Archeologi dell'Iraq scoprono un antico tesoro Babilonese

Il Giornale Online
Un team di archeologi dell'Iraq hanno dissotterrato circa 4000 artefatti datati al tempo di Babilonia. Le scoperte includono sigilli reali, talismani e tavolette di creta che mostrano una scrittura cuneiforme Sumera.
Secondo il Ministero del Turismo e dell'Antichità dell'Iraq, gli artefatti sono stati scoperti dopo due anni di lavoro sul campo, in 20 diversi siti tra il Tigri e l'Eufrate.

Questa regione era conosciuta agli antichi Greci col nome di “Mesopotamia”. Tra le scoperte sono stati recuperati una serie di artefatti antichi Persiani e Islamici.
Gli archeologi hanno detto che questi artefatti sono di inestimabile valore e molto significativi. Due talismani sono stati recuperati, dei quali uno porta una faccia incisa in stile Sumero accompagnata da un triangolo. L'altro talismano ha una antilope incisa, riporta Reuters.

Sono state trovate un certo numero di tavolette di creta con iscrizioni cuneiformi Sumere. La scrittura Cuneiforme è la più antica forma di scrittura conosciuta, datata a 5000 anni fa. La scrittura ha avuto origine nel Sud della Mesopotamia ed è stata creata nella cultura Sumera e per scrivere il linguaggio Sumero. Più tardi è stata usata anche per l'Akkadiano, il Babilonese e la scrittura Assira. La scrittura cuneiforme è stata decifrata a metà del 19° secolo.

Il tesoro scoperto è stato spedito al Museo Nazionale di Baghdad per conservazione e ricerca. Il Museo ha perso circa 15.000 artefatti dall'inizio della guerra, di cui solo 6000 sono stati recuperati. Il capo del comitato per l'antichità e il patrimonio, Qais Hussein Rasheed, ha detto che il pericolo dei saccheggiatori resta un grosso problema nel paese.

“Questi siti sono vulnerabili a continui furti, da ladri, contrabbandieri e bande organizzate, perchè non sono protetti”, ha detto. “Abbiamo chiesto ai ministri competenti di posizionar poliziotti ma non ne abbiamo ricevuti molti”, ha detto ai reporters Rasheed.

Con la riduzione della violenza, il Ministero del Turismo e dell'Antichità dell'Iraq, spera nell'arrivo di un maggior numero di turisti in questi siti storici. I turisti possono visitare alcuni dei siti archeologici più popolari e importanti, inclusa la Biblica città di Babilonia, la città Assira di Nineveh e varie cittadelle islamiche e moschee Sciite.

Vlad Jecan
Fonte: http://www.astigan.com/2009/04/02/iraqi-archaeologists-discover-babylonian-treasures/

Archeologi dell'Iraq scoprono un antico tesoro Babilonese ultima modifica: 2009-05-02T18:42:17+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)