Brutto colpo per la materia oscura


Il modello della nostra galassia con tanto di sospetta materia oscura. Intorno al Sole, il volume investigato dalla ricerca. In base ai risultati non è stata trovata traccia di materia oscura. Il mistero si fa sempre più misterioso (Fonte: ESO/L. Calçada)

Il più accurato studio mai fatto sul moto delle stelle della Via Lattea non ha trovato materia oscura in un gran volume di spazio attorno al Sole. La teoria attuale avrebbe invece previsto una massa “invisibile” molto elevata. Il mistero s’infittisce.

di Vincenzo Zappalà

Un gruppo di ricercatori ha usato il telescopio MPG da 2.2 metri dell’ESO, insieme ad altri strumenti, per misurare il moto di più di 400 stelle fino a una distanza di 13000 anni luce dal Sole. In base a questo movimento si è potuta stimare la massa del materiale che è presente in un vasto volume di spazio attorno alla nostra stella, quattro volte più grande di quanto mai investigato in precedenza. Il risultato sulla massa totale è in perfetto accordo con ciò che si vede (stelle, polvere e gas), non lasciando spazio alla presenza di altra massa “non visibile”. Se ci fosse stata si sarebbe dovuta far sentire sicuramente. La materia oscura è una sostanza misteriosa che non può essere vista, ma che influenza gravitazionalmente ciò che esiste nei suoi dintorni. Questa strana “sostanza” è stata ipotizzata per spiegare come mai le parti esterne delle galassie, come la nostra, ruotassero più velocemente del previsto. La sua esistenza avrebbe anche enormi effetti sull’origine e lo sviluppo delle galassie.

Oggi si pensa che essa costituisca circa l’80% della massa totale dell’Universo, anche se nessuno è ancora riuscito a spiegarne la natura. Insomma, rimane veramente “oscura”. Anche i tentativi di produrla in laboratorio sono risultati vani. La misura del moto delle stelle, in particolare quelle lontane dal piano galattico, è un sistema infallibile per dedurne l’esistenza. Esse infatti devono subire l’effetto di tutta la materia, visibile o invisibile che sia. I modelli attuali dicono che la Via Lattea è circondata da un alone di materia oscura. Non si sa che forma abbia, ma essi predicono che ve ne sia in abbondanza attorno al Sole. Il fatto di non averla trovata getta grande imbarazzo, a meno di non ipotizzare una forma e una distribuzione altamente improbabile. La teoria si aspettava una massa di materia oscura nella zona del Sole pari a 0.4-1 kg in un volume come quello della Terra. Il risultato è stato invece di 0.00+/- 0.07 kg. Cioè NIENTE.

Questo risultato dice anche che la speranza di scoprire materia oscura sulla Terra, attraverso particolari, ipotetiche, interazioni tra le particelle di materia normale e “oscura” perde di significato. Resta, comunque, il dato di fatto che la galassia ruota, in generale, più velocemente di quanto si possa calcolare in base alla gravità della materia visibile. Se non vi è materia oscura, la soluzione deve essere da qualche altra parte. Il mistero si fa ancora più misterioso. A meno di non accettare che la legge di gravità sia da rivedere per grandi distanze…

Aggiornamento: http://astronomicamentis.blogosfere.it/2012/05/il-ritorno-della-materia-scura-nelle-vicinanze-del-sole.html http://arxiv.org/pdf/1205.4033.pdf
Fonte: http://www.astronomia.com/2012/04/20/brutto-colpo-per-la-materia-oscura/

Brutto colpo per la materia oscura ultima modifica: 2012-04-20T07:05:44+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)