spazio


...[leggi tutto]
spazio   navetta verne   
Posted on gio 01 gen 1970, 01:00

Enormi ordigni, operazioni segrete, guerre stellari o extraterrestri? O tutte queste cose insieme?

Il Giornale Online

Di J. Rense
Traduzione di Zret

Grazie ad una segnalazione della gentilissima ed infaticabile Dottoressa Hildegarde Staninger, pubblichiamo la traduzione dei passi salienti tratti da un articolo di Jeff Rense, le cui informazioni da prendere con beneficio di inventario, sono correlabili, come vedremo, anche all’operazione scie chimiche nella ionosfera.

Ciò che state per vedere è davvero notevole. Sembra che alcune delle stelle sopra di noi non siano stelle. Un giovane, John Lenard Walson, ha scoperto un modo per aumentare le prestazioni di piccoli telescopi ed è stato in grado di ottenere risoluzioni ottiche, quasi ai limiti della diffrazione, non facilmente ottenibili.

Con questo sistema ha girato immagini sia notturne sia diurne molto singolari e di sinora mai visti oggetti in orbita. Il filmato realizzato da Lenard mostra moltissimi satelliti, navi spaziali, strutture che altrimenti appaiono come astri. In realtà, esistono centinaia di satelliti in orbita attorno alla Terra.

Che cosa sono...[leggi tutto]

spazio   armamento   
Posted on dom 13 gen 2008, 15:53

Tracce di glicina in cometa rafforza tesi di vita dallo spazio
LOS ANGELES (Reuters) - L'amminoacido glicina, fondamentale blocco di proteine, è stato trovato per la prima volta in una cometa, rafforzando la teoria secondo la quale gli ingredienti grezzi della vita sono arrivati sulla Terra dallo spazio. Lo hanno annunciato ieri gli scienziati.

Tracce microscopiche di glicina sono state trovate in un campione di particelle recuperate dalla coda della cometa Wild 2 dalla navicella spaziale della Nasa Stardust ben all'interno del sistema solare a 390 milioni di chilometri dalla Terra, nel gennaio 2004.

Campioni di gas e polvere raccolte su un piatto coperto da un materiale supervaporoso chiamato aerogel sono tornati sulla Terra due anni fa in un barattolo lanciato dalla navicella e atterrato con un paracadute nel deserto dello Utah.

Si ritiene che le comete come Wild 2, che ha preso il nome dall'astronomo Paul Wild (si pronuncia Vild), contengano parti ben preservate di materiale che risale all'origine del sistema solare miliardi di anni fa, un nesso q...[leggi tutto]
spazio   cometa   
Posted on mer 19 ago 2009, 08:56

SPAZIO/ SCOPERTA UNA GRANDE QUANTITA' DI ACQUA NEL COSMO

Il Giornale OnlinePresente come rivestimento ghiacciato dei grani di polvere

Roma, 17 mag. (Apcom) - C'è acqua dappertutto nel cosmo, ma come ha fatto ad arrivare nelle nubi interstellari che originano le stelle, i pianeti ed anche la vita, rimane un mistero. Ma la risposta, dicono Akira Kouchi e colleghi , Hokkaido University, Sapporo, Giappone, in una ricerca pubblicata su Chemical Physics Letter e ripresa oggi da New Scientist, potrebbe essere racchiusa nella superficie ghiacciata dei quei grani di polveri che sono nelle nubi interstellari.

Quando l'idrogeno e l'ossigeno sono presenti in forma gassosa, è probabile che si formi l'acqua. Ma i modelli esistenti delle nubi interstellari mostrano che difficilmente questo processo porta a produrre le grandi quantità osservate.

La gran parte dell'acqua presente nello spazio interstellare costituisce il rivestimento ghiacciato che avvolge i piccoli grani di polvere delle nubi per questo gli scienziati hanno pensato che gli atomi di ossigeno che si accumulano ...[leggi tutto]

spazio   acqua   
Posted on dom 18 mag 2008, 21:54

Lanciato terzo satellite Cosmo-Skymed
Il Giornale OnlineE' stato lanciato il terzo satellite del programma spaziale italiano Cosmo-SkyMed, per l'osservazione della Terra. Il lancio e' avvenuto dalla base dell'Aeronautica statunitense a Vandenberg (California) con un razzo Delta II della Boeing.


Il satellite e' il terzo dei quattro previsti nella costellazione, nata dall'accordo fra Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e ministero della Difesa, con la Thales Alenia Space (Thales-Finmeccanica) e la Telespazio. (ANSA) - VANDENBERG (CALIFORNIA), 25 OTT 2008


COSMO-SkyMed (Constellation of Small Satellites for Mediterranean basin Observation) è una costellazione di satelliti di osservazione terrestre, realizzata dall'azienda italiana Thales Alenia Space (ex Alenia Spazio) per conto dell'Agenzia Spaziale Italiana.


Si tratta di una costellazione di quattro satelliti per l'osservazione della Terra dallo spazio, mediante un radar ad apertura sintetica (SAR) in banda X, che può operare sia di giorno sia di notte, anche in caso di nuvolosità. Ha applicazioni d...[leggi tutto]
spazio   satellite   cosmo skymed   
Posted on sab 25 ott 2008, 11:19

La Russia pronta a salvare il mondo dalle "guerre stellari"

Il Giornale Online
L'ambasciatore russo presso il Consiglio di sicurezza dell'ONU, Vitalij Ciurkin, ha dichiarato che la Russia ha preparato un progetto relativo ad un accordo internazionale che preveda la proibizione dello spiegamento di armamenti nel cosmo.

Nel corso di un intervento tenuto in occasione di una riunione della Commissione ONU per il disarmo, Ciukin ha dichiarato in particolare che tale accordo non dovra' tollerare la trasformazione del cosmo in una nuova sfera di contrapposizione armata.


Il diplomatico russo ha inoltre sottolineato l'indispensabilita' di formare nell'ambito della Commissione per il disarmo dell'ONU uno speciale comitato al quale conferire il mandato nel campo della ricerca e della localizzzione di armamenti cosmici.

Ciurkin ha poi invitato tutti i paesi a seguire l'esempio della Russia e a muoversi nella direzione che preveda un completo divieto a livello internazionale per quanto riguarda lo spiegamento di qualsiasi tipo di armamento nel cosmo. Secondo il diplomatico russ...[leggi tutto]

spazio   
Posted on mar 19 giu 2007, 13:00

Virus nello spazio? No grazie!

Il Giornale OnlineUno scienziato inglese affronta il problema della contaminazione di altri pianeti da parte di microrganismi portati da sonde e veicoli spaziali terrestri. Ma una questione rimane aperta: noi come potremmo difenderci da un virus alieno?

di Alessandro Bolla


Prevenire è meglio che curare... Non lo pensa solo la vecchia zia, ma anche Charles Cockell, professore del Centro per la Terra, i Pianeti e la Ricerca Astronomica della Open University di Milton Keynes, in Gran Bretagna. In una sua recente pubblicazione, l'illustre cattedratico affronta un problema assai rilevante per il futuro dell'esplorazione spaziale: come si potrà evitare che i microbi terrestri portati da sonde, robot e navicelle contaminino altri pianeti e sistemi solari? La questione può sembrare accademica, visto che l'esplorazione di un sistema solare diverso dal nostro è destinata a rimanere ancora a lungo un sogno: il veicolo spaziale più veloce oggi disponibile impiegherebbe infatti migliaia di anni per raggiungere Alpha C...[leggi tutto]

spazio   virus   
Posted on mer 28 mag 2008, 14:19

...[leggi tutto]
spazio   oggetto   
Posted on gio 01 gen 1970, 01:00

Nuova possibilità di lancio per lo Space Shuttle Discovery STS-119


NEWS SPAZIO :- Si è svolto ieri il meeting NASA per fare il punto della situazione sulla missione Shuttle STS-119.

Il nuovo obiettivo è stato individuato in una piccola finestra di lancio a partire dal 12 Marzo prossimo.
Il piano è adesso quello di sostituire le tre valvole FCV del Discovery.

Al Kennedy Space Center in Florida i tecnici sono al lavoro per rimuovere le tre valvole dal Discovery. Due di queste saranno inviate al venditore per essere ispezionate (la terza resterà al KSC). Saranno riesaminare circa 4000 immagini per ogni valvola per cercare prove di rottura.
Nel frattempo sul Discovery saranno installate tre valvole che hanno volato un numero minore di volte. Inoltre squadre di ingegneri completeranno analisi e test per conoscere eventuali conseguenze nel caso in cui un frammento di valvola dovesse colpire le linee di pressurizzazione tra lo shuttle ed il grande serbatoio esterno. A seconda dei risultati potrebbe rendersi necessario modificare tali linee per proteggerle maggio...[leggi tutto]
spazio   nasa   shuttle   
Posted on gio 26 feb 2009, 13:33

La prima navetta a spinta solare
Sarà lanciata entro il mese da un sottomarino nucleare russo: dispiegherà le sue ali sfruttando un'accelerazione progressiva e costante. No al carburante tradizionale

Roma - C'è un grande entusiasmo tra le righe e gli orpelli del sito che presenta Cosmos 1, considerata la prima missione spaziale capace di avvalersi del Sole come forza motrice.

Sebbene le tecnologie di Cosmos 1 non siano in sé recentissime, il modo in cui verranno sfruttate rappresenta un'evoluzione già prevista dalla fantascienza e ipotizzata da diversi ricercatori: la navetta, frutto di ingegneri del calibro di Carl Sagan e di Louis Friedman, entrambi della Planetary Society, è un missile nucleare ampiamente ridisegnato e ritoccato. Sarà infatti "sparato" in orbita da un sottomarino nucleare russo il prossimo 21 giugno, per ora data ufficiale di lancio.

A realizzare la navetta sono stati i tecnici russi del Centro spaziale Babakin e dell'Istituto russo per la ricerca nello spazio coordinati proprio dalla Society che, nel...[leggi tutto]
spazio   nasa   solare   energia   
Posted on ven 13 nov 2009, 17:34

Vai a pagina       >>