Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Salute
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

Vitamine - Minerali ed Erbe che fanno bene alla salute

Vai a pagina   <<        >>  
Autore Messaggio
elerko
18:18 04 lug 2008
Utenti Registrati #247
Registrato il: 21:54 14 mar 2008
messaggi: 1773
Proprietà delle cipolle


La cipolla che guarisce cicatrici e cheloidi

Le cipolle potrebbero essere un valido aiuto in campo estetico/dermatologico. Possono essere utilizzate per quelle ferite che, riparandosi in maniera eccessiva, danno luogo a una cicatrice “ipertrofica” o a un cheloide.

Ricercatori del Dipartimento di Chirurgia Plastica della Karaelmas University in Turchia stanno sperimentando un nuovo gel a base di estratto di cipolla da utilizzare per le cicatrici. Allo studio hanno partecipato 60 persone suddive in tre gruppi: uno veniva trattato con solo gel di cipolla, uno con gel di silicone e uno con entrambi i prodotti.

Dopo 6 mesi di trattamento si è visto che chi era stato trattato con solo gel di cipolla aveva visto una forte riduzione dell'arrossamento cutaneo, chi era stato trattato con gel di silicone aveva visto ridurre l'altezza della cicatrice. I migliori risultati invece si sono avuti in chi aveva usato entrambi i prodotti.

La cipolla ha potere battericida, ipoglicemizzante, ipocolesterolemizzante, e ha dimostrato avere attività protettiva nei confronti di alcuni tipi di tumori del colon.

E per finire una ricetta della nonna per il raffreddore a base di cipolle.

Fonte:





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
deg
19:45 04 lug 2008
Utenti Registrati #260
Registrato il: 22:56 27 mar 2008
messaggi: 7242
E la ricetta?

Tanto io per il raffreddore utilizzo allium cepa (cipolla) in omeopatia.

Però la ricetta?





Torna ad inizio pagina
                                                
elerko
19:59 04 lug 2008
Utenti Registrati #247
Registrato il: 21:54 14 mar 2008
messaggi: 1773
m.degournay ha scritto ...

E la ricetta?

Tanto io per il raffreddore utilizzo allium cepa (cipolla) in omeopatia.

Però la ricetta?


Sbucci una cipolla, la mangi cruda aspetti 10 minuti e................................

.......................ALITI SULLA FERITA





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
deg
20:08 04 lug 2008
Utenti Registrati #260
Registrato il: 22:56 27 mar 2008
messaggi: 7242
elerko ha scritto ...

m.degournay ha scritto ...

E la ricetta?

Tanto io per il raffreddore utilizzo allium cepa (cipolla) in omeopatia.

Però la ricetta?


Sbucci una cipolla, la mangi cruda aspetti 10 minuti e................................

.......................ALITI SULLA FERITA


Te l'hanno mai detto che sei spiritoso?
Ricorda: devi LEGGERE prima di postare qqcosa! Che è meglio! (la ricetta era per il raffreddore! ah ah! ah ah! ah ah!)

[ Modificato 20:09 04 lug 2008 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
sephir
22:21 04 lug 2008
Utenti Registrati #162
Registrato il: 14:25 28 dic 2007
messaggi: 1904

Equiseto,

un antico remineralizzante con azioni diuretiche e coagulanti


Denominazione scientifica: Equisetum arvense L. - fam. Equisetacee
Sinonimi: coda cavallina, rasperella, coda equina
Parti usate: pianta intera senza radici (Equiseti herba Comm. E)
Nomi stranieri: ingl.-Horsetail, Shavegrass, Bottlebrusch, Pewterworth, Snake pipes; fr.-Prèle, Queue de cheval, Queue de renard, Herbe à récurer; ted. - Kleines Zinnkraut, Acker-Schachtelhalm, Katzenwedel, Pferderschwanz, Kleines Scheuerkraut; sp.-Cola de caballo

L'utilizzo dell'equiseto come uso terapeutico risale ai più antichi trattati di medicina quando veniva per le sue virtù emostatiche, remineralizzanti e diuretiche.
Il nome equiseto deriva il suo nome dal latino equi = cavallo e seta = crine, con una chiara allusione alla somiglianza di tale pianta con la coda del cavallo. Diffuso in tutta l'Eurasia, è comune in Italia dove cresce nei luoghi umidi, spesso su terreni argillosi dai quali succhia avidamente silice e altri minerali trasformandoli in composti biodisponibili per l'uomo.


Le principali azioni terapeutiche dell'equiseto sono dovute alla notevole abbondanza di silice, calcio, potassio ed altri minerali. Nell'organismo umano sono presenti circa 8 g. di silicio localizzati principalmente nei seguenti organi: timo, ghiandole surrenali, pancreas, milza, polmoni, ossa e smalto dei denti, tendini, cuore e arterie, reni. Gli annessi cutanei (unghie, capelli e peli) sono molto ricchi di silice.

1) AZIONE REMINERALIZZANTE: ricerche biologiche recenti hanno dimostrato che nel processo di calcificazione delle ossa, oltre al calcio, al fosforo e al fluoro, entra in gioco la presenza del silicio. Anzi, la demineralizzazione ossea è proporzionale alla caduta del tasso di silicio, mentre la diminuzione del calcio e del fosforo compare in un secondo tempo. Il silicio inoltre è capace di favorire l'assorbimento del fosforo stesso. Il silicio va a localizzarsi nell'osteoblasto, cellula che stimola la costruzione dell'osso, favorendo il deposito del calcio nei siti attivi di calcificazione. Il silicio riveste notevole importanza nel mantenere elastici tendini, cartilagini e pareti arteriose: in particolare uno squilibrio del rapporto Si-Ca, con diminuzione del primo, produce anomalie nella formazione delle cartilagini e invecchiamento (perdita di elaticità) del tessuto arterioso.

2) AZIONE DIURETICA: notevole, è dovuta all'alto contenuto di sali di potassio, ai glucosidi flavonoidici e alle saponine.

3) AZIONE COAGULANTE: sembra correlata con l'alto contenuto di calcio.

4) AZIONE DETOSSICANTE: il silicio contribuisce a eliminare le scorie metaboliche (urea, ac. urico, nicotina etc.).


Avrei voluto mettere l'immagine!ma ancora non so come si fa!
Comunque l'equiseto la consiglio a tutti!
Ho la fortuna di vivere con una persona che sta facendo studi naturapatici, e questa pianta è un toccasana per l'organismo!
Da usare anche nelle zuppe di verdure, nelle creme ma anche nelle insalate!( noi ne usiamo un cucchiaino!)






Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
sephir
22:28 04 lug 2008
Utenti Registrati #162
Registrato il: 14:25 28 dic 2007
messaggi: 1904
elerko ciao.
Volevo aggiungere che le banane sono un frutto particolarmente controverso
a parte il grosso problema sfruttamento lavoro

il loro trattamento per il trasporto è tale da renderle quasi solo nocive per il nostro organismo.
Nel punto macrobiotico di bologna non viene praticamente considerata!
neppure quella bio!
Da troppo tempo insomma e da troppe direzioni mi è arrivato questo allarme banana!
Ovviamente informati e se sai qualcosa in più, ben accetto!
Ma credo proprio che sarà meglio rinunciare a quella bella fonte di potassio che sarebbe!
Ma ne abbiamo altre di fonti noi eroi!






Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
elerko
23:45 04 lug 2008
Utenti Registrati #247
Registrato il: 21:54 14 mar 2008
messaggi: 1773
sephir ha scritto ...

elerko ciao.
Volevo aggiungere che le banane sono un frutto particolarmente controverso
a parte il grosso problema sfruttamento lavoro

il loro trattamento per il trasporto è tale da renderle quasi solo nocive per il nostro organismo.
Nel punto macrobiotico di bologna non viene praticamente considerata!
neppure quella bio!
Da troppo tempo insomma e da troppe direzioni mi è arrivato questo allarme banana!
Ovviamente informati e se sai qualcosa in più, ben accetto!
Ma credo proprio che sarà meglio rinunciare a quella bella fonte di potassio che sarebbe!
Ma ne abbiamo altre di fonti noi eroi!



Grazie per le info sephir non sapevo questa cosa






Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
deg
23:59 04 lug 2008
Utenti Registrati #260
Registrato il: 22:56 27 mar 2008
messaggi: 7242
Sephir, sai se sono trattamenti specifici o i soliti utilizzati per la frutta in generale?
(E mò che gli dico a mio marito che si mangia due o tre banane al giorno! )





Torna ad inizio pagina
                                                
sephir
02:47 05 lug 2008
Utenti Registrati #162
Registrato il: 14:25 28 dic 2007
messaggi: 1904
Deg, ricordo solo che si trattava di congelamento nelle terre in cui vengono coltivate e poi riscaldamento e innaturale crescita una volta arrivate a destinazione, più alcuni passaggi chimici di cui non ricordo purtroppo!
ho provato a cercare rapidamente su internet, ma ogni volta la mia disorganizzazione poco giornalistica si fa sentire!
Comunque, ripeto, quel che dico è cio che ho sentito da un po di tempo e cio per cui io le banane le evito anche se con dispiacere( infatti capisco tuo marito e mi dispiace!).

Ci sarebbe poi da fare un bel discorso sul concetto di biologico in genere e sulla sua attendibilità!
Ma a parte cio, indagate ragazzi, anche una banana può essere importante!






Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
Richard
20:36 13 dic 2008
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
Studio in Russia conferma che gli integratori vitaminici nella giusta misura e io aggiungo, ciclizzando,fanno bene e proteggono

Fifteen healthy volunteers have eaten this mixture twice a day. “Healthy” in this case means that these people weren’t exposed to X-rays for several months, haven’t suffered from viral diseases and had no contact with harmful chemical factors. During the experiment volunteers led their usual life and ate food they were used to, but submitted their blood for analysis three times: before the research started, in two weeks after the start and in 30 days after the start. Scientists tested blood samples for vitamin content and cultivated blood cells.

Thirty days of consuming vitamins resulted in growing concentration of these substances in blood, but not all of them, only antioxidants, which are vitamins C, E and carotenoids. No additional spontaneous defects in leukocyte chromosomes were detected during the course of vitamins, thus researchers concluded that investigated mixture of vitamins and minerals wasn’t mutagenic. Moreover, scientists suggest that long-term ingestion of vitamins and minerals can protect an organism from mutagenic impact of such chemicals as cadmium chloride and dioxidinum. Such a suggestion appeared after researchers added chemical mutagens into leukocyte cultures. Cells of volunteers, who took vitamins regularly, showed less chromosome aberrations than before the experiment started.

Researchers recommend taking more mixture of mentioned vitamins and minerals for improving human resistance for environmental mutagenic loads. Protective effect depends both on ingestion period (the longer, the better) and dose of a mutagen. ...


[ Modificato 20:38 13 dic 2008 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
farfalla5
21:26 13 dic 2008
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #180
Registrato il: 17:21 16 gen 2008
messaggi: 13198
Richard ha scritto ...

Studio in Russia conferma che gli integratori vitaminici nella giusta misura e io aggiungo, ciclizzando,fanno bene e proteggono




Grazie Rich...nel dubbio è sempre meglio assumere le vitamine,male non fanno!!!!





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
21:54 13 dic 2008
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
Io personalmente faccio dei periodi ormai da anni, tipo 2 settimane o 1 mese con 1 pillola al giorno, però solitamente prendo almeno pillole con 100% della RDA se non 150% (faccio anche attivita fisica intensa..), nessun particolare problema, anzi..però a periodi poi stacco almeno 2 settimane e poi riprendo..vado anche a sensazione.

[ Modificato 21:55 13 dic 2008 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
13:45 25 gen 2009
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
Vi segnalo questo prodotto MMS, di cui avevo letto sul sito del projectcamelot















[ Modificato 13:50 25 gen 2009 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
23:39 13 mag 2009
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
ANSA) - ROMA, 12 MAG - Negli anziani che passano piu' tempo al sole sarebbe ridotto il rischio di sviluppare malattie cardiache e metaboliche, come il diabete. Lo ha dimostrato uno studio condotto da ricercatori britannici. E' stata considerata l'associazione tra livelli di vitamina D nel sangue (aumentati dall'esposizione ai raggi solari) e la prevalenza di sindrome metabolica. Il 94% delle persone in studio avevano livelli bassi di vitamina D nel sangue e il 42,3% era affetto da sindrome metabolica.


Le Molte Benedizioni del Sole






Torna ad inizio pagina
                                                
Vai a pagina   <<        >>  
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina