Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Misteri
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

Edward Teller e le armi psicotroniche

Vai a pagina   <<        >>  
Autore Messaggio
Solone
14:45 12 mar 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #1883
Registrato il: 20:30 09 feb 2012
messaggi: 350
Già, io forse avrò meno dati di te, ma una cosa è certa, non perdo mai la bussola interna, quindi tutte le cose le passo al vaglio interiore, e finora posso dirti che l'anima non sbaglia, la mente invece si fa incantare, le cose le avverto a sensazione.





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
14:46 12 mar 2012
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19658
Solone ha scritto ...

Già, io forse avrò meno dati di te, ma una cosa è certa, non perdo mai la bussola interna, quindi tutte le cose le passo al vaglio interiore, e finora posso dirti che l'anima non sbaglia, la mente invece si fa incantare, le cose le avverto a sensazione.

non è vero
anche tu hai a disposizione la possibilità di approfondire
e stai dando per scontato che io non usi la bussola interna





Torna ad inizio pagina
                                                
Solone
15:02 12 mar 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #1883
Registrato il: 20:30 09 feb 2012
messaggi: 350
Al contrario, volevo sentirtelo dire, perchè in effetti chi si fida solo della mente si fida di dati che potrebbero essere artefatti, e senza la bussola interiore andrebbe dritto in bocca al chi lo vuole schiavo dei suoi programmi.

Prendi per esempio la donazione degli ognani, una cosa che la gente ritiene nobilissima e mentalmente corretta, ma a me fa venire i brividi di orrore. Sarò un bambino cresciuto?





Torna ad inizio pagina
                                                
prixi
15:37 12 mar 2012
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #1374
Registrato il: 23:03 27 ago 2010
messaggi: 5763
Solone ha scritto ...

Già, io forse avrò meno dati di te, ma una cosa è certa, non perdo mai la bussola interna, quindi tutte le cose le passo al vaglio interiore, e finora posso dirti che l'anima non sbaglia, la mente invece si fa incantare, le cose le avverto a sensazione.

scusami Solone, ma sinceramente non riesco più a seguire il filo di ciò che affermi ...
nei tuoi primi post, chiedevi rassicurazioni sul futuro, poichè sei alla ricerca di certezze ... e che tipo di approccio ci fosse da parte nostra rispetto all'essere pessimisti o meno ...
ora però, non mi pare che ti interessi granchè di quelle che sono le nostre individuali convinzioni, o almeno (quel che emerge) non mi pare tu ne abbia molto rispetto ... anzi, sembra che tu ne faccia uno strumento distruttivo e polemico ...
più volte ti è stato chiesto, se tu avessi qualche pensiero propositivo ... e su queste richieste sei glissato ripetutamente ...

sentenziare a destra e a manca, che tutto fà schifo, che siamo stupidi (come genere umano), manipolati, ed irrimediabilmente destinati ad una brutta fine, creduloni e irrecuperabili, senza mai dare una concreta contrapposizione in termini di soluzione, anzi, decretando che siamo senza speranze, francamente mi fà fortemente dubitare che tu abbia una bussola interiore ... a meno chè, tu non sia convinto di essere "fortemente differente da tutti gli esseri umani" e quindi anche esente da qualsiasi tipo di responsabilità e dovere ... ?

Quanto scrivo, e ci tengo a sottolinearlo, non è in alcun modo un giudizio che ti rivolgo, ne tantomeno alimentare polemica (che ritengo sterile ed improduttiva oltre che molto scorretta) ... sono solo disorientata rispetto al mare di affermazioni che fai e continuo a chiedermi a che pro





Torna ad inizio pagina
                                                
Solone
16:22 12 mar 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #1883
Registrato il: 20:30 09 feb 2012
messaggi: 350
Tutte queste cose ho scritto? A chi ho pestato piedi? Non mi pare di essere prolisso e di additare qualcuno.

Certo, cerco rassicurazioni sul futuro, proprio perchè non lo vedo rosa e fiori, per cui quando espongo i miei pensieri lo faccio per trasparenza, cercando il parere degli altri, altrimenti che senso ha un forum?

Ognuno di noi è "differente" dagli altri, altrimenti saremmo cloni, ma se devo nascondere ciò che penso spengo il PC e vado a procurarmi un burqa, perchè vedi, il dialogo è un confronto di idee, non uno sfoggio di apparente positivismo che non procura risposte, ma solo una pseudo estasi collettiva.

Se a me la donazione degli organi mette i brividi vorrei sapere se qualcuno ha la stessa impressione, mica lo dico per fare polemiche, e se il mondo mi pare che va male è perchè così mi sembra, e non sono il solo qui.





Torna ad inizio pagina
                                                
Solone
16:27 12 mar 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #1883
Registrato il: 20:30 09 feb 2012
messaggi: 350
Ma potrei essere anche vittima di armi psicotroniche se secondo te sragiono.



[ Modificato 16:29 12 mar 2012 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
Kame1
18:07 12 mar 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #1867
Registrato il: 08:54 27 gen 2012
messaggi: 277
Richard ha scritto ...

Kame1 ha scritto ...

Richard ha scritto ...

ragazzi ma pensate di saperle solo voi queste cose o di pensarci solo voi???? Cosa volete dire scusate?? Pensate che sia difficile sapere queste cose?? Pensate che qualcuno qui neghi queste cose? Dove lo avete letto?


Le ho scritte non perché solo io so di questo ma perché ho letto poco sopra che oggi le cose sono migliorate di molto rispetto a decine o centinaia di anni fa. E allora ho riportato alcuni valori, non mi sogno di informare gli altri. e' che si dice che oggi conosciamo tutto. Mica è vero, per esempio il Congo non si mai sentito nominare, eppure ha provocato 3.5 milioni di morti. Per me oggi siamo ben lontani da quanto crediamo. Forse anche più lontani di quando c'erano guerre negli imperi e tanto altro. Oggi si perde la cognizione di tutto, anche potendo essere informati. è questo il problema.

Prima ho solo voluto proporre un articolo di qualcuno, perchè è prima di tutto curiosità mia, che ha fatto uno studio approfondito ed è arrivato alla conclusione che le cose in realtà rispetto al passato stanno migliorando, hai letto l'articolo??


Attempts to quantify the death tolls from earlier centuries suggest that many of the collapsing empires, conquering maniacs, horse-tribe invasions, slave trades and annihilations of native peoples had individual death tolls that, adjusted for population, are comparable to those of each of the two world wars. War before civilization was even bloodier. Forensic archaeology and ethnographic demography suggest that around 15% of people living in non-state societies died violently — five times the proportion of violent deaths in the twentieth century from war, genocide and man-made famines combined


Tentativi di quantificare il numero di morti delle prime civiltà suggeriscono che molti degli imperi collassanti, dei maniaci della conquista, delle invasioni, dei commerci di schiavi e delle devastazioni di popolazioni indigene hanno prodotto morti che in proporzione sono paragonabili a quelli delle due guerre mondiali. La guerra prima della civilizzazione era anche peggiore. L'archeologia forense e l'etnografia demografica suggerisce che circa il 15% delle persone che vivono in societa non statali, sono morte violentemente, cinque volte la proporzione delle morti violente nel ventesimo secolo per la guerra, il genocidio e la carestia artificalmente prodotta..


Con questo si vuole solo far notare che le cose non sono proprio come ci appaiono, ma non che viviamo in un paradiso e tutto va bene e gli ET ci daranno da mangiare..



Intendiamoci, il mio parere in questo ambito credo che abbia un valore pari a un 7 miliardesimo ma dato che siamo in argomento lo esprimo e continuo a dire che oggi (mia impressione) non stiamo molto meglio di una volta. Sto dicendo che da quando l'uomo ha ricavato una clava da un ramo è iniziata la guerra fatta di armi che ad oggi non mi sembra sia stata sedata. Prima della clava i nostri antenati (sembra che fossero una razza di scimmie carnivore) sopravviveva grazie alla natura del predatore che scorreva e scorre tutt'ora nelle nostre vene. Alcuni hanno cercato di dominarla ma la maggioranza sembra che non ci sia riuscita. Mi potrei anche sbagliare ed essere influenzato dalla TV o dal sentito dire di gente intorno a me che è pessimista e si lamenta. Però di certo non mi sbaglio nell'ambito lavorativo e del vicinato. A parte il fatto che nel mio condominio ci sono stati recentemente 2 morti di cui non si sa bene come e quando, l'aria che si respira, anche non considerando i morti e tanto altro è pesante e violenta. La violenza si capisce anche dai comportamenti e dalle espressioni linguestiche che si usano, non necessariamente ci deve scappare un morto.





Torna ad inizio pagina
                                                
Kame1
18:11 12 mar 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #1867
Registrato il: 08:54 27 gen 2012
messaggi: 277
Solone ha scritto ...

Al contrario, volevo sentirtelo dire, perchè in effetti chi si fida solo della mente si fida di dati che potrebbero essere artefatti, e senza la bussola interiore andrebbe dritto in bocca al chi lo vuole schiavo dei suoi programmi.

Prendi per esempio la donazione degli ognani, una cosa che la gente ritiene nobilissima e mentalmente corretta, ma a me fa venire i brividi di orrore. Sarò un bambino cresciuto?


La donazione degli organi è una delle peggiori atrocità che si stanno perpretrando oggi e pochi se ne accorgono, e non sto parlando soltanto dell'aspetto del traffico illecito ma essenzialmente del'aspetto biologico e spirituale





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
18:11 12 mar 2012
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19658
Solone ha scritto ...

Ma potrei essere anche vittima di armi psicotroniche se secondo te sragiono.



dai su solone non fare cosi che non sei solo, forse sono le perturbazioni magnetiche dovute al sole, sei fra amici, vedrai che tutto si sistema..ora ti faccio un caffè d'orzo se ti piace
cavoli......e se con haarp stanno utilizzando il sole come arma psicotronica?? cavoli..

non vedi tutto rosa..giusto..anche noi qui cerchiamo di trovare una chiave di lettura degli eventi, che non per forza corrisponda a quella più comune..

se ti riferisci a questo
penso che sollevino leciti dubbi e riflessioni.., però ognuno deve maturare in sè le risposte..

Per quanto riguarda la bussola interiore, quello che trovi su AG e che ti propongo con dei link è da parte mia nato proprio perchè seguo un determinato sentire interiore riguardo la vita e la natura, se avessi seguito l'enciclopedia e i libri di scuola, senza pormi domande e ascoltare anche la mia percezione, non avrei approfondito il materiale che ho condiviso...semplicemente perchè non lo potrei ritenere serio sulla base del paradigma attuale.
In poche parole ho sempre fatto certe riflessioni fin da molto giovane e ho scoperto che esiste un filone di ricerca parallelo a quello "dominante", che supporta e fornisce una base più concreta a quelle riflessioni altrimenti ritenute solo fantasie...negli ultimi tempi questa pista sta riemergendo e rompendo il muro finora mantenuto con troppa rigidità e cecità.

Con quello che hai scritto mi hai dato l'impressione di non aver compreso qual'è il messaggio che ne deriva..

non ne deriva che dobbiamo fare i vegetali e attendere il salvataggio
nemmeno che dobbiamo accettare ogni atrocità perchè tutto è bello e buono e "uno"
nemmeno che siamo una mente collettiva nel senso che dobbiamo rinunciare alla nostra personalità, semmai crescere responsabilmente perchè ogni cosa che facciamo influenza gli altri e il mondo e viceversa e con questa consapevolezza agire al meglio esprimendo le nostre personalità


se poi ci riferiamo al concetto di sviluppo fino ad una fusione in una coscienza collettiva, comunque questa ipotetica fusione avverrebbe dopo aver sperimentato il percorso in quanto individui sempre più consapevoli di essere parte e di provenire da uno stato in cui non esiste separazione.


------
l'argomento così è molto ridotto..ma il concetto di coscienza collettiva o subconscio collettivo è da tempo discusso e studiato e ha varie origini, ha anche origini molto antiche ed è presente in tradizioni spirituali millenarie.
Oggi si cerca di analizzare la questione scientificamente o si è arrivati sul concetto proprio per il percorso scientifico in corso..
ad esempio
























Torna ad inizio pagina
                                                
prixi
18:13 12 mar 2012
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #1374
Registrato il: 23:03 27 ago 2010
messaggi: 5763
Solone ha scritto ...

Tutte queste cose ho scritto? A chi ho pestato piedi? Non mi pare di essere prolisso e di additare qualcuno.

Certo, cerco rassicurazioni sul futuro, proprio perchè non lo vedo rosa e fiori, per cui quando espongo i miei pensieri lo faccio per trasparenza, cercando il parere degli altri, altrimenti che senso ha un forum?

Ognuno di noi è "differente" dagli altri, altrimenti saremmo cloni, ma se devo nascondere ciò che penso spengo il PC e vado a procurarmi un burqa, perchè vedi, il dialogo è un confronto di idee, non uno sfoggio di apparente positivismo che non procura risposte, ma solo una pseudo estasi collettiva.

Se a me la donazione degli organi mette i brividi vorrei sapere se qualcuno ha la stessa impressione, mica lo dico per fare polemiche, e se il mondo mi pare che va male è perchè così mi sembra, e non sono il solo qui.


Personalmente ritengo che un forum, serva a scambiarsi opinioni nel rispetto reciproco, questo indipendentemente dal fatto, che si possa avere e conservare poi, la propria opinione.
Poichè le differenti opinioni, sono il conseguente frutto delle proprie esperienze di vita, coloro che esprimono positività, o che sono alla ricerca di tale modo di percezione, andrebbero rispettate e non etichettate come "pseudo estasiati".
Ciò detto, sempre personalmente, ritengo che prendere coscienza di quanto "non và bene nel mondo" sia un primo passo doveroso, ma crearne un tormentone disfattista, possa solo nuocere ed inchiodarci ancor di più in uno stato che non consente di uscirne.
Queste sono le mie personali conclusioni, intime e frutto della mia esperienza di vita fin qui vissuta.
Modificabili, rispetto ad una consapevolezza ulteriore ed opinabili.






Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
18:15 12 mar 2012
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19658
Kame1 ha scritto ...

Richard ha scritto ...

Kame1 ha scritto ...

Richard ha scritto ...

ragazzi ma pensate di saperle solo voi queste cose o di pensarci solo voi???? Cosa volete dire scusate?? Pensate che sia difficile sapere queste cose?? Pensate che qualcuno qui neghi queste cose? Dove lo avete letto?


Le ho scritte non perché solo io so di questo ma perché ho letto poco sopra che oggi le cose sono migliorate di molto rispetto a decine o centinaia di anni fa. E allora ho riportato alcuni valori, non mi sogno di informare gli altri. e' che si dice che oggi conosciamo tutto. Mica è vero, per esempio il Congo non si mai sentito nominare, eppure ha provocato 3.5 milioni di morti. Per me oggi siamo ben lontani da quanto crediamo. Forse anche più lontani di quando c'erano guerre negli imperi e tanto altro. Oggi si perde la cognizione di tutto, anche potendo essere informati. è questo il problema.

Prima ho solo voluto proporre un articolo di qualcuno, perchè è prima di tutto curiosità mia, che ha fatto uno studio approfondito ed è arrivato alla conclusione che le cose in realtà rispetto al passato stanno migliorando, hai letto l'articolo??


Attempts to quantify the death tolls from earlier centuries suggest that many of the collapsing empires, conquering maniacs, horse-tribe invasions, slave trades and annihilations of native peoples had individual death tolls that, adjusted for population, are comparable to those of each of the two world wars. War before civilization was even bloodier. Forensic archaeology and ethnographic demography suggest that around 15% of people living in non-state societies died violently — five times the proportion of violent deaths in the twentieth century from war, genocide and man-made famines combined


Tentativi di quantificare il numero di morti delle prime civiltà suggeriscono che molti degli imperi collassanti, dei maniaci della conquista, delle invasioni, dei commerci di schiavi e delle devastazioni di popolazioni indigene hanno prodotto morti che in proporzione sono paragonabili a quelli delle due guerre mondiali. La guerra prima della civilizzazione era anche peggiore. L'archeologia forense e l'etnografia demografica suggerisce che circa il 15% delle persone che vivono in societa non statali, sono morte violentemente, cinque volte la proporzione delle morti violente nel ventesimo secolo per la guerra, il genocidio e la carestia artificalmente prodotta..


Con questo si vuole solo far notare che le cose non sono proprio come ci appaiono, ma non che viviamo in un paradiso e tutto va bene e gli ET ci daranno da mangiare..



Intendiamoci, il mio parere in questo ambito credo che abbia un valore pari a un 7 miliardesimo ma dato che siamo in argomento lo esprimo e continuo a dire che oggi (mia impressione) non stiamo molto meglio di una volta. Sto dicendo che da quando l'uomo ha ricavato una clava da un ramo è iniziata la guerra fatta di armi che ad oggi non mi sembra sia stata sedata. Prima della clava i nostri antenati (sembra che fossero una razza di scimmie carnivore) sopravviveva grazie alla natura del predatore che scorreva e scorre tutt'ora nelle nostre vene. Alcuni hanno cercato di dominarla ma la maggioranza sembra che non ci sia riuscita. Mi potrei anche sbagliare ed essere influenzato dalla TV o dal sentito dire di gente intorno a me che è pessimista e si lamenta. Però di certo non mi sbaglio nell'ambito lavorativo e del vicinato. A parte il fatto che nel mio condominio ci sono stati recentemente 2 morti di cui non si sa bene come e quando, l'aria che si respira, anche non considerando i morti e tanto altro è pesante e violenta. La violenza si capisce anche dai comportamenti e dalle espressioni linguestiche che si usano, non necessariamente ci deve scappare un morto.


ti propongo questo



-------
D: Ora, prendiamo l’animale. Una grande credenza nel presente è la sopravvivenza del più adatto -
R: Riguarda il regno animale - non l’uomo ! . . . leggiamo tutti la storia ! Che cosa è sopravvissuto - la forza bruta o lo sviluppo verso quella di Dio ? Chi sopravvive - l’uomo che studia Dio e cerca di emulare le Sue forze e i Suoi poteri o l’uomo che emula le forze della terra o della carne ? Questo si risponde da sé ! 900-340






Torna ad inizio pagina
                                                
farfalla5
18:48 12 mar 2012
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #180
Registrato il: 17:21 16 gen 2008
messaggi: 13206
Non ho seguito tutta la vostra discussione...ma vedo che tira un brutto vento....
Personalmente seguo Richard in quasi tutto che propone, mi sento fortunata di essere capitata in questo forum e di collaborare con voi....
A tutti capita di essere giù, poi passa e ritorna il bel tempo.
E' sempre stato così, qui...Non mi sono mai allontanata proprio perchè qui mi sento tra amici pur avendo diversi punti di vista.

Vi dedico questa poesia che ha tradotto Prixi e ha fatto anche un bellissimo video che si trova nel topic "Poesie":



Old St. Paul's Church, Baltimore A.C. 1692

Desiderata

Procedi con calma
tra il frastuono e la fretta
e ricorda quale pace possa
esservi nel silenzio.

Per quanto puoi, senza cedimenti,
mantieniti in buoni rapporti con tutti.

Esponi la tua opinione,
con tranquilla chiarezza,
e ascolta gli altri:
pur se noiosi e incolti,
hanno anch'essi una loro storia.

Evita le persone volgari e prepotenti:
costituiscono un tormento per lo spirito.

Se insisti nel confrontarti con gli altri,
rischi di diventare borioso e amaro,
perché sempre esisteranno individui migliori e peggiori di te.

Godi dei tuoi successi e anche dei tuoi progetti.

Mantieni interesse per il tuo lavoro,
per quanto umile:
esso costituisce,
un vero patrimonio nella mutevole fortuna del tempo.

Usa prudenza nei tuoi affari,
perché il mondo è pieno d'inganni.
Ma questo non ti renda cieco a quanto vi è di virtù:
molti sono coloro che
perseguono alti ideali
e dovunque la vita è colma di eroismo.

Sii te stesso.
Soprattutto non fingere negli affetti.
Non ostentare cinismo verso l'amore,
perché,
pur di fronte a qualsiasi delusione e aridità,
esso resta perenne come il sempreverde.

Accetta docile la saggezza dell'età,
lasciando con serenità le cose della giovinezza.

Coltiva la forza la forza d'animo,
per difenderti nelle calamità improvvise.
Ma non tormentarti con delle fantasie:
molte paure nascono da stanchezza e
solitudine.

Al di là di una sana disciplina,
sii tollerante con te stesso.

Tu sei figlio dell'universo
non meno degli alberi e delle stelle,
ed hai pieno
diritto d'esistere.

E, convinto o non convinto che tu ne sia,
non v'è dubbio che l'universo
si stia evolvendo a dovere.

Perciò sta' in pace con Dio,
qualunque sia il concetto che hai di Lui.

E quali che siano i tuoi affanni e aspirazioni,
nella chiassosa confusione dell'esistenza,
mantieniti in pace col tuo spirito.

Nonostante i tuoi inganni,
travagli e sogni infranti,
questo è pur sempre
un mondo meraviglioso.

Sii prudente.

Sforzati d'essere felice.

Grazie alle persone come Prixi, Richard, Pasqal, Sphinx, Mara, Freespirit, Spidy, Xeno, El Mojo, King, Pier, Eze, Brig, Sephir, Neq, Elerko, Inners, Nessuno, cioè Omega e altri amici io sono comunque ottimista





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
18:55 12 mar 2012
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19658
nessuna brutta aria
è necessario però farsi capire e chiarire cosa si cerca gli uni dagli altri per trovare un luogo di discussione comune e nel rispetto reciproco





Torna ad inizio pagina
                                                
prixi
19:09 12 mar 2012
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #1374
Registrato il: 23:03 27 ago 2010
messaggi: 5763

Farfy cara ... non ho tradotto io il testo ... magari !!!

l'inglese non fà per me ... noi dell'archi-qualsiasicosa, preferiamo il swahili che fà più trend





Torna ad inizio pagina
                                                
Vai a pagina   <<        >>  
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina