Edgar Cayce: Gravitazione e Polarità

GRAVITAZIONE E POLARITA’D- Che cosa sono le vibrazioni positive? Come si potrebbero spiegare?

Come si spiegherebbe la differenza fra il tempo nella notte e durante il giorno? Come si spiegherebbe la differenza nell’attività di forze quando vi è stabilita una forza vibratoria in una forza cellulare, e una è stabilita in una forza ovale o oblunga che perpetra, o penetrava, quella forza che produce o genera della forza come nella sua attività. In una forza negativa, come è visto in ciò che nell’alchimia di solito o comunemente è stato chiamato il lato notturno.

Ciò che fa parte della forza positiva è ciò che appartiene alla forza attiva nella sua azione, capisci?… Un equilibrio è una forza negativa, come si vedrebbe da una scala, pesa tanto, equilibrio, capisci? Ora in questo abbiamo l’attività della gravitazione, aggiunta a quella forza che mantiene questo in azione, capisci? Questa costante azione di gravitazione, che è una porzione della forza che appartiene alle forze universali, che mantiene tutto in equilibrio. Vedi, viene applicata proprio lì, dovunque nello spazio, fuori dallo spazio, si porta a compimento in ogni forma…

Nella gravitazione, comunemente nota, avviene che ogni cosa cade verso un centro comune o viene attirato ad un centro comune; mentre ciò che va ad espandersi è l’energia positiva in relazione opposta a quella forza d’attrazione…

Quando incominciamo a comprendere queste cose, allora incominciamo a vedere in che modo la forza vibratoria è il principio attivo dal quale tutto irradia. Che cosa è la gravitazione? la centralizzazione della forza vibratoria, pronta per essere cambiata in potenza per mezzo di non-attività, capisci? 195-54

D- Le forze radiali sono forze negative?

R- Non sempre le forze radiali sono forze negative. Soltanto quando diventano passive o quando qualcosa agisce su di loro come la gravitazione diventano forze negative mentre emanano dal positivo; altrimenti non verrebbero attirate verso la forza terrestre, nella sua emanazione con i raggi positivi ed esse sono raggi positivi. Dall’emanazione del sole si produce il calore, capisci?

Questo si vede in un’applicazione migliore, in quanto la deflessione dall’emanazione del sole e i raggi diretti dell’emanazione del sole, verso la terra, attraverso i vari stadi della sua attività, porta l’estate, o l’ondata di caldo, o il movimento delle varie forme; perché questi quando subiscono l’azione, diventano negativi, e quindi sono positivi nella loro azione, sebbene a volte diventino certamente negativi nella loro azione; perché ognuno ha la sua attività radiale e sta rigettando, nonché attirando.

Da lì le varie posizioni o condizioni che si vedono nel sole, attraverso l’attività delle varie forme di gas o metallo, o quelle diverse condizioni che sembrano causare le diverse eruzioni che appaiono all’interno del sole stesso. Riceve nonché rigetta, è positivo nonché negativo, capisci? e soltanto finché non diventa una tale forza da essere del tutto negativa, come la gravitazione che tiene le cose al loro posto, perché quando tutti si perdono nella loro posizione relativa, questi vengono allora rigettati, come la luna fu rigettata dalla terra, o come i vari satelliti dei vari pianeti, nonché i vari effetti fuori nello spazio.

D- Quale argomento sarebbe più conclusivo per provare che il sole non è caldissimo in superficie?

R- La disintegrazione dei raggi, proprio come è stato descritto, in quanto assorbe e emette, essendo sia positivo che negativo. 195-70

Ogni forza atomica ha la sua energia, come si vede nella variazione della forza che si avrebbe con la caduta di una mela o di un’arancia dalla stessa distanza. Oppure, per esprimerlo ad un livello diverso, sarebbe come si vede nella capacità della forza di rigettare un metallo o di rigettare una palla di legno.

Anche se entrambi hanno lo stesso peso, il metallo può essere rigettato più lontano in considerazione della variazione nell’energia atomica, che viene esercitata attraverso quella della forza stessa. 195-57
Nella caduta della mela ci fu poca differenza rispetto a ciò che si possa sperimentare nella vita di ogni individuo. Soltanto che Newton vide per primo che aveva attinenza con la sua relazione con l’universo e come teneva il tutto nell’unità di una cosa con l’altra. 900-429

D- Date la struttura atomica del metallo che eviterà la forza di attrazione gravitazionale.

R- La strada per questo è ancora lunga e bisogna stabilire per quale scopo questi devono essere usati prima che vi si possa dire come, in quale maniera. Perché questi fanno presa sulle Forze Creative. 412-9

Questi possono essere ben illustrati da quella stessa condizione che esiste nella legge naturale per ciò che riguarda il perché l’ago punta verso nord. Nella forza radiale dell’asse della terra si vede che la forza dalla quale questo pianeta viene tenuto in moto viene radiata attraverso quella forza direttiva o a partire dalla stessa. Per questo il tiro costante, l’attrazione in quella direzione.

Proprio come si vede nel gravitazionale nella sua legge dell’attirare ogni cosa verso la terra secondo la sua capacità di dislocazione come relativa agli elementi che vanno a costituire la densità dell’oggetto; ma tutte (queste leggi) sono la relatività di forze una nei confronti dell’altra, impiegando tutti gli elementi nella loro differente ottava di densità da combinare nel loro principio attivo di peso; ma ognuna di queste stesse leggi è nella stessa posizione relativa rispetto a quella legge della punta dell’ago, e quella della gravitazione verso il raggio intorno al quale l’oggetto sta irradiando o viene attirato verso il centro radiale…

Così, come è stato dato, quel punto della bussola ha molto da fare nella forza attiva, come una relatività; non considerando se punta verso nord, est, sud o ovest, perché, come gravitazione, sia verso nord, est, sud o ovest, agisce nella stessa potenzialità; così come nelle forze attive della gravitazione, come quella dell’ago, della bussola, sempre nella sua posizione o condizione relativa, per o attraverso le forze radiali del suo principio attivo. 4665-13

edgarcayce.it

 

Edgar Cayce: Gravitazione e Polarità ultima modifica: 2009-10-31T20:25:54+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)