Attenti al veleno che viene dal cielo

Abbiamo tradotto una parte di un articolo scritto da Paul Fassa e tratto dal sito naturalnews. Si tratta di un portale dedicato alle cure naturali, ma, che a differenza di tanti siti italiani che presentano una situazione edulcorata, consacra vari studi alle scie tossiche. Come è possibile, infatti, nell'ambito dell'ecologia e della medicina, sottacere delle velenose pozioni che ogni giorno vengono somministrate ad una popolazione quasi sempre inconsapevole? Occorre diffidare di tutte quelle fonti di “informazione” che, a bella posta, ignorano le chemtrails e questioni simili, concentrandosi solo sulla “catastrofe” costituita dal biossido di carbonio o su corbellerie analoghe. Grotteschi poi appaiono quei divulgatori che, pur correttamente consigliando un'alimentazione il più possibile naturale ed equilibrata, non accennano neppure ai modi con cui almeno tamponare i danni causati dalle scie. E' comunque fondamentale rafforzare il sistema immunitario, anche in vista di una possibile pandemia influenzale che si paventa potrebbe essere deliberatamente diffusa dai governi, magari attraverso gli stessi vaccini.

Nota bene: si precisa che i suggerimenti di questo articolo non sostituiscono in alcun modo e per nessun motivo i rimedi e le indicazioni del proprio medico cui bisognerà rivolgersi, in caso di necessità.

L'Agenzia per la “protezione” dell'ambiente (E.P.A.) si è rifiutata di analizzare i campioni di scie chimiche raccolti dal Dottor Len Horowitz (Idaho) e quelli del ricercatore ed ingegnere Clifford Carnicom di Santa Fe (New Mexico). Così dei cittadini preoccupati hanno commissionato le analisi ad alcuni laboratori indipendenti: è avvenuto in California (Monte Shasta), a Las Vegas ed in Arkansas, dove sono stati esaminati campioni di acqua, terra ed aria. I risultati sono stati simili nei vari casi e comparabili con gli esiti di analisi condotte in Europa. Gli ingredienti principali delle chemtrails sono il bario, l'alluminio, il titanio, l'etilene dibromide o dibromuro.

Aerosol di bario sono stati diffusi su Panama, sulla Libia, sull'Iraq durante l'operazione denominata Desert storm per indebolire la popolazione e per causare malattie. L'intossicazione da bario è peggiore di quella provocata dal piombo. Il bario colpisce i polmoni e si registrano riniti e polmoniti, dopo che un'area è stata irrorata con questo metallo.

L'alluminio cagiona problemi neurologici: la demenza, spasmi incontrollabili, Alzheimer, Parkinson sono le conseguenze di una esposizione prolungata all'alluminio. Respirare polveri di alluminio a lungo termine è un danno.

L'etilene dibromuro fu bandito anni fa negli Stati Uniti, come additivo nei carburanti degli aerei, ma è riapparso nei campioni analizzati provenienti dalle scie tossiche. E' un ingrediente degli insetticidi che attaccano il sistema nervoso. E' cancerogeno.

Bisogna ricordare che questi composti sono sotto forma di microparticolato che penetra sia nei polmoni sia contamina acqua, suolo, aria. Molte persone nelle aree irrorate hanno osservato una degradazione della qualità dell'acqua e danni alla vegetazione.

Sono stati riscontrati anche agenti biologici nei campioni: cellulle di sangue disseccate, virus e batteri. Questi agenti sono stati studiati da Clifford Carnicom.

Prescindendo dagli scopi delle scie chimiche e da chi gestisce l'operazione, i problemi per la salute rimangono: patologie dell'apparato respiratorio e del sistema nervoso sono in costante aumento, anche se le scie chimiche non sono l'unica causa. E' necessario evitare di consumare alimenti geneticamente modificati e trattati con insetticidi, ma non respirare è impossibile. Anche nel Messico centrale i casi di polmonite hanno subìto un'impennata in concomitanza con una pesante irrorazione.

Il fatto che le scie chimiche continuino ad essere rilasciate è che nessuna istituzione risulti “pulita” è sconcertante ed inquietante. Conducete delle ricerche in modo autonomo, ignorate i disinformatori a meno che non vogliate constatare quanto sono assurdi, osservate il cielo e cercate di rafforzare il sistema immunitario: assumete vitamine ed alimenti in grado di disintossicare dai metalli pesanti, riposate e mantenete un atteggiamento positivo ed un'attitudine spirituale, nonostante l'assurdità e la pazzia del mondo in cui viviamo.

Leggi qui l'intero articolo tratto da naturalnews

www.tankerenemy.com

Attenti al veleno che viene dal cielo ultima modifica: 2009-06-13T16:11:10+00:00 da zret
About the Author