mente


Dalla SOPRAVVIVENZA alla CREAZIONE

Il Giornale Online
"Ho scritto questo libro per aiutare a fare una distinzione tra i due stati mentali in cui viviamo, ovvero lo stato di sopravvivenza e lo stato di creazione". Ciò che stiamo iniziando a comprendere da un punto di vista neuroscientifico è che il cervello non consiste in quell'insieme di circuiti neurali fissi che eravamo abituati a pensare e che veniamo modificati da ogni singolo pensiero che abbiamo, da ogni esperienza che abbracciamo, le cose che facciamo, le nostre fantasie segrete, i nostri sogni, le nostre speranze. La verità è che siamo ciò che pensiamo, a livello neurologico. Siamo ciò che facciamo, a livello neurologico. E' questo in definitiva che forgia le nostre consuetudini.

Il dott. Joe Dispenza è uno dei ricercatori e insegnanti che ha preso parte nel film >>> What the bleep do we know?! (Ma che… bip… sappiamo veramente?!), vincitore di diversi premi. Il suo nuovo libro, appena uscito in lingua italiana, >>> Evolvi il tuo cervello: La Scienza della Trasformazione della mente, off...[leggi tutto]

mente   
Posted on mer 07 mag 2008, 14:17

Le esperienze in punto di morte
Il Giornale Onlinedi Paola Giovetti

In questo articolo pubblicato su Luce e Ombra (n. 3/2004) la nota giornalista e scrittrice Paola Giovetti offre un quadro sintetico ed esauriente della storia della ricerca nel campo delle NDE, ponendo a confronto i risultati delle sue indagini con quelli presentati da altri ricercatori.

Sull'argomento Paola ha anche scritto un libro, Qualcuno è tornato (Armenia Editore, 1989), brani del quale saranno riportati in questo sito


Prima parte

Da qualche decennio veniamo confrontati con frequenza crescente con esperienze molto particolari definite esperienze in punto di morte (in sigla NDE, dal termine inglese near death experiences): cioè le visioni, le sensazioni, i vissuti di chi si è trovato vicinissimo alla morte. Capita infatti che qualcuno si riprenda per qualche attimo dal coma e racconti di aver visto o sentito qualcosa; oppure che persone che sono state in serio pericolo di vita, o hanno addirittura avuto qualche attimo di morte clinica per arresto cardiaco, vengano r...[leggi tutto]
mente   morte   coscienza   
Posted on lun 17 mar 2008, 21:37

La memoria sequenziale dei non vedenti

Il Giornale OnlineIn mancanza della vista, il mondo viene esperito come sequenza di eventi, per questo i non vedenti tendono a utilizzare costantemente strategie di memorizzazione sensoriale nelle circostanze della vita quotidiana
Se si fa il confronto con persone dotate di una vista normale, i non vedenti dalla nascita dimostrano di possedere una memoria eccellente soprattutto per ricordare lunghe sequenze di eventi o di oggetti.


"Questi risultati forniscono un buon esempio di come le capacità mentali possano essere migliorate con l’esercizio e di come esista un fenomeno di compensazione molto efficiente quando viene a mancare una capacità sensoriale�?; hanno spiegato Noa Raz ed Ehud Zohary della Hebrew University di Gerusalemme, in Israele, autori dello studio.
“Riteniamo – hanno continato i due studiosi - che proprio la memoria sensoriale sia con ogni probabilità il risultato della mancanza della vista, e ciò è anche piuttosto facile da comprendere. Con tale deficit sensoriale, il mondo viene esperito c...[leggi tutto]

mente   
Posted on ven 22 giu 2007, 23:17

Realtà e mente: un unico funzionamento?
Il Giornale Online
È possibile che il nuovo paradigma invocato da Einstein e da tanti altri grandi scienziati per spiegare in termini classici la meccanica quantistica richieda di considerare la realtà come una grande mente che immagina l’universo?


"La scoperta della teoria quantistica ha posto alla scienza un nuovo compito: quello di scoprire una nuova base concettuale per tutta la fisica" (Albert Einstein)


Cominciamo questa storia un po’ da lontano, partendo da quelle posizioni filosofiche alla “Kant” che vedono la realtà indipendente da noi e inconoscibile alla nostra ragione. In pratica ciò che noi percepiamo non sarebbe la realtà com’è veramente ma piuttosto come la nostra mente è in grado di descriverla con le sue forme “a priori”. Si tratta giustappunto di teorie filosofiche, e come tali non poggiano su dimostrazioni rigorose.

Allora cambiamo il nostro punto di vista e assumiamo quello ben più affidabile della scienza e chiediamoci se la posizione di Kant sia dimostrabile. Ad una prima analisi ciò ch...[leggi tutto]
mente   realtà   
Posted on ven 11 dic 2009, 23:29

L'immaginazione è tutto
Il Giornale OnlineInviata da skorpion75
Sono le nostre profonde credenze e la nostra immaginazione a creare limiti od opportunità. La chiave risiede nella capacità del cervello di fare associazioni. Ce ne parla Fabio Marchesi, intervistato sul tema "limiti e difetti".

- Cosa significa avere un limite o un difetto che ci limita?

Prima di tutto occorre tener presente che in genere ognuno tende ad avere una visione di sé che è la migliore possibile: se un pedofilo potesse parlare sinceramente, direbbe che ama i bambini, e se chiedessimo ad un mafioso il perché fa quel che fa, dichiarerebbe di agire per il bene della "famiglia". Ciascuna persona tende ad avere una visione della realtà che è limitata a quello che lei è, e quello che è a sua volta è rappresentato da ciò in cui crede. Il problema dei limiti, quindi, è soprattutto quello di riuscire ad accorgersi di averli. Nessuno riesce ad accorgersi di avere dei limiti se non nel momento in cui è riuscito a superarli in qualche modo.

- Quindi non ha senso voler...[leggi tutto]
mente   
Posted on gio 21 ago 2008, 18:19

L’INFINITO POTENZIALE DELLA MENTE UMANA

Il Giornale OnlineIl problema centrale per il capitalismo è come creare profitto, non come sviluppare il potenziale umano

Volete sapere un segreto? Una mente umana sana è incompatibile con il capitalismo. Lasciatemi spiegare.

La scienza ci dice che la mente non può essere ridotta ad una semplice attività del cervello. La mente viene creata e sostenuta da una complessa danza tra gli esseri umani. Tagliata fuori dalle relazioni sociali la mente perde la sua capacità di funzionare. La prova di ciò viene dai bambini sottratti alle relazioni sociali e dagli adulti mantenuti in isolamento o soggetti a privazione sensoriale.

Per più del 95% della storia umana la gente ha vissuto in piccole e cooperative società. In queste ultime migliaia di anni la nostra specie ha subito una stupefacente evoluzione culturale. I nostri cervelli non sono biologicamente cambiati ma è cambiato il modo in cui li usiamo.

Mentre la gente raggruppava le proprie esperienze e accumulava il sapere da una generazione all'altra le loro ment...[leggi tutto]

mente   
Posted on lun 03 dic 2007, 12:32

La natura della mente. Intervista a Dean Radin, seconda parte
Il Giornale Online di Cate Montana (Bleeping Herald)

Seguendo questa mappa Radin ci accompagna nel micro micro mondo di quelle che lui chiama informazioni olistiche. E noi siamo quelle informazioni, all’interno di un medium interconnesso. Simile a Matrix? Non è voluto, non avremmo voluto dirlo di nuovo. Ma è lui, l’intervistato, che lo dice!

Testo integrale - come annunciato su Scienza e Conoscenza n. 20 -

What the bleep: Molto spesso quando leggiamo degli esperimenti PSI(anomalie psichiche o effetti paranormali) i risultati sembrano scarsi, ma applicando la meta-analisi apparentemente la loro importanza aumenta notevolmente. Per esempio, gli studi di Sherwood e Rose sugli esperimenti psi con i sogni hanno avuto successo nel 59,1% dei casi, facendo registrare un incremento del 9,1% sul consueto 50%.

La probabilità che questi risultati siano dovuti al caso, come scrivi tu, è di 1 su 22 miliardi. È sconvolgente pensare a questa differenza di 9,1, in confronto a quell’unica possibilità su 22 miliardi… Quest’u...[leggi tutto]
mente   coscienza   
Posted on dom 05 lug 2009, 13:50

La consapevolezza dell'anima
Il Giornale Online Inviata da skorpion75

II primo passo per vivere in modo libero e gioioso è la coscienza di sé. Corpo, mente e anima in equilibrio, senza farsi bloccare dalla paura: così si può giungere alla pienezza vitale.

L'umanità sta attraversando un periodo di grandi cambiamenti e l'uomo medio si sta finalmente accorgendo di non vivere più in sintonia con la propria natura. Inizia finalmente a ricercare altre motivazioni alla propria esistenza che non siano quelle di essere solo uno strumento per il mantenimento di una società consumistica, un semplice ingranaggio di un'enorme "macchina economica". La consapevolezza della propria natura e della propria anima è la chiave fondamentale che può riportare l'uomo a sperimentare quella che dovrebbe essere la sua condizione normale, la Gioia assoluta ed incondizionata.

L'essere umano è costituito da un corpo, una mente ed un'anima. Ognuna di queste tre componenti ha la possibilità di compiere la propria realizzazione, esprimendosi al massimo delle potenzi...[leggi tutto]
mente   
Posted on lun 10 nov 2008, 09:42

CAMPO ENERGETICO

Il Giornale OnlineCome mai stando vicino a delle persone sentiamo un piacevole tepore e benessere, mentre con altre avviene esattamente l’opposto?

Che cos’è che ci attira o ci respinge di una persona?

Quando ti avvicini ad una persona, sai che la comunicazione tra te e lei avviene anche se state in silenzio? Sai che il tuo campo energetico comunica al di là delle parole?




La spiegazione sta in ciò che emaniamo, in quel qualcosa, chiamato corpo energetico che rappresenta la nostra vera essenza, ciò che noi siamo al di là di ciò che vogliamo mostrare.

Faccio un esempio; attorno a te c’è un sottile corpo di energia elettromagnetica che da alcuni viene chiamato corpo sottile ed è invisibile a occhio nudo. Gli antichi greci lo chiamavano corpo eterico. È qui che abita il tuo vero “Io” ed è sempre qui che abitano i tuoi veri sentimenti. Immaginati avvolto da una sfera di luce molto grande che si espande in tutte le direzioni, quella luce, sei tu! Perché noi non siamo solamente un corpo, una mente,o un’emozione si...[leggi tutto]

mente   
Posted on gio 30 ago 2007, 23:15

RELAZIONE SULLO STUDIO DI UN CASO POTENZIALMENTE PARANORMALE

di Giorgio Cozzi

Dietro segnalazione della Dr.ssa Paola Giovetti ho affrontato il caso di GIORGIA, una bambina di 11 anni, che apparentemente è capace di "piegare" i metalli con la forza del pensiero. In una serie di incontri ho potuto effettuare qualche rile-vazione utile a capire la dinamica famigliare e ad individuare i potenziali effetti PK. Qui di seguito espongo gli avvenimenti.

Nel corso di un primo contatto ho potuto prendere coscienza di un ambiente famigliare che non presentava, almeno nell'evidenza quei conflitti e quelle pressioni, che sempre accompagnano gli improvvisi eventi di poltergeist. Lo stesso fenomeno apparso alla piccola Giorgia è stato vissuto in famiglia con una certa tranquillità emotiva, in consi-derazione del fatto che la madre, ANNA, aveva più volte avuto dimestichezza con le sensazioni precognitive e chiarovisive, tipiche della percezione extrasensoriale. ANNA ha in effetti rivissuto nella figlia delle qualità, anche quelle psicocinetiche, che aveva già potu...[leggi tutto]
mente   poltergeist   coscienza   
Posted on lun 05 nov 2007, 22:00

Vai a pagina       >>