Ecco come utilizzo il sonar per esplorare il mondo

Daniel Kish è cieco dalla tenera età di 13 mesi, ma ha imparato a “vedere” utilizzando una forma di ecolocalizzazione. Con lo schiocco della lingua invia dei segnali sonori che rimbalzano sulle superfici dell’ambiente e tornano indietro, aiutandolo ad immaginare lo spazio che lo circonda. In un discorso appassionante, Kish dimostra come funziona questo sistema e ci chiede di abbandonare la nostra paura del “buio ignoto”.

Ecco come utilizzo il sonar per esplorare il mondo ultima modifica: 2015-08-28T15:19:45+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)