Conferenza in chiesa: l’invenzione di Dio e il mito di Gesù

È stato spesso enfatizzato che la nostra esistenza sia il frutto di una delega creazionista da parte di un dio creatore, generalmente identificato con il dio della Bibbia.

Nel III libro della trilogia Oltre la mente di Dio” gli autori – Alessio e Alessandro De Angelis – si sono impegnati nell’aprire un varco atto a far cadere tale presupponenza, indagando a fondo le ultime frontiere della meccanica quantistica.

Queste ricerche sono state portate dagli autori in una conferenza dentro una chiesa di Roma, gremita di fedeli e al cospetto di un sacerdote, dove gli studiosi hanno vagliato le prove a sostegno di un modello cosmologico che prevede l’assenza di una creazione, dimostrando, attraverso i cerchi concentrici rilevati dalla sonda WMAP, la preesistenza di materia ed energia rispetto al nostro universo.

La conferenza ha assunto particolare interesse per gli studi di filologia ed esegesi biblica posti dinanzi al sacerdote, attraverso i quali i due studiosi sono riusciti a dimostrare come l’uomo sia giunto alla concezione teologica del dio biblico Yahweh, rendendo manifeste le fonti cui i proto-ebrei attinsero per l’invenzione del dio cristiano e israelita, come ad es. i testi ugaritici che si trovano alla base del Grande Ciclo di Ba’al.

Alla conferma del sacerdote, che ha tenuto a specificare la fondatezza degli studi riportati, è stata in seguito affrontata la controversa questione dell’esistenza storica di due personaggi evangelici fondamentali – Gesù e san Paolo –, facendo notare come la possibilità della loro esistenza sia meramente congetturale e per nulla scontata storicamente.

Alessio e Alessandro De Angelis

A riprendere l’evento numerose telecamere di Sky e televisioni private in onda anche sul digitale.

 

Conferenza in chiesa: l’invenzione di Dio e il mito di Gesù ultima modifica: 2012-12-20T23:01:00+00:00 da pasgal
About the Author
pasgal

Pasquale Galasso, editore di Altrogiornale.org - Credo in un'esistenza vera, non limitata al solo mondo materiale. Una scoperta continua volta a raggiungere l'Uno in tutto. Ogni sensazione, sentimento, emozione... fornisce un nuovo insegnamento. Viviamo in un corpo fisico ma la nostra anima è storica.