buco nero


...[leggi tutto]
buco nero   universo   barbara marchand   
Posted on gio 01 gen 1970, 01:00

Buco nero supermassivo espulso dalla galassia
Il Giornale OnlineLa studentessa Marianne Heida dell'Università di Utrecht ha scoperto quello che sembra un buco nero supermassivo che lascia la sua galassia ad alta velocità. Come parte del team internazionale di astronomi, questa scoperta straordinaria appare su un documento nel Journal Monthly Notices della Royal Astronomical Society. (La galassia studiata da Marianne può essere vista nell'immagine dell'Hubble Space Telescope. Il cerchio bianco marca il centro della galassia e il cerchio rosso marca la posizione del sospetto buco nero fuori posto. Immagine: STScI / NASA). Per il suo progetto finale, Marianne ha lavorato presso lo SRON Netherlands Institute for Space Research e ha usato il Chandra Source Catalog (prodotto tramite l'Osservatorio Chandra a raggi-X in orbita), per confrontare centinaia di migliaia di fonti di raggi-X con le posizioni di milioni di galassie. Normalmente ogni galassia contiene un buco nero supermassivo al centro. Il materiale che cade nei buchi neri si riscalda estremament...[leggi tutto]
buco nero   
Posted on sab 11 ago 2012, 19:00

Cavatappi stellari

Il Giornale OnlineGrazie alle osservazioni condotte con il più potente radiotelescopio esistente, è stata confermata la teoria su come le galassie attive emettono particelle ad alta velocità.

L’ipotesi su come avvenga l’emissione di particelle da parte delle cosiddette galassie attive è ora confermata dalle osservazioni astronomiche: l’enorme acceleratore cosmico responsabile del fenomeno è il grande buco nero che si trova nel loro nucleo.

Un buco nero è una stella collassata che a causa della sua enorme densità ha un’attrazione gravitazionale talmente elevata da non lasciar sfuggire neanche la luce. I cosiddetti buchi neri supermassicci sono una tipologia particolare di questi corpi celesti: hanno una massa eccezionale, compresa tra 1 milione e 1 miliardo di volte quella del Sole e si trovano al centro di galassie “attive” (galassie che emettono più onde radio del normale). Se era noto da tempo che l’emissione di radiazioni si origina proprio dal centro di queste galassie, finora non era chiaro in che mo...[leggi tutto]

buco nero   
Posted on gio 24 apr 2008, 16:26

Spettacolare la Galassia NGC 1097 con il suo °occhio gigante°


(Immagine, fonte NASA/JPL-Caltech)


NEWS SPAZIO :- Il telescopio spaziale NASA Spitzer si è imbattuto in qualcosa di veramente insolito, una galassia lontanissima, con al centro... un'occhio gigantesco!
Si tratta della galassia NGC 1097, lontana da noi ben 50 milioni di anni luce. La sua forma a spirale è simile a quella della nostra Via Lattea, ma le somiglianze finiscono qui. L'occhio che si vede al centro di NGC 1097 è un mostruoso buco nero circondato da un anello di stelle.

La massa del buco nero è spaventosa, circa 100 milioni di volte la massa del nostro Sole. Al confronto il buco nero che c'è nel centro della nostra Galassia è piccolino, "appena" pochi milioni di volte il nostro Sole.
Nell'immagine non è possibile distinguerlo: si vedono solamente l'area intorno al buco nero in blu e l'anello di stelle che lo circondano in bianco.

George Helou, vice direttore del Centro NASA Spitzer Science Center al California Institute of Technology di Pasadena, dice: "Il destino di questo buco ner...[leggi tutto]
buco nero   galassia   
Posted on lun 27 lug 2009, 17:56

Il buco nero attorciglia la luce
Il Giornale OnlineI buchi neri ruotanti fanno fare le "piroette" alla luce che li attraversa. A provare questa proprietà delle onde elettromagnetiche, chiamata vorticità, è uno studio internazionale guidato da Fabrizio Tamburini, dell'Università di Padova. Importanti le ricadute per la ricerca astrofisica e le telecomunicazioni.

di Luca Nobili

La teoria e ora anche la pratica ci dicono che esiste: è la vorticità, un’ulteriore proprietà delle onde elettromagnetiche che può rivoluzionare l’astrofisica e il mondo delle telecomunicazioni. Un gruppo internazionale di astronomi, guidato da Fabrizio Tamburini, dell’Università di Padova, ha scoperto che i buchi neri ruotanti lasciano il segno sulla radiazione elettromagnetica che li attraversa: una “piroetta” rilevabile attraverso i più sensibili telescopi di oggi. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Physics
Tutto parte dalle equazioni della relatività che descrivono gli effetti di un buco nero rotante sullo spazio tempo circostante. Nel ruotar...[leggi tutto]
buco nero   luce   
Posted on mar 15 feb 2011, 14:05

Quel vento freddo del buco nero
Il Giornale OnlineGli astronomi si aspettavano di trovare della calda polvere cosmica circondare i nuclei galattici attivi prodotti dal buco nero al centro della galassia NGC 3783, ma non enormi quantità di polvere fredda sopra e sotto le ciambelle. La radiazione intensa emessa dal buco nero, spinge via questa polvere creando un vento di polvere

La presenza di un enorme buco nero al centro di quasi tutte le galassie è un dato di fatto, come che questi oggetti compatti crescono attirando materia dai dintorni e creando, in questo processo, gli oggetti più energetici di tutto l’Universo: i nuclei galattici attivi (o AGN dall’inglese Active Galactic Nuclei). Le regioni centrali di queste brillanti centrali energetiche sono circondate da ciambelle di polvere cosmica trascinata dallo spazio circostante, in modo simile a come si formano i piccoli vortici d’acqua nello scarico di un lavandino. Se però si pensava che la maggior parte dell’elevata radiazione infrarossa proveniente dagli AGN avesse origine in ques...[leggi tutto]
buco nero   
Posted on lun 24 giu 2013, 11:24

Un buco nero ha creato il nostro universo?
Il Giornale OnlineIl nostro universo è solo una piccola parte di un universo più largo? E' una delle ipotesi avanzate già da tempo sulla nascita del nostro universo, ma una nuova teoria sembra suggerire che la risposta sia "si". Lo scenario che prevede che il nostro universo si sia originato da un buco nero sembra non essere più una speculazione senza alcuna prova: per Nikodem Poplawski, fisico teorico della Indiana University, sembra essere una possibilità ben concreta.

Il ponte di Einstein-Rosen è un fenomeno finora mai osservato in natura, ma sembra che fornisca ai fisici teorici molte spiegazioni complementari alla relatività generale, aiutando nella formulazione di modelli che spiegano il funzionamento di buchi neri (che ingurgitano materia) e bianchi (che di materia ne emettono). Nella fisica teorica, il ponte di Einstein-Rosen, chiamato anche "wormhole" e spesso nominato in romanzi di fantascienza per spiegare viaggi temporali, spaziali ed inter-dimensionali, è una struttura che rappresenta una so...[leggi tutto]
buco nero   universo   
Posted on ven 09 apr 2010, 17:38

Guardando nell'Occhio di un Mostro - La Galassia attiva Markarian 509

La Galassia attiva Markarian 509 vista dal Telescopio Spaziale Hubble (WFPC2). Crediti: NASA, ESA, J.Kriss (STScI) e J. de Plaa (SRON)


di Tammy Plotner

E' il più grande vampiro di tutti, il buco nero supermassiccio. In questo esempio non parliamo di un buco nero nella media, ma uno di quelli da 300 milioni di masse solari e sta crescendo. Pallottola con ali da farfalla? No. Piuttosto ali da farfalla con pallottole. Un gruppo internazionale di astronomi usando cinque diversi telescopi, ha osservato Markarian 509 a 460 milioni di anni luce, per studiare cosa avviene attorno al suo buco nero centrale. Il gruppo ha usato l'XMM-Newton dell'ESA, Integral, il Telescopio Spaziale Hubble di NASA ed ESA, i satelliti Chandra e Swift della NASA e i telescopi a terra WHT e PARITEL. Per centinaia di giorni hanno osservato Markarian 509, perchè? Perchè mostra variazioni di luminosità che indicano un flusso in entrata turbolento e di seguito, la radiazione interiore guida i gas in uscita, più rapidi di ...[leggi tutto]
buco nero   
Posted on ven 07 ott 2011, 17:18

Un misterioso "blob" nello spazio
Il Giornale OnlineInizialmente identificato tra 207 galassie distanti osservate nelle lunghezze d'onda ottiche, si è poi riusciti a stimarne la distanza passando a misurazioni spettroscopiche.

Un misterioso oggetto, esistito quando l'universo aveva solo 800 milioni di anni di età: è quanto ha permesso di osservare una serie di telescopi terrestri - tra cui il giapponese Subaru, il britannico United Kingdom Infrared Telescope e il Very Large Observatory (VLA) dell'ESO - e spaziali, come lo Spitzer Space Telescope della NASA e il satellite XMM-Newton dell'ESA.

Battezzato Himiko, dal nome di una misteriosa e leggendaria principessa giapponese, l'oggetto appartiene alla classe dei cosiddetti blob di Lyman-Alpha, costituiti essenzialmente da enormi masse di gas, che si ritiene possano rappresentare i precursori delle galassie.

Himiko possiede dimensioni eccezionali per il tipo di oggetto: è infatti lungo circa 55.000 anni luce, quanto all'incirca il raggio del disco della Via Lattea. La natura dell'oggetto rima...[leggi tutto]
buco nero   
Posted on ven 24 apr 2009, 10:55

I buchi neri nelle prime fasi di vita
Il Giornale OnlineLa maggior parte delle galassie nell'Universo, inclusa la nostra Via Lattea, contengono buchi neri la cui massa varia da circa un milione a circa 10 miliardi di volte quella del nostro Sole. Per trovarli, gli astronomi cercano l'enorme quantità di radiazioni emesse dal gas che rientra in tali oggetti durante la loro fase attiva, ciè quando c'è l'accrescimento di materia. Questo "gas" si ritiene che sia il mezzo con cui i buchi neri crescono. Un team di astronomi dell'università di Tel Aviv, tra cui il Prof. Hagai Netzer e Benny Trakhtenbrot, hanno stabilito che una prima rapida crescita dei buchi neri più massicci si sarebbe verificata quando l'Universo aveva solo circa 1,2 miliardi di anni e non 2-4 miliardi di anni, come si riteneva precedentemente, e stanno crescendo ad un ritmo molto veloce.

La nuova ricerca si basa su osservazioni con alcuni dei più grandi telescopi terrestri nel mondo: il "Gemini North" in cima al Mauna Kea nelle Hawaii e il "Very Large Telescope Array" sul Cerro ...[leggi tutto]
buco nero   universo   
Posted on dom 02 gen 2011, 01:11

Vai a pagina       >>