La Sakinah: il Tantra Yoga del Corano

Il Giornale OnlineSia per l'uomo comune che per un maestro spirituale, l'arte e la scienza dello Yoga Tantrico (l'unione con Dio tramite l'utilizzo dell'energia sessuale) e della ritenzione del seme è molto importante.

Lo scandalo religioso è diventato un luogo comune, perché è la chiara conseguenza della posizione dominante dell'uomo che non ha controllato la propria energia sessuale. Disinteressarsi d’energia sessuale non è certo risolutivo, forse lo potrebbe essere in un monastero di clausura - ma anche lì ci sono dei dubbi. Infatti, se un ecclesiastico si trova nel bel mezzo di questo mondo moderno ossessionato dal sesso, gli sarà difficile respingere le sue sollecitazioni. Quindi, è necessario trascendere e trasmutare la forza sessuale.

Numerosi testi antichi narrano di miti (scienze espresse metaforicamente) nei quali le divinità erano tutte castrate. Il Sumero Anu, il Greco Urano, gli Egizi Osiride e Seti, erano tutti castrati.

Il significato della castrazione può essere decifrato col metodo della comparazione religiosa. Anu è la versione Egizia di Nu. Nu fu successivamente conosciuto come Amen. L’Hetep, la pace interiore, è assicurata dalla realizzazione di Amen. Il simbolo di hetep, era un ariete collocato su di un vassoio per le offerte.

L'ariete sacrificale significa che l'atto sessuale fu sacrificato per il raggiungimento di Nu, lo stato di supercoscienza.

Marte domina il desiderio sessuale, l'impulso a eiaculare, mentre gli arieti, le pecore e gli agnelli sono il simbolo di Aries ( Marte). Sacrificare un ariete, significa uccidere la pulsione sessuale.

Ma anche la soppressione dell’istinto sessuale resta una metafora. Gli antichi adepti usavano le metafore all’interno d’altre metafore. E' stupefacente notare come le menti razionali occidentali si perdano nella comprensione delle antiche saggezze e, con frustrazione assoluta, non le diano il giusto valore considerandole delle stupidaggini puerili.

L'impulso sessuale non si è mai effettivamente estinto; è stato trasformato, sublimato e raffinato. L’eiaculazione cessò (o almeno fu limitata) presso gli iniziati, ma l'orgasmo eccelse.

Orgasmo ed eiaculazione non sono la stessa cosa. Alcuni popoli associano queste due imparentate funzioni facendo Shirk (in arabo associazionismo o identificando una divinità a Dio), ed erroneamente le considerano uguali.

Eiaculazione e orgasmo sono due funzioni separate (benché connesse).

L'iniziato impara a separare l'orgasmo dall'eiaculazione in modo da avere diversi orgasmi senza perdere il proprio seme (ching chi), o la propria erezione.

Questo è il significato dell’icona del dio Min, la più schietta espressione del dio Amen mentre si masturba in cima ad una colonna con la mano sinistra, la mano che rispedisce l'energia verso l'interno.

Un mu’min (un musulmano che abbia ottenuto le abilità di Amen) è capace di raggiungere il massimo piacere e ad innalzare quest’energia fino al proprio capo mediante delle tecniche come il Big Draw del Taoismo, una grand’aspirazione che somiglia al mula bandha più l’uddyana bandha dell’Hatha Yoga.

(vedi Mantak Chia, The Multi-Orgasmic Men, Publisher: HarperCollins Publishers, 1997”, per ulteriori dettagli).

Per padroneggiare la ritenzione del seme nel Tao, s’inizia con la tecnica della respirazione testicolare. Le donne come Maria (ﻫ) usarono la respirazione ovarica.

“E Maria figlia di ‘Imran, che custodì la sua vagina (ahsanat farjaha), sì che noi insufflammo in lei del nostro spirito, e che credette (saddaqat) alle parole del suo Signore, e nei Suoi Libri, e fu una delle devote.” (Corano, 66:12) Leggi tutto ...


da iniziato ven 23 nov 2007, 15:33 Stampa veloce LAN_NEWS_24



corano   tantra   yoga