David Wilcock: Il Cambio d’Era – cap.15 seconda parte

– Cayce e Ra parlano del Grande Ciclo Solare

Grande Ciclo SolareAll’inizio della primissima sessione con Ra, hanno detto quanto segue: “L’identità della vibrazione Ra è la nostra identità. Noi, come gruppo, o come quello che voi chiamereste complesso di memoria collettiva, abbiamo realizzato un contatto con una razza del vostro genere planetario che voi chiamate Egizi. (Altri provenienti dalla nostra densità hanno realizzato un contatto nella stessa epoca in Sud America…) Abbiamo parlato ad uno che ha ascoltato e capito e che era nella posizione di decretare la Legge dell’Uno”.

Quale miglior nome per questa entità se non “Ra­-Ta”, o “Ra sulla Terra”?
Poi, nella Seduta Due, ci viene data la linea temporale di questo arrivo, come pure un riassunto di alcune delle attività di Ra.

Siamo quelli della Confederazione che undicimila dei vostri anni fa arrivarono da due delle vostre culture planetarie che a quell’epoca erano strettamente in contatto con la creazione dell’Uno Creatore… Abbiamo cercato di aiutarli in tecniche che avevano a che fare con la guarigione delle distorsioni del complesso mente/corpo/spirito, attraverso l’uso del cristallo, appropriato per la distorsione, posto all’interno di una determinata serie di rapporti di materiale tempo/spazio. Così furono create le piramidi.

Spiegheremo il significato di questa sezione tra un momento. Nelle letture di Cayce, si dice che Ra-Ta aveva progettato la Grande Piramide con l’aiuto di Hermes, una precedente incarnazione di Gesù. Il periodo di tempo che viene dato per la costruzione della piramide, è, approssimativamente, di undicimila anni fa, che è in perfetta sincronia con quello che Ra ci ha detto qui.

Ovviamente questo è stato un altro modo in cui Ra ha lavorato in collaborazione con Ra-Ta sulla Terra; Ra ha fornito il puro potere iperdimensionale necessario per costruire la Grande Piramide.

Possiamo vedere subito nella lettura che la piramide è un “cristallo appropriato alla distorsione (di guarigione) posizionato in una determinata successione appropriata di proporzioni di materiale tempo/spazio”. La parte del cristallo è piuttosto interessante e rivelatrice. La Piramide ha la stessa forma della metà superiore di un ottaedro, uno dei cinque solidi platonici di base.

Questi solidi Platonici, a loro volta, formano le strutture geometriche che organizzano e forniscono il fondamento per ognuna delle diverse dimensioni. La piramide sarebbe quindi un modo per costruire fisicamente questo “cristallo” sulla Terra. Le “proporzioni di materiale tempo/spazio” potrebbero proprio riferirsi alla posizione della Grande Piramide sulla Terra, relativamente alla Griglia Globale.

Più avanti nel libro, Elkins fa una domanda circa la provenienza di Ra, e loro gli dicono il pianeta Venere, molti milioni di anni fa, nei nostri termini; da allora sono arrivati alla sesta dimensione. Essi descrivono come, siano stati visti come esseri luminosi quando sono apparsi sulla Terra. Elkins poi ha chiesto loro come siano stati in grado di apparire sulla Terra. Dal momento che erano esseri di sesta dimensione, come sono stati capaci di apparire nella terza? Questa si dimostrerà una risposta interessante che fornirà anche ulteriori domande.

INTERVISTATORE: Come siete riusciti ad effettuare il trasferimento da Venere? Avete dovuto cambiare la vostra dimensione per camminare sulla Terra?

RA: Io sono Ra. Ricorderai l’esercizio del vento. (Era un processo riguardante l’apertura del percorso verso la coscienza superiore). La dissoluzione nel nulla è la dissoluzione nell’unità, perché non esiste nessun nulla. Dalla sesta dimensione siamo in grado di manipolare, col pensiero, l’infinito intelligente presente in ogni particella di luce o luce distorta così da essere in grado di vestirci con una replica dei nostri complessi mente/corpo/spirito di sesta densità visibile in terza densità. Questo esperimento ci è stato permesso dal Consiglio che vigila sul vostro pianeta.

Ancora, quello cui Ra sembra riferirsi qui, è che loro prendono ogni “particella di luce distorta,” e manipolano la sua frequenza ad un livello vibrazionale inferiore affinché diventino fisicamente visibili da noi sulla Terra. Quelle cui si riferiscono, ovviamente, sono unità di coscienza, che sono state al centro della nostra discussione. Ra, poi, sembra accennare ad una sorta di governo cosmico o Consiglio che ha permesso loro di far questo. Naturalmente, Elkins colse l’occasione per fare domande su questo argomento.

INTERVISTATORE: Dov’è situato questo Consiglio?

RA: Io sono Ra. Questo Consiglio è localizzato nell’ottava dimensione del pianeta Saturno, in una zona che voi concepite, in termini di terza dimensione, come gli anelli.

Naturalmente, avrebbe senso che forze intelligenti, iperdimensionali che operano nel nostro sistema solare organizzino i loro sforzi. Le Letture di Cayce indicavano in termini molto chiari che sugli altri pianeti del sistema solare c’è vita, solo che è a livelli dimensionali superiori.

Quello di cui Cayce probabilmente non si è occupato all’epoca è stata la verità riguardo altre civiltà fisiche, che possono aver lasciato indietro altri manufatti fisici. Solo negli ultimi anni, ricercatori come Richard Hoagland e Thomas Van Flandern hanno esaminato proprio questi indizi; manufatti fisici sul pianeta Marte, e l’idea di una esplosione artificiale di un pianeta disabitato che ora è la cintura di asteroidi.

Dovete comprendete che questa non è in nessun modo oziosa speculazione, ma pura scienza. L’ipotesi marziana è sostenuta da dati documentati convincenti di strutture, incluso il più recente gruppo di foto che forniscono una veduta delle piramidi persino migliore. E per quanto riguarda Van Flandern, la scoperta di un punto d’origine comune per tutte le comete e la scoperta di asteroidi con frammenti più piccoli in orbita intorno ad essi sono due fatti che sostengono la sua “ipotesi del pianeta esploso”.

Più di recente, è stato scoperto un asteroide che mostra livelli geologici stratificati, il che essenzialmente prova anche agli scienziati che deve essere derivato da un corpo planetario più grande che è esploso. Il contatto con Ra ci dà una preziosa percezione delle reali civiltà che stavano dietro questi disastri, se scegliamo di crederci. Ricordate anche che questo libro è stato canalizzato nel 1981, molto prima che le voci riguardanti sia la Faccia di Marte sia l’Ipotesi del Pianeta Esploso fossero in circolazione in modo significativo.

INTERVISTATORE: C’è qualche altro popolo come quello che si trova sulla Terra su qualcuno degli altri pianeti del nostro sistema solare?

RA: Io sono Ra. Stai chiedendo un’informazione dello spazio/tempo presente o del continuum spazio/tempo?

INTERVISTATORE: Entrambi.

(Nota di David: Ho riso quando ho letto per la prima volta la risposta di Elkins. Ma poi ho pensato che, con una domanda seria come questa, se vi avessero offerto due possibilità, anche voi avreste risposto “entrambi”).

RA: Io sono Ra. In un tempo/spazio, in quello che è il vostro passato, c’è stata una popolazione di esseri di terza dimensione su un pianeta che si trovava all’interno del vostro sistema solare. Ci sono vari nomi con i quali è stato chiamato questo pianeta. Il complesso di vibrazione sonora più comunemente usato dalla vostra gente è Maldek.

Queste entità, distruggendo la propria sfera planetaria, furono costrette a trovarsi dello spazio in questa terza densità che è l’unica nel vostro sistema solare, nel loro tempo/spazio presente, che fosse ospitale e capace di offrire le lezioni necessarie per diminuire le loro distorsioni di mente/corpo/spirito relative alla Legge dell’Uno.

(Così, vediamo subito che Ra fornisce la spiegazione perfetta per l’”ipotesi del pianeta esploso” di Van Flandern, anni prima che fosse resa pubblica. L’esplosione del pianeta è dovuta al fatto che la sua stessa gente che lo ha distrutto).

INTERVISTATORE.: Come sono arrivati qui?

RA: Io sono Ra. Sono giunti attraverso il processo del raccolto e sono stati incarnati in questa densità tramite il processo di incarnazione dalle vostre sfere superiori.

(Comprendete che Ra ha fatto questa affermazione senza aver mai spiegato fino a quel momento cosa fosse il raccolto).

INTERVISTATORE: Quanto tempo fa è accaduto?

RA: Io sono Ra. Sto avendo delle difficoltà a comunicare con questo strumento. Dobbiamo rendere il suo stato più profondo.

Questo é accaduto circa 500.000 dei vostri anni fa.

INTERVISTATORE: Allora tutta la popolazione umana della Terra è originaria di Maldek?

RA: Io sono Ra. Questa è una nuova linea di domande, e merita dello spazio a sé. Coloro che sono stati raccolti sulla vostra sfera dalla sfera nota prima della sua scomparsa con altri nomi, ma alla vostra gente come Maldek, si sono incarnati, molti all’interno della superficie della Terra piuttosto che sopra di essa.

La popolazione del vostro pianeta contiene molti gruppi diversi raccolti da altre sfere di seconda dimensione e da terze dimensioni che hanno terminato il loro ciclo. Non siete tutti una razza o lo sfondo dell’inizio. L’esperienza che voi condividete è unica per questo continuum tempo/spazio.

(Ora, possiamo vedere chiaramente che Ra si sta riferendo ad una sorta di salto planetario, che loro chiamano raccolto. Stanno anche sottintendendo che la maggior parte delle persone sulla Terra, nel passato, ha vissuto su altri pianeti e che è stata raccolta da questi. Poiché il raccolto non era ancora stato spiegato, Elkins ha colto l’occasione per provare ad immaginare cosa fosse esattamente).

INTERVISTATORE: Penso che sarebbe opportuno scoprire come agisce la Legge dell’Uno in questo trasferimento di entità sul nostro pianeta e nell’azione di raccolto.

RA: Io sono Ra. La Legge dell’Uno afferma semplicemente che tutte le cose sono una, che tutti gli esseri sono uno. Ci sono certi comportamenti e pensiero-forme consoni con la comprensione e la pratica di questa legge. Coloro che, terminando un ciclo di esperienza, dimostrano gradi di distorsione di quella (di dimensione più alta) comprensione di pensiero e azione, saranno separati per loro stessa scelta in una distorsione vibratoria più confortevole per i loro complessi mente/corpo/spirito.

Questo processo viene sorvegliato o vigilato da quegli esseri di sostegno che, pur essendo molto vicini alla Legge dell’Uno nelle loro distorsioni, si muovono verso il servizio attivo.

(Così, per tradurre ciò che sta dicendo Ra, il raccolto avviene quando un’entità “termina un ciclo di esperienza”, il cui intervallo, come apprenderemo presto da Ra, è di circa 25.000 dei nostri anni. A quel punto, l’entità può prendere la libera decisione di accedere ad una frequenza dimensionale superiore, o una “distorsione vibratoria più confortevole per i loro complessi mente/corpo/spirito”. Inoltre, apprendiamo che questo processo non è automatico, ma piuttosto è coordinato da “esseri di sostegno molto vicini alla Legge dell’Uno”, ovvero quelli che noi definiremmo extraterrestri o esseri angelici).

Quindi viene creata l’illusione della luce, o più propriamente ma meno comprensibilmente, della luce/amore. Questo avviene con diversi gradi di intensità. Il complesso spirituale di ogni entità raccolta si muove lungo la linea di luce finché la luce non diventa troppo intensa, e a quel punto l’entità si ferma.

Questa entità può avere a malapena raggiunto la terza densità oppure potrebbe essere molto, molto vicina al termine del complesso vibratorio di distorsione della luce/amore della terza densità. Nondimeno, coloro che ricadono all’interno di questa ottava di luce/amore intensificante sperimentano quindi un ciclo maggiore durante il quale ci sono opportunità per la scoperta delle distorsioni che sono inerenti a ogni entità e, pertanto, all’alleviamento di queste distorsioni.

(Dovete leggere questo attentamente paragrafo, poiché le implicazioni di quello che sta dicendo Ra sono vaste. Un’entità potrebbe essere “molto, molto vicina al termine della terza densità” ma se l’entità non è pronta per il quarto livello, l’entità deve sperimentare un altro “ciclo maggiore” della terza dimensione. Ovviamente c’è una ragione piuttosto buona per superare le vostre lezioni della polarità e del karma di terza-densità!)

INTERVISTATORE: Qual è la lunghezza, nei nostri anni, di uno di questi cicli?

RA: Io sono Ra. Un ciclo maggiore è di circa 25.000 dei vostri anni. Ci sono tre cicli di questa natura durante i quali coloro che sono progrediti possono essere raccolti al termine dei tre cicli maggiori. Questo avviene approssimativamente tra i 75.000 e i 76.000 dei vostri anni. Tutti vengono raccolti, indipendentemente dai loro progressi, perché durante quel periodo il pianeta stesso si sposta attraverso la parte utile di quella dimensione e inizia a cessare di essere utile per i livelli di vibrazione inferiori all’interno di quella densità.

(Così, questo paragrafo è forse l’affermazione in assoluto più importante che possiamo oottenere da Ra, per puntare nella direzione della realtà di questo ciclo. Dice che apparentemente ogni pianeta nel cosmo con vita intelligente attraversa un ciclo maggiore di 25.000 anni, come parte del meccanismo di funzionamento dell’universo. Questo ciclo, ovviamente, determina quando le entità presenti vengono “raccolte”.

In più, apprendiamo che nessun pianeta deve “metter su” più di tre di questi cicli. Ovviamente, la vita di terza-densità è molto dura su un pianeta; le entità di Maldek sono arrivate addirittura a distruggere l’intero pianeta. Per fortuna qui non abbiamo fatto la stessa cosa).

INTERVISTATORE: Qual è, in questo momento, la posizione di questo pianeta (la Terra) rispetto alla progressione dei cicli?

RA: Io sono Ra. In questo momento la vostra sfera è nella vibrazione della quarta dimensione. Il suo materiale è piuttosto confuso a causa dei complessi di memoria collettiva che si trovano nella sua coscienza. Non ha effettuato una transizione facile verso le vibrazioni che si avvicinano. Quindi andrà incontro a qualche inconveniente.

(Come potete già vedere, e diventa ancora più ovvio dopo, Ra sta dicendo che sulla Terra abbiamo quasi terminato il nostro passaggio attraverso tre cicli maggiori. È così vicina a noi ora, che la vibrazione della quarta-dimensione è già estremamente forte. Ra parla dell’ “inconveniente” nella nostra transizione verso le vibrazioni superiori; questo si adatta molto bene con le informazioni di Cayce riguardo i Cambiamenti della Terra e lo spostamento dei poli mentre ci avviciniamo a questi punti di svolta).

INTERVISTATORE: Questo problema è imminente, entro pochi anni?

