APRIAMOCI ALL'INFINITO CON «OPENING TO INFINITE» L'ULTIMO LIBRO DI STEPHEN SCHWARTZ

Il Giornale Online
Contenuto del libro

* Una spiegazione della relazione tra la consapevolezza nonlocale – con la pratica spirituale, la creatività, e la moderna arte marziale mentale nota come Osservazione Remota (Remote Viewing) – e tutto quello che questo ci dice sulla nostra natura di esseri umani.

* Spiegazioni chiare e concise di cosa sostiene la scienza sulla consapevolezza nonlocale e come aprirsi ad essa utilizzando protocolli scientifici validi.

* L'importanza della meditazione nell’ apertura alla coscienza nonlocale, nonché una tecnica per menti occidentali.

* Come utilizzare praticamente queste capacità nei diversi settori come business, medicina e nella soluzione di crimini (crime solving).

«Questo libro importante, scritto da un ricercatore serio ed esperto e insegnante di Osservazione Remota, presenta interessanti esperimenti mai pubblicati prima. Va ben al di là delle comuni descrizioni delle capacità psichiche. Sulla base dei suoi tre decenni di ricerca, Schwartz presenta informazioni esaurienti sugli approcci fisici e psicologici di maggior successo scoperti in laboratorio per aumentare precisione ed affidabilità della osservazione remota. Dall’osservazione dell’attività solare a utili pratiche meditative, Schwartz ci invita ad imparare ad ampliare la nostra consapevolezza ben oltre la nostra ordinaria comprensione dello spazio e tempo.»

Russell Targ

Fonte: schwartzreport.net, Coscienza.org

APRIAMOCI ALL'INFINITO CON «OPENING TO INFINITE» L'ULTIMO LIBRO DI STEPHEN SCHWARTZ ultima modifica: 2007-11-06T15:42:51+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)