Documento CIA del 1954: “è possibile creare navi spaziali ad energia cosmica”

Il Giornale Online
Il documento che vi proponiamo si trova nel sito della CIA (Central Intelligence Agency), ossia http://www.cia.gov . Lo si può visionare nella sezione FOIA (Freedom of Information Act), digitando il termine UFO. Tra le migliaia di pagine inerenti l’argomento ve ne proponiamo una, molto interessante. Il documento porta il nome di “Flying Saucers Theories and Experiments” ed è stato creato il giorno 27 maggio 1954. Vi si afferma che in una conferenza tenutasi a Dakar, il giorno 12 dicembre 1953, e organizzata dalle “Forze Aeree Francesi”, si è parlato di UFOs, ma non solo. I contenuti di questa conferenza, che periodicamente sono pubblicati dal “Comite d’Etudes Aeronautiques Militaires” con la supervisione del Generale P. Fay, Comandante dello Staff dell’Air Force francese, hanno fatto scalpore.

Infatti un articolo, redatto dal Luogotenente Plantier (Ecole de l’Air de Salon), illustrava l’idea che la costruzione di ”navi interstellari supersoniche, alimentate da energia cosmica, era possibile”. Quindi già nel 1954, i militari francesi (ma non solo) avevano la concezione che tecnicamente non esisteva nessun ostacolo, anche se teorico, alla costruzione di navi spaziali di questo genere. Tra le altre cose vi si afferma che l’Aeronautica militare francese ammette l’esistenza dei “flying saucers” (piatti volanti). Ci domandiamo una cosa, se già a metà degli anni 50 del secolo scorso i militari affermavano ciò, dove sono arrivati oggi?

Il documento: http://centroufologicotaranto.files.wordpress.com/2009/04/0000015477_0001.gif?w=624&h=788

Fonte: http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2009/04/24/documento-cia-del-1954-e-possibile-creare-navi-spaziali-ad-energia-cosmica/

Vedi: http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.257

Documento CIA del 1954: “è possibile creare navi spaziali ad energia cosmica” ultima modifica: 2009-04-24T11:37:44+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)