“Creare un buco nero è più facile di quanto pensassimo”


Quando nel settembre 2008 venne messo in funzione il Large Hadron Collider – il famoso acceleratore di particelle incaricato di scovare il famoso bosone di Higgs – gli scienziati ci rassicurarono: nessun buco nero creato dal LHC avrebbe mai inghiottito la Terra. Questo però, obietta oggi l’[link=http://www.huffingtonpost.com/2013/03/12/mini-black-holes_n_2860926.html]Huffington Post[/link], non significa che gli scienziati del CERN non sperassero di riuscire a crearne uno. E, oggi arriva la notizia: creare un buco nero sarebbe più semplice di quanto pensato finora.

COLLISIONE TRA PARTICELLE – Tecnicamente, infatti, è possibile che la collisione tra i protoni lanciati all’interno del LHC riesca a concentrare abbastanza massa ed energia in uno spazio sufficientemente piccolo da creare un piccolo buco nero e, secondo uno studio pubblicato su Physical Review Letters, servirebbe anche meno energia di quanto ipotizzato. Questo perché, quando due particelle si scontrano, il proprio campo gravitazionale cattura l’energia ai poli dell’area dello scontro. Se si concentra abbastanza energia in questi due punti, il campo gravitazionale collassa dando vita a due piccoli buchi neri che si fondono insieme.

PIÙ FACILE? – Nonostante sia teoricamente “più facile” creare un buco nero, le probabilità che questo accada all’interno del LHC restano sempre molto basse. Ma, per gli scienziati, resta sempre una speranza in più.

Fonte: http://www.giornalettismo.com/archives/825275/creare-un-buco-nero-e-piu-facile-di-quanto-pensassimo/
Vedi: http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5543

“Creare un buco nero è più facile di quanto pensassimo” ultima modifica: 2013-03-19T10:20:38+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)