luna


Elio-3 sulla Luna: il petrolio dello spazio per la fusione nucleare di seconda generazione

Il Giornale Online
La soluzione al problema della crisi energetica risiede sul nostro satellite, la Luna, che potrebbe presto rivelarsi una fonte di energia illimitata e pulita. Sul nostro satellite si potrebbe produrre un tipo di energia nucleare pulita, che altrimenti resterebbe fuori dalla nostra portata.

E lo hanno capito Russia, Cina, India, Giappone, Europa e ovviamente la Nasa, che sono tutti alla ricerca della tecnologia necessaria per costruire una base sul satellite, raccogliere, liquefare e trasportare sulla Terra il prezioso elio-3, l’equivalente spaziale del petrolio.

La fusione nucleare è il meccanismo che produce continuamente energia all’interno del Sole e delle stelle: ma replicare questo meccanismo sulla Terra è impresa assai difficile.

La tecnologia della fusione passerà attraverso vari stadi. Prima arriveranno le macchine basate sulla reazione deuterio-trizio, che è la reazione più facile da innescare. Poi saranno sviluppate le macchine basate sulla reazione deuterio-deuterio e quindi qu...[leggi tutto]

luna   energia   
Posted on dom 10 ago 2008, 15:08

Una seria minaccia incombe sulle prossime spedizioni lunari
Il Giornale OnlineI risultati di nuovi calcoli effettuati dagli scienziati britannici del laboratorio Rutherford-Appletown stanno a testimoniare la seria minaccia che incombe sulle prossime spedizioni sulla Luna rappresentata dal carico statico del satellite della Terra.

I risultati di una simulazione effettuata dallo scienziato Mike Hapgood, hanno evidenziato che il carico statico della superficie lunare e' in grado di raggiungere effettivamente proporzioni considerevoli tanto piu' che, condizionato dall'attivita' solare, questo carico e' risultato essere assai instabile e soggetto a modificazioni al pari del ciclo solare.
Ed il periodo nel quale e' stato programmato l'inizio di spedizioni pilotate sulla Luna, combacia proprio con la prevista massima attivita' del Sole, fattore che in questo caso rappresenta un minaccia decisamente elevata.

"L'elettricita' statica rappresenta uno dei fattori al momento meno studiati per cio' che riguarda le future missioni lunari pilotate", sostiene Hapgood. "A questo pro...[leggi tutto]
luna   
Posted on lun 19 gen 2009, 13:35

La Terra senza Luna
Il Giornale Online


Il Giornale Online

da Corrado Ruscica

Vi siete mai domandati cosa succederebbe se la Terra non avesse la Luna ? Quali sarebbero le conseguenze per il nostro pianeta? Proviamo allora ad immaginare di "togliere" la Luna e vedere cosa potrebbe accadere. Prima di tutto bisogna dire che se non ci fosse stata la Luna quasi certamente il nostro pianeta non sarebbe quello di oggi e la stessa vita non avrebbe seguito una evoluzione tale da far sviluppare gli esseri viventi. Tutto sommato possiamo dire che tra tutti i pianeti rocciosi la Terra è stata abbastanza fortunata ad avere avuto un proprio satellite naturale, se si fa eccezione per Marte i cui due satelliti, Phobos e Deimos, si possono considerare veri e propri asteroidi catturati dalla sua attrazione gravitazionale.

Se diamo uno sguardo d'insieme al sistema Terra-Luna, notiamo subito che la Luna ha avuto un ruolo importante per la stabilizzazione dell'asse di rotazione terrestre. Ad esempio il pianeta rosso è stato soggetto, nel corso della sua evolu...[leggi tutto]
luna   Corrado Ruscica   
Posted on mar 18 mag 2010, 23:08

Programma spaziale lunare della Cina




Prime immagini


La sera del 24 ottobre è stato lanciato con successo il primo satellite di esplorazione lunare cinese, ciò simboleggia un importante passo compiuto dall'opera di esplorazione lunare applicata dalla Cina e ha creato la storia dell'osservazione da vicino di un corpo celeste oltre la Terra.

"Nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno, fuoco!"

Alle ore 18:05 del 24 ottobre, ora di Pechino, in seguito all'ordine di accendere il fuoco, il razzo vettore "Lunga Marcia N.3 A" alto oltre 50 metri ha emesso delle fiamme di color rosso-arancione e con enormi rombi ha caricato il satellite "Chang'E N.1" liberandosi verso lo spazio!

L'attuale lancio è stato effettuato presso il Centro lancio di Xichang, nella Cina sudoccidentale. Secondo il piano del volo, il "Chang'E N.1" entrerà il 5 novembre nell'orbita lunare a distanza di 400 mila chilome...[leggi tutto]

luna   
Posted on gio 29 nov 2007, 10:10

...[leggi tutto]
luna   
Posted on gio 01 gen 1970, 01:00

INDIA, PARTITA PRIMA MISSIONE SPAZIALE VERSO LUNA
Il Giornale OnlineSRIHARIKOTA (INDIA) - E' partita la prima missione spaziale indiana verso la Luna, Chandrayaan-1 (veicolo lunare), senza equipaggio a bordo. Il missile è decollato all'alba (ora locale) dal centro spaziale di Sriharikota, nel sud-est del paese.


Chandrayaan-1 é una sonda a forma di cubo. Salvo problemi, raggiungerà l'orbita lunare e vi rimarrà per due anni, raccogliendo informazioni sulla presenza di acqua e metalli preziosi. Un veicolo si distaccherà dalla sonda ed atterrerà sulla Luna per raccogliere e analizzare il terreno. L'obiettivo principale della missione è cercare l'Elio-3, sostanza rarissima sulla terra, ma che si ritiene presente in abbondanza sul satellite. L'Elio-3 dovrebbe essere il combustibile delle future centrali nucleari a fusione.








Fonte:








luna   
Posted on mer 22 ott 2008, 10:54

Luna: scoperte sfere magnetiche sul lato nascosto
Segnalata da Marì

L’agenzia spaziale dell’India comunica che, attraverso la missione senza equipaggio denominata Chandrayaan-1, ha scoperto sfere magnetiche sulla Luna, sul lato oscuro del satellite. La scoperta potrebbe in teoria significare un soggiorno più lungo e sicuro per gli astronauti. La rivelazione è stata fatta da SARA, strumento di rilevazione fatto in collaborazione con ISRO, Agenzia Spaziale Europea e Svezia.

I risultati sono stati divulgati da un gruppo di autorevoli scienziati, nel corso di celebrazioni tenutesi alla Indian Academy of Science. Si ipotizza che le micro-sfere magnetiche resistano oppure abbiano la capacità di deviare le radiazioni provenienti dal vento solare che colpisce la superficie lunare. Nel caso in cui vengano costruite grandi sfere magnetiche, queste potrebbero ospitare gli astronauti, i quali vivendo all’interno possono tranquillamente sopravvivere alle radiazioni esterne.

Articolo completo (in inglese)
Fonte:

Vedi: ...[leggi tutto]
luna   
Posted on mar 24 nov 2009, 17:01

La Luna nella coda magnetica della Terra

Le prove che documentano questo scenario sono rappresentate dalle osservazioni della sonda Lunar Prospector della NASA.

Un gruppo di scienziati della NASA ha cominciato a studiare ciò che succede ogni mese quando la Luna viene investita dalla coda del campo magnetico terrestre.
“La coda magnetica della Terra si estende ben oltre l’orbita della Luna: per questo motivo il satellite la attraversa un volta al mese”, ha spiegato Tim Stubbs, dell’Università del Maryland e del Goddard Space Flight Center. “Ciò può avere conseguenze diverse sul suolo lunare dalle tempeste di polvere alle scariche elettrostatiche.”

Per coda magnetica della Terra s'intende un’estensione del campo geomagnetico, che circonda il notro pianeta come una bolla, per effetto del vento solare che la “stira” in direzione opposta al Sole. Questa circostanza si verifica quando c’è luna piena.
“La Luna entra nella coda tre giorni prima della luna piena, e impiega sei giorni per attraversarla”, ha continuato Stubbs. E proprio d...[leggi tutto]

luna   campo magnetico   terra   
Posted on mar 22 apr 2008, 13:50

Le Lune della Terra
Il Giornale Onlinedi Marco Murara (Associazione Astrofili Trentini)

A partire dalla metà dell'Ottocento, si comincia a discutere della possibilità che la Terra abbia o meno un secondo satellite naturale. Le ipotesi più bizzarre e le teorie più fantasiose hanno da allora stimolato nuove scoperte e notevoli osservazioni, dando vita ad una vicenda che giunge fino ai giorni nostri e che rappresenta una pagina di storia dell'astronomia davvero interessante

Nel 1846, Frederic Petit, direttore dell'osservatorio di Tolosa, affermò che era stata scoperta una seconda luna della Terra. Era stata vista da due astronomi, Lebon e Dassier, a Tolosa, e da un terzo, Larivière, ad Artenac, durante la serata del 21 marzo 1846. Petit trovò che l'orbita era ellittica, con un periodo di 2 ore 44 minuti e 59 secondi, un apogeo a 3.570 km dalla superficie terrestre e un perigeo a soli 11,4 km (!). Petit fu ossessionato dall'idea di una seconda luna, e 15 anni dopo annunciò di aver fatto dei calcoli a proposito di un piccolo sate...[leggi tutto]
luna   
Posted on ven 10 mag 2013, 17:44

Bomba sulla Luna a caccia di acqua
Il Giornale OnlineSegnalata da dakmx


NEW YORK - Una sonda della Nasa si avvia a lanciare un proiettile contro un cratere lunare alla ricerca di eventuali riserve d'acqua, il che potrebbe aprire la strada all'affascinante ipotesi di una colonia umana fuori dall'atmosfera terrestre. La sonda LCROSS (Lunar Crater Observation and Sensing Satellite), partita a giugno dalla base di Cape Canaveral, in Florida, lancerà il missile-bomba, un Centaur, alle 07:31 ora di New York (le 13:31 italiane).

La sonda avrà quindi soltanto quattro minuti per filmare e fotografare gli effetti dell'impatto e, attraverso gli strumenti di rilevamento a bordo, per cercare vapore acqueo o frammenti di ghiaccio nella nube di detriti alzata dall'esplosione. La spettacolare missione potrebbe confermare i risultati della sonda indiana Chandrayaan-1, che ha scoperto tracce d'acqua sulla superficie lunare, aprendo scenari di esplorazione alla 'Star Trek', il telefilm cult di fantascienza: la presenza di acqua è, infatti, considerata l'ele...[leggi tutto]
luna   acqua   nasa   
Posted on ven 09 ott 2009, 11:58

Vai a pagina       >>