Edgar Cayce: Le Finanze Personali

Le Finanze Personali

Edgar Cayce – Le Finanze Personali

D: E’ probabile, secondo un cosiddetto spiritualista, che incontrerò una persona anziana che mi aiuterà nella carriera della mia vita verso il successo finanziario?

R: Come indicato e dato, tali cose dovrebbero piuttosto essere costruite dal di dentro. E se l’anima merita tale cosa, attraverso ciò che dà al suo prossimo, può portare tale cosa nell’esperienza del corpo. Ma dire che accadrà – non può essere fatto! Poiché il Padre Stesso ha dato ad ogni anima quella parte di Se Stesso. Che cosa l’anima farà con la sua conoscenza, con le sue capacità o opportunità, dipende dalla volontà dell’anima. Perciò, quanto alla domanda se questo avverrà o se può non avverarsi – può avverarsi per ogni anima. Che cosa farai tu con le opportunità che sono state e vengono tuttora presentate a te? 531-3 M.40 2/5/34

D: Che cosa dovrei fare per proteggere la mia posizione finanziaria e per ottenere in futuro un reddito adeguato?

R: Come indicato, quando il corpo si mette in quelle capacità, in quelle condizioni in cui il corpo può prestare servizio, esso si
collocherà o si assicurerà rispetto al suo reddito futuro, al suo successo materiale futuro, alle sue attività materiali e sociali future.

D: Come posso servire Dio al meglio e vivere una vita piena e libera con perfetta espressione di me stesso e con un sussidio adeguato per andare avanti senza preoccupazioni e ansie?

R: Come conviene per la propria preparazione per ogni specifica attività mentale o materiale, dapprima fa’ le preparazioni dal di dentro. E con colui che vorresti servire sii per lo meno sullo stesso livello di parola, ciò è necessario per ogni attività in quella direzione. Questo, come negli ambienti materiali, assicura o fortifica riguardo al proprio successo. Vi è stata e vi sarà sempre la promessa ad ogni anima che Egli, tuo Padre, tuo Dio, ti incontrerà nel tuo sacro tempio. Quindi accettala. Prepara il sé. Dedica il sé; facendo quelle attività necessarie per assicurare il sé di quell’influenza, quell’attività da parte del sé, e non c’è bisogno di avere – mai – molta paura. Poiché colui che lo fa, dubitando, già invita ciò che porterebbe corruzione, dissenso. Ma colui che lo fa nella certezza che le promesse siano vere, che le promesse ti appartengano, sta assicurando il sé e le rende sicure. 877-2 M.43 22/4/35

D: In quanto tempo posso ottenere l’indipendenza finanziaria?

R: Questo dovrebbe dipendere di più dalla direzione in cui sono diretti gli sforzi e le attività, come indicato; e l’indipendenza e la sicurezza finanziaria saranno il risultato di quello sforzo. Quindi indicare un dato momento o luogo indicherebbe che questo è già stato raggiunto – ma è piuttosto un principio di lavoro, e può arrivare in qualsiasi momento!

D: E’ saggio e inderogabile in questo momento che io riduca sostanzialmente le mie spese generali alla luce delle tendenze attuali e future, oppure il mio reddito sarà adeguato per provvedere a tutte le necessità della mia famiglia e ad una sovrabbondanza con cui benedire il mondo?

R: A questo potremmo rispondere proprio come abbiamo fatto già nel passato. Ricorda – di chi è l’argento e l’oro? E fintanto che gli sforzi dell’entità nei confronti del suo prossimo, del suo paese, del suo Dio, di se stesso e della sua famiglia saranno in conformità con ciò che è lo scopo dell’entità ci sarà abbondanza – e una sovrabbondanza per le opportunità di soccorrere, di aiutare qua e là dove indicano la mente e il cuore. Mantieni tutta la fiducia in Lui; naturalmente non in alcun eccesso di stravaganza in qualsiasi fase o direzione – ma ci sarà sufficiente per i bisogni di tutti. 1151-24 M.50 26/11/39

D: Come posso al meglio aggiustare i miei affari finanziari sconvolti dalla Depressione?

R: Proprio come è stato nuovamente indicato, va’ da coloro a cui devi dei favori – e quelle cose che materialmente richiedono considerazione. Da’ la spiegazione, volgi il pensiero a ciò. Chiedi e riceverai le opportunità di affrontarli nel tuo servizio agli altri. Non è speculando o facendo appello a posizioni vantaggiose che chiariresti il sé; bensì sappi che solo coloro che sono in grado di soffrire sono in grado di conoscere la gloria, di conoscere la pace, di conoscere l’armonia. Questi possono dapprima sembrare solo dei detti idealistici, ma se andrai dentro di te e chiederai al tuo sé migliore vi troverai la risposta. 1362-1 M.48 27/4/37

D: Come posso portare avanti il mio lavoro tanto da produrre sicurezza finanziaria?

R: Nei modi indicati; poiché ciò che dai lo hai. E via via che darai sempre di più, Egli che è la vita, la speranza del mondo, i frutti verranno. Poiché l’argento e l’oro e il bestiame su mille colline sono Suoi. Dato che tu nel tuo servizio meriti quindi l’uso, il prestito di queste cose per le tue attività, hai la certezza della sicurezza materiale. Piuttosto cresci sempre di più in quell’atteggiamento di “Signore, eccomi qui – usami per ciò che Tu mi vedi in grado di fare. Tu conosci i problemi, Tu conosci le cose che fanno paura. Purificami affinché possa essere il canale più grande di benedizioni agli altri in questa esperienza. Provvedi Tu alla mano; come hai nutrito migliaia, così tieni me, O Dio, sulla via giusta!” Cresci in ciò, fa’ affidamento a ciò; poiché tutte queste cose sono l’unica vera via. 1404-1 F.55 5/7/37

D: Avrò mai sufficiente libertà finanziaria da potermi permettere di lavorare senza considerazione del denaro, e se sì, quando?

R: Questo – come per tutti quelli che per mentalità pensano al benessere materiale – presenta naturalmente un problema. Quando il sé si è interamente liberato e la fede è su di Lui – Come ha dato Egli? Considera i gigli della valle. Essi non lavorano, né filano; eppure Salomone in tutta la sua gloria non era addobbato come uno di questi! Quando pensi al domani aggiungi un solo cubito alla tua statura? aggiungi una sola speranza? Piuttosto aggiungi un ostacolo o un trampolino di lancio.

Considera, come Egli diede, che gli uccelli dell’aria sono Suoi ed Egli provvede per loro. Non li ha Lui dati a voi? Rimani fedele al mondo e anche alle verità spirituali? O le applichi nelle tue speranze, nei tuoi problemi, nelle tue attività? Sì, chiami questo poco pratico – perché sei in un mondo pratico e commerciale e d’affari, e queste devono essere le considerazioni.

Sì – ma com’è che le usi? Sì, verrà a te se ti applicherai. Di chi è l’argento e l’oro? Di chi è il potere, la potenza, la luce, la speranza? Chi è il donatore di queste cose? Coloro che Lo servono. Queste cose vengono prestate a coloro che sono Suoi. Sono quindi delle opportunità nella tua stessa esperienza. 1472-6 F.58 19/6/38

D: Qual e il modo più sicuro per me per proteggere il denaro che ho in sovrappiù?

R: Questo dipende da ciò per cui viene protetto! Questo dipende da qual è il tuo scopo, qual è il tuo proposito, qual è il tuo desiderio. Studia ciò che è stato indicato, e poi guarda dentro il tuo sé e vedi.

Sappi che il denaro, come un nome, può prendere le ali e volare via – a meno che non venga usato o applicato in ciò che rende onore e mostra apprezzamento, e che non si applichi il sé nonché il denaro nell’apprezzamento di quelle fonti da dove è venuto. E la terra appartiene al Signore, e l’argento e l’oro sono Suoi, come lo è il bestiame sulle colline. Quindi, con chi vorresti investirlo? Perché il tuo proprio corpo possa essere soddisfatto?

O perché tu possa essere protetto nella vecchiaia? Chi ti dà la vita? Cerca il Signore mentre Egli può essere trovato; poiché solo Lui dà ciò che porta pace e felicità e armonia nell’esperienza dell’entità. E così, quando studi per mostrarti approvato da Lui, la via ti può essere aperta e mostrata, e in quel modo in cui puoi usare te stesso, i tuoi mezzi, il tuo sovrappiù, sì, te stesso. Sii felice di dare il tuo sovrappiù, di dare te stesso, al tuo Dio! 1965-1 M.57 24/7/39

D: Che cosa dovrei fare per essere finanziariamente al sicuro?

R: Sii sicura piuttosto nel sé spirituale e mentale, e sappi che quello che ricevi viene da Lui – e sarà sufficiente. 2029-1 F.54 21/10/39

D: Ho il diritto di chiedere l’abbondanza oppure dovrei essere contenta del mio piccolo reddito?

R: Sii contenta con quello che hai, ma non essere mai soddisfatta con quello che hai. Abbondanza è la sorte di colui che è in armonia con quelle verità dell’Energia Creatrice, perché il mondo – le colline, il bestiame, l’oro – è mio, dice il Signore. Ripagherò, dice il Signore. Metti il tuo sé in quell’atteggiamento, quella posizione, di riflettere ciò che è dell’Energia Creatrice, e il necessario – e più che l’abbondanza sarà nelle tue mani. 2842-2 F.38 19/8/27

D: Dato che ci è voluto più tempo per curare sua figlia [5562] di quanto non fosse stato previsto in un primo momento, consiglia il corpo su come lei e suo marito possano occuparsi di questa faccenda finanziariamente.

R: Prepara il sé nel modo descritto, mettendo il sé nelle mani di quelle forze – chiamale circostanze, chiamale come vuoi o puoi, è il potere di Dio – Sua è Ogni Forza. Credi di vivere in mezzo al Padre? Allora agisci di conseguenza. Mai si è visto qualcuno che confidasse totalmente in Dio, nell’indigenza, né la loro discendenza a chiedere il pane. 5563-1 F. 24/4/30

D: Che cosa posso fare personalmente per migliorare la mia condizione finanziaria?

R: Che queste condizioni abbiano nel passato offerto, e tuttora offrano, grandi ostacoli dal punto di vista umano o materiale è ovvio. Ma colui che prende in considerazione in primo luogo il corpo e gli attributi dello stesso fa’ una scelta poco saggia. Che queste debbano essere affrontate per la pace della mente è una parte di ciò che deve essere affrontato in quel santo dei santi, e là – e là solo l’entità, il corpo, la mente dovrebbe trovare la risposta.

Vi è nella costituzione stessa della corpo-mente l’istinto, o fatto, speculativo. I fatti nel materiale devono essere affrontati per mezzo di situazioni materiali. I fatti nel mentale devono essere affrontati dal mentale e dalla ragione. E coloro che cercano la vita spirituale nelle cose materiali stanno inseguendo la follia. Ma coloro che cercano nello spirituale le espressioni mentali e materiali del sé e delle associazioni sono saggi! Perciò usa quindi quello che hai in mano. Fatti guidare per porre le giuste valutazioni, il giusto accento laddove esso – l’accento – è dovuto; e troverai che sarai guidato a fare quelle cose che sono per il meglio.

Verranno e sono eminenti nell’esperienza dell’entità nei canali speculativi quei periodi in cui coloro che cercano questi saranno quelli che guadagneranno materialmente; e questi sono in quei campi specifici di attività utili a questa nazione e ad altre grandi nazioni. E per mezzo dell’indulgenza in queste possono venire quei guadagni materiali.

Ma coloro che vivono per mezzo di tali cose moriranno per mezzo di quelle cose. Poiché coloro che vivono per mezzo della spada devono rispettare la decisione della spada. Coloro che vivono per mezzo dello spirito saranno vivi davvero! Eppure queste cose fanno parte dell’esperienza dell’entità. Come, per prima cosa, userai ciò che è venuto e può venire dall’uso dei guadagni materiali?

Come li hai usati in passato? Ne sei degno, nel tuo stesso incontro con il Signore nel Suo luogo sacro, di reclamare che ti possano essere affidati dieci talenti quando ne hai usato due in malo modo ? Pretendi che ti possano essere dati cinquanta talenti quando dieci sono stati collocati in un posto sbagliato? Quando avrai trovato grazia e favore in Lui che è il Padre di misericordia e pace e armonia e comprensione, allora questi ti verranno dati in questi campi. Il calumet è certamente maturo per molti cambiamenti decisivi che possono venire in entrambi i modi, ma quanto al come – che te lo dica il Signore, tuo Dio; non d’argento, non d’oro, ma il Dio che sta con te come tu stai con tuo fratello nel giorno del bisogno, e quando e come mostri misericordia così sarà mostrata a te! 657-3 M. 24/11/34

D: E’ lodevole il mio desiderio di accumulare ricchezze per rendere servizio all’umanità?

R: Lodevole; ma non mettere il carro davanti ai buoi! Perché, se non si può rendere servizio col proprio reddito, si terrà a malapena corpo ed anima insieme, anche se fosse triplicato o moltiplicato per un milione, non si farebbe niente di meglio! Perciò – usa, pratica ciò che professi di predicare.
2409-1 M.47 26/11/40

D: Che cosa può fare [3051] per superare la mancanza di generosità finanziaria di suo marito nei suoi confronti?

R: Che [3051] sia tanto generosa nei confronti di suo marito quanto lei si aspetta che suo marito lo sia con lei, e queste cose saranno più in accordo e porteranno maggiore armonia nei rapporti in tutta l’esperienza. Ognuno di loro ha degli ideali. Falli coordinare con la vita materiale, mentale e spirituale di entrambi. Sappi che deve avere inizio nello spirituale. Allora i risultati materiali verranno portati nell’esperienza via via che la mente è controllata verso quegli ideali stabiliti da entrambi riguardo allo spirito con cui essi controlleranno ed agiscono nei rapporti l’uno con l’altra. 30051-4 F.45 29/11/43

Per prima cosa rivolgiti di nuovo a quei principi latenti nel profondo di te nelle cose spirituali. Dapprima trovi te stesso. Analizza gli ideali. Sappi in quale direzione vorresti andare, e da quale spirito vengono spinte le tue intenzioni – che possa portare fama o fortuna o che si possa parlare di te con molta considerazione in certi ambienti, che tu possa gratificare la tua vanità, che tu possa aggiungere qualcosa a quelle cose ? Dici a te stesso, “Sì, quando avrò ottenuto qualcosa darò questo o quello o quell’altro “?

Se non dai te stesso, anche se fai solo cinquanta cents al giorno – anche se senti che daresti così generosamente se fossi miliardario, non faresti assolutamente nulla se avessi un paio di miliardi! Questo vuol dire ingannare se stessi! Stai ingannando te stesso quando progetti cosa faresti quando otterrai qualcosa. Fallo adesso! Comincia! Perché l’entità-anima individuale cresce nella grazia. Tu non salti giù da una scala quando sei lassù sui rami più alti! Cresci, sali su! Cresci verso ciò. Si evolve, si sviluppa con il carattere, con il proposito, con l’ideale dell’entità. 3509-1 M. 29 14/12/43

D: Faccio male a pensare al domani quando dovrei porre la mia fiducia nell’influenza divina o confidare in Dio?

R: Usa piuttosto le opportunità giorno per giorno in tal modo che la gloria del Signore possa essere mostrata nella forza della mente, del corpo, per affrontare le emergenze che nascono per le cose secolari della vita; perché quando questi doveri possono all’apparenza diventare più fiacchi in questa o quell’altra direzione la fede più grande – piuttosto che fiducia – nelle Sue promesse produce forza nel corpo e nella mente per affrontare quelle cose che sono necessarie. Fa’ che i desideri del Fisico diminuiscano, dato che i desideri dello spirituale ti renderebbero forte nella Sua potenza. 333-1

D: Per una futura protezione sanitaria della mia famiglia bisognerebbe fare una provvista di acqua e cibo per casi d’emergenza? Per la durata di quale periodo? Qualche altro suggerimento?

R: No. Si dovrebbe ricordare che il cibo, l’argento, l’oro è del Signore. Certamente, si dovrebbe usare coerenza nel prendere in considerazione i problemi esteriori; ma considerazioni come queste non sono dei problemi al presente. 1947-8

“Lascia che l’Età Ti Maturi Soltanto”

D: Finanze personali – Come posso prepararmi al meglio per la vecchiaia?

R: Preparandoti per il presente. Lascia che l’età ti maturi soltanto. Perché si è sempre tanto giovani quanto lo è il cuore e lo scopo. Rimani dolce. Rimani gentile. Rimani affettuoso se vuoi restare giovane. 3420-1

D: Da che cosa il corpo dovrebbe difendersi per proteggere la sua mente ed il suo corpo, perché ella possa godersi una bella vecchiaia?

R: Dalle preoccupazioni, come è stato descritto, o dalle influenze esterne che causano disturbi al corpo, per mezzo di lesioni o raffreddori. Guardati dai piedi freddi, o dai piedi umidi, o dallo stare seduta nella corrente o da quelle cose che producano in qualsiasi modo irritazioni nel sistema respiratorio; perché il corpo abbia più ossigeno – spesso l’ozono viene creato nella stanza semplicemente accendendo le luci al quarzo, questo va bene. Inalalo, capisci? 325-40

Continua a far funzionare la ghiandola pineale [lavorando con le energie creative] e non invecchierai – sarai sempre giovane! 294-141

D: Come posso vincere la paura della vecchiaia che avanza e di essere sola?

R: Uscendo e facendo qualcosa per qualcun altro, cioè, per quelli che non sono in grado di farlo da soli; rendendo felici gli altri; dimenticando del tutto te stessa. Queste sono delle manifestazioni materiali ma aiutando qualcun altro ti libererai dei tuoi sentimenti. 5226-1

Perché in ogni corpo fisico (e in questo corpo [257]) ci sono le capacità per il corpo di rianimarsi, risuscitarsi, riorganizzarsi continuamente. E’ soltanto la coscienza che le attività del corpo deteriorino con l’età, la preoccupazione, la paura, il dubbio o cose simili, a produrre ciò che chiamate vecchiaia o decrepitezza nelle attività del corpo fisicamente e mentalmente.
Naturalmente certi periodi di attività sono diventati tali per questo corpo da produrre la coscienza di mancanze, per via di certe delusioni, di certe attività che portano con sé preoccupazioni o ansie per cose materiali.

E la materialità è la maniera fisica di degenerazione; per questo le mancanze mentali, spirituali, attraverso la sua attività, in proprio quei rapporti.
Sono stati dati al corpo degli avvertimenti per il fatto di essere troppo ansioso tanto da ostacolare il sé o di arrivare in quei periodi di guadagni materiali e di essere poi tagliato fuori dall’uso o dall’applicazione degli stessi. 257-191

E’ un bene per …i corpi in crescita o anche per gli individui anziani, per costruire la forza fisica e per correggere le eliminazioni, usare questo come un cereale, o una piccola quantità di questo con i cereali, oppure può essere servito con del latte o della panna: procuratevi i Fichi Siriani o Neri ed i Datteri Siriani. Tagliate o macinate molto finemente una tazza di entrambi. Metteteli a bollire a bagnomaria insieme ad un po’ di latte di capra – un cucchiaino. Fatelo arrivare quasi fino alla bollitura . Giratelo in un cucchiaino di farina di mais. 1188-11

D: Può un individuo sano mantenere il vigore sessuale fino alla vecchiaia?

R: Questa è sicuramente una di quelle condizioni che dipende dalle attività fisiche, dalla dieta e da condizioni che hanno a che fare non solo con le influenze prenatali ma con l’uso piuttosto che con l’abuso di quelle attività in rapporto con le stesse.
In questo corpo, come troviamo, se ci si prende cura di queste condizioni – nell’aspetto della dieta, nell’aspetto dell’ambiente, nell’aspetto dell’attività nella normalità – esso dovrebbe continuare per molti anni. Per lo meno per quanto il corpo dovrebbe farne uso. 816-8

L’entità visse fino ad una vecchiaia avanzata, perché con le rigenerazioni del Sacerdote – queste vennero indotte per la maggior parte da quelle attività dell’entità stessa che produssero quegli incantesimi che innalzarono le influenze delle forze spirituali al di sopra delle cose secolari o materiali.
Così l’entità visse fino a quello che oggigiorno verrebbe chiamato duecentocinquantaquattro anni (254) 949-12

D: Sarò affidato alle cure dello stato nella mia vecchiaia?

R: Questo dipende dall’applicazione del sé nel presente. No! Non se confidi in Colui che è il Donatore, l’Artefice di tutto ciò che è! 1499-1

D: Qual è il modo più sicuro per me per proteggere il denaro che ho in eccedenza?

R: Dipende per che cosa viene protetto! Questo dipende da qual è il tuo scopo, qual è il tuo fine, qual è il tuo desiderio. Studia ciò che è stato indicato, e poi guarda dentro di te e vedi. Sappi che il denaro, come il nome, può mettere delle ali e volare via, a meno che non venga usato o applicato in ciò che dà riverenza, e mostra apprezzamento, ed applica il sé nonché il denaro in apprezzamento di quelle fonti da cui è venuto.

E la terra è del Signore, e l’argento e l’oro sono Suoi, come lo è il bestiame sulle colline.
Quindi, con chi vorresti investirlo? Affinché il tuo stesso corpo possa essere soddisfatto? O affinché tu possa essere protetto nella vecchiaia? Chi ti dà la vita? Cerca il Signore mentre Egli può essere trovato; perché Lui soltanto dà ciò che porta pace e felicità ed armonia nell’esperienza dell’entità.

E così, quando studi per mostrarti approvato da Lui, la via ti può essere aperta e mostrata, e in quel modo in cui puoi usare te stesso, i tuoi mezzi, la tua eccedenza, anzi, te stesso. Sii felice di dare la tua eccedenza, di dare te stesso, al tuo Dio! 1965-1

IL SERVIZIO E’ UNA MISURA DI GRANDEZZA

Chi è il più grande fra voi? Colui che è il servo di tutti. Colui che ha in mente non soltanto il lato materiale ma l’insieme di un’associazione, una corporazione – – riguardo a chi serve, che cosa serve e come.1470-2

Il servizio più grande a Dio è il servizio alle sue creature. 254-17

Come ha dato l’Insegnante degli insegnanti , il più grande sulla terra è colui che assiste maggiormente gli altri.
Grandi in verità sono coloro che costruiscono nella coscienza di ogni anima che incontrano, – – più grandi di quelli che costruiscono una città. 2823-1

Nel servizio solo può ogni anima trovare avanzamento o sviluppo. 721-1

Il servizio viene richiesto da tutti gli uomini, piuttosto che il sacrificio. Nel sacrificio c’è penitenza, ma la grazia abbonda maggiormente in colui che versa l’amore del Padre su coloro che il corpo può contattare di giorno in giorno.

D- Come posso usare le mie capacità per servire l’umanità al meglio?

R- Riempiendo con lo scopo e con la capacità migliore possibile quel posto, quella nicchia che il corpo, la mente e l’anima occupa; essendo il migliore marito, il migliore vicino, il migliore amico ad ogni singolo individuo che il corpo incontra…Colui che è disponibile a diventare come un niente per servire meglio con qualunque capacità – come mercante, sii il migliore mercante, come vicino, il migliore vicino; come amico, il migliore amico. 99-8

Non ti stancare di fare del bene. Se ci vogliono anni, dà anni. 3684-1

Non sarai in paradiso se non sei appoggiato al braccio di qualcuno che hai aiutato. 3352-1

Aiutare gli altri è il modo migliore per liberarti dai tuoi problemi. 5081-1

Parlare è bene. L’azione è cosa saggia. I fatti sono dorati. 254-35

Il modo in cui un individuo, una comunità, uno stato o nazione tratta i meno fortunati, i malati, i vecchi e infermi, i posseduti mentalmente è il modo in cui tale individuo, comunità, stato o nazione serve il suo Creatore. 3615-1

La gioia, la pace, la felicità che possono essere nostre sta nel fare (qualcosa) per l’altra persona.
262-3

Mentre la posizione, il potere, la ricchezza devono senz’altro essere cercati – – ma fa’ che queste condizioni siano piuttosto dal servizio dato nelle piccole cose, dal servizio reso al prossimo. 1720-1

Poche persone valgono qualcosa finché qualcuno non dipenda da loro. 758-31

Colui che si sposa fa bene; colui che non si sposa – – che è andato nel servizio – – fa meglio. 1249-1

D- Come posso affiliarmi a quelli che promuovono il lavoro [dell’A.R.E.] …?

R- Parla con gentilezza, parla in modo convincente di quella che è la tua stessa esperienza. Poiché ogni anima deve applicare le verità – – specialmente spirituali, ma anche mentali – – nella sua propria esperienza. Con tutti coloro che sono sinceri nei loro sforzi per far conoscere ciò che è il diritto di nascita di ogni anima attraverso tale informazione che non soltanto produce sempre meno del sé ma sempre di più di quello Spirito Cristico che dà vita, luce e comprensione a coloro che cercano Lui; quindi – nei rapporti più stretti, in un aiuto qui, un aiutò là – questi risulteranno nella contentezza nell’esperienza che rende pace e armonia nell’anima di tutti. 416-2

D- C’è un modo in cui l’entità in questo momento potrebbe servire il suo Dio-Padre, dato che ella ha un forte desiderio di farlo?

R- Come indicato, non è per mezzo di potere, né per mezzo di qualche grande fatto…né per mezzo di qualcosa di cui gli altri possono parlare, bensì come Egli ha dato così spesso, è un po’ qui, un po’ là, riga su riga, regola su regola; seminando i frutti dello spirito, lasciando la loro maturazione a Dio! Così spesso gli individui inciampano sulle proprie capacità, perché non vedono, non sperimentano delle grandi rivoluzioni per i loro tentativi.

Ricorda, come è stato raccontato da quelli di una volta, come è stato raccontato a te da quelli che hanno risposto quando hai visto Lui entrare nella gloria delle nuvole, del cielo : “Non pensare che Lui ti abbia lasciata, poiché la Sua promessa è stata, guarda! io sono con te sempre, fino alla fine del mondo”… non perdere il coraggio – bensì conserva la fede. 1877-2

D- Che tempo e che attività dovrebbero essere dedicati all’aiuto della Signorina [1376]?

R- …ogni entità deve stare in piedi sui propri sviluppi interiori per portare pace e armonia. Fintanto che l’una si appoggia sull’altra o fintanto che il sé si appoggia su un altro non vi può essere il pieno o completo controllo del sé. 165-22

…non avere paura di dare il sé in un servizio – se l’ideale è corretto. Se è per motivi egoistici, per ingrandirsi, per ottenere un appoggio da usare in modo losco, stai attenta. Se è perché la gloria della verità possa essere resa manifesta, usalo tutto – il sé, la mente, il corpo o i mezzi terreni – che sia nel lavoro o in moneta sonante. 1957-1

Poiché, finché non sarai pronta a perderti nel servizio, non potrai davvero conoscere quella pace che Lui ha promesso di dare – a tutti. 1599-1

…quando c’è stato e viene fatto lo sforzo migliore possibile che il sé possa dare per fare ciò che è in armonia con la Sua volontà (come viene compreso dal sé) lascia i risultati nella Sue mani; poiché chi il Signore vivifica (oppure accelera) può essere tradotto in quei canali … che daranno il canale per il servizio migliore al sé, agli altri. Fa’ conoscere i desideri a …[quei] collegamenti che si possono avere. Poi servi Lui. 243-15

Mantieniti sempre, completamente, nell’atteggiamento che – nel tuo servizio a quelli che lo vogliono ricevere – qualcosa viene dato fuori che sveglia una speranza utile nell’esperienza dell’individuo o del gruppo o delle masse che vuoi intrattenere. Poiché, sia che fai una predica, sia che diverti gli altri … che venga fatto con l’unico fine di servizio, di gioia, di disponibilità nei confronti del tuo prossimo … fa’ che ogni singolo programma contenga qualcosa di un risveglio spirituale; non soltanto per il sé, ma come dai, come fai al tuo prossimo lo fai al Dio in te stessa. 887-3

edgarcayce.it

Edgar Cayce: Le Finanze Personali ultima modifica: 2008-12-02T11:26:08+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)