STUDI SCIENTIFICI SUL REIKI

Il Giornale OnlineViene riportato che Mikao Usui, nel Reiki Ryôhô Hikkei (manuale) diceva che corpo e mente sono un tutt’uno. Recenti studi nel mondo scientifico stanno cominciando, finalmente, ad accettare questa affermazione. Onde cerebrali ed impulsi corporei, ed il loro ruolo nello stimolare la guarigione, possono oggi essere misurati, consentendo che il concetto di Reiki come energia spirituale, sia più largamente capito dalla comunità medica. La crescita del sistema Reiki trae giovamento dalla consapevolezza ed accettazione di questa comunità.

L’introduzione del Tocco Terapeutico nell’assistenza infermieristica, da parte di Dolores Krieger , nel 1970, ha incrementato l’interesse verso altri sistemi energetici, come Reiki. Ciò, a sua volta, ha aumentato la quantità di ricerche che sono state recentemente intraprese, usando Reiki ed altre forme di lavoro energetico.

Il sistema di Reiki comincia anche ad essere accettato da ospedali in tutto il mondo. I pazienti, spesso, possono portare con sé il loro praticante Reiki oppure hanno la possibilità di ricevere Reiki.

L’ articolo: "Il primo praticante Reiki nella nostra Sala" di Jeanette Sawyer, pubblicato nel 1988, sul AORN Journal, descrive i passi che furono compiuti, a richiesta di un paziente, per far entrare un praticante Reiki nella sala durante una laparoscopia.

Inoltre, nel 1988, alcuni pazienti hanno avuto l’opportunità di sperimentare un trattamento Reiki di 15 minuti pre- e post- operatorio. Più di 870 pazienti vi parteciparono ed il risultato fu di minor uso di farmaci antidolorifici, degenze ospedaliere più brevi e maggiore soddisfazione del paziente. Questo è stato esposto nell’articolo: "Uso di Reiki per supportare pazienti chirurgici" di Patricia e Kristin Aladydy, publicato sul Journal of Nursing Care Quality. Leggi tutto ...


da Quantico ven 07 set 2007, 23:18 Stampa veloce LAN_NEWS_24



reiki   Quantico