Cosa succede nelle profondità di Marte? Ce lo dirà la nuova missione InSight, by NASA!

Il Giornale Online
NEWS SPAZIO :- Qualche mese fa (Febbraio 2012) avevamo introdotto una delle tre proposte di missione spaziale finaliste all'interno del programma NASA Discovery. Si trattava della missione InSight (Interior Exploration using Seismic Investigations, Geodesy and Heat Transport), una collaborazione internazionale guidata dal NASA JPL (Jet Propulsion Laboratory) di Pasadena il cui obiettivo è l'esplorazione delle profondità di Marte. Ecco l'articolo http://newsspazio.blogspot.it/2012/02/insight-guardare-in-profondita-fino-al.html

Ebbene la NASA ha scelto proprio la missione InSight, la quale verrà lanciata nel 2016 verso il Pianeta Rosso.

InSight posizionerà alcuni strumenti scientifici sulla superficie di Marte e studierà il nucleo del Pianeta. Obiettivo è comprendere perché questo si sia evoluto così differentemente dalla Terra. Il nucleo di Marte è solido o liquido? Perché la crosta non è divisa in placche tettoniche che scivolano come nel nostro Pianeta? Acquisire una dettagliata conoscenza dell'interno di Marte ci consentirà anche di comparare tali dati con quelli della nostra Terra e comprendere quindi meglio come possano essersi i formati e sviluppati pianeti Terrestri. L'Amministratore Capo della NASA Charles Bolden ha dichiarato: “L'esplorazione di Marte è una priorità assoluta per la NASA e la selezione di InSight ci assicura che continueremo a svelare i misteri del Pianeta Rosso e gettare le basi per una futura missione umana. Il recente successo nell'atterraggio del rover Curiosity ha galvanizzato l'interesse pubblico nell'esplorazione spaziale e l'annuncio di oggi precisa che ci sarano molte altre emozionanti missioni su Marte”.

W. Bruce Banerdt del NASA JPL guiderà il team di scienziati, Americani ed Internazionali. Partecipano oltre che a Università, anche industrie ed agenzie governative, tra cui l'Agenzia Spaziale Francese CNES e quella Tedesca DLR. InSight arriverà su Marte nel Settembre 2016 e la sua missione primaria durerà 2 anni Terrestri. La tecnologia per questa nuova missione è la stessa della grande missione di Phoenix Mars Lander del 2007 (stessi aeroshell, cruise stage, lander). Quindi, un profilo di missione consolidato, affidabile, low-risk e con un contenimento dei costi come indicato dal Discovery Program. Il costo della missione sarà infatti di 425 milioni di dollari USA, escluso il veicolo di lancio ed i servizi correlati.

Insight porterà con sé quattro strumenti scientifici. JPL fornirà uno strumento geodedico per determinare l'asse di rotazione del Pianeta, un braccio robotico e 2 fotocamere. Questi ultimi verranno utilizzati per posizionare e vedere/monitorare gli strumenti scientifici sulla superficie. CNES guida un consorzio internazionale che sta costruendo uno strumento per misurare onde sismiche che viaggiano attraverso l'interno del pianeta. DLR infine sta realizando una sonda termica per penetrare nel sottosuolo di Marte fino a 5 mmetri e misurare il flusso di calore all'interno.

Immagine: credit NASA-JPL
Fonte: http://newsspazio.blogspot.it/2012/08/cosa-succede-nelle-profondita-di-marte.html

Cosa succede nelle profondità di Marte? Ce lo dirà la nuova missione InSight, by NASA! ultima modifica: 2012-09-03T15:44:41+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)