Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Extra Terra
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

LA COSTANTE LOGICA VISIVA. ( postato da freeewilly )

Autore Messaggio
giovanni
12:47 01 apr 2012
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #719
Registrato il: 21:29 30 mar 2009
messaggi: 719
La costante logico visiva,

Dopo molti esperimenti con professori di fisica e matematica sono riuscito a carpire un’automatismo che sembra , agire senza tempo ma anche dopo esserci accertati di tale cosa, non ho avuto alcun aiuto da tali persone ne da altri, quantunque ecco che scrivo a voi.

La tesi .

Questo scritto, questo documento,sarà per i posteri innovazione positiva, la tesi massimale e congrua per la loro vita positiva.

Gli argomenti trattati sono molteplici ed hanno ed avranno un valore applicativo –scientifico ma anche etico morale e religioso ed avrà un ruolo fondamentale nel migliorare la nostra civiltà..

L’evoluzione degli argomenti trattati avrà senz’altro riscontri molto positivi negli anni a venire ma purtroppo come amaramente si sa le tecnologie che verranno sviluppate dalle molteplici verità dimostrate in questo documento (ma non ancora ufficiali s’intende) possono avere effetti anche disastrosi.

Purtroppo , ma non me ne abbiate , per i molti aspetti positivi che caratterizzano la mia decisione, ero spronato allo sviluppo dell’opera dal fatto che il progresso positivo non può e non deve essere fermato in alcun modo, ma come ben si sa esaminando la nostra storia, s’intravede come allo svilupparsi di una tecnologia innovativa, esistono senza alcun rimedio i suoi effetti negativi.

Ma come ho già in parte accennato e spiegherò in seguito l’effetto negativo purtroppo non è una scelta, infine negativo e positivo, bene e male fanno parte dell’evoluzione in un legame indissolubile, ma in questo caso per motivi ancora a voi sconosciuti, gli effetti positivi sono molteplici e quindi in base a questo credo sia ritenuto doveroso procedere , perché io credo che l’intera umanità debba conoscere cos’è la vita e debba anche conoscerne le cause , le ragioni, le possibilità di sviluppo e miglioramento della stessa.

Si, in questo documento parleremo di questo , di possibilità di vita migliorata dal punto di vista , umano,etico, scientifico, morale,farmaceutico, e anche panaceico ; scientifico di previsione di cataclismi naturali quali terremoti, inondazioni e quant’altro nella sua gamma più ampia.

Si parlerà di come la materia e concatenata nel tempo, come inoltre e cosa più importante i libri e nella fattispecie dizionari , sono legati al tempo con delle congruenze che io definisco coincidenze intelleggibili poi inoltre come in un qualche modo c’è una via per capire e spiegare come informazioni captabili viaggiano nel tempo, e un’ipotesi a dir poco credibile che spiega come la velocità luminale in realtà è un limite valicabile e che esistono informazioni atte a modificare il nostro spaziotempo che viaggiano in maniera ultraluminale , anzi dico e avanzo che viaggiano a tempo zero e a tempo -1 e cioè le informazioni c’erano già prima dell’accaduto ed il tempo non esiste .

Breve storia della visione a distanza e oltre.

Alcune persone particolarmente dotate (anche se penso che questo sia un luogo comune) in piena guerra fredda, al servizio della cia americana o del kgb, sfruttando particolari doti di visione “remota” ( e così che la chiamano gli americani più avanti capirete perché) , hanno visto descrivendolo nei dettagli il contenuto di documenti segreti oppure hanno descritto con esattezza, determinate zone del pianeta, dove stava avvenendo qualcosa di “losco” , per esempio basi segrete sotterranee mai rivelate, dove si fanno esperimenti particolari oppure addirittura vedere gli anelli di Giove prima della loro scoperta, quindi queste persone hanno visto “cose” che vanno al di la dello spazio e del tempo come noi li conosciamo.

Perché diranno in molti al di là dello spazio e del tempo?

Il vedere qualcosa senza mai averlo visto ci dà sicurezza che esistano non solo gli universi paralleli ma anche una dimensione che noi chiameremo “Dimensione Primaria Madre”.

La “Dimensione Primaria Madre” e quella dimensione in cui tutti gli eventi del futuro del passato e del presente , del nostro universo ma anche di tutti gli universi paralleli e quindi del multiverso, possono e sono viste chiaramente e quindi chiameremo questi eventi a-temporali , Realtà sempre - presenti e quindi statiche e che dimostrano che il ponte Einstein-Roses sia una costante ; sappiamo con certezza che questi collegamenti, queste visioni ,queste azioni energetiche sono una delle cause dell’esistenza e delle sussistenza della materia vivente e della materia non vivente.

la costante logico- visiva Se il visore a distanza , riesce a vedere prima nella sua mente per esempio se immagini di una rivista chiusa attraverso concetti, oppure vede nella sua mente l'immagine stessa, oppure l'immagine mentre non vi è riportata l'immagine, ma solo la storia scritta dell'immagine, in questo caso, il concetto o l'immagine c'era ‘’prima’’ e c’è sempre stata aleggiava dentro matrix , quindi se ne deduce che , la visione a distanza è una "costante visiva" senza tempo quindi è insita anche e sopratutto la vista, oltre il gusto e l'odorato. Facciamo un esempio con un’altra costante quella gravitazionale .

La mela di newton viene attratta dalla terra a velocità costante questo è un processo fisico inalteralbile, e non c’è nessuna ragione per la quale la visione a distanza non debba essere una costante, mi spiego meglio.

Se l’esperimento della visione a distanza si ripete all’infinito con risultati positivi in termini fisico-logici è una costante, e questo è ciò che accade.

allorchè l'aprire a caso un dizionario e puntare gli occhi ho un dito in esso, si troverà un quesito o una coincidenza intellegibile , oppure facendo semplicemente una domanda al dizionario-matrix più è grande più- ci da’ non solo l'acuizione del nostro pensiero,ma anche l’acuizione della risposta che paradossalmente sara intellegibile e non estranea al nostro concetto o quesito di base.

Perchè!? tutto ciò che noi facevano con sforzo concentrandoci con la visione a distanza e cioè per quanto riguarda la visione di immagini o concetti nella nostra mente prima prima che essi ‘’accadono’’, e cioè prima di aver visto parte della predeterminata pagina della rivista chiusa, in realtà è una costante fisico-logica ; noi vediamo il nostro pensiero materializzarsi in questo caso l'immagine della rivista, possiamo fare altro, possiamo chiedere all'aleph - matrix , al dizionario ecc, il materializzarsi delle nostre risposte o concetti congruo-intelleggibili con il nostro quesito di base posto da noi , in quanto esse come le immagini della rivista aleggiano nell'aleph –matrix-, che è il supercomputer totale.

Se io ho un quesito, e ho un dizionario lo apro in una pagina a caso , punto gli occhi a caso, troverò una congruenza fisico intellegibile con il mio quesito, ma c’è dell’altro.

Le coincidenze non esistono solamente con l’acertazione sopracitata, ci sono coincidenze altresì persino nei numeri delle pagine dei dizionari o dei libri ;comparati con i numeri della vostra data di nascita o dell’anno in corso ci sono dei concetti congruo-intelleggibili; Allargando la tesi a tutti i libri , tutti i numeri dei libri con annesse scritture, troverete la vostra vera vita.

L’istinto.

Tutti gli esseri che hanno popolato la terra e che la popolano ancor’oggi, sono in un certo qual modo collegati temporalmente in una sola dimensione , la dimensione che è la somma di tutte le nostre idee , pensieri, sogni e semplici azioni come lo stesso documento che io sto scrivendo , per questo giusto motivo io affermo che l’istinto del generale animale e vegetale ha una sola origine la “matrix” o Dimenzione Primaria Madre.

Il fine.

C'è per caso una qualche connessione materia-mente-materia ?

La risposta è semplicemente si.

Le azioni e i pensieri sono la stessa cosa sono azioni che come se fossero davanti allo specchio riflettono la vita ‘’- per esempio i nostri simili più prossimi , quelli per esempio nati nella stessa citta, nello stesso anno, nello stesso mese e giorno-‘’ Le nostre azioni i nostri pensieri sono pensieri automatici di riflesso .

Non esiste azione e reazione incontrollata ed incalcolabile nell’universo di conseguenza non esiste nella nostra esistenza, tutta la nostra vita e un misto di azioni-reazioni perfettamente controllate da matrix.

L’aleph , matrix.

Noi possiamo collegarci direttamente a questa dimensione informativa ; di che portata sarà il giovamento per il pianeta?

Le applicazioni tecnologiche e pratiche sono molteplici, tanto per iniziare , dalla localizzazione dei terremoti , frane , cataclismi naturali in genere, poi si sussegue lo studio della mente e quindi delle malattie mentali con tecniche e farmacio meno invasivi ,quindi anche lo studio dell'origine della materia e della vita e ad altri molteplici applicazioni quali per esempio l'intelligenza artificiale, ma non sarà una scienza esatta almeno agli inizi per ragione di scarsità di dati facendo un’analisi degli inizi di questa nuova era avremo problemi con la programmazione di tali panaceici macchinari , ma con l’andar del tempo riusciremo a fare progressi e a diventare noi stessi più intelligenti.

La farmacologia usando la stessa tecnologia al fine di ottenere nuove molecole per i nostri farmaci , ottenuti tramite molecole o l’unione di molecole, trovate tramite l’automatismo della ricerca di matrix..

Chiederemo al computer e quindi a matrix quale molecola o unione di molecole usare per
sconfiggere e debellare alcune malattie.

Le molecole da “trovare” possono essere di sintesi ma è anche possibile trovarle in natura per esempio dalle piante , o addirittura dagli animali.

Piante e animale trovati automaticamente chi lo sa magari in amazzonia!

Astronomia—Astrofisica---- Paradosso---Biologia---Seti Albert Einstein aveva ragione più ci si avvicina a incredibili velocità come quella luminale più il tempo tende ad allargarsi tendente a zero, ma non aveva capito che rilevarlo era la cosa più semplice possibile.

Infatti se vi cimenterete nella visione remota potrete subito notare come un evento può essere visto prima che lo stesso evento si presenti .

Quindi dal punto di vista dell’astrofisica gli eventi sono tutti paradossalmente concatenati
temporalmente e causalmente intellegibili, qualunque sia la loro posizione nello spaziotempo.

Quindi se ne deduce che il tempo si comporta sia come 1# che come 0# che come -1 allo
stesso tempo, e cioè si comporta sia come misura quantificabile che come misura
non quantificabile , infine la risultante è che il tempo non esiste.

I paradossi spaziotemporali quindi esistono , ma come si è capito nulla è
imploso o esploso.

Con la visione “programmata” si può altresì vedere in che punto e addirittura in quale pianeta può esserci la vita e poi si può “vedere” in che stadio evolutivo e la stessa .

Coincidenze intellleggibili.

Per esempio in un mio dizionario alla pagina 1940 c'è il termine “skok” e poi la parola "shokante" e udite udite la parola shoah dove per signicato è il seguente: “termine ebraico con il quale viene indicato lo sterminio degli ebrei vittime del genocidio nazista, preferito ad olocausto in quanto vi è estraneo il concetto di sacrificio inevitabile”.

Poi in un'altro dizionario a pagina 2001 c'è il termine "sovversivo" che significa molto direttamente "terrorista" che ormai nell'uso corrente , non è solo il sinonimo (sovversivo), ma lo si usa per contraddistinguere e descrivere in maniera più diretta e dettagliata chi appartiene a determinate fazione anarchiche ed insurrezionaliste.

Considerazioni e risposte ultime.

Risposte e segreti che l'uomo ha già svelato da un tempo immemorabile e che se svelate al mondo creeranno scompiglio ma che porteranno anche "consapevolezza" distruggendo un modo di pensare che potrebbe sembrare univoco ed equivoco ma non lo è, era necessario.

Infatti "l'equivoco" è sorto solamente quando una specie ( quella umana) ha cominciato ha ragionare sulla creazione, sulla spiritualità e quindi sui sogni e sulla vita dopo il trapasso e non il contrario anzi il contrario non c’è mai stato .

Necessaria e fondamentalmente calcolata è la ragione; vedete la ragione ( e qui arriva la complicazione) c'era prima della vita e anche prima e durante gli stadi in cui si sono formati i primi esseri viventi miliardi di anni fa'!

In poche parole non voglio dilungarmi troppo a rischio di diventare noioso, ma la risposta è stata sempre intorno a noi ; se osserviamo meglio nella storia che la verità è sorta in maniera eclatantemente visibile agli occhi di tutti solo che non si aveva e non si ha mai avuto il coraggio di dircelo l'un l'altro.

Guardiamo la statua di psiche che tocca la materia , la fisica dell'intenzione aveva già spiegato tutto nella grecia antica !

Un Dio uno (chiedo perdono a chi non crede che esista , devo rispettare tutte le volonta e non impormi , quindi), sussiste la materia nella perfezione che è tale da non essere percepita dai più come tale.

Ma cos'è la fisica dell'intenzione!?

Come ben si sa il tempo non esiste senza lo spazio e se si riflette il tempo non è altro che il movimento o la trasformazione dello spazio nell'unità di tempo , quindi lo spazio-tempo , quindi il tempo è un'invenzione, un unità di misura in realtà dell'uomo per misurare un fenomeno fisico!
In realtà il tempo non esiste !

Le persone desiderose di verità sanno che il tempo non esiste !

Dire la velocità luminale è insuperabile è assurdo, Zichichi mi da ragione!

La visione a distanza potete sperimentarla tutti se avete un dizionario a casa fate una domanda apritelo e guardate in un punto a caso il libro vi darà la risposte coerenti al mezzo che usate, succede anche con le enciclopedie.

IL Dio uno.

Siccome siamo una sola cosa siamo assonanti e congruenti.


L’eteronimia , il profetare ed il libero arbitrio.

L'uomo è immerso in una bolla di dati automatici alla quale attinge e alle quale attinge anche ogni essere vivente partendo dagli organismi unicellulari, non c'è differenza, la differenza sta nel fatto che gli animali non hanno ancora la capacità della consapevolezza, ma sia i primi che i secondi sono eteronomi con il sistema, significa che non hanno autonomia, come logicamente e consapevolmente possiamo recepire.

Il libero arbitrio finisce quando si ha la capacità di profetare allora in quello stato si è in comunione con Dio uno , per ispirazione del Dio uno si è profetato e si profetizza, allorchè in questo stadio i nostri occhi si aprono e diveniamo tutt’uno con esso, ma ancora non possiamo profetare al 100%, il che questo margine ci preclude un seppur minimo illusorio arbitrio, ma la matrice che è il Dio uno risulta massimale ed incontrovertibile e quindi tutto ciò che lui scrive accade.

Lo dovrò tradurre in inglese , spero che qualcuno lo faccia prima di me e lo posti qui di seguito.


[ Modificato 20:51 01 apr 2012 ]
Torna ad inizio pagina
El Mojo
14:54 01 apr 2012
Utenti Registrati #324
Registrato il: 19:14 17 giu 2008
messaggi: 516
Mi è bastato leggere questa frase: Zichichi mi da ragione!
E ho capito tutto.





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
18:05 01 apr 2012
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
il testo descrive l'interpretazione e l'idea personale dell'autore, ma per affrontare questo argomento seriamente è necessaria una ricerca complessa e uno studio su quanto è emerso precisamente da determinate sperimentazioni, altrimenti si fa soprattutto molta confusione.


Anche se siamo carenti nella comprensione della ESP, abbiamo appreso molto sulla sua psicologia e sulle procedure per far apparire questo fenomeno con affidabilità crescente in esperimenti di laboratorio. Per esempio, gli esperimenti di visone remota odierni, in cui possiamo spesso descrivere e vivere dei luoghi distanti migliaia di miglia, hanno dimostrato un'affidabilità statistica superiore di dieci volte di quelli eseguiti con le carte da J.B.Rhine, settanta anni fa alla Duke University.(2)

Questi nuovi risultati della percezione sono stati pubblicati su Nature da R.Targ e H.Puthoff(3) The Proceedings of the Institute of Electrical and Electronics Engineers, H.Puthoff e R.Targ(4), The Psychological Bulletin D.Bem e C.Honorton(5) The Journal of Scientific Exploration, J.Utts(6) e Proceedings of the AAAS, H.Puthoff, R.Targ e E.May(7). Inoltre, studi a doppio cieco molto significativi sulla guarigione a distanza sono stati pubblicati su The Western Journal of Medicine e The Annals of Internal Medicine, F.Sicher e E.Targ(8) e W.Harris(9). L'evidenza di laboratorio da più di un secolo di ricerca parapsicologica, rende chiaro che noi a volte otteniamo informazione sul futuro, sul passato e su luoghi distanti, che non è disponibile con i mezzi ordinari o tramite la logica. Questa osservazione della precognizione o della preconoscenza paranormale ha occupato i pensatori dal tempo dell'Oracolo di Delphi.
Comunque i mistici hanno saputo fin dai Veda Hindu del 2000 a.C. in India, che la "separazione è una illusione" e che la nostra coscienza trascende la nostra comprensione ordinaria sia dello spazio che del tempo. ..

Il fatto che il futuro possa entrare nella nostra consapevolezza in un tempo precedente indica che non comprendiamo bene sia la causalità di ogni giorno e la natura del tempo e dello spazio che diamo così tanto per scontata. L'esistenza della precognizione è un problema serio per la scienza contemporanea, così come per coloro che interpretano la propria esperienza in termini di tempo lineare, ma noi consideriamo che i dati siano schiaccianti. I sogni precognitivi sono l'evento psichico più comune che avviene nella vita della persona media. Questi sogni ci danno un indizio degli eventi che vivremo in futuro. Infatti, si può dire che i sogni precognitivi sono spesso causati dall'esperienza che vivremo davvero in futuro. Se una persona sogna dei veicoli che passano sotto la propria finestra e quindi si sveglia la mattina dopo e osserva una processione funeraria guidata da un veicolo che scende lungo la strada, potremmo dire che la notte precedente il sogno è stato causato dall'esperienza di aver visto i veicoli la mattina seguente. Questo è un esempio del futuro che influenza il passato. Esiste una mole enorme di evidenze per questo tipo di avvenimento, che citeremo sotto...

Noi viviamo in una ragnatela dello spazio-tempo, in cui il futuro è un attrattore che tira il presente verso di sè. Dato che la nostra consapevolezza è nonlocale, il passato può anche agire come tale attrattore. Sembra che l'universo non possa essere causale nel senso solito. Questo dice che il futuro sarebbe già determinato, fino al punto da far riuscire la nostra precognizione. Questo può indicare che non perdiamo il nostro libero arbitrio. Piuttosto possiamo usare la nostra informazione premonitoria per prendere decisioni più informate su quello che dovremmo fare. Noi proponiamo che l'utilizzo della nostra abilità di portare la nostra consapevolezza tra il quadri-spazio locale e l'octa-spazio nonlocale sia ciò che porta al nostro concetto di libero arbitrio. L'aggiuntiva informazione precognitiva e psi ci permette di scegliere e vivere una diversa linea. L'esistenza della psi crea per noi un mondo di conseguenze dinamiche che dipendono dal nostro stato di consapevolezza...

..Quindi, sia la nonlocalità che la località sono proprietà coesistenti del mondo fisico. L'universo fisico non è completamente locale o nonlocale, ma ha entrambi gli attributi, a seconda del fenomeno osservato. Questa è una manifestazione di quadri-logica, che descriviamo nella prossima sezione. Come fa la coscienza ad accedere a questo spazio dimensionale superiore? Noi crediamo che lo faccia tramite il processo dell'intenzionalità, che è fondamentale ad ogni processo orientato ad un risultato, incluso il recupero di memoria. Infatti, l'universalità della nonlocalità è proprio lì, riempendo tutto lo spazio e il tempo. Ovvero, è disponibile per averne accesso quando lo si vuole. Riguardo alla causalità, gli eventi che sembrano determinati nell'ordinario quadri-spazio, possono essere più suscettibili all'operazione del nostro libero arbitrio nell'octa-spazio complesso. Nello spazio complesso, la catena causale è multi-valore piuttosto che lineare, offrendoci accesso ad un numero di possibilità maggiore.

.. L'informazione aggiuntiva percepita tramite la consapevolezza dei sensi dell'octa-spazio, permette superiori livelli di libertà di scelta, in modo che ciò che può apparire deterministico dato il fenomeno precognitivo, può non essere deterministico nello spazio octa-dimensionale superiore. Aggiuntivi "livelli di libertà" possono permettere un concetto di libero arbitrio più ampio o globale; uno in cui superiore informazione e consapevolezza permettono maggiore scelta.

..Sembra che esista una modalità di percezione umana con cui si possa accedere agli eventi nello spazio-tempo distante. Il fenomeno della percezione remota può implicare, in un certo senso, che spazio e tempo non siano costrutti fisici primari. Nelle parole di Albert Einstein, 1941, "tempo e spazio sono modalità con cui pensiamo e non condizioni in cui viviamo".

..I dati convincenti sulla precognizione fanno sembrare che il futuro sia determinato in modo inalterabile. Questo punto di vista fatalista dice che la nostra consapevolezza si muove inesorabilmente lungo la linea temporale alla frequenza di un secondo per secondo. Però, questa apparente limitazione del nostro libero arbitrio è solo una percezione quadri-spaziale. Noi crediamo che lo spazio iperdimensionale descritto qua aggiunga ulteriori livelli di libertà, che sono disponibili alla nostra consapevolezza, permettendoci di avere maggior accesso a possibili futuri.
----------------

Da questa "Matrix" di informazione, di coscienza, noi attingiamo ma la scriviamo anche, con ogni pensiero, scelta e azione.
Tutto attinge e immette nel "vuoto", nella "coscienza universale", se vogliamo discutere in questi termini.
Il fatto che qualcuno percepisca correttamente un evento futuro può significare che l'evento è molto probabile secondo l'informazione presente nella coscienza collettiva in quel dato istante in cui vi si accede e dato l'insieme di scelte, pensieri e azioni perlomeno di chi ha a che fare direttamente con quell'evento.
Questo non significa che sia scritto e inevitabile, anzi, il poter prevederlo sarebbe una possibilità grandiosa per evitare che accada, se è il caso.
Quello che potremmo dire è che nel presente noi prepariamo quello che può accadere nel futuro, almeno per come lo definiamo normalmente.


--------

L'intuizione che ne emerge è che il vostro corpo non è solo un sistema biochimico: è anche un sistema quantistico macroscopico. Inoltre il vostro cervello non è solo un computer bioelettrico e biochimico, ma anche quantistico. Le cellule del vostro corpo e i neuroni e le reti di neuroni del vostro cervello, sono entangled tra loro. Questo è il motivo per cui il vostro cervello può eseguire funzioni che vanno molto oltre la capacità di ogni sistema biochimico concepibile. Solo con la realizzazione dei computer quantistici potranno esistere sistemi di produzione umana, che si avvicinano alla potenza di processamento dell'informazione del nostro cervello.
Questa storia è più ampia di una sola scoperta scientifica. Sorgono da essa, domande di interesse pratico enorme. Se il vostro cervello è un computer quantistico, è allora limitato alla gestione di informazione interna al vostro corpo? Potrebbe anche ricevere informazione tramite lo stesso processo di "risonanza quantistica coniugata in fase", dal mondo esterno al vostro limite corporeo? Questa è una prospettiva che toglie il fiato, perchè l'accesso ad informazione del vostro cervello trascenderebbe il limite dei vostri sensi: il vostro cervello riceverebbe anche informazione "extrasensoriale" (ESP). L'ESP viene ignorata dalla scienza convenzionale Occidentale, trattata come superstizione, ma ora sembra che possa avere base scientifica. La fisica quantistica apre a questa possibilità e le implicazioni sono travolgenti.

Le esperienze ESP testimoniate da medium, sensitivi e non solo da artisti, poeti e profeti, ma anche da scienziati (molti dei quali hanno ammesso che le intuizioni che li hanno portati a grandi scoperte sono arrivate da stati "non ordinari" di coscienza spontanei, dai sogni, dalla meditazione o altri), possono avere una base fisica reale, una base quanto-fisica? Non possiamo escludere questa possibilità. Il computer quantistico nella vostra testa lega tutte le parti del vostro corpo e crea coordinazione e armonia tra esse. Potrebbe anche creare coordinazione e armonia e legare il vostro essere al mondo attorno a voi?



[ Modificato 18:08 01 apr 2012 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina