ASTROLOGIA MEDICA

Il Giornale Online
INTRODUZIONE

Molte persone conoscono che la composizione del sangue e, di conseguenza, lo stato di tutto il corpo, si modifica secondo l'atteggiamento mentale e pertanto l'incoraggiamento offerto a un ammalato può essere determinante per ottenerne la guarigione. Poche persone sono però pronte ad ammettere che lo stato fisico e mentale dipenda anche dall'influenza dei raggi planetari che mutano col movimento dei pianeti.

Anni fa un chirurgo di Portland, nell'Oregon, dichiarò che ogni volta ch'egli aveva la possibilità di operare durante il periodo di Luna crescente, era certo che otteneva un buon esito, e quindi non vi era da temere nessuna complicazione. Ma al contrario, quando la Luna era calante, si potevano temere molte difficoltà cosicché aveva deciso di operare solo quando la Luna brillava in tutto il suo splendore.

Attualmente vi sono dei medici e dei terapeuti che si servono dell'Astrologia medica per stabilire le diagnosi perché hanno scoperto che rappresenta un valido mezzo per determinare i momenti di crisi acuta dei loro ammalati, siano esse passate, presenti o future, e di alleviare le loro sofferenze. L'Astrologia medica può perciò essere considerata uno strumento operativo di grande utilità.

Non si dovrebbe mai degradare questa scienza chiedendo compensi esagerati o semplicemente per fare dei pronostici. Come ogni scienza spirituale non la si dovrebbe usare che a profitto dell'umanità.

Nel Tema natale, ogni pianeta, considerato nella sua posizione, esprime un accordo o un disaccordo, uno stato armonico che può conferire la salute od uno disarmonico che crea i presupposti per la malattia. Ne consegue che tutti i sistemi di guarigione dovrebbero tenere nella dovuta considerazione le armonie e le dissonanze stellari segnate nel Tema natale.

LO ZODIACO E IL CORPO UMANO

Lo Zodiaco come rappresentazione della realtà esterna può venire letto a diversi livelli, sia nell'ambito di uno stesso individuo, sia più generalmente per eventi che riguardano la collettività. Nell'ambito di un Tema natale, l'interpretazione in chiave biologica, offre interessanti spunti ed utilissime informazioni sul funzionamento psicofisico dell'uomo considerato, oltre che nella sua globalità, anche in rapporto all'ambiente che lo circonda.

Millenni di esperienza empirica consentono oggi allo studioso di delineare, con sufficiente precisione, le caratteristiche psicologiche e di temperamento del soggetto esaminato, le sue predisposizioni verso determinate disfunzioni organiche e le zone anatomiche più vulnerabili. Inoltre, sarebbe possibile identificare, con un buon margine di successo, le patologie derivate da tare genetiche e, in collaborazione con il medico, suggerire il momento migliore per la somministrazione di determinati farmaci o per gli interventi chirurgici.

La possibilità di intervenire positivamente sulla salute dell'uomo con l'aiuto dell'Astrologia era conosciuta sin dai tempi remoti, ma soltanto recentemente gli astrologi hanno riscoperto questa branca dell'Astrologia andando alla ricerca degli antichi testi che parlano della diagnosi e della cura delle malattie.

La struttura portante dell'Astrologia medica è piuttosto semplice: basta associare a ogni segno dello Zodiaco una parte del corpo mentre le funzioni organiche vengono a loro volta associate alle energie provenienti dalle energie planetarie, ovvero dai dieci pianeti in quanto, dal punto di vista Astrologico, sia la Luna che il Sole vengono considerati dei pianeti.

Si può tracciare così il quadro medico-astrologico di un individuo mettendo in relazione funzionale una serie di elementi, compresa l'influenza che psiche e ambiente esercitano su di lui, che, se analizzati unicamente alla luce di dati strettamente clinici, rischiano di rimanere separati tra loro.

L'Astrologia chiamata “medica”, di cui si hanno scarsi documenti, ha origini antichissime. Si sa che questa scienza era di totale dominio degli egiziani; vi sono miti che parlano del dio Thoth, cui si fa risalire la paternità delle arti e delle scienze, compresa quella di curare e guarire gli ammalati con l'ausilio dell'Astrologia. L'egiziano Claudio Tolomeo, celeberrimo astronomo, matematico e astrologo, conferma questa credenza dichiarando nel suo Tetrabiblos (8) che solo gli egiziani potevano praticare la medicina astrologica, poiché solo loro ne conoscevano tutti i segreti.

Non si dimentichi che Claudio Tolomeo ebbe il merito di poter integrare la cultura alessandrina con quella cosmopolita e variamente ramificata del suo tempo senza, per questo, indulgere in misticismi o lasciarsi andare a compromessi religiosi tipici dell'epoca. Per questo motivo si può riconoscere al Tetrabiblos il merito di rappresentare la “tradizione” astrologica antica.

Per comprendere i motivi che hanno portato ad accoppiare gli organi con i segni si può utilizzare la consueta iconografia d'origine egiziana con l'uomo in posizione eretta circondato dai simboli zodiacali. Tale immagine, seppur elementare, sottintende un criterio analogico intelligente, anche perché nella pratica diagnostica è possibile constatare che queste corrispondenze anatomo-zodiacali risultano corrette. La disposizione anatomica proposta dagli egiziani doveva quindi essere vicina alla realtà, infatti, sostituendo l'immagine dell'uomo in posizione eretta con quella di un neonato in posizione fetale, le parti anatomiche combaciano perfettamente con quelle zodiacali.

Con i recenti studi condotti al fine di meglio comprendere queste analogie si è scoperto che la divisione in blocchi del corpo non è un'originalità astrologica, bensì una normale struttura d'origine nervosa che accomuna tutti i vertebrati.

Quando si parla di Astrologia, sia essa caratteriale o medica, bisogna comunque evitare di ricadere in un tipo di Astrologia rigida e deterministica, tipicamente tolemaica, che oggi si cerca di trasformare in materia più flessibile e interdisciplinare. Va infatti ricordato che le stelle “indicano” soltanto le predisposizioni latenti. Saranno poi il tempo, il modo di vita, e le circostanze della vita che eventualmente creeranno i presupposti affinché queste indicazioni possono trasformarsi in patologie vere e proprie.

Si potrà ora comprendere quanto sia utile una conoscenza astrologica in questo campo potendo, con essa, stabilire i punti deboli di un individuo già al momento della nascita e, da queste e informazioni, delineare un programma di intelligente ma non costrittiva prevenzione.

Questa dispensa vuole offrire gli elementi basilari affinché medici e terapeuti, che non possiedono una specifica preparazione astrologica, possano gettare uno sguardo su questo affascinante argomento e trarne la motivazione per uno studio individuale di approfondimento.

L'Astrologia medica comprende anche una parte che tratta la sistematica terapeutica con le istruzioni per la scelta del momento più adatto per intervenire farmacologicamente o chirurgicamente sulle parti del corpo; questa parte è stata trattata brevemente nel capitolo “Suggerimenti terapeutici in breve”.

SEGNI ZODIACALI, ORGANI E TONALITÀ SALUTARI

Le musiche, nella giusta tonalità, vanno suonate in modo dolce.

SEGNI DI FUOCO

ARIETE – D (Re) bemolle maggiore

Cervello, emisferi cerebrali, cranio, occhi, faccia, mascella superiore, arterie carotidi interne.

LEONE – A (La) diesis maggiore

Cuore, regione dorsale della spina, midollo spinale, vena aorta, vena cava superiore e inferiore.

SAGITTARIO – F (Fa) maggiore

Fianchi e coscie, femore, ilio, coccige e la regione sacrale della schiena, arterie e vene iliache e nervo sciatico.

SEGNI DI TERRA

TORO – E (Mi) bemolle maggiore (dolce)

Collo, gola, palato, laringe, tonsille, mascella inferiore, orecchi, regione occipitale, cervelletto, prima vertebra del collo, tronco arteriale, arterie carotidi esterne, vene giugulari, faringe, ghiandola tiroidea, vertebra cervicale.

VERGINE – C (Do) naturale

Regione addominale, intestino crasso e retto, lobo inferiore del fegato, duodeno, chilificazione, peristalsi intestinale, malinconia.

CAPRICORNO – G (Sol) maggiore

Pelle, ginocchia, articolazione, capelli ed una azione riflessa sullo stomaco che è governato dal segno opposto (Cancro).

SEGNI DI ARIA

GEMELLI – F (Fa) diesis maggiore

Spalle, braccia, mani, costole superiori, polmoni, trachea, bronchi, capillari, respirazione, ossigenazione del sangue.

BILANCIA – D (Re) maggiore

Reni, ghiandole surrenali, regione lombare, pelle, uretere, sistema vasomotore.

ACQUARIO – A (La) maggiore

Caviglie, la parte di gambe dai ginocchi alle caviglie, ha un effetto pure sugli organi governati dal segno opposto (Leone)

SEGNI DI ACQUA

CANCRO – G (Sol) diesis maggiore

Stomaco, esofago, diaframma, mammelle, vena lattea e chilifera, lobi superiori del fegato, condotto toracico, siero del sangue, peristalsi dello stomaco, chimificazione.

SCORPIONE – E (Mi) maggiore

Vescica, organi genitali, colon discendente, ghiandola prostata, piegatura del colon nella fossa iliaca sinistra, osso nasale, osso pubico, materia rossa colorante del sangue.

PESCI – B (Si) maggiore

Piedi e dita dei piedi, ha pure un effetto sugli organi governati dal segno opposto (Vergine)

SUGGERIMENTI VARI

1. MAI predire al paziente il tempo della morte. Il lettore ci consenta di ripetere questa prescrizione in modo che se lo imprima bene nella mente. Se voi predite la MORTE di un paziente ne siete diventato l'esecutore ed al cospetto di Dio dovrete rendere conto di questo grave errore. Vi è un vecchio adagio che dice: “Fin che c'è vita c'è speranza”.

Non importa quanto siano forti le afflizioni nel Tema natale, la Divina Provvidenza può sempre stendere la mano e con appropriato aiuto anche i periodi estremamente critici possono essere superati.

2. La LEGGE non permette ad un profano di diagnosticare le malattie; solo i medici diplomati lo possono fare.

3. Un terapeuta saggio NON discuterà mai le malattie col paziente e nemmeno gli comunicherà qualsiasi diagnosi. Egli terrà per sé le proprie intuizioni e conoscenze.

4. Dovete cercare di tenere la mente del paziente possibilmente lontana da pensieri di malattia e portarlo ad albergare pensieri amorevoli di speranza e fiducia. Ridete e scherzate con lui, diminuire la gravità del problema, lasciatelo con un sorriso. Ricordate che il buonumore facilita la guarigione.

5. Trattenetevi dal chiedergli: “Come si sente?” perché ciò tende a riportarlo nei suoi pensieri relativi alla malattia che sarebbe bene che dimentichi. Le vostre prime parole siano: “Ha visto che bella giornata!”, oppure “Mio caro amico, che bella cera avete oggi”, od anche “Eccomi, sono contento di rivedervi”. Qualsiasi espressione di letizia è buona e contribuisce a fargli dimenticare le sue sofferenze.

6. Non discutete mai col paziente il suo Tema natale, tuttavia se insiste, dategli soltanto dei suggerimenti incoraggianti. MAI parlargli di crisi imminenti.

7. Le persone ammalate hanno spesso il morboso desiderio di scrutare il futuro per informarsi su eventuali crisi imminenti o sulla possibile morte, specialmente se posseggano qualche conoscenza astrologica. Il terapeuta dovrebbe chiedere al paziente di sospendere lo studio del proprio Tema natale mentre è sotto le sue cure, altrimenti vedrà che molti particolari avversi ottenuti da tale studio si insedieranno nella mente del paziente o ne ritarderanno la guarigione.

8. Fra i due poli di un magnete scorrono delle linee di forza e ovunque in natura esiste una parte positiva ed una negativa. Il corpo umano è il magnete più potente che esprime sia gli aspetti positivi, sia quelli negativi. Quando qualcuno è ammalato, esprime il lato negativo della sua natura e pertanto il terapeuta dovrebbe (e deve farlo) se è moralmente serio) esprimere l'aspetto opposto, cioè quello positivo. Fatto ciò, il paziente risponderà rapidamente e guarirà rapidamente. E' quindi necessario che il terapeuta esprima presso il malato positività e buon umore.

9. Quando un uomo è ammalato il SUO potere di resistenza è assai ridotto ed è perciò molto sensibile alle influenze esterno perché durante la malattia le correnti del corpo eterico sono rivolte all'interno. Quando una persona è in buona salute, gli eteri del suo corpo vitale si irradiano all'esterno e, di conseguenza, tengono lontani gli elementi nocivi eliminando, inoltre, le impurità.

10. Quando una persona è ammalata la sua forza di resistenza è poca ed in quel momento le vibrazioni del terapeuta hanno un effetto maggiore che non in altri momenti: la sua influenza è perciò potente sia per il bene che per il male. Se i pensieri del terapeuta non sono buoni non sarà buona neppure la sua influenza sul paziente.

11. Se il Saturno del terapeuta è nell'Ascendente o nella 6a casa del paziente, avrà poco successo nel curarlo.

12. Un terapeuta con il Sole in Scorpione o con Scorpione sull'Ascendente ha generalmente successo.

13. Il Sole nei segni di fuoco conferisce buona forza curativa e ha inoltre maggiore potere per combattere le malattie che non se si trovasse in altri segni.

14. Le persone nate sotto i segni comuni negli angoli o con il Sole in un segno comune saranno degli eccellenti infermieri, essi hanno la facoltà di calmare il malato ed apportano una benefica influenza dagli effetti assai calmanti.

15. Quando Saturno è affliggente spesso la pelle diventa molto secca e la vitalità scarsa. In questo caso frizionare vigorosamente la pelle con guanti da bagno ruvidi al fine di stimolare la circolazione sanguigna.

16. Le persone con Vergine nell'Ascendente o col Sole in Vergine saranno buoni infermieri.

17. Le persone con Saturno in 6° casa raramente hanno successo nell'arte di guarire.

18. Quando un paziente soffre di disturbi nervosi, ma Marte non è afflitto, è bene usare un'ora di Marte per manipolazioni o somministrazioni.

19. Quando la Luna è crescente, ovvero aumenta la sua luce, cosa che avviene tra la Luna nuova (nera) e la Luna piena (illuminata) gli stimolanti hanno il maggior effetto e i sedativi il minimo.

20. Quando la Luna in transito è in congiunzione con Saturno natale gli stimolanti hanno un lievissimo effetto, ma se la Luna fosse congiunta con Marte, specie se questo pianeta e forte nel Tema natale, o si trova in Ariete, il terapeuta dovrebbe porre molta attenzione nel somministrare degli stimolanti.

SUGGERIMENTI TERAPEUTICI IN BREVE

1. La Luna può essere considerata come la donatrice e la eliminatrice della vita, agisce, cioè, come mezzo per portare le forze vitali del Sole sulla Terra. Le forze lunari, per l'uomo, possono anche essere nocive.

2. Quando la Luna è piena, la marea è più alta, le ossa sono piene di midollo ed i molluschi sono più rigogliosi che in qualsiasi altro momento. Anche la temperatura dei febbricitanti è più alta.

3. La Luna ha un grande ruolo durante i primi anni di vita, particolarmente nell'infanzia, mentre il Sole ne influenza in modo notevole l'ultima parte.

4. La Luna ha una grande influenza sulle persone insane, cioè i lunatici e soprattutto gli isterici, gli epilettici e gli ammalati di nervi. Questi pazienti sentono molto i cambiamenti della Luna e sono particolarmente irrequieti durante la Luna piena. Queste persone non dovrebbero mai dormire esposti ai raggi lunari.

5. Alla Luna nuova le forze materiali sono più deboli. Il periodo del quarto di Luna calante, cioè fra la Luna piena e quella nuova, è il più potente per il lavoro spirituale in quanto che in quel tempo è maggiore l'influenza del Sole.

6. Evitate di effettuare un'operazione quando la Luna è nel segno che governa la parte del corpo che deve essere operata. Tolomeo disse: “Non tagliare con ferro quella parte del corpo che è governata dal segno occupato dalla Luna”.

7. Le operazioni fatte durante i cambiamenti di Luna raramente riescono bene. Un tempo adatto potrebbe essere durante la Luna crescente. NON operare inoltre quando il Sole è nel segno che governa la parte da operare.

8. La Luna gira attorno lo zodiaco in circa 28 giorni. Le malattie subiscono un cambiamento ogni sette giorni. Partendo dal punto in cui si trova la Luna all'inizio della malattia ci si può aspettare un cambiamento al settimo giorno (quadratura), al quattordicesimo (opposizione) ed al ventunesimo (altra quadratura).

9. La Luna governa le malattie acute, il Sole quelle croniche.

10. Quando si opera, è bene osservare le quadrature e le opposizioni della Luna transitante al Sole, Marte e Saturno.

11. La Luna controlla principalmente la salute della donna, mentre il Sole influenza prevalentemente quella dell'uomo.

12. Fra la nuova e la Luna piena gli stimolanti producono l'effetto maggiore ed i sedativi sono meno efficaci, ridurre perciò il dosaggio dei primi ed aumentare quella dei secondi.

13. Quando la Luna crescente è in buon aspetto con Giove e Venere radicali gli stimolanti cardiaci danno risultati più durevoli nel tempo. La palpitazione è più efficacemente trattata quando la Luna decresce ed è in favorevoli aspetti con i pianeti sopraddetti. Dovete usare una grande attenzione nell'applicare stimolanti cardiaci quando la Luna è in cattivo aspetto con i detti pianeti e specialmente quando è buio od il giorno sta per finire.

14. I buoni aspetti della Luna natale con Giove o Venere transitanti sono assai utili.

15. Quando alla nascita Saturno è situato nella 6° casa la vitalità sarà in genere scarsa.

16. Il segno in cui si trova il Sole al momento della nascita è un punto vitale del Tema natale, la sua influenza però varia secondo che si trovi in segni cardinali, fissi o comuni. E' anche importante la casa che contiene il Sole (angolare, succedente o cadente). Dalla forza del Sole potete giudicare la capacità di recupero che avrete dal paziente.

17. Gli aspetti benefici fra il Sole natale e Marte danno una grande vitalità e resistenza alle malattie. Un cattivo aspetto fra il Sole e Marte è preferibile dal punto di vista della salute piuttosto che l'assenza assoluta di aspetti.

18. Gli aspetti dell'Ascendente e del Medio cielo spesso non sono degni di fede perché non si è mai assolutamente sicuri dell'ora di nascita. Per questo fatto questi due elementi astrologici dovrebbero essere considerati con molta prudenza.

19. I pianeti che si trovano in gradi critici hanno la massima influenza sia per il bene che per il male di quando si trovano in altri gradi.

I gradi critici sono:

Segni cardinali: (Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno): 1° 13° e 26° grado.

Segni fissi: (Toro, Leone, Scorpione, Acquario): 9 e 21° grado.

Segni comuni: (Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci): 4° e 17° grado.

20. Alcune stelle fisse hanno una potente influenza sulle malattie. In particolare dovrebbero essere osservate le tre seguenti costellazioni: Pleiadi, se nel 29° del Toro, Ascelli se nel 6° grado del Leone, ed Antares se nel 9° grado del Sagittario.

21. Un bambino che non abbia aspetti fra il Sole e Marte sarà più soggetto a malattie infantili.

22. Un paziente con molti pianeti in segni di aria necessità di aria pura nella camera dove dorme più di qualsiasi altra persona. I pianeti nei segni di fuoco rendono la persona bisognosa di molti raggi solari, mentre le persone aventi pianeti in segni di acqua o di terra soffrono se stanno troppo esposte ai raggi solari.

23. Con segni fissi agli angoli e afflizioni nei segni comuni la persona supera facilmente le malattie. Quando i segni comuni sono sugli angoli e le afflizioni in segni fissi è invece facile preda delle malattie,

24. Un Sole sotto buoni aspetti nel segno di Ariete o del Leone conferisce grande vitalità ed abilità per allontanare le malattie.

25. Quando le persone che hanno Ariete sull'ascendete oppure il Sole o Marte in Ariete, si ammalano, la loro temperatura sale più alta che non in qualsiasi altra persona, il loro sangue tende a salire alla testa ed alla superficie del corpo.

26. Un'afflizione fra il Sole e Saturno o una quadratura fra la Luna ed il Sole danno una scarsa vitalità. Se tale condizione si trova nel Tema natale è bene osservare, durante la malattia, la progressione della Luna in aspetto con i detti pianeti ed in modo particolare il transito dalla Luna nuova a quella piena.

27. I pianeti retrogradi sono di poco aiuto nelle malattie. Senza tener conto se essi sono in buono o in cattivo aspetto la loro influenza è latente fintanto che non ritornano ad essere diretti. Bisogna quindi cercare il momento in cui ritornano ad essere efficaci.

28. I pianeti che da retrogradi diventano diretti hanno un movimento lento. Durante questo periodo la loro influenza non è vitale e neppure marcata come quando sono veloci.

29. I pianeti sono forti quando sono nei segni della loro stessa natura (aria, fuoco, ecc.) e quando hanno degli aspetti con i pianeti che sono in segni compatibili (terra-aria, ecc.).

30. Quando l'ora della nascita non è conosciuta, si può ottenere un'ottima ed accurata diagnosi usando una mappa semplice, ovvero ponendo il primo grado di Ariete sull'ascendente. In questo modo Ariete sarà nella 1a casa, il Toro nella 2a, ecc.

31. L'influenza di Saturno è ostacolante o reprimente, mentre quella di Marte e dilatante o rilassante.

32. Il Sole governa il fluido vitale che viene specializzato attraverso la milza. Quando il Sole è afflitto alla nascita, ed i pianeti in progressione lo colpiscono, possono accadere frequenti malattie.

33. Quando il Sole o la Luna natali sono entro l'orbita delle Pleiadi, al 29° di Toro, Ascelli in Leone al 6°, o Antares in Sagittario a 8° sono indicati disturbi agli occhi, specie se anche Saturno, Marte o Urano sono in uno di questi punti.

34. Mercurio nella 12° casa, afflitto dal Sole, Saturno, Urano o Marte ed anche Mercurio in Capricorno (la casa di Saturno), se afflitti da aspetti sfavorevoli, potranno creare problemi d'udito.

35. Controllare i pianeti malefici (Saturno e Marte) quando sono posti sia nella 6°, sia nella 12° casa, la 6° essendo la casa che governa le malattie e la 12° avente il governo sugli ospedali o luoghi di confinamento.

36. E' necessario osservare l'antipatia esistente fra alcuni segni e pianeti. Per esempio, il focoso Marte può essere situato nel segno acqueo dei Pesci, oppure il freddo, terrestre Saturno nel focoso segno dell'Ariete. Quando un pianeta è nel sogno del suo esilio, può costituire una minaccia per la salute.

37. Il punto in cui Saturno si trova nel Tema natale corrisponderà ad un punto debole del corpo fisico, la parte più facilmente soggetta a malattie.

38. Un paziente con Mercurio in quadratura con Saturno è soggetto a malinconia. Per aiutarlo a rimettersi occorre scegliere una camera comoda e soleggiata con pareti dipinte in rosa.

39. Il segno del Leone sull'Ascendente, con il Sole in Ariete (il suo segno di esaltazione), conferisce abbondante vitalità e la forza di liberarsi da ogni male.

40. Se una malattia è causata da un'afflizione di Marte, possiamo cercare aiuto quando la Luna progredita riceve un buon aspetto da Venere. Quando la malattia è di natura saturnina possiamo attenderci l'aiuto maggiore quando la Luna forma aspetti con Giove.

41. Le malattie derivanti dalla Luna sono di natura acuta e possono cambiare entro ventotto giorni, ma quando derivano dal Sole sono piuttosto di natura cronica o con tendenza ad essere di lunga durata e più tenaci e resistenti ai trattamenti.

Fonte: http://www.viveremeglio.org/astrologia/astrol_medica/0_astr_medica.htm

ASTROLOGIA MEDICA ultima modifica: 2007-10-05T22:39:47+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico