La natura della mente. Intervista a Dean Radin, seconda parte

Il Giornale Online di Cate Montana (Bleeping Herald)

Seguendo questa mappa Radin ci accompagna nel micro micro mondo di quelle che lui chiama informazioni olistiche. E noi siamo quelle informazioni, all’interno di un medium interconnesso. Simile a Matrix? Non è voluto, non avremmo voluto dirlo di nuovo. Ma è lui, l’intervistato, che lo dice!

Testo integrale - come annunciato su Scienza e Conoscenza n. 20 -

What the bleep: Molto spesso quando leggiamo degli esperimenti PSI(anomalie psichiche o effetti paranormali) i risultati sembrano scarsi, ma applicando la meta-analisi apparentemente la loro importanza aumenta notevolmente. Per esempio, gli studi di Sherwood e Rose sugli esperimenti psi con i sogni hanno avuto successo nel 59,1% dei casi, facendo registrare un incremento del 9,1% sul consueto 50%.

La probabilità che questi risultati siano dovuti al caso, come scrivi tu, è di 1 su 22 miliardi. È sconvolgente pensare a questa differenza di 9,1, in confronto a quell’unica possibilità su 22 miliardi… Quest’ultimo dato mette tutto in una luce diversa. Potresti spiegarci tutto ciò?

Radin: Beh, tutto ruota intorno a un fondamentale concetto di statistica: più dati hai, più puoi essere certo delle tue medie generali. È semplicissimo. Quindi, la ragione per cui Mickey Mantle è considerato un esperto giocatore di baseball è che la sua percentuale di centri alla battuta era approssimativamente del 30%. Il motivo per cui egli è considerato uno dei migliori sta nella sua carriera (18 anni di attività), dove realizzò un 30% di centri.

WTB: Giusto. Invece, se guardassimo alla sua media in una partita…

Radin: Se consideri una partita singola, potrebbe anche essere stato eliminato. Quindi, è solo facendo la media a lungo termine che possiamo stabilire con certezza se qualcuno è bravo o no. Lo stesso vale per gente come Michael Jordan. Se consideri i suoi risultati generali, anno dopo anno, egli è chiaramente superiore ad altri giocatori di basket, i quali in una determinata gara possono essere stati più bravi di lui. Lo stesso vale per gli esperimenti in cui devi tenere presente il rumore e l’esistenza di errori. Leggi tutto ...


da Richard dom 05 lug 2009, 13:50 Stampa veloce LAN_NEWS_24



mente   coscienza