Analisi del Politecnico di Torino confermano la natura artificiale della Piramide del Sole in Bosnia

Il Giornale Online
Analisi fatte eseguire al Politecnico di Torino confermano l'origine non naturale della misteriosa Piramide del Sole di Visoko in Bosnia.

Nuove analisi di laboratorio hanno confermato che la Piramide del Sole fu costruita con cemento artificiale.

Recenti risultati emersi dalle analisi indipendenti di laboratorio eseguite in Italia presso il Politecnico di Torino ha confermato che i campioni di arenaria e blocchi di conglomerato raccolti la scorsa estate in Bosnia presso la Piramide del Sole furono prodotti artificialmente dall'uomo mescolando e lavorando diversi materiali. Nella nuova analisi effettuate dal Dipartimento di chimica del Politecnico di Torino, sia l'analisi chimica che diffrattometrica confemano che il materiale raccolto simile al cemento consiste di materiale inerte e poroso che pare simile all'antico calcestruzzo romano.

Dall'analisi del laboratorio è inoltre emerso che i campioni di arenaria raccolti dalla copertura degli strati di cemento (l'involucro esterno) dalla Piramide del Sole in Bosnia, hanno la stessa composizione del calcestruzzo stesso. L'unica differenza consiste nel materiale inerte utilizzato per la fabbricazione, che risulta molto più piccolo (a grana fine). Il rapporto specifica che anche gli aggregati che tengono assieme il calcestruzzo (inclusa l'arenaria – l'involucro) sembrano essere frutto del riscaldamento ad alta temperatura di argilla (caolinite e muscovite) e materiali calcarei (dolomite calcite), elementi tipici dei processi dell'industria chimica, che trasforma i minerali in cemento per costruzione.

Dopo le conferme del Kemal Kepetanovic Institute presso l'Università di Zenica e l'Istituto francese Geopolymer guidata dal Prof. Dr. Joseph Davidovits, un altro riconoscimento indipendente proveniente da un istituto riconosciuto ha confermato l'uso di materiali artificiali per la costruzione delle Piramidi Bosniache.

Ecco il contenuto delle mail a conferma della notizia resa nota dal sito fonte:

From: merlino@inrete.it
To: osmanagic@msn.com
Subject: Result of the chemical analysis of concrete from the pyramid of the Sun
Date: Mon, 14 Dec 2009 03:59:16 +0100
Caro Dr. Osmanagich,

Grazie per le ultime notizie che ci ha inviato.
Desidero comunicarVi una notizia che troverete interessante. Durante la nostra visita a Visoko la nostra squadra ha raccolto alcuni campioni di calcestruzzo e pietra arenaria dalla Piramide del Sole. Li abbiamo portati presso il Dipartimento di Chimica presso il Politecnico di Torino per l'analisi. In questo reparto, ci è un laboratorio specializzato in analisi dei materiali da costruzione. Il risultato delle analisi chimiche e le analisi della diffrattrometria confermano che sia il cemento è composto da materiale inerte e poroso che parrebbe essere stato fatto in modo simile al cemento creato dagli antichi romani, come risulta dalla relazione.

La pietra arenaria “che abbiamo raccolto dalla copertura dagli strati di cemento sulla Piramide del Sole ha la stessa composizione del calcestruzzo anche se fatto con materiale inerte più piccolo”. Il rapporto prosegue dicendo che la parte vincolante del cemento (e la pietra arenaria) sembra essere stata fatta tramite il riscaldamento ad alta temperatura dell'argilla (calotte e muscovite) e materiali calcarei (dolomite e calcite) che li ha trasformati in un materiale simile al cemento.
La relazione conferma le vostre ricerche e abbiamo pensato che siano di Vostro interesse.
Complimenti per il Vostro lavoro.
Con i migliori saluti.

Giancarlo Barbadoro

Traduzione a cura di http://ufoplanet.ufoforum.it
da http://www.bosnian-pyramid.com/

Fonte: http://ufoplanet.ufoforum.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=8559

Analisi del Politecnico di Torino confermano la natura artificiale della Piramide del Sole in Bosnia ultima modifica: 2010-04-01T08:21:27+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)