Dopo circa 40 anni, un pilota della Marina USA divulga un avvistamento UFO

Il Giornale Online
Dopo quasi quattro decenni di silenzio riguardante un incontro ravvicinato con un UFO sopra Pensacola, un pilota in pensione della Marine Corps racconta la sua storia in un libro appena uscito. Una notte del 6 febbraio del 1975, il capitano Larry Jividen del Marine Reserve Squadron stava pilotando un aereo da combattimento, abilitato all'addestramento e ai servizi, modello T-39D Sabreliner con un equipaggio di cinque persone a bordo. Di norma, dopo due ore di volo, che avevano inizio al tramonto, si decollava e si atterrava alla Pensacola Naval Air Station. Mentre lo Sabreliner stava tornando dalla missione di addestramento, Jividen nota dall'aereo, una luce rossa circolare. Si mette così in contatto via radio con il Pensacola Approach Control, chiedendo se ci fosse “traffico”, ma risposero che non notavano nulla sul radar oltre lo Sabreliner.

Jividen affermò che sia lui e gli altri cinque membri dell'equipaggio videro, da lontano, un solido oggetto rotondo nel cielo alla posizione di ore 01:00. Affermò che l'UFO non si comportava come nessun altro tipo di velivolo civile o militare.
“Alla radio, ogni volta che un ragazzo spingeva il pulsante del microfono, si sentiva su di esso il chiacchiericcio di fondo di persone”, disse Jividen. “Erano molto preoccupati ed emozionati perchè non riuscivano a vedere nulla sul loro radar, e volevano sapere quello che noi stavamo vedendo”. Incuriosito, Jividen decise di virare verso l'UFO per vedere cosa avrebbe fatto. “Improvvisamente la luce rossa saltò verso sinistra, che a naso sarebbe verso la posizione di ore 11:00”. Dopo essersi assicurato che la luce rossa non era un faro, Jividen ha dichiarato che voleva scoprire se l'UFO fosse effettivamente solido. Volò sotto e sopra di esso e lo osservò sullo sfondo del cielo stellato e poi scalò per verificare i suoi contorni sullo sfondo del Golfo del Messico.

“Dopo circa cinque minuti, l'oggetto accelerò verso ovest oltre l'orizzonte”, riferisce Jividen. Dopo l'atterraggio, disse che presentò un rapporto sull'incidente. “E non avemmo nessuna risposta in merito all'evento”, ha riferito.
Ma dopo aver letto la prima edizione del libro di John Alexander dal titolo “UFOs: Myths, Conspiracies and Realities”, Jividen si è sentito costretto a condividere la sua storia con l'autore, che è noto per la ricerca di avvistamenti UFO che coinvolgono credibili testimoni governativi e militari.
“Era l'unico individuo credibile, pensai, al quale raccontare la storia”, disse Jividen.

Dopo essere stato citato in una nuova edizione del libro di Alexander, che è stata rilasciata il 28 marzo e in una recente storia apparsa su “Huffington Post”, Jividen è sotto i riflettori nazionali in tema di UFO. Jividen visse nella zona di Pensacola dal 1969 al 1979, ed operò come istruttore di volo per il Marine Corps a bordo della Pensacola Naval Air Station.

Fu un pilota del Marine Corps per nove anni.

Durante la Guerra del Vietnam, ricevette il “Distinguished Flying Cross” per un “gesto straordinario di eroismo” per aver estratto e pilotato un elicottero di una squadra di sorveglianza della Marina statunitense, mentre era sotto fuoco pesante. Jividen ha riferito, inoltre, che ha perso i contatti con tutti i membri dell'equipaggio del volo del 1975, ma spera che possa raggiungerne alcuni in pensione a Pensacola e con il desiderio di condividerne le informazioni. Jividen, oggi 67 anni, si ritirò nel 2002 come pilota della United Airlines e vive a Henderson, Nevada.

E, dopo tutti questi anni, crede ancora di aver visto un UFO pilotato da extraterrestri?

Jividen risponde così: “fu probabilmente un visitatore proveniente da qualche parte che ci stava osservando. Che si tratti qualcosa di interdimensionale, proveniente da un universo alternativo, un fenomeno atmosferico…ci sono diverse possibilità”.

Traduzione a cura di Antonio De Comite per Centro Ufologico Ionico

Fonte: http://centroufologicoionico.blogspot.it/2012/04/dopo-circa-40-anni-un-pilota-della.html http://www.pnj.com/apps/pbcs.dll/article?AID=2012120419018

Dopo circa 40 anni, un pilota della Marina USA divulga un avvistamento UFO ultima modifica: 2012-04-26T11:56:30+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)