DIAGNOSTICA PSICOCINETICA, EVOLUZIONE DELLA SEMEIOTICA BIOFISICA QUANTISTICA.

Il Giornale Online
What does not destroy me, makes me stronger.
Nietzsche.

di Sergio Stagnaro*

Introduzione.

A partire dal novembre 2007, ho illustrato in numerosi articoli le basi della Semeiotica Biofisica Quantistica (1-10). Alcune famosi siti mi hanno in seguito aiutato a diffondere questi sviluppi della semeiotica biofisica, che rappresentano uno strumento clinico nuovo, che ha ormai dimostrato di essere affidabile nella diagnostica, nel monitoraggio terapeutico e nella ricerca clinica.

Per esempio, con l’impiego della semeiotica biofisica quantistica è possibile in pochi secondi riconoscere le varie costituzioni, così come i relativi reali rischi congeniti, che predispongono ai rispettivi processi morbosi, accelerati ed aggravati da circa 300 fattori ambientali di rischio (11-13).

Ad iniziare dal maggio 2009, alcuni Commentaries sono stati messi in rete nel sito della International Atherosclerosis Society, www.athero.org (14, 15)

A questo punto, non è possibile comprendere il reale motivo per cui le numerose Costituzioni Semeiotico-Biofisiche e i relativi reali rischi congeniti, conditio sine qua non, per esempio, del diabete e del tumore maligno, solido e liquido, riconosciuti al letto del malato rapidamente con un fonendoscopio a partire dalla nascita, non sono illustrate sufficientemente e fatte conoscere dai Servizi Sanitari Nazionali.

Inoltre, la Medicina tradizionale, secondo la quale esiste soltanto la realtà locale nei sistemi biologici, non può fare luce su un grande numero di eventi biologici, come l’Esperimento di Lory (8), che ha portato alla nascita della Diagnostica Psicocinetica.

In realtà, in tutti i tessuti, accanto alla realtà locale esiste anche la Realtà Non Locale, come il mio amico Paolo Manzelli ed io abbiamo dimostrato in numerosi articoli (1-10).

Riconoscendo anche una Matrice Spazio/Temporale a 4 Dimensioni, in cui ci sono 2 SD e 2 ST, che forniscono una informazione simultanea, non regolata dalla vecchia, fuori moda, deterministica fisica classica, ma dalla evoluzione fisica quantistica (entanglement and disentanglement) noi finalmente possiamo comprendere perchè, per esempio, la prima fase dell’attività ormonale è “simultanea” al reale inizio di qualsiasi stimolazione (per esempio, la pressione digitale “intensa” applicata sopra un osso, come il radio, è simultanea all’aumento di volume del pancreas, in risposta alla osteocalcina endogena!) (16). La seconda fase dell’attività ormonale, di differente natura, è causata dal legame dell’osteocalcina con il suo recettore, situato nella membrana esterna della cellula beta delle isole di Langherans (10, 21, 22).

In conclusione, l’umanità ha urgente bisogno di medici, editori e revisori dalla mente aperta, inevitabile condizione per i Progressi della Medicina, come io ho affermato in precedenti articoli (7, 24-28).

Realtà Non Locale e Realtà Locale nei Sistemi Biologici.

Nel sito della Harvard University Press, è possibile leggere alla URL http://www.hup.harvard.edu/catalog/LIBMIN.html:

“Most notably, Libet's experiments reveal a substantial delay–the “mind time” of the title–before any awareness affects how we view our mental activities. If all conscious awarenesses are preceded by unconscious processes, as Libet observes, we are forced to conclude that unconscious processes initiate our conscious experiences”.

Io ho inviato il seguente commento critico a Contact_HUP@harvard.edu, senza però ricevere alcuna risposta, nemmeno per motivi di buona educazione!

Dear Sirs, in your wonderful website at the URL http://www.hup.harvard.edu/catalog/LIBMIN.html, I've just read “Most notably, Libet's experiments reveal a substantial delay – the “mind time” of the title – before any awareness affects how we view our mental activities. If any conscious awareness is preceded by unconscious processes, as Libet observes, we are forced to conclude that unconscious processes initiate our conscious experiences”. Such as sentence is not right, from Quantum Biophysical Semeiotics view-point, www.semeioticabiofisica.it.

Il mio commento critico cercava, purtroppo senza successo, di aggiornare sull’argomento i redattori del “famoso” sito della Harvard University Press.
Infatti, scrivevo che, prima di tutto con l’aiuto di questo strumento clinico, da circa trenta anni ho dimostrato che è possibile, rapidamente e facilmente, valutare funzione e struttura dell’unità micro-vascolo-tessutale di ogni sistema biologico, incluso il cervello (14-23).

In secondo luogo, Benjamin Libet non poteva conoscere la Semeiotica Biofisica Quantistica, da me fondata nel novembre del 2007. L’Informazione-Energia (EI), secondo il mio amico Paolo Manzelli, eccellente chimico, è simultanea e non trasmessa con perdita di tempo ed energia, come accade nei sistemi biologici identici dal punto di vista embriologico, sia nello stesso individuo sia da soggetto a soggetto (non necessariamente solo nei gemelli come ho descritto nell’Esperimento di Lory), indipendentemente dalla distanza tra i due (1-13).

Per quanto riguarda la Medicina del futuro, che io sono autorizzato ad affermare che è già iniziata, per quanto si riferisce alla Biologia ed alla Semeiotica Fisica. Infatti, gli eventi biologici sono molto più complessi di quanto attualmente ammesso. Fortunatamente, la presenza della realtà non locale nei sistemi biologici (1-21), chiarisce i meccanismi fisio-patologici alla base degli avvenimenti riferiti sopra, finora sconosciuti oppure interpretati in maniera erronea, come gli esperimenti di Benjamin Libet's (8).

Appare interessante il fatto che le conoscenze fondamentali, alla base della Semeiotica Biofisica Quantistica, indicano che in tutti isistemi biologici, sia umani sia animali, accanto alla realtà locale esiste la realtà non locale, dove la matrice spazio-temporale è ancora quadrimensionale ma con 2 D/S e 2D/T (1-11).

Come conseguenza di quanto appena riferito, questo tipo di informazione è “simultaneo” nello spazio e “ sincrono” nel tempo, come dimostra l’Esperimento di Lory (8). Detto brevemente, l’informazione risulta simultanea in un corpo umano distante chilometri dalla origine della informazione, la quale inizia quando l’esaminatore sta “pensando” di dare la informazione da eseguire. In altre parole il medico stimola “con il pensiero” i vari trigger-points.

A questo punto, non si comprende perchè sia le numerose predisposizioni alle malattie, cioè le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche (11-15), come il diabete ed il cancro, solido e liquido, sia i relativi reali rischi congeniti, riconosciuti quantitativamente con un fonendoscopio in un secondo, a partire dalla nascita, sebbene accettate e diffuse attraverso i siti di un grande numero di famose peer-reviews, vengano praticamente ignorati dai Servizi Sanitari Nazionali.

Inoltre, la Medicina tradizionale non è in grado di spiegare la maggior parte di eventi biologici, come l’Esperimento di Lory (8), a causa del fatto che essa conosce esclusivamente la Realtà Locale nei sistemi biologici.
In realtà, in tutti i tessuti, accanto a quella locale esiste anche la Realtà NON-LOCALE, come Paolo Manzelli ed io abbiamo dimostrato in vari articoli (1-16).

Riconoscendo anche la Matrice spazio/temporale quadrimensionale, in cui ci sono 2D/S e 2 D/T, che fornisce l’informazione simultanea, non regolata dalla vecchia, fuori moda, deterministica, fisica classica, ma dalla evoluzione della fisica quantistica (entanglement e disentanglement) noi siamo ora in grado di comprendere il perchè la rima fase dell’azione ormonale è simultanea al reale inizio di qualsiasi stimolazione. Per esempio, la “intensa” pressione digitale applicata sopra il radio oppure una vertebra risulta simultanea all’aumento dei diametri pancreatici, espressione della risposta pancreatica all’osteocalcina endogena! La seconda fase, di differente natura, è causta dal contatto dell’osteocalcina con il suo recettore sulla membrana esterna delle cellule beta nelli isole di Langherans (1-14).

Ne consegue, per quanto riguarda la teoria di Benjamin Libet, illustrata specialmente in Mind Time: “The Temporal Factor in Consciousness”, alla luce della Semeiotica Biofisica Quantistica, bisogna concludere che è inevitabilmente necessaia una nuova interpretazione!

Infatti, nella corteccia parietale correlata al piede del dito che si muove dell’individuo soggetto dell’esperimento, anche se l’esaminatore sta soltanto “pensando” di dare il segnale per il movimento muscolare, per esempio l’alluce destro, la circolazione di base viene lievemente attivata, secondo il tipo I, associato.
Quando poi l’esaminatore dice al soggetto di essere pronto a muovere l’alluce destro contemporaneamente al segnale convenuto, la durata di AL + PL + DL aumenta immediatamente salendo a 7 sec.( NN = 6 sec.), secondo quanto è stato descritto a proposito dei “readiness potentials”.

Infine, subito dopo l’inizio del segnale, la Plateau Line sale al suo valore massimo, cioè 9 sec. . (11-13,17-20) (Fig. 1).


Fig. 1

Quando l‘esaminatore comunica all’esaminando di tenersi pronto a muovere l’alluce destro contemporaneamente al segnale convenzionale, immediatamente la durata di AL + PL + DL nella relativa sede della cironvoluzione pre-centrale sinistra aumenta 7 sec., analogamente a quanto si osserva nei “readiness potentials”. Infine, subito dopo l’inizio del segnale convenuto, l’incremento raggiunge il valore massimo di 9 sec.

Nel sano, la pressione digitale medio-intensa, applicata sopra l’area di proiezione cutanea della corteccia cerebrale parietale sinistra, provoca le fluttuazioni sia del terzo superiore sia del terzo inferiore dell’uretere: vasomotility e rispettivamente vasomotion. Se i valori parametrici di queste fluttuazioni sono trasferiti, magari mentalmente, sopra un sistema di assi cartesiani, il medico ottiene un diagramma ed un tacogramma, ricco di informazioni.

Psicocinesi e Semeiotica Biofisica Quantistica.

Il termine psicocinesi (dal greco “psyche” e “kinesis”), noto anche come telecinesi, si riferisce alla diretta influenza della mente sopra un sistema fisico che non si può assolutamente interpretare come dovuto alla mediazione di una qualsiasi forma di energia fisica nota. Esempi di psicocinesi potrebbero essere la distorsione o il movimento di oggetti.
Lo studio di fenomeni psicocinetici è notoriamente un aspetto della parapsicologia.

Finora non esisteva una convincente prova scientifica a sostegno della esistenza della psicocinesi. Tuttavia, a mio parere, fondato però su una rigida interpretazione di esperimenti clinici di natura semeiotica-biofisica-quantistica, è giunto il tempo di cambiare la nostra idea in materia (V. Avanti).

All’inizio dell’aprile 2009, ho iniziato una originale ricerca clinica, accogliendo come ipotesi 0 da falsificare, la possibilità che l’entanglement quantistico potrebbe permettere il collegamento stretto tra il paziente e il medico esaminatore, l’uno distante dall’altro, in modo che le modificazioni dei trigger-points nel primo (paziente) potessero provocare identiche modificazioni degli uguali trigger-points nel secondo (medico) e viceversa, secondo i dati di mie precedenti ricerche, iniziate con l’Esperimento di Lory (1-11).

Per esempio, la “intensa” pressione digitale applicata sul precordio dell’esaminando, cioè sopra la proiezione cutanea del cuore, anche se lontano chilometri dal medico esaminatore, causa “simultaneamente” il riflesso gastrico aspecifico anche nel secondo, soltanto se l’esaminando è colpito da un qualsiasi processo patologico, come la CAD (4-6, 15).

Ne consegue che, mi sono sentito autorizzato a considerare questo fatto, di natura psicocinetica, nel senso che i trigger-points cardiaci del medico venivano “simultaneamente” stimolati, con il solo “pensiero”, nella stessa maniera di quella del paziente, provocando il riflesso cardio-gastrico aspecifico anche nel medico, e, fatto importante, mostrando valori parametrici identici a quelli presentati dall’esamiando per quanto lontano potesse essere dal medico: tempo di latenza, durata, intensità, ecc. In realtà, gli eventi osservati durante l’esperimento sono piuttosto complessi, ma completamente spiegati dalla Semeiotic Biofisica Quantistica (V. Avanti).

Muovendo da queste basi teoriche – ipotesi 0 da confutare – ho poi compiuto un grande numero di esperimenti finalizzati ad osservare cosa accade nel “mio” corpo quando stimolo differenti trigger-points di un individuo con il solo “pensiero”, cioè con la stimolazione eseguita mediante la “mia mente” sopra definiti trigger points di un ben definito soggetto, sia sano sia malato, anche se lontano chilometri da me, alla condizione che mi sia conosciuto fisicamente, magari attraverso una fotografia o un film, ignorando ovviamente le sue condizioni di salute. Naturalmente, io ho eseguito simili esperimenti su individui noti come malati, ma di cui era sconosciuta la precisa diagnosi!

Appare assai interessante il fatto che, corroborata la teoria, successivamente, sempre con il solo “pensiero”, ho applicato la stimolazione “mentale” anche direttamente su limitate parti di un tessuto o di un ben definito sistema biologico e non sui relativi trigger points, al fine di ottenere una esatta localizzazione dell’eventuale malattia. Per esempio, io sono affetto da esiti di IMA in sede ventricolare sinistra inferiore; esclusivamente quando stimolo “solo pensandolo” la sede precisa della cicatrice esito dell’infarto nel ventricolo sinistro, il tempo di latenza del riflesso cardio-gastrico aspecifico scende a 3 sec., mentre è normale (NN = 8 sec.) il tempo di latenza del riflesso provocato dalla stimolazione di tutte le altre sedi cardiache. Detto altrimenti, quando io applico “mentalmente” la pressione digitale sopra tutte le parti del mio cuore, eccetto la sede della cicatrice infartuale, il tempo di latenza è fisiologico: le mie coronarie in queste aree miocardiche sono fisiologicamente funzionanti, sia secondo i dati della coronarografia, sia soprattutto in base ai dati semeiotico-biofisico-quantistici i soli che permettono di valutare il microcircolo coronarico! (1-15).

Nonostante alcuni errori umani e diagnosi tardive, almeno nelle fasi iniziali della malattia, come quellli fatti da Colleghi che lavorano in strutture ospedaliere, le interessanti diagnosi, successivamente corroborate dall’esame obiettivo diretto, dal laboratorio e dalla diagnostica per immagini, comprendono: influenza, pleurite, polmonite, Terreno Oncologico, cancro del seno, atrosi, ecc.

In altre parole, ho esaminato a distanza, utilizzando la diagnostica psicocinetica, 120 individui e ho fatto le diagnosi cliniche, in seguito corroborate dall’esame obiettivo diretto e/o dal laboratorio e/o dal dipartimento delle immagini, come possono volentieri confermare gli interessati.

Evidenze Cliniche Che Dimostrano la Teoria Diagnostica Psicocinetica.

Prima di tutto, il lettore deve ricordare gli eventi microcircolatori alla base del precondizionamento semeiotico-biofisico-quantistico (6,11-15, 24-28).

Nel sano, il tempo di latenza di un riflesso, per esempio, il riflesso cardio-gastrico-aspecifico, direttamente correlato al livello di ossigenazione tessutale, nella prima valutazione è di 8 sec. esatti, ma, dopo 5 sec. di interruzione a partire dalla fine della prima valutazione, sale a 16 sec., raddoppiando il valore iniziale, di base, in seguito alla fisiologica attivazione della Riserva Funzionale Microcircolatoria, sulla quale è fondato il Precondizionamento stesso.

Inoltre, nel nostro esempio, la stimolazione con pressione digitale “intensa”, applicata sopra la proiezione cutanea cardiaca (= Precordio), anche a distanza di molti chilometri dal medico, non provoca “simultaneamente” il riflesso gastrico aspecifico, sia dell’esaminato sia dell’esaminando (= lo stomaco mostra immutato il suo volume), che naturalmente si osserva dopo 8 sec. esatti con una durata fisiologica inferiore ai 4 sec., in accordo all’Esperimento di Lory (1-10).

A questo punto, se il medico applica “realmente” e per la prima volta, la pressione digitale di “media” intensità direttamente sopra la sua proiezione cutanea del cuore, dopo esattamente 5 secondi dall’esperimento, eseguendo quindi il precondizionamento cardiaco (5, 6, 11, 12, 26, 28), il secondo tempo di latenza sale fisiologicamente a 16 sec. raddoppiando il valore basale, a dimostrazione della avvenuta stimolazione dei trigger points del cuore dell’esaminando e di quelli dell’esaminatore: la teoria diagnostica psicocinetica è corroborata.

Per riassumere brevemente, la stimolazione mediante il “pensiero”, cioè, “mentalmente”, indipendentemente dalla distanza che separa esaminando ed esaminato, crea la possibilità di realizzare il precondizionamento di qualsiasi sistema biologico, dimostrando pertanto la verità scientifica, senso e significato di questo tipo di diagnosi, realizzata per la prima volta.

L’originale metodo diagnostico è definito con il termine di Diagnostica Psicocinetica, che rappresenta lo sviluppo più notevole della semeiotica biofisica quantistica. Quando il medico “pensa” ad un noto soggetto (analogamente all’accensione della radio!), vale a dire, tenendo presente nella propria mente il soggetto da esaminare, a causa dell’ entanglement quantistico, essendo parte di un ologramma cosmico, può comunicare con l’individuo “pensato” e scambiare informazioni utili ed affidabili per la diagnosi ed il monitoraggio terapeutico (1-10).

A questo punto, fatto importante per la comprensione di quanto sopra riferito, bisogna considerare che se la Energia Vibratoria (= ATP) va riducendosi in uno oppure in entrambi gli individui così collegati, lo scambio di informazioni immediatamente si arresta.
Inoltre, va sottolineato che se il medico “pensa” l’esaminando come se fosse un individuo spregevole oppure se “finge” di odiarlo, la comunicazione tra i due non è possibile, secondo il mio parere, dimostrando che l’Informazione Energia è AMORE!

Da quanto sopra riferito deriva che, indipendentemente dalla distanza che li separa, quando il medico stimola con il “pensiero” ben definiti trigger points dell’esaminando, la reazione dei relativi visceri, come il riflesso gastrico aspecifico, si manifesta “simultaneamente” anche nello stomaco del medico, mostrando identici valori parametrici.
Infine, interessante per comprendere la natura quantistica di questi eventi, se sia il medico sia l’esaminando non respirano (= Test dell’Apnea) riducendo significativamente il livello energetico tessutale, in conseguenza della alterazione dell’attività respiratoria mitocondriale, dopo appena un secondo, gli eventi sopra riferiti rapidamente cessano, mostrando la loro reale natura: diminuendo l’Energia Vibratoria (=ATP) del corpo, di conseguenza anche l’Energia Informazione, secondo P. Manzelli, si riduce rapidamente così che l’ entanglement quantistico si interrompe rapidamente dopo appena un secondo (= disentanglement) (1-10).

References.

1) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica: Realtà non-locale in Biologia. Dicembre 2007, www.ilpungolo.com, http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?IDS=13&NWS=NWS5217
2) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Quantistica. http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?IDS=13&NWS=NWS5243
3) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli, 09-1-2008, Semeiotica Biofisica Quantistica: la manovra di attivazione surrenalica jatrogenetica http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=161&Itemid=63
4) Stagnaro Sergio. Pollio’s Sign in bedside Recognizing renal Cancer, since its initial Stage of Inherited, Oncological Real Risk. Sunday, March 22, 2009. http://sciphu.com/
5) Stagnaro Sergio. La Diagnosi Clinica nella Semeiotica Biofisica Quantistica. www.fce.it 02-05, 2008,
http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1285&Itemid=47
6) Stagnaro Sergio. Semiotica Biofisica Quantistica: Diagnosi di Cuore sano in un Secondo in paziente distante 200 KM! www.fce.it, 07-05-2008
http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1316&Itemid=47
7) Stagnaro Sergio. Role of NON-LOCAL Realm in Primary Prevention with Quantum Biophysical Semeiotics. www.nature.com, 01 Feb, 2008-05-17 http://www.nature.com/news/2008/080130/full/451511a.html
8) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. L’Esperimento di Lory. Scienza e Conoscenza, N° 23, 13 Marzo 2008. http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775
9) Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo. Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. www.fce.it , 29 maggio 2008, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47
10) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, www.fce.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45
11) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/
12) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche.Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/
13) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Single Patient Based Medicine.La Medicina Basata sul Singolo Paziente: Nuove Indicazioni della Melatonina. Travel Factory, Roma, 2005. http://www.travelfactory.it/
14) Stagnaro Sergio. Stagnaro Sergio. Pre-Metabolic Syndrome and Metabolic Syndrome: Biophysical-Semeiotic Viewpoint. www.athero.org, 29 April, 2009. http://www.athero.org/commentaries/comm904.asp
15) Stagnaro Sergio. Stagnaro Sergio. CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxigenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. www.athero.org, 29 April, 2009 http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp
16) Stagnaro Sergio. Il test Semeiotico-Biofisico della Osteocalcina nella prevenzione primaria del diabete mellito. www.fce.it Febbraio 2008.
http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=909&Itemid=47 e alla URL http://www.clicmedicina.it/pagine-n-32/diabete-semeiotica.htm
17)Stagnaro S., Valutazione percusso-ascoltatoria della microcircolazione cerebrale globale e regionale. Atti, XII Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. 13-15 Ottobre, Salerno , e Acta Medit. 145, 163, 1986
18)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Deterministic chaotic biological system: the microcirculatoory bed. Theoretical and practical aspects. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 153, 99, 1994
19) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Auscultatory Percussion Evaluation of Arterio-venous Anastomoses Dysfunction in early Arteriosclerosis. Acta Med. Medit. 5, 141, 1989.
20) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Indagine clinica percusso-ascoltatoria delle unità microvascolotessutali della plica ungueale. Acta Med. Medit. 4, 91, 1988.
21) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
22) Stagnaro Sergio. Newborn-pathological Endoarteriolar Blocking Devices in Diabetic and Dislipidaemic Constitution and Diabetes Primary Prevention. The Lancet. March 06 2007. http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140673607603316/comments?totalcomments=1, and especially www.fce.it, http://www.fceonline.it/docs/stagnaro.pdf
24) Stagnaro Sergio. Bedside Biophysical-Semeiotic Osteocalcin Test in Diagnosing and Monitoring Diabetes. The Lancet, January 28, 2008.
http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140673608601014/comments?action=view&totalComments=2; See http://www.fceonline.it/docs/stagnaro.pdf
25) Stagnaro Sergio. Comment to “Liz Wager: If comment is cheap why is peer review so expensive?”. www.BMJ.com, April 17th, 2009, http://blogs.bmj.com/bmj/2009/04/16/liz-wager-if-comment-is-cheap-why-is-peer-review-so-expensive/#comments
26) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta Med. Medit. 13, 109, 1997.
27) Stagnaro Sergio. Middle Ages of today’s Medicine, Overlooking Quantum-Biophysical-Semeiotic Constitutions and Related Inherited Real Risk. http://sciphu.com November 4, 2008. http://sciphu.com/2008/11/meadle-ages-of-todays-medicine.html
28) Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology, 2007. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php

* Sergio Stagnaro MD
Via Erasmo Piaggio 23/8
16039 Riva Trigoso (Genoa) Europe
Founder of Quantum Biophysical Semeiotics
Who's Who in the World (and America)
since 1996 to 2009
Ph 0039-0185-42315
Cell. 3338631439
www.semeioticabiofisica.it
dottsergio@semeioticabiofisica.it

DIAGNOSTICA PSICOCINETICA, EVOLUZIONE DELLA SEMEIOTICA BIOFISICA QUANTISTICA. ultima modifica: 2009-05-30T14:14:26+00:00 da deg
About the Author