Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Salute
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

Guerra al cancro - fallimento totale?

Vai a pagina       >>  
Autore Messaggio
Medico omeopata
10:00 04 lug 2009
Utenti Registrati #887
Registrato il: 10:45 03 lug 2009
messaggi: 183


[ Modificato 08:59 28 mag 2010 ]
Torna ad inizio pagina
meskalito
10:04 04 lug 2009
Utenti Registrati #17
Registrato il: 20:23 13 lug 2007
messaggi: 3013
Benvenuto

ah chemio brutta!

medicina ortomolecolare bella





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
windrunner
11:00 04 lug 2009
Utenti Registrati #353
Registrato il: 10:29 22 lug 2008
messaggi: 1926
Grazie per l'articolo Medico omeopata, lo ritengo molto importante e mi unisco al benvenuto già anticipato da Meskalito.







Torna ad inizio pagina
                                                
Aldebaran
12:05 04 lug 2009
Utenti Registrati #716
Registrato il: 16:10 29 mar 2009
messaggi: 908
Non c'è alcun problema. Tanto è lo stesso. Ho ben visto che fine fanno i malati oncologici. E comunque, visto che la ricerca delle terapie si basa sulla vivisezione, è del tutto normale che non abbiano efficacia.











Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.





Torna ad inizio pagina
                                                
meskalito
12:29 04 lug 2009
Utenti Registrati #17
Registrato il: 20:23 13 lug 2007
messaggi: 3013
Aldebaran ha scritto ...

Non c'è alcun problema. Tanto è lo stesso. Ho ben visto che fine fanno i malati oncologici. E comunque, visto che la ricerca delle terapie si basa sulla vivisezione, è del tutto normale che non abbiano efficacia.
Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.


Dio ci salvi dalla vivisezione,pratica aberrante

però insomma le radici dell'allucinazione presente in merito alle terapie oncologiche tradizionali non credo sia tutta lì





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
Aldebaran
17:47 04 lug 2009
Utenti Registrati #716
Registrato il: 16:10 29 mar 2009
messaggi: 908
Io credo che il problema relativo al cancro sia sopratutto di ordine preventivo. Ingoiamo un mucchio di veleni sia fisicamente che spiritualmente. E' molto più facile rivolgersi alla "ricerca" ed è anche più utile economicamente pittosto che vivere nell'equilibrio. Le cellule cancerose rappresentano un grido, una ribellione. Meglio aggredirle con farmaci, radiazioni ed interventi chirurgici. Altrimenti crolla il sistema.







Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.





Torna ad inizio pagina
                                                
neralba
23:33 04 lug 2009
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #845
Registrato il: 16:21 10 giu 2009
messaggi: 108
mio nonno è morto di tumore l'anno scorso, ha affrontato la malattia tranquillamente e non si è sottoposto a nessuna cura. non so se ha fatto bene o male a rifiutare le cure però ho notato che rispetto a molti malati ha sofferto molto meno.





Torna ad inizio pagina
                                                
deg
23:43 04 lug 2009
Utenti Registrati #260
Registrato il: 22:56 27 mar 2008
messaggi: 7242
Messaggio ricevuto in email:

SCIROPPO OD ELISIR?
Cari Amici,
il cancro alla mammella sta aumentando in Italia in modo drammatico: +28.6% in 6 anni dai 25 ai 44 anni di età!
Queste cifre sono" sorprendentemente maggiori" , a detta degli Autori che hanno eseguito lo studio, rispetto a quanto risulta dai dati ufficiali ed è stata chiamata in causa anche l' esposizione a diossina, che si concentra proprio nel grasso di cui è ricca la ghiandola mammaria. (09 Incidence BC - mastectomies and quadrantectomies. .
Ricordo che di recente è stato affermato dall' ex Ministro della Salute che fra 10 anni nessuna donna morirà più di cancro alla mammella. (http://italiasalute.leonardo.it/News.asp?ID=9839 ).
Come la mettiamo? Dovremo forse cominciare a fare lo screening insieme alla vaccinazione contro l' HPV? Davvero qualcuno di voi lo crede possibile?
Tutti noi saremmo ben lieti se fra 10 anni nessuna donna più morisse per il cancro alla mammella: è ciò che tutti noi vorremmo, ma da troppo tempo ci sentiamo ripetere che la soluzione del problema cancro è dietro l' angolo ed intanto il tempo passa e sempre più l' invasore entra nelle nostre case.
Ma intanto, anche grazie a queste notizie rassicuranti, abbiamo sorseggiato un elisir che va per la maggiore: l' ELISIR DELLE ILLUSIONI, aroma dolce , sapore accattivante, effetto.... soporifero.
Lo SCIROPPO DELLA VERITA' è ben più amaro, ma - così ci dicevano- tanto più la medicina è amara, tanto più fa bene.
Prendetevi un attimo di tempo e se non volete credere a noi, i soliti " MEDICI ALLARMISTI" a cui, purtroppo, i fatti danno sempre più tragicamente ragione, leggete la lettera in allegato di un grande medico americano S. Epstein: "COME VINCERE LA GUERRA CONTRO IL CANCRO".
Questa lettera è stata scritta nel 2005, è stata tradotta da una caro collega di Torino ed è quanto mai attuale se all'amaro sciroppo continuiamo a preferire il dolce, soporifero elisir.

Patrizia Gentilini





Torna ad inizio pagina
                                                
Aldebaran
09:58 05 lug 2009
Utenti Registrati #716
Registrato il: 16:10 29 mar 2009
messaggi: 908
Attualmente, purtroppo, più l'atà della donna colpita K mammario è giovane e meno le cure hanno esito positivo.













Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.





Torna ad inizio pagina
                                                
meskalito
10:06 05 lug 2009
Utenti Registrati #17
Registrato il: 20:23 13 lug 2007
messaggi: 3013
Aldebaran ha scritto ...

Attualmente, purtroppo, più l'atà della donna colpita K mammario è giovane e meno le cure hanno esito positivo.
Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.


no no no

Simoncini per il tumore alla mammella senza metastasi ha una percentuale di guarigione del 99,9%

altrimenti anche con l'ascorbato di potassio si raggiungono percentuali molto interessanti.





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
Aldebaran
10:19 05 lug 2009
Utenti Registrati #716
Registrato il: 16:10 29 mar 2009
messaggi: 908
Io alludevo alle cure di medicina tradizionale (int. chirurgico, chemio e radiot.).











Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.





Torna ad inizio pagina
                                                
Medico omeopata
11:18 05 lug 2009
Utenti Registrati #887
Registrato il: 10:45 03 lug 2009
messaggi: 183
Ringrazio tutti per il benvenuto.
Interessantissimi articoli e commenti i tuoi deg.

Nel 2001 Veronesi aveva affermato che il cancro sarebbe stato sconfitto in 10 anni.
In un'intervista del 2005, cioè dopo 4 anni, affermava che ci sarebbero voluti altri 15 anni.

E' una storia che si ripete di continuo e che non avrà mai fine. Fanno parlare alcuni nomi grossi nei media sui grandi passi in avanti fatti dall'oncologia ma i dati sulla mortalità (quelli veri, non quelli "aggiustati" con i trucchetti statistici) non cambiano nonostante i miliardi spesi.
Lo sapevate che vi sono farmaci chemioterapici che costano più di 1500 euro a fiala e che vanno assunti a giorni alterni per mesi? Vi rendete conto del giro di soldi di cui stiamo parlando? E la chemio è solo uno degli aspetti, poi ci sono la radioterapia, la chirurgia e gli esami diagnostici, per un giro d'affari (e di perdite per noi cittadini) ogni anno incalcolabile.

Il cancro, come ogni altra malattia che non sia di origine traumatica fisica o tossicologica, è una patologia sistemica, che coinvolge tutta la persona, aspetto mentale in primis ed è questo che dovrebbe essere preso in considerazione quando si deve impostare una terapia che richiede, oltre che medicine che stimolino il sistema immunitario, anche un profondo cambiamento nello stile di vita e nel modo di pensare e di agire del paziente.


[ Modificato 16:51 02 giu 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
meskalito
11:26 05 lug 2009
Utenti Registrati #17
Registrato il: 20:23 13 lug 2007
messaggi: 3013
Hei Medico,bella firma!

Nel link che hai in firma ho trovato questo articolo

Omeopatia efficace quanto l'antibiotico

L'obiettivo di questo studio multicentrico e internazionale, è stato quello di valutare l'efficacia dell'omeopatia nel trattamento di fatti acuti inerenti l'orecchio e le prime vie respiratorie. Progettato come ricerca non randomizzata di coorte consecutiva, ha coinvolto dieci centri in Gran Bretagna, otto negli USA e in Austria, altri otto in Germania, sette nei Paesi Bassi, sei in Spagna e Russia, quattro in Ucraina; lo scopo era quello di verificare la risposta al trattamento omeopatico, versus terapia convenzionale, erogata a pazienti con caratteristiche omogenee. Sono stati arruolati, a tal fine, sia soggetti adulti che bambini, con disturbi acuti insorti da meno di 7 giorni e riguardanti naso, faringe ed orecchie. Complessivamente si sono valutati 1577 pazienti di cui 857 hanno ricevuto trattamenti omeopatici (H) e 720 convenzionali (C). In entrambi i gruppi la più parte dei pazienti ha avuto un miglioramento notevole o una guarigione in due settimane (H: 86,9%; C: 86,0%, p = 0,0003). Una ulteriore sottoanalisi ha invece mostrato differenze significative tra bambini (H: 88,5%; C: 84,5%) e adulti (H: 85,6%; C: 86,6%), con odds ratio (OR) del criterio principale che è stato 1,40 (0.89-2,22) nei bambini e 0,92 (0,63-1,34) negli adulti, a riprova di una migliore risposta al trattamento omeopatico in giovane età. Si è anche potuto documentare una risposta più rapida del trattamento omeopatico di quello condotto con antibiotici e FANS, sia nei bambini (p = 0,0488) che negli adulti (p = 0,0001). Infine le reazioni avverse, più frequenti negli adulti trattati in modo convenzionale (C: 7,6%; H: 3,1%, p = 0,0032), mentre nei bambini la comparsa di reazioni avverse al farmaco non è risultata significativamente diversa (H: 2,0 %; C: 2,4%, p = 0,7838).

La conclusione della ricerca è che, innegabilmente, il trattamento omeopatico delle affezioni respiratorie acute e dell'orecchio non è inferiore, per efficacia, al trattamento convenzionale, risulta meno costoso, più rapido e con minor numero di reazioni avverse nell'adulto.

Fonte:
BMC Compl Alt Med, 2007, 7, (7), 1472


Mi puoi spiegare la fonte? E' una rivista medica?

[ Modificato 11:28 05 lug 2009 ]





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
meskalito
11:29 05 lug 2009
Utenti Registrati #17
Registrato il: 20:23 13 lug 2007
messaggi: 3013
Aldebaran ha scritto ...

Io alludevo alle cure di medicina tradizionale (int. chirurgico, chemio e radiot.).











Beata la persona che ha meritato l'amore di un vecchio cane.


Oh sorry





Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
Vai a pagina       >>  
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina