Abduction

Il Giornale Online
Il termine inglese abduction (rapimento, in italiano) è usato dai sostenitori dell'ufologia per definire il presunto rapimento di esseri umani da parte degli UFO. Migliaia di persone in tutto il modo credono fermamente di essere state rapite da esseri alieni e condotte a bordo di veicoli spaziali, dove affermano di avere subìto dolorosi esami di tipo medico.

Secondo gli ufologi questo tipo di rapimenti avrebbe scopo scientifico, ovvero degli esseri di presunta origine extraterrestre avrebbero utilizzato più volte delle cavie umane (o animali) per condurre degli esperimenti scientifici di natura non meglio precisata.

Dal punto di vista scientifico non vi è alcuna prova che questi rapimenti siano avvenuti nel modo descritto, o tantomeno che siano imputabili ad ipotetiche entità extraterrestri. La comunità scientifica imputa il fenomeno ad altre origini spiegabili, generalmente di tipo cognitivo e in alcuni casi sociopatologico.

Il fenomeno, detto anche incontro ravvicinato del IV tipo secondo la classificazione Hynek, è stato descritto da chi sostiene di averlo vissuto come un'esperienza sovente invasiva e traumatica. Secondo alcune testimonianze dei cosiddetti “rapiti”, gli esseri di presunta origine extraterrestre cancellerebbero apparentemente la memoria dell'evento nel soggetto rapito per un periodo di tempo spesso prolungato. Secondo alcune correnti dell'ufologia, la stessa memoria dell'evento potrebbe essere recuperata attraverso sedute di ipnosi regressiva, tecnica che però lascia ancora molti dubbi riguardo la sua efficacia oggettiva.

I “rapiti” descrivono spesso sale con dei lettini simili a quelli medici sui quali vengono analizzati. Alcuni rapiti riferiscono di avere delle sonde inserite dagli alieni nel loro corpo, altri ancora di avere avuto rapporti esogamici con essi.

In questi ultimi casi, l'attività sessuale avvenuta fra umani e alieni è spiegata, dai “rapiti” o dai sostenitori delle teorie complottiste, come probabilmente volta a generare una razza mista, in parte umana e in parte aliena. Riguardo questo tipo di contatti, la classificazione parla piuttosto di incontro ravvicinato del V tipo.

Descrizione

Anche se i casi registrati presentano ognuno delle differenze dagli altri (a volte significative), alcuni sostengono che ci sia una sequenza ragionevolmente costante degli eventi che compongono il tipico “[[classificzione Hynek|incontro ravvicinato del terzo tipo”. Di seguito ne viene riportato una sequenza “tipica”. Alcuni ricercatori hanno lungamente dibattutto (in particolare Budd Hopkins e David Michael Jacobs) e nei loro studi sono stati accusati di escludere, di minimizzare o di eliminare le testimonianze o i dati che non seguivano lo svolgimento “classico” di tale fenomeno. Secondo Thomas E. Bullard la maggior parte dei casi di abduction seguono generalmente la sequenza sotto descritta:

1. Cattura: Il soggetto viene prelevato da una stanza/da una zona e si trova in “nave spaziale”;
2. Esame: Il soggetto viene sottoposto ad un esame medico / fisiologico;
3. Conferenza: “Gli stranieri” parlano con i soggetti rapiti;
4. Viaggio: (non sempre presenti nei racconti dei soggetti) Ai rapiti viene mostrato l'interno della “nave spaziale”;
5. Vuoto temporale : In molti fra i “rapiti” denunciano, subito dopo l'evento, di non ricordare niente di quanto gli è successo. La memoria ritorna loro successivamnete in maniera spontanea o grazie a sedute di ipnosi regressiva.
6. Ritorno: Il rapito viene restituito, a volte con segni dell'avvenuta esperienza di abduction (cicatrici, segni sul corpo ecc.);
7. Teofania: Un'esperienza mistica profonda di contatto con Dio;
8. Postumi: Malattia, nuove fobie, ecc.

Tali presunti “rapimenti” sono spesso collegati strettamente ad avvistamenti di UFO nella zona. In un suo libro sull'argomento, il dott. John Edward Mack ha spiegato che le caratteristiche comuni delle esperienze di “rapimenti” in America del Nord includono:

1. la sensazione della paralisi;
2. la percezione di essere trasportato immaterialmente, spesso attraverso un raggio di luce;
3. il senso chirurgicamente di sondaggio o impiantato con i dispositivi;
4. il congelamento o ritardare del tempo;
5. il contatto o la manipolazione sessuale (anche a fini riproduttivi) da parte degli alieni.

Ci sono tuttavia differenze culturali nella descrizioni di questi avvenimenti. L'esperienza spaventosa e di terrore durante i rapimenti è segnalata pricipalmente negli USA, mentre nel resto del mondo, l'incontro con gli alieni sarebbero in gran parte di tipo benevolo; questa incongruenza apparente forse solleva un problema sulle origini del fenomeno. I cosiddetti grigi, una specie aliena macrocefala con la caratteristica pelle grigia e grandi occhi neri, sono tra gli alieni più facilmente associati ai rapimenti. Anche questo sembra essere un paradigma nordamericano. Al contrario, alcuni ricercatori (come Kevin D. Randle in suo libro del 1997, Faces Of The Visitors: An Illustrated Reference To Alien Contact) ha descritto una ampia varietà di creature coinvolte nei fenomeni di rapimento registrati su scala planetaria; in alcuni casi non era neanche possibile classificare tali esseri come umanoidi.

Anche se in America del Nord, gli alieni sono generalmente incolpati di questi avvenimenti, in Europa ed in altre parti del mondo, gli esseri in questione sono come percepiti spesso per essere demoni o di orgine sovrannaturale. Gli elementi comuni nelle descrizioni dei rapimenti e delle “visite aliene” variano in ragione della area geografica o della peculiarità culturale della zona. In molti rapporti di abduction, gli individui interessati stanno viaggiando spesso in automobile, solitamente di notte o nelle prime ore del mattino e solitamente in una zona rurale o scarsamente popolata. Un UFO viene avvistato nelle vicinanze, (a volte sulla strada) ed il guidatore arresta deliberatamente la macchina per studiare il fenomeno. A volte il veicolo si arresta spontanemante per un guasto meccanico apparente o per effetto di interferenze “inspiegabili” come disturbi ( “radio impazzita” ).

Bibliografia

Fonti scientifiche:

* Alien abduction experiences: Some clues from neuropsychology and neuropsychiatry, Katharine J. Holden and Christopher C. French (University of London, UK), 2002 ( http://www.neoreader.com.br/item/doc/529/pdf/HoldenFrench.pdf )

Fonte: www.ufopedia.info/wiki/index.php?title=Abduction

Abduction ultima modifica: 2008-01-31T13:50:02+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)