Veri e propri buchi neri si trovano nell’Oceano Atlantico e immagazzinano il materiale trasportato tra le acque

buchivorticioceanoScienziati europei ed americani hanno analizzato le acque turbolente e le correnti marine dell’Oceano Atlantico trovando alcuni fori all’interno cui comportamento è molto simile a quello dei buchi neri nello Spazio.

Lo studio è stato condotto da George Haller, appartenente all’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Zurigo e Francisco Beron-Vera, dell’Università di Miami in Florida, ed è stato pubblicato sulla famosa rivista Massachusetts Institute of Technology (MIT).

“Il risultato dello studio potrebbe avere dei risvolti piuttosto interessanti finalizzati alla nostra comprensione di come le correnti oceaniche si muovono e riescono a trasportare qualsiasi tipo di materiale, organico o inorganico”, dicono i ricercatori.

Questi potenziali buchi neri erano già precedentemente documentati tra il mese di novembre 2006 e quello di febbraio 2007. Beron ha spiegato che questi enormi vortici di acqua sono simili ai buchi neri perchè i principi matematici e fisici che li compongono presentano diverse somiglianze con il terribile fenomeno astronomico.

La gravità al loro interno infatti è tale da impedire la fuoriuscita di sostanze, tra cui addirittura la luce. Haller e Beron hanno studiato questi vortici utilizzando le immagini satellitari del l’Oceano Indiano e dell’Atlantico, soprattutto nella zona dell’Aguhlas.

centrometeoitaliano.it

Veri e propri buchi neri si trovano nell’Oceano Atlantico e immagazzinano il materiale trasportato tra le acque ultima modifica: 2013-09-04T14:54:31+00:00 da brig.zero
About the Author
brig.zero