Edgar Cayce: I PENSIERI SONO COSE

pensieri sono coseSe la Mente si sofferma sulle cose spirituali, allora ne consegue che diventa ciò su cui si è fermata, su cui è vissuta, ciò di cui si è fatta una parte. Ma se la Mente si sofferma sulle soddisfazioni del sé, sul prestigio del sé, sull’esaltazione del sé, sull’egoismo in una delle sue forme, in una delle sue variazioni, allora si è posta in opposizione a quella Prima Causa; e abbiamo lasciato entrare questo fin dal principio, cioè di opporre la volontà –attraverso la Mente—alle Forze Creative prima che sia entrata nei movimenti della materia che conosciamo come fisica, materiale. 262-78

Quello su cui la mente di un’anima –un’anima—si sofferma, lo diventa, perché la mente è il costruttore. E se la mente è in armonia con la legge della forza che portò l’anima in essere, si spiritualizza nell’attività. Se la mente si sofferma o viene guidata su quel desiderio verso le attività delle influenze carnali, allora diventa distruttiva. 262-63 La mente è davvero il costruttore, essa vede che ciò che viene tenuto nell’atto della visione mentale diventa realtà nell’esperienza materiale. La mente è il costruttore e ciò a cui pensiamo può diventare crimine o miracolo.

Perché i pensieri sono cose e come le loro correnti scorrono attraverso gli ambienti dell’esperienza di un’entità questi diventano barriere o trampolini di lancio, a seconda dalla maniera con cui vengono poste, per così dire.

Perché come il mentale si sofferma su questi pensieri esso dà forza, potere a cose che non appaiono. E così ne risulta infatti ciò che viene dato così spesso, che la fede è la prova delle cose non viste. 906-3

E’ un bene che l’entità, o tutti, sappiano che la legge dell’amore, o l’amore come legge, è causa e effetto; oppure ogni impulso ha la sua propria reazione corrispondente nel pensiero, nella vita, nel mentale, nel fisico e nel materiale. Non compreso da alcuni ! Questo: “Come seminate, così raccoglierete” (Galati 6:7). Ogni pensiero, come le cose, ha il suo seme, e se viene piantato o quando viene seminato in un terreno o nell’altro dà il proprio frutto; perché i pensieri sono delle cose, e a seconda di come scorrono le loro correnti devono dare il proprio seme. 288-29
Perché i pensieri sono cose; proprio come la Mente è tanto concreta quanto un palo o un albero o ciò che è stato modellato dandogli qualsiasi forma. 1581-1 Ogni entità fa una registrazione sul tempo e sullo spazio, attraverso le attività stesse di quella puntina da grammofono, la mente. 1885-1 L’inizio di tutte le grandi istituzioni, di tutte le grandi cose, è prima nella mente degli individui che sono in contatto con le forze infinite. 254-31 Il pensiero costante di odio, malizia, gelosia ..risulta…nelle condizioni guerriere delle nazioni…e nei disturbi fisici in un corpo. 3246-2 Ciò che pensiamo e mangiamo combinato insieme fa quello che siamo. 288-38

LA COSCIENZA E’ IL GIUDICE

Perché, come è stato dato ai tempi antichi, vi è ogni giorno messo davanti a noi vita e morte, bene e male. Scegliamo per via della nostra natura. Se la nostra volontà fosse spezzata, se ci comandassero di fare questo o quello o di diventare un automa, la nostra individualità allora si perderebbe e saremmo soltanto come in Lui senza coscienza—coscienza—consapevolezza di essere uno con Lui; con le capacità di scegliere per il sé! 1567-2 Il giudice sarà la tua propria coscienza; perché coscienza è ciò che desta la mente dell’anima; l’Anima (è) ciò del tuo sé che è la parte più vicina della dimora del Sancta Santorum Stesso—lo Spirito del Maestro. 254-54

Ogni anima (è) responsabile davanti alla sua propria coscienza. 1767-2 Verrà il tempo in cui dovrai stare davanti al tribunale della tua propria coscienza, come deve ogni anima. 5195-1 Non puoi andare contro la tua propria coscienza ed essere in pace con te stesso, la tua casa, il tuo vicino, il tuo Dio ! 1901-1 Questi dubbi, questi timori che arrivano nella tua esperienza non sono che la tua propria coscienza—o la mente del tuo sé subconscio- che ti castiga. 784-1

Come fai a sapere quando sei sulla via diritta e stretta? Il mio Spirito è testimone del vostro spirito (Romani 8:16)…Come? La tua coscienza di Dio, la tua anima o condanna, si rifiuta o esita davanti alle condizioni che esistono nell’esperienza del sé mentale e materiale. 1436-1 Agite come dettano la vostra coscienza e il vostro cuore. 254-87

PARADISO E INFERNO SONO STATI DI COSCIENZA

Il paradiso è quel posto, quella consapevolezza dove l’anima—con tutti i suoi attributi, la sua mente, il suo corpo—diventa consapevole di essere nella presenza delle Forze Creatrici o tutt’una con esse. Quello è il paradiso. 262-88 Si cresce verso il paradiso, non si va in paradiso. 3409-1 La volontà deve essere fatta una con il Padre, affinché possiamo entrare in quel regno dei benedetti, perché, come è stato dato, soltanto i veri, i perfetti possono vedere Dio, e noi dobbiamo essere uno con Lui. 294-15

Il regno del Padre o il regno dei Cieli è dentro ognuno. Perché? perché la nostra mente, il Figlio, è dentro di noi. 1567-2 E’ nell’intimo che si trova il regno dei cieli ! Il regno di Dio è all’esterno. 877-27 Tutto ciò che potete sapere del paradiso e dell’inferno è dentro il vostro stesso sé. 4035-1 La tua mente che è sia spirituale che materiale, che fa parte del paradiso—sì, e anche dell’inferno. 922-1 Vivere la vita con una coscienza che ti sta perseguitando continuamente, mettendoti in guardia continuamente contro il tuo proprio sé migliore nel desiderio di fare del bene, significa veramente vivere nel fuoco stesso dell’inferno. 417-8

edgarcayce.it

Edgar Cayce: I PENSIERI SONO COSE ultima modifica: 2010-01-30T20:34:40+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)