Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Extra Terra
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

Scoperti in un solo colpo 32 nuovi pianeti extrasolari

Vai a pagina       >>  
Autore Messaggio
Marì
20:39 19 ott 2009
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #748
Registrato il: 21:25 13 apr 2009
messaggi: 3794


l'annuncio a porto, durante la conferenza «Verso altre terre»



Scoperti in un solo colpo
32 nuovi pianeti extrasolari


Sono tutti delle superterre e nessuno è abitabile.La scoperta è frutto del progetto HARPS



Un vero colpo da record, con tante interessantissime implicazioni. A Porto, in Portogallo, durante la conferenza «Verso altre terre» i protagonisti del progetto HARPS (High Accuracy Radial Velocità Planet Search) hanno annunciato di aver scoperto addirittura 32 nuovi pianeti extrasolari, cioè orbitanti attorno ad altre stelle della nostra galassia Via Lattea: sono tutti delle superterre e nessuno è abitabile. Il progetto era partito cinque anni fa sotto la guida di Michel Mayor dell’Osservatorio di Ginevra ed ha coinvolto una ventina di astronomi europei.

IL SEGRETO DEL SUCCESSO
- La chiave del loro successo è stato uno strumento particolare installato sul telescopio di 3,6 metri dell’ESO (European Southern Observatory) operante a La Silla, in Cile. Si tratta di uno spettroscopio ad alta risoluzione estremamente preciso con il quale gli scienziati hanno misurato i piccoli movimenti (avanti e indietro) indotti sulla stella dalla rotazione dei pianeti che gli girano intorno, arrivando persino a cogliere variazioni di velocità di 3,5 chilometri orari. Con HARPS gli studiosi hanno rilevato la presenza di 75 pianeti nell’arco di cinque anni in 30 sistemi planetari diversi, sui circa 400 pianeti extrasolari finora scoperti in totale da tutti i cacciatori impegnati su questa appassionante frontiera. Gli identikit planetari si sono mostrati estremamente diversi: da corpi poco più grandi della Terra a giganti più consistenti con masse diverse volte quella di Giove. «Queste osservazioni hanno certificato agli astronomi la diversità della popolazione planetaria esistente intorno agli astri lontani, aiutandoci a spiegare meglio la formazione dei sistemi solari che prima si basava soltanto sul nostro» nota Nuno Santos, del gruppo di ricerca. Il team ha anche preannunciato nuove sorprese per le prossime settimane. Non resta che aspettare.

Giovanni Caprara
19 ottobre 2009


Tutto di un colpo

Torna ad inizio pagina
CANERO
17:37 26 lug 2010
Utenti Registrati #937
Registrato il: 01:45 01 ago 2009
messaggi: 1703
Anche se la NASA ( ) ha annunciato ufficialmente solo cinque nuovi pianeti extrasolari della missione Keplero, perché i loro scienziati stanno ancora verificando se i risultati di Keplero sono in realtà pianeti. I dati suggeriscono che la galassia (che ha più di 100.000 milioni di stelle), può contenere almeno 100 milioni di pianeti abitabili, e molto presto verrà individuato il primo di essi, ha dichiarato Dimitar Sasselov ( ), professore di astronomia all'Università di Harvard e membro Keplero missione.

"noi abbiamo la prova evidente che ci sono milioni di pianeti come la Terra nella nostra galassia."

Fonte:

...perchè qualcuno aveva dei dubbi a riguardo? e solo nella nostra galassia.


[ Modificato 17:46 26 lug 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
farfalla5
17:46 26 lug 2010
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #180
Registrato il: 17:21 16 gen 2008
messaggi: 13198
mi è preso un colpo, speravo fosse tornata Mari....





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
18:17 26 lug 2010
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
CANERO ha scritto ...

Anche se la NASA ( ) ha annunciato ufficialmente solo cinque nuovi pianeti extrasolari della missione Keplero, perché i loro scienziati stanno ancora verificando se i risultati di Keplero sono in realtà pianeti. I dati suggeriscono che la galassia (che ha più di 100.000 milioni di stelle), può contenere almeno 100 milioni di pianeti abitabili, e molto presto verrà individuato il primo di essi, ha dichiarato Dimitar Sasselov ( ), professore di astronomia all'Università di Harvard e membro Keplero missione.

"noi abbiamo la prova evidente che ci sono milioni di pianeti come la Terra nella nostra galassia."

Fonte:

...perchè qualcuno aveva dei dubbi a riguardo? e solo nella nostra galassia.






"Ra: ..La percentuale di pianeti abitati (nella nostra galassia) è circa 10%
Interrogatore: Che percentuale di stelle hanno un sistema planetario, circa ?
Ra: Sono Ra. Questa è una informazione non importante, ma innocua. Approssimativamente il 32% delle stelle hanno pianeti come li conosci, mentre un altro 6% hanno una sorta di materiale raggruppato che a certe densità puo' essere abitabile. Interrogatore: Bene, questo mi dice che circa il 3% di tutte le stelle ha pianeti abitati, che da, potrei dire, una idea incredibile del numero di entità e che questo processo, quindi sia, come hai detto, assumo che questo processo sia in effetti in evoluzione nell' universo conosciuto, questo processo di evoluzione puo' essere trovato nell' universo.

Come vediamo in questa citazione, il 32% delle stelle nella nostra galassia ha dei pianeti. Se usiamo la stima convenzionale di 200 milioni di stelle nella nostra galassia, significa che ci sono 64 milioni di stelle che hanno pianeti attorno ad esse. Non dimenticate che di queste 64 milioni di stelle, alcune possono avere piu' di un pianeta abitato.

67 MILIONI DI PIANETI ABITATI

Mentre avanziamo da qua, questo argomento è ripreso nella Sessione 16...benchè la precedente citazione non sia stata chiesta fino alla Sessione 71. Nella precedente citazione, abbiamo sentito che il 10% di tutti i pianeti nella nostra galassia sono abitati e possiamo assumere che in questo caso, Ra si stesse riferendo alla vita animale, ad esseri come noi ed esseri ad un livello piu' alto di noi.

Nella prossima citazione, la percentuale raddoppia da 10 a 20%, o "un quinto", quando includiamo "TUTTE le dimensioni di coscienza o densità della consapevolezza", che puo' includere "prima-densità", che necessita, per definizione, che il pianeta abbia acqua liquida su di esso. La prima densità è definita "terra, aria, fuoco e acqua":


Interrogatore: quanti pianeti abitati ci sono nella nostra galassia?
Ra: Io sono Ra. Stiamo assumendo che tu intanda tutte le dimensioni della coscienza o densità di consapevolezza in questa domanda. Approssimativamente un quinto di tutte le entità planetarie contengono consapevolezza di una o piu' densità. Alcune sfere planetarie sono ospitali solo per certe densità. La tua sfera planetaria è ora ospitale a livelli o densità uno, due, tre, e quattro.

Interrogatore: All'incirca quanti pianeti locali in questa galassia di stelle in cui siamo, sono a conoscenza della densità ?
Ra: Io sono Ra. Approssimativamente sei sette o o o, o o o (67 milioni).

Se i nostri scienziati sono abbastanza corretti sul fatto che ci siano 200 milioni di stelle in questa galassia, la precedente citazione suggerisce che ci siano 64 milioni di stelle con pianeti orbitanti. Ora vediamo che ci sono 67 milioni di pianeti in totale nella nostra galassia. Questo dovrebbe implicare che molte stelle con pianeti hanno solo un pianeta principale orbitante. In effetti, questo è coerente con cio' che i nostri scienziati hanno scoperto nella loro ricerca di pianeti fuori dal nostro Sistema Solare.

Ora muoviamoci. Ci è stato dato un numero preciso di 67 milioni, la prossima domanda di Don Elkins ci permette di discernere quanti pianeti abbiano esseri come noi o piu' evoluti:
Interrogatore: Puoi dirmi quale percentuale di questi siano di terza, quarta, quinta, sesta, ecc.., densità ?
Ra: Io sono Ra.

- Una percentuale del 17% per la prima densità, (11.390.000)
- Una percentuale del 20% per la seconda densità (13.400.000)
- Una percentuale del 27% per la terza densità (18.090.000)
- Una percentuale del 16% per la quarta densità (10.720.000)
- Una percentuale del 6% per la quinta densità (4.020.000)
L' altra informazione dev' essere rifiutata.

Pensateci...questo significa che ci sono letteralmente 18 MILIONI e novantamila diversi pianeti nella nostra Galassia con esseri umani come i terrestri su di essi, proprio ora!
Altrove è stato affermato che tutti i pianeti abitati nella nostra Galassia hanno esseri che evolvono in un corpo simile a quello umano, è uno schema che la nostra Galassia ha creato. Quando considerate, quindi, che ci sono MILIARDI di galassie nel Cosmo, le implicazioni sono davvero sbalorditive."



[ Modificato 19:03 26 lug 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
CANERO
19:01 26 lug 2010
Utenti Registrati #937
Registrato il: 01:45 01 ago 2009
messaggi: 1703
Richard ha scritto ...

CANERO ha scritto ...

Anche se la NASA ( ) ha annunciato ufficialmente solo cinque nuovi pianeti extrasolari della missione Keplero, perché i loro scienziati stanno ancora verificando se i risultati di Keplero sono in realtà pianeti. I dati suggeriscono che la galassia (che ha più di 100.000 milioni di stelle), può contenere almeno 100 milioni di pianeti abitabili, e molto presto verrà individuato il primo di essi, ha dichiarato Dimitar Sasselov ( ), professore di astronomia all'Università di Harvard e membro Keplero missione.

"noi abbiamo la prova evidente che ci sono milioni di pianeti come la Terra nella nostra galassia."

Fonte:

...perchè qualcuno aveva dei dubbi a riguardo? e solo nella nostra galassia.






"Ra: ..La percentuale di pianeti abitati (nella nostra galassia) è circa 10%
Interrogatore: Che percentuale di stelle hanno un sistema planetario, circa ?
Ra: Sono Ra. Questa è una informazione non importante, ma innocua. Approssimativamente il 32% delle stelle hanno pianeti come li conosci, mentre un altro 6% hanno una sorta di materiale raggruppato che a certe densità puo' essere abitabile. Interrogatore: Bene, questo mi dice che circa il 3% di tutte le stelle ha pianeti abitati, che da, potrei dire, una idea incredibile del numero di entità e che questo processo, quindi sia, come hai detto, assumo che questo processo sia in effetti in evoluzione nell' universo conosciuto, questo processo di evoluzione puo' essere trovato nell' universo.

Come vediamo in questa citazione, il 32% delle stelle nella nostra galassia ha dei pianeti. Se usiamo la stima convenzionale di 200 milioni di stelle nella nostra galassia, significa che ci sono 64 milioni di stelle che hanno pianeti attorno ad esse. Non dimenticate che di queste 64 milioni di stelle, alcune possono avere piu' di un pianeta abitato.

67 MILIONI DI PIANETI ABITATI

Mentre avanziamo da qua, questo argomento è ripreso nella Sessione 16...benchè la precedente citazione non sia stata chiesta fino alla Sessione 71. Nella precedente citazione, abbiamo sentito che il 10% di tutti i pianeti nella nostra galassia sono abitati e possiamo assumere che in questo caso, Ra si stesse riferendo alla vita animale, ad esseri come noi ed esseri ad un livello piu' alto di noi.

Nella prossima citazione, la percentuale raddoppia da 10 a 20%, o "un quinto", quando includiamo "TUTTE le dimensioni di coscienza o densità della consapevolezza", che puo' includere "prima-densità", che necessita, per definizione, che il pianeta abbia acqua liquida su di esso. La prima densità è definita "terra, aria, fuoco e acqua":


Interrogatore: quanti pianeti abitati ci sono nella nostra galassia?
Ra: Io sono Ra. Stiamo assumendo che tu intanda tutte le dimensioni della coscienza o densità di consapevolezza in questa domanda. Approssimativamente un quinto di tutte le entità planetarie contengono consapevolezza di una o piu' densità. Alcune sfere planetarie sono ospitali solo per certe densità. La tua sfera planetaria è ora ospitale a livelli o densità uno, due, tre, e quattro.

Interrogatore: All'incirca quanti pianeti locali in questa galassia di stelle in cui siamo, sono a conoscenza della densità ?
Ra: Io sono Ra. Approssimativamente sei sette o o o, o o o (67 milioni).

Se i nostri scienziati sono abbastanza corretti sul fatto che ci siano 200 milioni di stelle in questa galassia, la precedente citazione suggerisce che ci siano 64 milioni di stelle con pianeti orbitanti. Ora vediamo che ci sono 67 milioni di pianeti in totale nella nostra galassia. Questo dovrebbe implicare che molte stelle con pianeti hanno solo un pianeta principale orbitante. In effetti, questo è coerente con cio' che i nostri scienziati hanno scoperto nella loro ricerca di pianeti fuori dal nostro Sistema Solare.

Ora muoviamoci. Ci è stato dato un numero preciso di 67 milioni, la prossima domanda di Don Elkins ci permette di discernere quanti pianeti abbiano esseri come noi o piu' evoluti:
Interrogatore: Puoi dirmi quale percentuale di questi siano di terza, quarta, quinta, sesta, ecc.., densità ?
Ra: Io sono Ra.

- Una percentuale del 17% per la prima densità, (11.390.000)
- Una percentuale del 20% per la seconda densità (13.400.000)
- Una percentuale del 27% per la terza densità (18.090.000)
- Una percentuale del 16% per la quarta densità (10.720.000)
- Una percentuale del 6% per la quinta densità (4.020.000)
L' altra informazione dev' essere rifiutata.

Pensateci...questo significa che ci sono letteralmente 18 MILIONI e novecentomila diversi pianeti nella nostra Galassia con esseri umani come i terrestri su di essi, proprio ora!
Altrove è stato affermato che tutti i pianeti abitati nella nostra Galassia hanno esseri che evolvono in un corpo simile a quello umano, è uno schema che la nostra Galassia ha creato. Quando considerate, quindi, che ci sono MILIARDI di galassie nel Cosmo, le implicazioni sono davvero sbalorditive."




...condivido pienamente





Torna ad inizio pagina
                                                
CANERO
10:56 30 set 2010
Utenti Registrati #937
Registrato il: 01:45 01 ago 2009
messaggi: 1703
Scoperto pianeta simile alla Terra




Gli astronomi: Gliese 581g
è potenzialmente abitabile

ROMA
Si chiama Gliese 581g, dista da noi soltanto 20 anni luce ed è il primo pianeta più simile alla Terra mai individuato. La scoperta, pubblicata sulla rivista Astrophysical Journal, di deve a un gruppo di ricerca coordinato dall' Università della California a Santa Cruz e il Carnegie Institution di Washington.

Si tratta, sottolineano gli autori, del primo caso di un pianeta potenzialmente abitabile, in grado cioè di sostenere la vita, anche se diversa da quella che noi conosciamo. L’abitabilità dipende da molti fattori, spiegano gli esperti, ma l’acqua allo stato liquido e la presenza di un’atmosfera sono fra i più importanti. Scoperto grazie al Keck Observatory nelle Hawaii Gliese 581g orbita a una distanza dalla sua stella madre dove riceve la giusta energia per sostenere eventuale acqua allo stato liquido. Inoltre la sua forza di gravità, simile a quella terrestre, rende possibile anche la presenza di un’atmosfera.

Gliese 581g fa parte di una famiglia planetaria, Goldilocks zone, di sei pianeti (quattro dei quali già noti e il quinto scoperto in contemporanea a quello descritto sull’Astrophysical Journal) che orbitano intorno a una stella molto simile al Sole, la nana rossa Gliese 581 situata nella Via Lattea, nella costellazione della Libra. Ma il più interessante è proprio Gliese 581g che, con una massa compresa fra 3,1 e 4,3 masse della Terra e un raggio stimato fra 1,2 e 1,5 raggi terrestri, è probabilmente roccioso e molto simile al nostro pianeta.

Questo nuovo mondo extrasolare ha un’orbita circolare di 36,6 giorni e le sue temperature medie di superficie sono comprese fra -31 gradi e -12 gradi. Dal momento che il pianeta rivolge sempre la stessa faccia alla sua stella, un lato è perennemente illuminato e più caldo, l’altro sempre buio e più freddo.

Fonte:

...questa notizia è andata in onda su skytg24 e probabilmente altre reti lo faranno.
Io dico che a breve qualcosa si sbloccherà a livello ufficiale...e credo che il giorno del contatto(la rivelazione), che i governi lo vorranno oppure no, sarà proprio a ridosso del centro della galassia...

[ Modificato 11:09 30 set 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
12:49 30 set 2010
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
beh una notizia nuova






Torna ad inizio pagina
                                                
CANERO
12:56 30 set 2010
Utenti Registrati #937
Registrato il: 01:45 01 ago 2009
messaggi: 1703
Richard ha scritto ...

beh una notizia nuova





... addirittura del 2008.

Quindi ho e' un altro espediente per tenere la discussione su piu' fronti mantenedo il tema extra-terra sempre piu' presente attraverso i media oppure e' un pretesto per poi dirci, dopo un eventuale disclosure ufficiale dove gli alieni verrano proclamati come minaccia (vedi blue beam-nuovo ordine mondiale) procedendo con l'ufficalizzazione dell'armamento spaziale. (cosa che in realta' hanno gia' fatto ma a nostra insaputa)... troppe notizie in questi giorni mi sa che qualcosa veramente sta per accadere a livello ufficiale.

[ Modificato 13:05 30 set 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
CANERO
11:37 05 ott 2010
Utenti Registrati #937
Registrato il: 01:45 01 ago 2009
messaggi: 1703
CANERO ha scritto ...

Scoperto pianeta simile alla Terra




Gli astronomi: Gliese 581g
è potenzialmente abitabile

ROMA
Si chiama Gliese 581g, dista da noi soltanto 20 anni luce ed è il primo pianeta più simile alla Terra mai individuato. La scoperta, pubblicata sulla rivista Astrophysical Journal, di deve a un gruppo di ricerca coordinato dall' Università della California a Santa Cruz e il Carnegie Institution di Washington.

Si tratta, sottolineano gli autori, del primo caso di un pianeta potenzialmente abitabile, in grado cioè di sostenere la vita, anche se diversa da quella che noi conosciamo. L’abitabilità dipende da molti fattori, spiegano gli esperti, ma l’acqua allo stato liquido e la presenza di un’atmosfera sono fra i più importanti. Scoperto grazie al Keck Observatory nelle Hawaii Gliese 581g orbita a una distanza dalla sua stella madre dove riceve la giusta energia per sostenere eventuale acqua allo stato liquido. Inoltre la sua forza di gravità, simile a quella terrestre, rende possibile anche la presenza di un’atmosfera.

Gliese 581g fa parte di una famiglia planetaria, Goldilocks zone, di sei pianeti (quattro dei quali già noti e il quinto scoperto in contemporanea a quello descritto sull’Astrophysical Journal) che orbitano intorno a una stella molto simile al Sole, la nana rossa Gliese 581 situata nella Via Lattea, nella costellazione della Libra. Ma il più interessante è proprio Gliese 581g che, con una massa compresa fra 3,1 e 4,3 masse della Terra e un raggio stimato fra 1,2 e 1,5 raggi terrestri, è probabilmente roccioso e molto simile al nostro pianeta.

Questo nuovo mondo extrasolare ha un’orbita circolare di 36,6 giorni e le sue temperature medie di superficie sono comprese fra -31 gradi e -12 gradi. Dal momento che il pianeta rivolge sempre la stessa faccia alla sua stella, un lato è perennemente illuminato e più caldo, l’altro sempre buio e più freddo.

Fonte:

...questa notizia è andata in onda su skytg24 e probabilmente altre reti lo faranno.
Io dico che a breve qualcosa si sbloccherà a livello ufficiale...e credo che il giorno del contatto(la rivelazione), che i governi lo vorranno oppure no, sarà proprio a ridosso del centro della galassia...



Astronomo riceve segnale intelligente da Gliese 581g?


Ragbir Bhathal, un prestigioso astronomo australiano, componente del programma SETI per la ricerca extraterrestre, ha assicurato di aver captato un'unica e misteriosa pulsazione di luce a 20 anni luce di distanza proveniente dal pianeta Gliese 581g, sul quale si afferma che soddisfi i requisiti necessari per essere abitabile. Bhathal, ricercatore della Western University di Sidney, registrò nel dicembre 2008 uno strano segnale proveniente dallo Spazio. Difficile da spiegare con cause naturali, quell'unico impulso luminoso fu captato intorno a Gliese 581g, molto prima che fosse noto che la sua stella tenesse in orbita pianeti potenzialmente abitabili. "Ogni volta che c'è una notte chiara", dice Bhatal, "salgo all'osservatorio per dare uno sguardo ai vari oggetti celesti. Stavo guardando uno di questi oggetti quando incontrai il segnale. Trovammo un impulso molto lungo, del tipo di chi emette un laser, che è giusto il tipo di cose che andiamo cercando". Questo evento singolare aggiunge un nuovo livello di mistero all'annuncio fatto pochi giorni fa da un gruppo di astronomi dell'Università di California a Santa Cruz e del Carnegie Institution di Washington: la scoperta di Gliese 581g, il pianeta più simile alla Terra individuato finora. Gliese 581g è nel bel mezzo della zona abitabile. Un luogo che nel nostro Sistema Solare è occupato da noi. Il suo scopritore, Steven Vogt, professore di Astronomia e Astrofisica dell'Università di Santa Cruz, afferma con convinzione che lì c'è vita. Tuttavia, non è il primo segnale misterioso che l'umanità riceve dal Cosmo. Nell'anno 1977, l'astronomo Jerry Heman rilevò un'onda singolare con il codice alfanumerico 6EQUJ5 (ndr CUI il famoso segnale Wow), un segnale che poteva essere solo prodotto da una civiltà avanzata, dicono gli scienziati.

Fonte:

...visto richard guarda caso adesso esce un astronomo che conferma un segnale proveniente da gliese581g

[ Modificato 11:38 05 ott 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
kingofpop
23:34 05 ott 2010
Utenti Registrati #1170
Registrato il: 13:42 11 gen 2010
messaggi: 2657
ad ogni modo è una scoperta sensazionale





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
15:23 29 ott 2010
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653
Esopianeti simili alla Terra: più frequenti del previsto

Circa un quarto delle stelle simili al Sole potrebbe avere pianeti delle dimensioni della Terra: è quanto emerge da uno studio di 166 stelle a meno di 80 anni luce da noi






Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
17:51 19 nov 2010
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19653

Via Lattea: in arrivo il primo pianeta extragalattico

Per la prima volta, gli astronomi hanno individuato un sistema planetario in una corrente stellare di origine extragalattica
Un pianeta extrasolare in orbita intorno a una stella che è entrata nella Via Lattea provenendo da un'altra galassia è stato rilevato da un team europeo di astronomi utilizzando il telescopio MPG/ESO di 2.2 metri sito a La Silla in Cile.

---------

Il primo pianeta extragalattico



[ Modificato 17:56 19 nov 2010 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
prixi
18:07 19 nov 2010
AG-STAFF COLLABORATORE
Utenti Registrati #1374
Registrato il: 23:03 27 ago 2010
messaggi: 5762
Richard ha scritto ...



... Seitawan, il leader della ricerca, concorda: "Questa scoperta fa pensare che forse esistono meccanismi di formazione dei pianeti attorno alle stelle povere di metalli diversi da quelli che conosciamo





Torna ad inizio pagina
                                                
kingofpop
13:00 20 nov 2010
Utenti Registrati #1170
Registrato il: 13:42 11 gen 2010
messaggi: 2657
stupenda notizia,speriamo che ne ricavino qualcosa gli scenziti..
comunque a mio vedere anche questi per me sono segnali di nuova era,cioè scoperte ogni giorno di eventi cosmici nuovi e quindi possibilità di studiare nuove teorie e sovvertire le 'invenzioni' che ci hanno appioppato in passato





Torna ad inizio pagina
                                                
Vai a pagina       >>  
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina