Forum


ALTRO GIORNALE :: Forum :: Spirito
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>   

LA PAURA

Vai a pagina       >>  
Autore Messaggio
windrunner
16:51 10 ago 2008
Utenti Registrati #353
Registrato il: 10:29 22 lug 2008
messaggi: 1926
Ciao a tutti.
Vorrei aprire questo nuovo topic in quanto credo che in questo periodo sia molto importante rilasciare la paura.
Le tecniche energetiche ci insegnano che la paura "blocca" letteralmente il fluire dell'energia. Ci sono varie tecniche io ad esempio utilizzo EFT per rilasciare i vari blocchi emozionali ed ultimamente sto cercando di approfondire il "Thehta Healing".
Sono ottime tecniche ma ad ogni modo mi piacerebbe confrontarmi con tutti voi al fine di capire la PAURA ossia la bestia che non ci permette di elevarci, la paura che si esprime oggi come oggi in varie forme... paura delle Scie chimiche, paura delle malattie, paura di morire, semplicemente paura.

Sono convinto che possiamo rilasciare questi sentimenti per abbandonarci all'unico vero sentimento... e vorrei partire proprio da una riflessione di YOGANANDA:


Qualunque cosa temiate, distoglietene la mente e lasciatela a Dio. Abbiate fede in Lui. Molta sofferenza e' dovuta solo alla preoccupazione. Perche' soffrire ora che la malattia non e' ancora venuta? Poiche' molti dei nostri mali vengono dalla paura, se vi svincolate da essa ne sarete immediatamente liberati. La guarigione sara' istantanea.

Ogni sera prima di addormentarvi, affermate: "Il Padre Celeste e' con me; sono protetto".

Circondatevi mentalmente dello Spirito e della Sua energia cosmica e pensate: "Ogni germe che dovesse attaccarmi sara' fulminato". Cantate 'OM' tre volte, oppure la parola 'DIO'. Questo vi fara' da schermo.

Sentirete questa meravigliosa protezione.

Siate senza paura: e' l'unico modo per essere sani. Se comunicate con Dio la Sua verita' affluira' in voi, e voi saprete di essere l'anima immortale.

Ogni volta che vi sentite impauriti, ponete la mano sul cuore, sulla pelle nuda; massaggiate da sinistra a destra e dite: "Padre, sono libero. Escludi la paura dalla radio del mio cuore". Proprio come sintonizzando una comune radio, voi eliminate le interferenze elettriche, cosi' se continuerete a massaggiare il cuore da sinistra verso destra concentrandovi incessantemente sul pensiero che volete eliminare la paura dal vostro cuore, essa se ne andra', e voi percepirete la gioia di Dio.



A presto ed un forte abbraccio a tutti gli utenti di AG !!!!!!

[ Modificato 16:51 10 ago 2008 ]
Torna ad inizio pagina
Yogananda   
Richard
17:02 10 ago 2008
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19652
esatto..diciamo che parliamo sempre di questa Matrice che Braden cerca di spiegare in termini scientifici, per chi preferisce questi termini, bravo wind





Torna ad inizio pagina
                                                
mirach72
17:02 10 ago 2008
Utenti Registrati #361
Registrato il: 12:28 01 ago 2008
messaggi: 1120
Nel Buddismo Zen, la paura, come qualsiasi altro sentimento o pensiero, è una manifestazione del Sè. Se la mente non si poggia su nessun pensiero, non vi è un Sè, quindi nemmeno la paura.





Torna ad inizio pagina
                                                
windrunner
17:08 10 ago 2008
Utenti Registrati #353
Registrato il: 10:29 22 lug 2008
messaggi: 1926
Grazie richard spero solo che le mie ricerche siano utili a tutti noi per crescere

Grazie mirach ! Ma quindi riflettendo un modo per non poggiare sui pensieri potrebbe essere quello di meditare dove quindi la mente viene per così dire "spenta". Quindi lo zen (correggimi se sbaglio !!!) potrebbe affermare che solo il fatto di "meditare" e quindi spegnendo i "pensieri" in quanto tali spegnerebbe anche la paura ed i sentimenti affini in quanto non si utilizzarebbe più il Sè ma il Sè Superiore o supercoscienza...? Sicuramente interessante... !





Torna ad inizio pagina
                                                
xxo
17:22 10 ago 2008
Utenti Registrati #358
Registrato il: 17:24 28 lug 2008
messaggi: 1148
Daccordissimo con te wind.
Sono un neofita di questi pensieri ma credo che siano giusti.

Ho letto delle tecniche EFT e della Theta Healing.
Correggimi se ho capito male:
- la EFT si focalizza sul come curare il proprio corpo e come acquisire benessere.
- La Theta Healing si basa sul creare un contatto diretto con il creatore. Oltre a curare il proprio corpo, proietta il potere anche al di fuori, affermando di poter modificare la realtà del ns pianeta.

Focalizzandoci sul momento attuale, tralasciando il passato con i suoi profeti e luminari che, sembra, utilizzassero tutti questo tipo di energia, troviamo un'altra tecnica, quella di Gregg Braden con la sua Matrice Divina.
Potremo tirare in ballo anche Tesla, Rich e sotto certi aspetti anche Einstein.

Sempre da neofita, non potendo adesso approfondire tutte le tecniche, mi sento di dire che tutte queste tecniche e parlano della solita cosa ed utilizzano la solita energia.

Vedo molti punti simili in queste tecniche anche se presentate ed insegnate in differenti modi.






Torna ad inizio pagina
                                                
mirach72
17:29 10 ago 2008
Utenti Registrati #361
Registrato il: 12:28 01 ago 2008
messaggi: 1120
Per Windrunner. Questa è una convinzione piuttosto comune, che i pensieri vengano "spenti"; in realtà, non è così. Durante la meditazione i pensieri vengono lasciati scorrere, la mente non si ferma, non si poggia su nessuno di essi; infatti, ogni maestro zen insegna che non bisogna svuotare la mente dai pensieri (come insegnano altre discipline), ma lasciarli scorrere come formassero un fiume, senza soffermarsi su di essi; questo annulla il Sè, quindi annulla anche qualsiasi cosa possa influenzare il Sè, quindi dolore, paura, rabbia, ecc.





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
17:36 10 ago 2008
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19652
Se non erro, quando parliamo di "spegnere" la mente, non parliamo di ignorare la realtà, di nasconderci in un mondo a parte, per chi magari può comprensibilmente fraintendere.

Quello che insegnano le varie fonti spiritualistiche è a non identificarsi con il corpo "materiale", a osservare gli eventi con più distacco e a controllare quindi le proprie emozioni e la propria mente, che come un filtro, costruisce la nostra percezione delle cose diciamo, in base alla formazione culturale e sociale che abbiamo ecc..se irrequieta ci può creare grosse paure e ci rende schiavi di queste...ad esempio, cosi come altro..

Quindi sono insegnamenti che portano a vedere la vita in un certo modo e a controllare la nostra psiche, nonchè il corpo fisico...quindi una forma di disciplina.

Da poco pratico un po di meditazione e l'impressione che ho per ora è che sicuramente permette di tornare ad un certo stadio di rilassamento mentale e insegna ad entrare in questo stato in modo sempre piu automatico quando lo si vuole.
In quello stato in cui si è piu calmi e ricettivi, piu controllati e positivi.
Si diventa padroni dello scorrere dei pensieri e non viceversa come accade a tanti.

[ Modificato 17:38 10 ago 2008 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
deg
18:36 10 ago 2008
Utenti Registrati #260
Registrato il: 22:56 27 mar 2008
messaggi: 7242
Sto imparando un sacco di cose... Grazie!





Torna ad inizio pagina
                                                
mirach72
19:08 10 ago 2008
Utenti Registrati #361
Registrato il: 12:28 01 ago 2008
messaggi: 1120
Quoto Richard.





Torna ad inizio pagina
                                                
mirach72
19:21 10 ago 2008
Utenti Registrati #361
Registrato il: 12:28 01 ago 2008
messaggi: 1120
Io pratico la meditazione Zen da circa un anno e devo dire che, nonostante gli inizi poco incoraggianti, poi i risultati si sono visti. Fino a non molto tempo fa ero una persona molto timida, quasi incapace di parlare con una persona o di guardarla negli occhi, avevo una profonda insicurezza sulle mie capacità ed ero totalmente chiuso al mondo. Adesso, dopo circa un anno di meditazione (mezz'ora al giorno), posso tranquillamente guardare una persona negli occhi e parlarle; inoltre ho migliorato di molto la mia autostima. Questo adesso mi permette di essere nel mondo ed è una grande bella sensazione. Ecco perchè consiglierei a tutti di fare meditazione almeno una volta al giorno. Non importa quale tipo di meditazione, l'importante è intraprendere quell'esperienza senza avere aspettative, perchè questo è già un ostacolo. Praticate invece con grande distacco, senza preoccuparvi della postura o della respirazione; semplicemente mettetevi comodi, socchiudete o chiudete gli occhi, respirate normalmente e cominciate a lasciare fluire i vostri pensieri senza soffermarvi su nessuno. Se volete un po' di musica può aiutare (possibilmente non heavy metal ).





Torna ad inizio pagina
                                                
sephir
19:21 10 ago 2008
Utenti Registrati #162
Registrato il: 14:25 28 dic 2007
messaggi: 1904
wind, proprio ora avevo necessità del tuo post...grazie






Torna ad inizio pagina
Sito Web                                                 
Futuro
14:19 05 set 2008
Utenti Registrati #408
Registrato il: 14:16 04 set 2008
messaggi: 108
La paura ha condotto l'umanità lontano dalla beatitudine,
rendendola schiava di mille menzogne e di mille padroni.
Intorno ad essa ruota l'Inferno, che ora sale sulla Terra.





Torna ad inizio pagina
                                                
Richard
14:28 05 set 2008
Redattore

Registrato il: 16:57 06 giu 2007
messaggi: 19652
sto ascoltando l'ultimo audioblog di Wilcock in mp3
ora non riesce a scrivere i suoi lunghi e interessanti articoli riassuntivi sulle sue ricerche, quindi mette files audio, sta lavorando pesantemente per il primo dei tre film di Convergence, con i quali vuole portare all'attenzione della gente i dati scientifici sull'unità delle coscienze, sugli effetti delle emozioni sul dna ecc..
Ha gia fatto una serie di mp3 in inglese con basi musicali e questi studi citati in parlato, the science of peace, ne ha fatto anche un libro per ora in inglese e tedesco...deve essere davvero interessante.

Uno di questi studi l'ho trovato e tradotto


praticamente tenendo in mano una provetta con del dna, anche di un'altra persona, e provocandosi una emozione positiva o negativa, il dna muta, si accorcia o si allunga, quindi si configura per guarire, con l'attivazione di piu geni toccati dall'onda emotiva, o viceversa.

Quindi si sa scientificamente che vivendo o facendo vivere il prossimo nella paura, gli si succhia letteralmente un'energia vitale esistente, questo è solo uno degli studi, lo sto ascoltando ora sul file audio in cui David ne parla in merito agli ultimi improvvisi eventi di guerra.
Creando panico si toglie energia vitale alla gente e si mantiene uno stato di confusione, ecco perchè molti siti di controinformazione che parlando della guerra in corso, avvisano di un possibile nuovo attentato organizzato per creare il panico nel mondo e nell'economia, ecc..





Torna ad inizio pagina
                                                
mudilas
15:20 05 set 2008
ACCOUNT_INATTIVO
Utenti Registrati #318
Registrato il: 17:53 06 giu 2008
messaggi: 1116
bell'argomento! carina anche l'intenzione di offrire soluzioni!

la paura agisce spesso a livello subconscio e credo si debba avere una forte consapevolezza, conoscenza ed autostima, affinchè non si manifesti in modo invasivo.
ho provato l'eft anche per altre questioni, ma non mi sembra abbia sortito effetto.
Qualcuno che l'ha provato, ha dei consigli da darmi?


[ Modificato 15:21 05 set 2008 ]





Torna ad inizio pagina
                                                
Vai a pagina       >>  
Moderatori: pasgal, Richard, Quantico, Vincenzo Pinelli

Salta:     Torna ad inizio pagina