Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Extra Terra
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

Vita su Marte? Incredibili foto della sonda Nasa

Vai a pagina   <<      
Autore Messaggio
pasgal
22:56 15 feb 2009
Editore

Registrato il: 12:38 20 mar 2007
messaggi: 10618
Maro ha scritto ...

pasgal ha scritto ...

Maro ha scritto ...

pasgal ha scritto ...

Emm ha scritto ...

ophs... scusa non me n'ero accorto... ho provveduto a restringerla


Grazie caro.

Per maro: hai ragione, ma anche no.

lol






Ma nel senso che secondo te ci sarebbero scimmie e serpenti?


Nel senso che non sappiamo come potrebbe essere chi non abbiamo mai visto





Torna ad inizio pagina
                                                
Maro
17:40 16 feb 2009
Utenti Registrati #457
Registrato il: 11:51 04 ott 2008
messaggi: 221
pasgal ha scritto ...

Maro ha scritto ...

pasgal ha scritto ...

Maro ha scritto ...

pasgal ha scritto ...

Emm ha scritto ...

ophs... scusa non me n'ero accorto... ho provveduto a restringerla


Grazie caro.

Per maro: hai ragione, ma anche no.

lol






Ma nel senso che secondo te ci sarebbero scimmie e serpenti?


Nel senso che non sappiamo come potrebbe essere chi non abbiamo mai visto

Ah ok, allora si può direi che la vediamo allo stesso modo





Torna ad inizio pagina
                                                
deg
21:45 18 mar 2009
Utenti Registrati #260
Registrato il: 22:56 27 mar 2008
messaggi: 7242
SPAZIO: PRIME IMMAGINI DI GOCCE D'ACQUA SU MARTE


(AGI) - Londra, 18 mar. - Per la prima volta la Nasa e' riuscita a provare la presenza di acqua allo stato liquido su Marte. L'Agenzia spaziale Usa ha pubblicato le prime immagini di alcune goccioline d'acqua immortalate sul carrello d'appoggio della sonda 'Mars Phoenix Lander'. La scoperta, se confermata, potrebbe avere importanti implicazioni per chance di trovare forme di vita, seppur primitive, sul pianeta Rosso.
Il professore Nilton Renno della Michigan University, scrive il Times, e' certo che si tratti di gocce d'acqua che si riteneva non si potessero formare su Marte. La bassissima temperatura e pressione presenti sul pianeta avevano finora indotto gli astronomi a ritenere che l'acqua si potesse trovare solo sotto forma di ghiaccio o vapore. La temperatura nel sito di atterraggio della sonda va da meno 140 a meno 20 gradi. Queste temperature consentirebbero la formazione di pozze d'acqua cosi' salate da non gelarsi per gran parte dell'anno. Le goccioline si sarebbero formate sulle "zampe" del Mars Phoenix Lander proprio al momento dell'atterraggio quando il calore sprigionato dai razzi di atterraggio sciolsero parte del ghiaccio intrappolato nello strato superficiale di permafrost, il terreno ghiacciato.






Torna ad inizio pagina
                                                
Pyriel
22:42 18 mar 2009
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #469
Registrato il: 13:20 14 ott 2008
messaggi: 3516
...

Allora ci possiamo trasferire là, chi viene con me? Ho sete.





Torna ad inizio pagina
                                                
zret
10:32 19 mar 2009
Utenti Registrati #5
Registrato il: 22:13 17 giu 2007
messaggi: 3413
Acqua su Marte ed aridità (lato sensu) sulla Terra.





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
17:28 13 apr 2012
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19657
Richard ha scritto ...



------------
Nella sua intervista, Wickramasinghe ha affermato che la scoperta di acqua ghiacciata in superficie nelle regioni del polo nord di Marte, annunciata il 31 luglio dagli scienziati USA, combinata con altre precedenti, lo porta a credere che ci sia vita su Marte.
"Persino nel 1976, quando le due sonde spaziali della NASA, la Viking 1 e Viking 2, sono atterrate su Marte, gli esperimenti condotti hanno indicato fortemente l'esistenza di vita microbica attiva."

"In un esperimento un brodo nutritivo è stato messo in un campione di suolo Marziano e ha prodotto schiuma trasudando biossido di carbonio, positiva rilevazione di vita."
"Quando però gli scienziati NASA hanno cercato materiale organico, i detriti di organismi viventi, attorno al sito, i loro equipaggiamenti hanno dato risultati negativi o ambigui. Così la NASA conclude continuamente "nessun materiale organico, vita non rilevata".



"Però 32 anni fa, il mio amico Gil Levin, principale investigatore su questo progetto, insisteva che la vita su Marte sia stata in effetti rilevata nel 1976! Gli esperimenti del 1976 per rilevare i corpi morti e i prodotti di decomposizione di batteri, non erano semplicemente abbastanza sensibili" dice Wickramasinghe a Jayawardhana.

L'astrobiologo dell'Università di Cardiff ha affermato che il ritardo nell'annuncio di vita su Marte ha poco a che fare con la scienza.
"Penso ci siano considerazioni politiche e sociologiche al lavoro", ha detto.
"Prima di tutto, se la vita è stata già rilevata, allora non serve spendere tanto denaro per continuare a cercare.
"



"Secondo, ci sono molti interessi scientifici oggi per riportare campioni del suolo di Marte sulla Terra al costo di decine di miliardi di dollari e se esistono microbi su Marte non dovremmo farlo. Potrebbe essere un rischio biologico."

--------------

C'è vita su Marte
Lo conferma uno studio con la collaborazione dell'Università di Siena



[ Modificato 17:30 13 apr 2012 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
farfalla5
00:33 01 mag 2012
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #180
Registrato il: 17:21 16 gen 2008
messaggi: 13206
Avete letto l' articolo delle news sulle spirali su Marte?
Forte forte forte

un altro pezzo interessante dell' articolo del Corriere della Sera

ROVER OPPORTUNITY - In un’altra regione marziana il rover robotizzato Opportunity della Nasa è impegnato in una campagna di osservazione dai bordi del cratere Endeavour dove è giunto nell’agosto scorso. Grazie alla buona sistemazione conquistata, Opportunity riesce a lavorare anche se nella zona è pieno inverno. Ma, favorito dalla sua angolazione, riesce a ricevere abbastanza radiazione solare e così i pannelli fotovoltaici producono la necessaria corrente elettrica che tiene in vita tutti i sistemi. Negli ultimi giorni, anzi, le cose sono ancora di più migliorate perché i venti hanno soffiato un po’ più forte spazzando via dai pannelli la polvere che si era depositata sopra e questo ha aumentato la produzione di energia. Opportunity, sbarcato nel gennaio 2004, doveva sopravvivere tre mesi e invece questo è il nono anno di attività di una straordinaria esplorazione. Il gemello Spirit, arrivato negli stessi giorni dall’altra parte del pianeta, è purtroppo definitivamente fuori gioco e irrecuperabile.






Torna ad inizio pagina
                                                
Vai a pagina   <<      
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina