Allo Zenith dell'energia solare

Il Giornale Online
(Riassunto di Emanuela Borgnino dell’articolo di Neal Sandler, corrispondente da Gerusalemme del Business Week.)

Nonostante il clima soleggiato e una propensione agli inizi degli anni ‘90 all’utilizzo dei pannelli solari, l’adozione di una tecnologia più sofisticata che produca elettricità sfruttando raggi solari è stata lenta. Ora con il prezzo del petrolio che volteggia sui 130 dollari a barile, un'iniziativa locale spera, sfruttando sull’iniziale interessamento della nazione all’energia solare, di costruire un nuovo business di energia pulita.

Fra le varie tecnologie solari in fase di sviluppo, l'impianto solare termico a concentrazione consente di produrre quantità significative di elettricità a costi competitivi, utilizzando solo la parte di energia proveniente direttamente dal disco solare. L’impianto Zenith ubicato vicino a Tel Aviv, è un tentativo pionieristico verso un nuovo tipo di energia solare che utilizza specchi e lenti per focalizzare e intensificare la luce solare, producendo così molta più elettricità ad un costo decisamente più basso. A paragone dei tradizionali pannelli fotovoltaici, piatti e fatti in silicone, questa nuova tecnologia che possiamo identificare come “energia solare concentrata” si è dimostrata essere cinque volte più efficiente.

Una spinta per Israele

Roy Segev, il fondatore e direttore generale della Zenith Solar dice: “il nostro obbiettivo è quello di utilizzare ogni tetto, ogni cortile, e spazio aperto sul territorio israeliano per trasformare case, alberghi e fabbriche in una rete di produttori di riscaldamento elettrico e termale”. Il ministero delle infrastrutture israeliano ha calcolato che il sistema a pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua soddisfa in questo momento il 4% del fabbisogno nazionale. Con una tecnologia come quella della Zenith installata su larga scala, si potrebbe soddisfare il 16% della richiesta nazionale – questo rappresenterebbe una grande spinta per una nazione che dipende quasi totalmente da energia importata.

La Zenith Solar ha comprato i diritti di una nuova tecnologia solare dall’Università Ben-Gurion e dall’istituto Fraunhofer in Germania. Una squadra di ricerca israelo-tedesca ha creato un prototipo di disco solare di 10 metri quadri, costruito con specchi curvi che focalizzano i raggi solari convogliandoli in un generatore che trasforma la luce in energia. In questo processo il generatore rilascia calore, che viene catturato da un sistema di raffreddamento che può fornire acqua calda per uso sia domestico che industriale.

Evitare i costi

I materiali fotovoltaici rappresentano l’80% dell’intero costo dei sistemi ad energia solare standard, dice David Faiman, direttore scientifico della Zenith e veterano dei sistemi a pannelli solari, “la nostra tecnologia riesce a ridurre questo costo a meno del 10%, e allo stesso tempo ad ottenere un efficienza maggiore”. La Zenith intende iniziare la commercializzazione del proprio prodotto, due grandi installazioni sono già in programma per questa estate in un kibbutz e in uno stabilimento. La compagnia installerà 86 dischi del diametro di 7 metri nel Kibbutz Yavne fornendo più di un quarto dell’energia necessaria alla comunità composta di 250 famiglie. Il secondo progetto ha lo scopo di rimpiazzare il carburante, utilizzato per il riscaldamento di una grande complesso chimico nel centro di Israele.

Opportunità straniere

Nel momento in cui questi progetti saranno operativi, la Zenith inizierà la commercializzazione in Israele nel 2009 e poi verso l’estero. La compagnia sta già preparando un ventaglio di proposte commerciali per uso industriale e domestico. Il prezzo standard per una unità domestica dovrebbe aggirarsi intorno ai 20,000 dollari.
La Zenith vede maggiori opportunità sul mercato degli Stati Uniti, Spagna, Italia, Grecia, India e Cina. Fino ad oggi il punto debole dei pannelli solari è stato la bassa efficienza delle celle che convertono l’energia solare in elettricità. Dozzine di compagnie e laboratori di ricerca nel mondo hanno faticato per trasformare il fotovoltaico in una tecnologia competitiva, ma per ora, i migliori sistemi hanno un livello di efficienza che non supera il 10%.

Trasformare il solare in competitivo

Il fotovoltaico non può continuare ad esistere in forma sussidiaria oppure essere un forma di energia alternativa. L’energia solare concentrata offre la speranza di cambiare questa equazione. “la prima generazione prodotta dalla nostra tecnologia dovrebbe essere in grado di catturare circa il 70% dell’energia solare che colpisce il disco che produce elettricità e acqua calda” dice Faiman. Con questo grado di efficienza, il costo per la produzione di energia con la tecnologia proposta dalla Zenith Solar è molto vicino a quello dei carburanti convenzionali.
È troppo presto per sapere se la tecnologia della Zenith Solar avrà il successo che il sistema di riscaldamento idrico solare ha avuto in Israele. Ma con il progressivo aumento della preoccupazione per il surrriscaldamento globale e il prezzo del petrolio alle stelle, il momento per proporre una nuova forma energetica sul mercato non potrebbe essere migliore.

Fonte: http://www.fondazionecdf.it/site/index.php?page=main&name=sez&cat=4&catele=11&sez=229&elenco=1

[youtube=425,344]L8mXDsGiiu4

Allo Zenith dell'energia solare ultima modifica: 2009-05-04T07:16:34+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)