiuso fuori da questo forse è perchè pensano che non abbiano bisogno di te, di capirlo già. Ecco il tipo di espediente che loro..

PLV: Mi è stato chiesto di partecipare in un progetto, ma ho visto che sarebbe stato segreto anche se loro avessero pensato di essere aperti alla fine, ma non puoi mai essere sicuro di quale sarà il risultato. (ride)

KC: Allora perchè ti sei fatto indietro? Il tuo motivo?

BR: Immagino ci sia il rischio di essere chiuso dalla parte sbagliata della porta.

PLV: Si, quando inizi a lavorare in segreto ti senti un po soffocato.

KC: Sei uno di quei rari "Scienziati con la Coscienza"?

PLV: Immagino diresti così. Si.

KC: E' il risultato dell'influenza dei tuoi genitori o altro?

PLV: Si, direi che è parte. Il mio interesse è aiutare l'umanità. Io sono interessato nella verità e non nel vivere in un sogno, un sistema di credo che ti viene detto da altri e non rientra nei dati.

KC: Anche l'elite, in altre parole, l'elitismo attorno a questa tecnologia o la verità solo per un gruppo di persone, va contro il grano?

PLV: Si. Chi controlla i Black Projects? Dato che sono oscuri, non sono nemmeno riconosciuti dal Congresso o altro ente governativo. Qualcuno tira i fili e alcuni suggeriscono che non siano della Terra, se credete..

KC: Ora, possiamo tornare..hai detto che hai avuto dei contatti che ti hanno influenzato. Puoi darci dei dettagli?

PLV: Principalmente un'esperienza interiore che ho avuto quando ero al Johns Hopkins da giovane. Ho sentito che mi arrivava dell'informazione. Ero in un certo stato mentale; ho sentito che erano intelligenze dal regno delle piante. Ho sentito che erano terrestri, che gli alberi mi parlavano, il reame vegetale della Terra, preoccupato su quello che facciamo. Erano anche preoccupati dall'essere eliminati per il progresso della società umana, che siamo fuori controllo. Come il film Koyaanisqatsi, il concetto intero. Allo stesso tempo mi davano la comprensione della base del flusso dell'esistenza. Perchè hai un flusso e puoi sempre produrre struttura.

In altre parole se il flusso va in ciclo, hai qualcosa che esiste nel tempo perchè è lo stesso e lo stesso. Se inizi con la struttura, questa non implica da sè un flusso, perchè hai qualcosa di statico. Perchè muoversi? E' statico. Ecco la bellezza del flusso. Questo ha cambiato la mia prospettiva e ho iniziato a comprendere la natura, ho sviluppato il mio sistema di teoria prima che sapessi dell'esistenza della Teoria di Sistema. Questo ha portato allo sviluppo di fisica, questa Cinetica Subquantica che ho sviluppato mentre studiavo business, all'Università di Cicago. C'era un corso sulla Teoria di Organizzazione e ci è stato chiesto di scrivere un paper. Il corso era sulla Teoria di Sistema Generale e vedeva il business come sistema aperto.

In questa esperienza ho iniziato a unire l'idea dei sistemi aperti all'articolo di Einstein che ho letto, e le onde chimiche e cosi via, quindi improvvisamente questa epifania. Il paper non è stato fatto sul business (ride). Il professore che aveva un background in psicologia, lo ha dato a un suo amico che aveva un background in fisica, per farlo valutare.

KC: Il resto, dicono, è storia. (ride) Perchè questo suona come se ti avesse spuinto nella direzione in cui sei andato.

PLV: Si. Ricordo di aver avuto quella che chiami esperienza della kundalini mentre ero sveglio di notte scrivendo e quindi dormivo di giorno e mi svegliavo tardi e camminavo all'università, nel campo tra le costruzioni, potevo guardare un albero e vedere il flusso energetico o la pietra sembrava viva. Come la visione degli sciamani indiani, perchè cambia completamente la tua prospettiva quando entri in questo. E' piu vicino all'idea Hindu di maya. Maya è illusione; il fisico è una illusione, siamo onde in questo... La vera essenza è etere non materiale.

BR: Questo è connesso con l'Ordine Implicato di David Bohm?

PLV: Vicino. I concetti della Cinetica Subquantica sono simili alla teoria di Bohm in alcuni aspetti, ma quelli di Bohm lavorano nella Relatività Generale, una cornice relativistica. Non ha eliminato questo. Accetto alcuni dei suoi concetti, come l'idea delle fluttuazioni stocastiche per rappresentare l'energia di punto zero, che non è solo l'idea del probabilismo nella meccanica quantistica, non qualche equazione che scrivi, ma ha una base reale in qualcosa, qualche medium con un comportamento stocastico. In questo caso direi che è l'etere.

Però uso termini diversi. Parlo dell'ordine implicito e dell'ordine esplicito. L'ordine implicito è l'ordine eterico. E' ordinato nel senso dei percorsi di reazione che sono molto definiti. L'ordine esplicito è l'ordine ondulatorio che vediamo, che siamo in grado di vedere. Ci servono onde per vedere altre onde, sai; tutto è un'onda. Questo è quindi il reame quantico. Il subquantico è l'ordine implicito e il quantico è l'ordine esplicito e l'ordine esplicito evolve dall'ordine implicito. La ragione per cui abbiamo una particella, è uno schema d'onda, le particelle subatomiche, la ragione che esiste è perchè hai questa sorta di reazione ciclica yin/yang continua a livello subquantico, quindi è una manifestazione di quello che già c'è. Semplicemente emerge.

BR: Si.

PLV: Porta ad una cosmologia della creazione continua.

BR: Certo.

PLV: Quindi questa materia è continuamente creata, anche in questo momento. Non è qualcosa che è accaduto tutto in una volta come dice la Teoria del Big Bang. E' in corso, specialmente alla maggior frequenza nel centro della galassia, ma anche nelle stelle e nei pianeti.

KC: Cosa dici dell'idea che sta accadendo fuori dalla galassia in altri.. Come la teoria di Ananda Bosman che parla di quello che chiama il Grande Attrattore Magnetico... Stai dicendo che nella galassia c'è un buco nero, non è un buco nero ma dici che è?..

PLV: Stella Madre, la chiamo.

KC: Ok.

PLV: Una stella molto antica. La stella più vecchia della galassia.

KC: Oltre questa.. Perchè ci sono molte galassie, vero? Quindi tu vai oltre questa?

PLV: Si. Ogni galassia crea materia ed energia e se questo continua, queste galassie cresceranno e cresceranno. Questo emetteranno altre galassie, perchè emettono cluster di stelle. Sai, ogni volta che il nucleo esplode, emette cluster di stelle. Questo popola l'anello della galassia. Alcune, se sono emissioni molto grandi, saranno veramente piccoli nuclei galattici che formeranno un'altra galassia.

Pensa alle Nubi di Magellano Piccole e Grandi che sono molto vicine. Potrebbero essere state emissioni dal nostro nucleo galattico o è accaduto che si siano formati vicino, però osservi qualcosa che assomiglia, uscire dal nucleo di una galassia madre. Halton Arp, un astronomo, ne parla, dice che alcune di queste sembrano emissioni da nuclei attivi.

Alla fine però potresti dire, un estremo, forse l'intero universo si riempe di materia ed energia. E' possibile, prima che arrivi a questo punto, che il punto di set che ha causato tutta questa creazione cambi, qualcosa che può avere un periodo di diverse centinaia di miliardi di anni, come la visione Hindu. La mitologia Hindu parla di Vishnu che si sveglia dopo un certo numero di miliardi di anni e tutto si dematerializza. Tutto da maya viene assorbito e tutti realizziamo che siamo Vishnu, che siamo questa Essenza.

KC: Però potrebbe esserci un'altra eruzione?

PLV: Si. Questa idea per cui non solo abbiamo cicli in termini di esplosioni del nucleo, ma anche per cui l'intero universo attraversa un ciclo di creazione e dissoluzione.

BR: Quindi non sei un fan della Teoria del Big Bang standard?

PLV: E' interessante che abbiano capito in un certo senso, ci sono i big bangs, ma nei centri delle galassie. Non c'è stato un singolo Big Bang che ha creato tutto. Cosa interessante, questi big bang sono associati con la creazione, perchè la frequenza di creazione è al massimo nella Stella Madre, come la chiamo, nel nucleo della galassia e questo sta andando fuori controllo. E' come un reattore nucleare che va in stato super-critico e finisce in uno stato molto attivo, espellendo.

Tutta questa materia ed energia che è stata creata per migliaia di anni ora viene espulsa e mentre si allontana dal nucleo, il campo potenziale gravitazionale che stava divenendo più profondo attorno al nucleo, si alza un poco e raffredda, la reazione si raffredda. Perchè, come dicevo, nella Cinetica Subquantica questo intero processo di creazione è legato al livello del potenziale gravitazionale, ecco perchè è coinvolto il ciclo. La Creazione è continua, ma quindi diviene estrema e passa in questa esplosione. Come un vulcano che rilascia la pressione che si è creata sotto e quindi torna in un periodo calmo.

BR: Tornando a Maxwell e alla elettrogravitazione, hai parlato con Tom Bearden?

PLV: Ci siamo incontrati. Parlavamo di questo dispositivo free energy, che non so se poi ha fatto funzionare. Alcuni concetti sono simili. Bearden ha un pensiero simile in alcune aree, alla Cinetica Subquantica, ma non ne abbiamo discusso.

BR: Ok.

KC: Ok. Piuttosto che scavare qua sotto, c'è un modo per portare l'argomento in qualcosa che abbia senso nel tuo percorso di lavoro e perchè?

PLV: Come ora, sto scrivendo un documento sull'estinzione di massa alla fine dell'Era Glaciale che penso sia dovuta ad una causa solare, una emissione coronale che ha colpito la Terra. Spero che avanzando in varie aree..come un fronte che spingi in vari posti. Come prima, stavo scrivendo sulla Cinetica Subquantica, ora è piu vicino alla climatologia e al catastrofismo.
Nella speranza di emozionare le persone, spero che questo le ecciti e attragga più attenzione in quello che sto dicendo.

KC: Cosa dici dell'idea..pensi che tu possa arrivare ad un modello della coscienza?

PLV: Ci ho lavorato, col modello Feeling-Tone Theory che ho sviluppato negli anni '80 basandomi sul lavoro di Bill Gray, che è uno psicologo/psichiatra di sistema e la sua idea indica che il pensiero sia basato sulla sensibilità, lo spirito, sensazioni, quando approfondisci e ha potuto spiegare come queste emozioni emergano nel pensiero, usando concetti che sono simili a quelli che ho usato nella Cinetica Subquantica.

Un teorico di sistema può andare a livello molto astratto e prendere qualcosa da un campo portandola in un altro che è quello che ho fatto. Questa teoria combaciava anche molto con molti dati neuropsicologici, un largo spettro. Era come colpire l'obiettivo 11 volte. (ride) Abbiamo fatto consulenza alla Hughes Aircraft che l'ha usata per stimolare la creatività e poi mi è stato detto che hanno risparmiato 40 milioni di dollari usando questo approccio.

KC: Si.

PLV: Penso sia sicuro parlarne perchè la Hughes Aircraft non è piu in giro.

KC: In teoria.

PLV: E' tutto andato.

BR: Sarebbe bello essere ripagati con una percentuale del valore aggiunto. (ride)

PLV: Si. Voglio dire, la Starburst avrebbe potuto fare di piu nel contatto con la comunità scientifica e nelle conferenze se avesse avuto le casse piene. (ride)

BR: Si. Ho letto, ad esempio, di un certo lavoro scientifico di routine costoso ma accettato come, per esempio, l'analisi spettrografica dei campioni di ghiaccio. Questo sarebbe molto utile alla tua teoria, ma non è stato fatto perchè costoso e lavori da solo.

PLV: Si. Infatti, questa teoria dei mammuth e dei mammiferi spazzati via da una emissione coronale, non è stata una sola. Sono state una serie in diverse migliaia di anni, ma una molto grande è stata la fine. Lo puoi provare. Ho trovato il posto nel ghiaccio. Quello che ci serve è il campione del berillio 10 e vedere il picco nel momento; anche i sedimenti di carbonio 14 nei campioni. Queste sono cose che possono essere fatte per provare la teoria, quindi spero che una volta pubblicata io possa convincere altri, altri colleghi per fare gruppo.

BR: Giusto. Perchè è semplice. Parlando scientificamente è roba semplice.

KC: Ok. Diciamo che questa intervista possa andare ad attirare le persone in modo che tu possa incrementare la ricerca in queste aree in cui lavori. Però voglio ringraziarti molto per il tempo che hai impiegato per spiegarci questo in modo comprensibile, cosa che hai fatto bene, cosi possiamo apprendere altro dalle tue teorie e anche sulle applicazioni e vedere cosa accade in futuro.

BR: Sappiamo che ci sono persone in alte posizioni che guardano i nostri video, perchè non sono sicuri di cosa tireremo fuori (ride) e ci guardano con cura.

KC: Corretto.

BR: Questi non sono necessariamente cattivi ragazzi. Sono ragazzi intelligenti e brave persone è possibile..

KC: Alcuni.

BR: Alcuni lo sono. E' possibile che se il tuo lavoro non è arrivato pienamente alla loro attenzione, questo possa spingerli a dare un'altra occhiata a quello che hai da offrire.

PLV: Sai, quello che hai detto di aver sentito da quella persona nel black project o era un ingegnere dei black projects e parlava del viaggio spaziale con astronavi superluminali?

KC: Corretto.

PLV: Non sarei sorpreso se parte di questo fosse disinformazione. Non penso che lui parlasse di una nostra astronave superluminale. Era di una civilizzazione ET, sono stati in contatti con ET che ne hanno parlato con loro.

BR: Possibile e questo può essere stato accidentale, perchè può aver avuto questa storia di seconda o terza mano, ma il principio di cui ha parlato: Arriva un'onda. Non ha potuto descriverlo esattamente. Non era un fisico. Era un operativo piuttosto che un ingegnere. Ha detto che la scala temporale è attorno al 2017, ma ha detto che una astronave superluminale è andata per vedere e riportare cosa accade. Ha detto che potrebbe...penso che le sue parole fossero tipo: Può essere un colpo di vento o spostare l'asse della Terra, ma nessuno sa cosa accade.

PLV: Recentemente ho decifrato un cerchio nel grano, quello di Avalon del 2008 che mostra il sistema solare, i pianeti, disposti come nel 2012.

KC: Corretto.

PLV: Penso di aver letto qualcosa o ne avete parlato voi: Hey! Plutone fuori posizione.

KC: David Wilcock ne parla nei suoi discorsi.

BR: Ovviamente nel posto sbagliato.

PLV: Corretto, perchè so di quel ragazzo che crede che significhi l'arrivo di una superonda nel 2012 e lavora con delle persone per costruire un riparo in Australia, perchè aspetta che arrivi nel 2012. La mia reazione è, perchè hanno messo questo ovvio errore? Ho notato nel diagramma che è apparso una settimana dopo che mostra quella che sembra l'orbita di Nettuno ed è marcata, sembra il punto di incrocio di Plutone sull'orbita di Nettuno.

Quindi troviamo un piccolo diagramma ellittico con piccoli cerchi, come dividendolo in 11 parti uguali e per me è una esagerazione ellittica dell'orbita di Plutone, in modo che non lo scambiamo per un cerchio, che mostra undici suddivisioni dell'orbita di Plutone. Se prendete il periodo dell'orbita di Plutone e lo dividete per undici ottenete lo spostamento di Plutone rappresentato nel crop circle.

BR: Ok. Si.

PLV: Se sommate a 2012, avete 2035 AC con la data esatta, 8 Giugno quando è apparso il crop circle. In altre parole, sarebbero 27 anni nel futuro dal 2008, cosa interessante.

BR: Ok.

PLV: Quindi cosa dicono? Significa l'arrivo della superonda? Sarebbe il momento d'arrivo? Sarebbe il 2012? O cosa? Non sappiamo. Però c'è qualcosa nel diagramma della pulsar, che persino prima che questo accadesse, ne avevo scritto sul mio sito. Qualcuno ha scoperto che, avendo letto il mio libro, mi hanno scritto una mail: Sai che con i periodi che hai messo, hai attratto la nostra attenzione sulle pulsar Crab e Vela, queste due supernove molto importanti, vicine a noi e in aggiunta abbiamo la Pulsar Vulpecula. Ho affermato i periodi per queste tre, che formano come una freccia simbolica, se capite il diagramma, come lo chiamo, che i periodi sono molto vicini alla serie di Fibonacci che crea il Rapporto Aureo? Cosa sicura, se prendete i rapporti dei due periodi piu lunghi, ottenete il rapporto Aureo. E' 10-5 la differenza; in altre parole, centomila è la deviazione dalla perfezione di questo.

BR: Hmm. Molto vicino.

PLV: Però noti che il periodo di Crab è significativamente fuori, assumendo se il secondo è lo standard universale nella comunicazione extraterrestre ora, perchè suggerisco che le pulsar sono un messaggio extraterrestre a 33 millisecondi, quindi è 34 il numero che ottieni con la serie di Fibonacci. Quindi se dici: quando avrebbe questo periodo la Pulsar Crab quando hai 34 millisecondi? E' nel futuro di così tanti anni e non vai molto oltre il 2035; ottenevo circa 2037 o 2038. Sembra qualcosa in corso. E' interessante.

KC: Giusto. Quindi c'è come un messaggio, ma lo decifrti in modo diverso rispetto ad alcuni appassionati del 2012.

PLV: Si. Penso non ci sia sufficiente informazione per concludere immediatamente che ci dicono di una superonda nel 2012, benchè molte persone mi abbiano contattato dicendo di essere in contatto telepatico con gli ET che parlano del 2012, dell'arrivo di una superonda. Infatti, uno ha detto di questo contatto ET e gli parlano di un'onda di raggi cosmici e voleva sapere altro, così loro hanno detto: guarda il lavoro di Paul L. (ride) Quindi ha cercato su Google e lo ha trovato. Non so se sia vero. Forse sanno del mio sito. Non so..lassù.

(ride)

KC: Ok, buon punto per finire. Grazie. Grazie molte, Paul LaViolette.

PLV: Mm-hm.

BR: Meraviglioso. Grazie.


Parte 1:
Fonte:
Tradotto da Canero e Richard per Altrogiornale.org