Chemtrails ed avifauna cittadina

492 Views

Il Giornale Onlinedi Zret

Qualche nota

Osservazioni ripetute inducono a ritenere che il binomio scie chimiche-onde elettromagnetiche influisca, in qualche modo ed in una certa misura, sull'etologia di volatili migratori come rondoni, rondini, balestrucci, pigliamosche etc.

I campi elettromagnetici artificiali creano problemi ai migratori che, per orientarsi, usano il magnetismo terrestre. Si è notato spesso che, in concomitanza di operazioni chimico-biologiche, associate ad irradiazioni elettrodinamiche, i migratori volano in modo anomalo, come sbandando.

Talora non si scorgono più i loro guizzi veloci, agili, ma voli fiacchi e con una pericolosa tendenza a sfiorare gli ostacoli che vengono evitati solo all'ultimo momento. [1]

Soprattutto, però, è stato notato, in numerosi casi, che, pochi minuti dopo il passaggio dei tankers, a prescindere dalle condizioni meteorologiche, dall'ora della giornata e da altri fattori, i rondoni si dileguano rapidamente, sostituiti presto da stormi di gabbiani, uccelli adattatisi all'inquinamento e che, solitamente, planano famelici e con gridi striduli su discariche ed altre aree malsane. Evidentemente tanto innocue le sostanze diffuse con le chemtrails non sono. Così, mentre il numero dei gabbiani nelle zone urbane aumenta, diminuiscono sempre più le rondini ed i rondoni danneggiati anche dalla quasi scomparsa di insetti di cui si nutrono e con i quali cibano i nidiacei.

Tortore e gazze, volatili che, da qualche anno, hanno cominciato a trasferirsi nelle aree antropizzate, per ora, non sembrano risentire delle irrorazioni.

Inoltre il cinguettio dei passeri, altri pennuti “cittadini”, cinguettio che si udiva all'alba ed al tramonto, è molto ridotto in intensità. Talvolta vi è subentrato uno spettrale silenzio. Si rileva una drastica diminuzione anche di altri passeriformi che una volta popolavano i parchi delle città, i giardini e gli orti.

Questi sono soltanto dati empirici che dovrebbero essere confermati da indagini compiute da ornitologi, con la raccolta di informazioni e con analisi qualitative e quantitative, ma sembrano un campanello d'allarme. Vediamo se qualcuno lo udrà.

[1] Il balestruccio ha volo, in genere, alto e volteggiante; la rondine esibisce un volo molto veloce e scivolante; il rondone si distingue per i suoi rapidi volteggi, per i guizzi saettanti, mai ad ali semichiuse, a differenza delle rondini; il balestruccio dispiega volo rapido ed ondulato. Sono tutte specie di grandissima utilità, perché catturano insetti nocivi: l'uso eccessivo di insetticidi e di pesticidi in agricoltura e la caccia avevano già provocato un sensibile calo di questi volatili che allietano i cieli estivi delle nostre città.

Data articolo: agosto 2008

Fonti: http://www.tankerenemy.com – Scie Chimiche (Chemtrails)

Fonte: http://www.ecplanet.com/canale/ecologia-6/scie_chimiche-144/1/0/41970/it/ecplanet.rxdf

Chemtrails ed avifauna cittadina ultima modifica: 2008-08-25T05:43:45+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico