ANCHE I MUSULMANI E GLI EBREI AFFERMANO: “ESISTONO GLI EXTRATERRESTRI”

Il Giornale Online
L’Insegnamento islamico ammette l’intelligenza extraterrestre, afferma un rappresentante del ”Muftis’ Council of Russia ” .

“Secondo il Santo Corano, l’Onnipotente parla di creazione di vari mondi. Conosciamo il mondo delle persone, jinns, delle piante e degli animali. Forse, non sappiamo tutto. Il Creatore può creare di tutto. Altre creature possono abitare il mondo fuori della nostra portata di mano, ” ha affermato giovedì il presidente del dipartimento internazionale del “Muftis’ Rushan Abbyasov Council al quotidiano di Mosca ”Moskovsky Komsomolets”.

Egli ha citato una sura del Corano che dice “Lode ad Allah, Signore dei mondi!” Ed ha rilevato che in tal modo il Santo Libro Musulmano conferma “che altre civiltà possono esistere”.

“Per quanto riguarda la questione se gli alieni possono avere il peccato originale o meno, non vi è alcuna nozione di peccato originale in Islam. In effetti, il Corano dice che se un bambino muore, va di diritto in paradiso, perché è puro e innocente, “ha detto Abbyasov.

Il Rabbino ebreo Zinovy Kogan ha detto che “il Signore è la prima causa di tutto ciò di esistente nei micro e macro mondi”.

“E non può essere escluso che altre creature simili all’uomo esistano in altri mondi”, ha sottolineato.

Il segretario del “The Moscow Patriarchate Department for External Church Relations” Fr. Igor Vyzhanov ha osservato che la questione dell’esistenza delle persone UFO non ha nulla a che fare con la dogmatica cristiana che considera la questione del salvataggio dell’anima umana.

Articolo completo (in inglese) su: http://www.interfax-religion.com/?act=news&div=4678

Fonte: centroufologicotaranto.wordpress.com

ANCHE I MUSULMANI E GLI EBREI AFFERMANO: “ESISTONO GLI EXTRATERRESTRI” ultima modifica: 2008-05-16T06:56:53+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)