RA: Io sono Ra. Questo inconveniente, o complesso vibratorio disarmonico, è iniziato parecchi dei vostri anni nel vostro passato. Continuerà senza diminuzioni per circa trenta dei vostri anni.

(Siccome The Ra Material è stato scritto nel 1981, questo indica che la finestra temporale è nel 2011-2012. Dopo quel momento nel tempo, l’inconveniente sarà finito, perché lo stesso ciclo sarà terminato. Dopo il 22 Dicembre 2012, la Terra sarà al 100%, della vibrazione della quarta dimensione, e tutta la vita su di essa sarà di quarta dimensione o superiore. Possiamo vedere ancora come The Ra Material si adatti perfettamente a tutti i dati che abbiamo davanti a noi. Questi dati sono perfettamente correlati con la data della fine del Calendario Maya, ed incrementano notevolmente la conoscenza raccolta dalle Letture di Cayce riguardo questi cicli).

INTERVISTATORE: Dopo questo periodo di trent’anni presumo che questo sarà un pianeta di quarta densità. È esatto?

RA: Io sono Ra. È così.

INTERVISTATORE: È possibile stimare quale percentuale dell’attuale popolazione abiterà il pianeta di quarta densità?

RA: Io sono Ra. Il raccolto non c’è ancora, quindi una stima è priva di senso.

(Le fonti di Wilcock indicano che i numeri sono tutt’ora più bassi di quello che dovrebbero essere, tuttavia molti dei grandi Cambiamenti Terrestri profetizzati per il 1998 in altre letture di Cayce non sono avvenuti. Si spera che avverranno più eventi spirituali nelle nostre società per aumentare il numero di persone “raccoglibili”).

INTERVISTATORE: Il fatto che ci troviamo in questo periodo di transizione ha qualcosa a che fare con la ragione per cui hai messo le tue informazioni a disposizione della nostra popolazione?

RA: Io sono Ra. Abbiamo camminato tra la vostra gente. Ricordiamo. Ricordiamo il dolore: ne abbiamo visto tanto. Abbiamo cercato uno strumento con parametri adeguati di distorsione nel complesso mente/corpo/spirito e con l’adeguato supporto e comprensione dei complessi mente/corpo/spirito che accettasse queste informazioni con la minima distorsione e il massimo desiderio di servire per alcuni dei vostri anni. La risposta, in breve, è sì. Comunque, desideravamo che sapeste che nella nostra memoria vi ringraziamo.

(Quello che possiamo capire da questo paragrafo è che l’unica ragione per cui un contatto come Ra avviene ora è per preparare questo pianeta per il raccolto, o Ascensione. Questo è letteralmente identico a quello che Ra continua a dire anche attraverso Wilcock. Siamo al punto di svolta più cruciale dell’intero ciclo di 75.000 anni.

Notate che Ra ha detto che il 2012 è il completamento del progresso planetario verso la quarta densità; non hanno detto che era la prima volta che le entità umane sarebbero state in grado di Ascendere. Ci dicono che l’ “inconveniente”, ovvero i Cambiamenti Terrestri, durerà per tutto questo periodo di tempo.

E ora, saltiamo in avanti alla citazione successiva, in cui Ra rivela la vera ampiezza dell’organizzazione e la vastità delle forze multidimensionali o extraterrestri che sono intorno a noi in questo periodo).

INTERVISTATORE: Qualcuno degli UFO avvistati attualmente provengono da altri pianeti, o hai questa conoscenza?

RA: Io sono Ra. Io sono uno dei membri della Confederazione dei Pianeti al Servizio dell’Infinito Creatore. Ci sono approssimativamente cinquantatre civiltà, che comprendono circa cinquecento complessi di coscienza planetaria in questa Confederazione.

Questa Confederazione comprende quelli del vostro pianeta che hanno raggiunto dimensioni superiori alla terza. Contiene entità planetarie all’interno del vostro sistema solare e contiene entità planetarie di altre galassie*. È una vera Confederazione in quanto i suoi membri non sono simili, ma alleati nel servizio secondo la Legge dell’Uno.

*Ra spesso utilizza il termine “galassia” quando noi useremmo “sistema planetario”. Questo significato è incluso nel dizionario integrale ma non è di uso comune.

(È interessante come questo sia esattamente lo stesso tipo di informazioni che il dott. Courtney Brown ha ricevuto nelle sue esperienze di visione remota, anche se non aveva avuto interessi precedenti nell’Ufologia. Non gli veniva neanche detto consciamente che cosa avrebbe visto, ma riusciva lo stesso a ricevere dati accurati che si adattavano all’“obiettivo”. Anche i dati di Brown indicano una “Federazione Galattica”, e ci sono dei fantastici parallelismi fra ciò che è scritto nel suo libro “Cosmic Voyage” e ciò che Ra ci sta dicendo qui.

Così, ora, possiamo iniziare a comprendere che ci deve essere una grande quantità di vita intelligente che ci circonda e che sorveglia questo raccolto. Sappiamo che questa vita intelligente è organizzata in un “consiglio” o “confederazione”. Sappiamo anche che siamo alla fine dei tre cicli maggiori di 25.000 anni, e che il processo del “raccolto” è ormai imminente nel nostro futuro.

Ora che Elkins ha tutto questo in mente, fa una domanda, cercando di sapere perché la misura del tempo è così precisa. Sotto tutti gli aspetti è una domanda eccellente e ci darà una percezione molto migliore di quello che Cayce descriveva quando diceva, “il ciclo del Sole attraverso le varie sfere di attività”).

INTERVISTATORE: Il modo in cui comprendo il processo di evoluzione è che la nostra popolazione planetaria abbia una certa quantità di tempo per progredire. Questo è di solito suddiviso in tre cicli di 25.000 anni. Alla fine dei 75.000 anni il pianeta stesso progredisce. Che cosa ha fatto in modo che si verificasse questa situazione con tanta precisione di anni per ogni ciclo?

RA: Io sono Ra. Visualizza, se lo vuoi, la particolare energia che, fluendo verso l’esterno e coagulandosi verso l’interno, ha formato il minuscolo regno della creazione governato dal vostro Concilio di Saturno. Continua osservando il ritmo di questo processo. Il flusso vitale crea un ritmo che è tanto inevitabile quanto una delle vostre porzioni di tempo.

Ognuna delle vostre entità planetarie ha iniziato il primo ciclo di tempo quando il nexus d’energia era in grado di supportare tali esperienze mente/corpo in tale ambiente. Così, ognuna delle vostre entità planetarie si trova in un diverso programma di cicli, come lo potreste chiamare voi. La cadenza di questi cicli è una misurazione uguale ad una porzione dell’energia intelligente.

Questa energia intelligente offre una specie di orologio. I cicli si muovono in modo tanto preciso quanto un orologio che scandisce le vostre ore.

(Notate che Ra si riferisce all’energia come “fluendo verso l’esterno e coagulandosi verso l’interno”. Questa è un’indicazione che il Sole stesso è una gigantesca, pulsante unità di coscienza, che esiste in tutte le dimensioni e che pulsa attraverso di esse. Questo fornisce un spiegazione molto precisa per i “cicli dell’attività solare” cui si riferiva Cayce. E, come possiamo ripetutamente vedere da Ra, questa pulsazione assume una controparte geometrica e geografica.

Questo ciclo pulsante delle unità di coscienza è così esatto, secondo Ra in questa citazione, che può essere calcolato e misurato esattamente. Questo potrebbe essere messo in relazione alla precisione dei nostri moderni orologi atomici, che noi ora usiamo come standard assoluto per calcolare il tempo. Possiamo anche osservare dalle suddette affermazioni che ogni pianeta, dal momento che occupa una diversa posizione nel Sistema Solare, ha anche un diverso “programma di cicli”.

Le suddette citazioni rendono molto chiaro che c’è un ordine armonico nel movimento a larga scala dei corpi planetari, solari e galattici, un ordine che determina la lunghezza del tempo che li porta a muoversi in modo molto preciso. Mentre ci avviciniamo alla conclusione di questo libro, citeremo prove matematiche, incluso scoperte di Wilcock stesso mai viste prima, che ci danno una base molto più solida per questa conoscenza.

Nel prossimo brano, Elkins cerca di ottenere più informazioni su come esattamente avvienga il raccolto, nei termini del “salto planetario” di cui stavamo discutendo).

INTERVISTATORE: Quando avviene la graduazione alla fine di un ciclo e le entità vengono trasferite da un pianeta a un altro, con quali mezzi vanno su un nuovo pianeta?

(Notate che Elkins nella domanda usa il plurale “le entità.”. La risposta di Ra è al singolare: “… totalità/individualità.” In altre parole, la vita intelligente del pianeta è Uno).

RA: Io sono Ra. Nello schema dell’Infinito Creatore, il primo passo della mente/corpo/spirito/totalità/esistenza è quello di collocare la propria distorsione di complesso mente/corpo/spirito in un luogo di amore/luce adatto. Questo si fa per assicurare un’appropriata guarigione del complesso e l’armonizzazione finale con il complesso totalità/esistenza. Questo impiega una lunghezza molto variabile del vostro tempo/spazio.

(E’ importante notare che Ra ci dice che un mente / corpo / spirito / complesso / totalità / individualità è la somma totale di un pianeta con esseri con un’identità.

Così, per tradurre ciò, qui ci si riferisce alle entità individuali come “distorsioni mente/corpo/spirito/complesso;” sono forme distorte dell’intero che sono solo visibilmente individuali. Così, ciò che vediamo è che l’intera coscienza di gruppo del pianeta colloca le sue entità individuali visibili nel “luogo adatto di amore/luce” per “assicurare un’appropriata guarigione.”)

Dopo che si è compiuto questo, l’esperienza del ciclo viene dissolta e filtrata fino a quando non rimane solo un distillato delle distorsioni nella sua forma pura. A questo punto, la mente / corpo / spirito / totalità / esistenza raccolta valuta la densità necessaria alla sua essenza e sceglie un ambiente nuovo, più adeguato o alla ripetizione del ciclo o all’avanzamento al ciclo successivo. Questo è il metodo del raccolto, controllato e sorvegliato da molti.

(Ciò che possiamo osservare qui è che sembra che l’intero pianeta di entità scelga quali siano le proprie lezioni karmiche, o quali abbia bisogno di imparare. Se ha bisogno di incarnarsi per intero su un pianeta diverso come molte entità apparentemente separate ed individuali, lo farà. Se non ha ancora adempiuto ai propri obblighi evolutivi, nel nostro caso, per la quarta densità, potrebbe scegliere di trovare un altro pianeta di terza densità per “una ripetizione del ciclo”.

E ci ricordano ancora una volta che questo processo è “sorvegliato ed osservato da molti”. Quindi questo significa che ci sono entità nell’universo che sono abbastanza potenti da sorvegliare e vigilare su un intero pianeta ricco di esseri mentre la loro mente di gruppo decide cosa fare in questa situazione di raccolto).

INTERVISTATORE: Quando l’entità viene trasferita da un pianeta al successivo, viene spostata col pensiero o da un veicolo?

RA: Io sono Ra: La mente/corpo/spirito/totalità/esistenza è una con il Creatore. Non c’è alcuna distorsione di tempo/spazio. Quindi, è questione di pensare al luogo adeguato alla infinita gamma dei tempo/spazio.

(Il nostro brano successivo, ci mostra che dal momento che siamo così vicini alla fine del ciclo, il nostro mondo è già quasi completamente nella quarta-densità. L’unica cosa che lo trattiene ora è la nostra stessa coscienza. Ma una volta che il ciclo si completa, i cambiamenti saranno permanenti, come ci ha detto Ra).

INTERVISTATORE: Qual è il livello di densità del nostro pianeta Terra in questo momento?

RA: Io sono Ra. La sfera su cui abitate è di terza densità nell’essenza dei suoi complessi mente/corpo/spirito. Ora si trova in un continuum spazio/tempo, di quarta densità. Questo sta determinando un raccolto in qualche modo difficile.

INTERVISTATORE: In che modo un pianeta di terza densità diventa un pianeta di quarta densità?

RA: Io sono Ra. Questa sarà l’ultima domanda completa.

La quarta densità viene regolata, come abbiamo detto, come lo scoccare dell’ora di un orologio. Lo spazio/tempo del vostro sistema solare ha abilitato questa sfera planetaria a muoversi a spirale in uno spazio/tempo con una diversa configurazione vibrazionale. (Ricordate la linea di Cayce, “il ciclo del passaggio del Sole attraverso varie sfere d’attività”, nel descrivere questo stesso ciclo. Possiamo notare chiaramente i paralleli).

Questo fa in modo che la sfera planetaria possa essere plasmata da queste nuove distorsioni. Tuttavia, le pensiero-forme della vostra gente, durante questo periodo di transazione, sono tali che i complessi mente/corpo/spirito sia individuali sia collettivi vengono sparpagliati in tutto lo spettro invece di diventare capaci di afferrare l’ago, per così dire, e di puntare la bussola in una direzione precisa.

Quindi, l’ingresso nella vibrazione dell’amore, talvolta chiamata dalla vostra gente la vibrazione della comprensione, non è efficace sul vostro attuale complesso collettivo. Quindi, il raccolto sarà tale che molti ripeteranno il ciclo di terza densità. In questo momento, le energie dei vostri Erranti, dei vostri insegnanti e dei vostri adepti, sono tutte dedite ad aumentare il raccolto. Tuttavia, ce ne sono pochi da raccogliere.

(Nella nostra prossima citazione, Elkins ha chiesto se è vero che nella nostra terza dimensione, “in realtà non c’è nessun passato o futuro… che tutto è presente. Questa potrebbe essere una buona analogia?” La risposta è sorprendente).

RA: Io sono Ra. Nella terza densità c’è passato, presente e futuro. Da una panoramica come quella che può avere un’entità rimossa dal continuum spazio/tempo, si può vedere che nel ciclo del completamento esiste solo il presente. Noi stessi, cerchiamo di apprendere questa comprensione. Al settimo livello o dimensione, diverremo, se i nostri umili sforzi saranno sufficienti, uno con il tutto, non avendo così nessuna memoria, nessuna identità, nessun passato o futuro, ma esistendo nel tutto.

(Se osserviamo attentamente, ci rendiamo conto che lo scopo di ogni entità nell’universo è di fondersi con l’Uno e di perdere ogni senso di individualità o separazione. La risposta di Ra rivela che essi hanno davvero un certo senso del tempo, un certo senso della progressione degli eventi, anche se non è in alcun modo rigido come il nostro. Quindi, anche se possono spostarsi attraverso il tempo e vedere i diversi potenziali, non sono attualmente esonerati dalla sensazione della linearità almeno in qualche modo).

INTERVISTATORE: Questo significa che avreste consapevolezza di tutto ciò che è?

RA: Io sono Ra. Questo è parzialmente esatto. È nostra comprensione che non sarebbe una nostra consapevolezza, ma semplicemente la consapevolezza del Creatore. Nel Creatore c’è tutto ciò che c’è. Quindi questa conoscenza sarebbe disponibile.

(E ora che Ra ha spiegato la settima densità e la sua uniformità mentale, Elkins cerca di carpire una simile comprensione per quello verso cui noi stessi ci stiamo dirigendo; la quarta densità. La risposta di Ra dovrebbe aiutarci ad iniziare a comprendere cosa dobbiamo aspettarci nell’ormai prossimo futuro).

INTERVISTATORE: Grazie. Ti sarebbe possibile darmi una breve descrizione delle condizioni della quarta densità?

RA: Io sono Ra. Ti chiediamo di tenere in considerazione, mentre parliamo, che non ci sono parole per descrivere positivamente la quarta densità. Possiamo solo spiegare cosa non è, e approssimarci a quello che è. Oltre alla quarta densità la nostra capacità è sempre più limitata fino a restare senza parole.

Quello che la quarta densità non è: non è di parole, se non per scelta. Non è di veicoli chimici pesanti per le attività del complesso corporeo. Non è di disarmonia all’interno del sé. Non è di disarmonia fra le persone. Non è, entro certi limiti, possibile causare disarmonia in alcun modo.

Approssimazioni di affermazioni positive: è il piano di un tipo di veicolo bipede (umanoide) molto più denso e pieno di vita; è un piano in cui si è consapevoli del pensiero degli altri-sé; è un piano in cui si è consapevoli delle vibrazioni degli altri-sé; è un piano di compassione e comprensione dei dolori della terza densità; è un piano che si sforza verso la saggezza o luce; è un piano in cui le differenze individuali vengono dichiarate sebbene automaticamente armonizzate dal consenso del gruppo.

(Nell’ultima riga, Ra dice che “le differenze individuali vengono dichiarate,” ma che la mente del gruppo armonizza automaticamente queste differenze. È chiaro che più ci si avvicina alla vera Unità, meno si ha un qualsiasi senso individuale d’identità. Questo spiegherebbe perché nella settima densità non c’è nessuna apparente auto-consapevolezza, solo la consapevolezza dell’Uno. Con la domanda successiva di Elkins, otteniamo una certa percezione delle forze causali dietro ai Cambiamenti Terrestri,mentre ci dirigiamo verso il raccolto o Ascensione).

INTERVISTATORE: Ora siamo in quarta densità. Gli effetti della quarta densità aumenteranno nei prossimi trent’anni? Vedremo ulteriori cambiamenti nel nostro ambiente e la nostra influenza sul nostro ambiente?

RA: Io sono Ra. La quarta densità è uno spettro vibrazionale. Il vostro continuum tempo/spazio ha fatto muovere a spirale la vostra sfera planetaria e la vostra, noi la chiameremmo galassia, voi stella, in questa vibrazione. Questo porterà la stessa sfera planetaria a riallineare elettromagneticamente i propri vortici di ricezione dell’afflusso di forze cosmiche che si esprimono come reti vibrazionali, così che la Terra sia quindi magnetizzata per la quarta densità, come la definireste voi.

Questo avverrà con qualche inconveniente, come abbiamo già detto, per via delle energie delle pensiero-forme della vostra gente che disturbano gli ordinati costrutti degli schemi di energia all’interno delle spirali di energia della vostra Terra che aumentano l’entropia e il calore inutilizzabile. Questo provocherà alla vostra Terra alcune rotture dell’involucro esterno mentre si sta rendendo appropriatamente magnetizzata per la quarta densità. Questo è l’adeguamento planetario.

(Così, ciò che Ra sta dicendo è che la Terra “riallineerà elettromagneticamente i propri vortici di ricezione” con ciò che emana dal Sole. Questo stesso riallineamento è indicato nelle Letture di Cayce e in molte altre fonti come lo spostamento dei poli. La domanda di Elkins chiedeva specificatamente riguardo eventi entro i successivi trent’anni, non alla fine o dopo. Questo si adeguerebbe bene con le Letture di Cayce che indicano approssimativamente la data del 2001, o oltre, per lo spostamento dei poli).

Scoprirete un netto incremento nel numero di persone, come chiamate voi i complessi mente/corpo/spirito, i cui potenziali vibrazionali comprendono il potenziale per le distorsioni quarto-vibrazionali. Quindi sembrerà che ci sia una nuova razza. Questi sono quelli incarnati per l’opera di quarta densità.

Ci sarà anche un netto aumento, a breve termine, di complessi mente/corpo/spirito e di complessi collettivi orientati o polarizzati negativamente, a causa delle condizioni polarizzanti del netto delineamento tra le caratteristiche di quarta densità e l’orientamento al servizio al sé di terza densità.

Quelli che rimarranno in quarta densità su questo piano saranno del cosiddetto orientamento positivo. Molti giungeranno da altrove, perché sembrerebbe che nonostante gli sforzi della Confederazione, che comprende quelli dei piani interni della vostra gente, le civiltà interne e quelli provenienti da altre dimensioni, il raccolto sarà comunque molto inferiore a quanto questa sfera planetaria sia in grado di supportare nel servizio.

(Questa ultima frase esemplifica il problema che noi, come Lavoratori di Luce, stiamo ancora provando a risolvere oggi. I dati riguardo al “netto aumento… di (entità) orientate negativamente” è molto simile alla descrizione della fine di Atlantide di Cayce, con la battaglia tra i Figli della Legge dell’Uno e i Figli di Belial. Sta diventando sempre più ovvio che fra le persone si stanno sviluppando grandi tensioni, e questa risposta ci aiuta a spiegare perché.

Poi ci si deve chiedere, se il raccolto è così basso, come indica Ra, cosa possiamo fare? C’e qualcosa che possiamo fare? Se sì, come lo facciamo? Le idee di Ra riguardo la soluzione sono piuttosto interessanti).

INTERVISTATORE: È possibile, tramite l’utilizzo di una tecnica o altro, aiutare un’entità a raggiungere il livello di quarta densità in questi ultimi giorni?

RA: Io sono Ra. È impossibile aiutare direttamente un altro essere. È possibile solamente rendere disponibile un catalizzatore in qualsiasi forma, la più importante delle quali è la irradiazione della realizzazione dell’essere uno con il Creatore dal sé, e la meno importante sono le informazioni come quelle che condividiamo con voi.

(Di nuovo, Ra definisce come “catalizzatore” le circostanze e le energie esterne che conducono le persone verso la Luce dell’ Infinito Amore; qualche volta con sottigliezze, altre volte con grande intensità. I Cambiamenti Terrestri sono una forma di intenso “catalizzatore” planetario per portarci fuori dalle nostre case e iniziare a vivere e cooperare gli uni con gli altri).

Noi, da parte nostra, non avvertiamo l’urgenza di divulgare apertamente queste informazioni. È sufficiente averle rese disponibili per tre, quattro o cinque. Questa è già una ricompensa estremamente grande, perché se uno di questi ottiene la comprensione di quarta densità grazie a questo catalizzatore, allora avremo adempiuto alla Legge dell’Uno nella distorsione del servizio.

Incoraggiamo un tentativo disinteressato di condividere informazioni senza la preoccupazione per i numeri o per la veloce diffusione tra gli altri. Che voi cerchiate di rendere disponibile queste informazioni è, nei vostri termini, il vostro servizio. Il tentativo, se raggiunge uno, raggiunge tutti. Non possiamo offrire scorciatoie verso l’illuminazione. L’illuminazione è, del momento, un’apertura verso l’infinito intelligente. Può essere compiuta unicamente dal sé, per il sé.

Con queste poche righe, terminiamo questo capitolo che spiega le idee di Ra sul nostro ciclo solare. Risulta molto chiaro che, per quanto limitato sia il numero per il raccolto, ci sono molte entità che non ne sono ancora pronte, e sebbene ci possa sembrare deprimente, è quel che è, e noi abbiamo soalmente bisogno di rispettarlo. La nostra attenzione dovrebbe veramente andare su quelli che sono sul limite, che sono molto vicini a ricordare e comprendere la verità, così da poterli poi guidare nella giusta direzione.

Quindi, se anche una sola persona sarà raccolta come risultato dei nostri sforzi, avremmo avuto successo in quello che siamo qui a fare. E questa comprensione allevia grandemente la pressione. Quindi ora, con tutto quello che abbiamo scoperto con Ra, in questo libro c’è una struttura completa per capire questo ciclo.

Il problema, come abbiamo detto, è che in principio questo tipo di informazioni non appare come “empirico” o “dimostrabile” nel senso in cui potrebbero essere la maggior parte dei dati fisici. Tuttavia, pare che questo materiale anticipi una quantità di scoperte fisiche di almeno sette o otto anni. Questo, quindi, aggiunge grande rilievo al caso per la sua validità. Nel prossimo capitolo, inizieremo ad esaminare la prova fisica che ci suggerisce la realtà delle complesse affermazioni di Ra riguardo questo Ciclo Solare.

Traduzione: Susanna Angela per Stazione Celeste
Revisione: Mauro Carfì
divinecosmos.com

Note:

(1) The Ra Material – L/L Research, edizione italiana su http://www.stazioneceleste.it/ra.htm
(2) Tutte queste apparecchiature sono ben descritte nel sito www.edgarcayce.it [n.d.t.]
(3) L’Eredità Egiziana (non tradotto in italiano, n.d.t.)
(4) Edgar Cayce sulle Origine e sul Destino dell’Uomo (non tradotto in italiano, n.d.t.)
(5) I Misteri di Atlantide – Edgar Cayce, Gail Cayce Schwartzer, Douglas G. Richards, Ed. Mediterranee, 1995
(6) Archeologia Proibita – Thompson / Cremo, Jackson Libri, 1997
(7) L’Altra Genesi – Zecharia Sitchin, Ed Piemme, 2006
(8) L’Enigma di Marte – Robert Bauval, John Grigsby, Graham Hancock, Ed. Corbaccio, 1999
(9) Mondi In Collisione – Immanuel Velikovsky, Ed. Profondo Rosso Edizioni, 2003
(10) Da Altrove (non tradotto in italiano, n.d.t.)
(11) UFO e la Presenza Aliena – Sei Punti di Vista (non tradotto in italiano, n.d.t.)

David Wilcock: Il Cambio d’Era – cap.15 seconda parte ultima modifica: 2009-03-25T18:42:05+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)