L’Era Solare che si avvicina – Lamat

era solare LamatI Cerchi nel Grano sembrano comunicarci che il processo di trasformazione planetaria è iniziato. Un ciclo energetico è terminato e sta per iniziarne uno nuovo.

È cominciata la stagione dei cerchi nel grano. Nei soli mesi di Maggio e Giugno 2007 le decine e decine di pittogrammi che hanno fatto la loro comparsa non solo in Inghilterra ma nel resto d’Europa, hanno comunque rispettato il contenuto del messaggio cosmico che da moltissimi anni ci stanno trasmettendo: il rispetto per Madre Terra. Nell’Estate del 2006 abbiamo assistito alla creazione di pittogrammi tridimensionali, significativi dal punto di vista del messaggio subliminale. Una delle tracce era il Crop Circle “LAMAT”, spettacolare formazione che pochi ricercatori hanno saputo decifrare.

Nel libro “Il fattore Maya” Josè Arguelles ci parla di LAMAT come un simbolo-stella che marca l’inizio della fine di vari cicli, tra cui il ciclo di AHAU che include tutti i 13 Katuns.

Questo ciclo finale è il culmine del Baktun, della Trasformazione, che cominciò nell’anno 1756, per essere completato nell’ anno 2012. «L’energia di LAMAT è “Sigilli (la mente intera del mondo) con la Stella-seme Armonia”. LAMAT annuncia un modo nuovo di vivere sulla Terra e un’esperienza nuova, capire la vita materiale, incluso il nostro corpo». Jaime Maussan, il famoso giornalista messicano, mi ha detto che LAMAT è un simbolo Maya che rappresenta in primo luogo la connessione tra la Terra, Venere e il Centro Galattico e, in secondo luogo, LAMAT ci indica che molto presto ci sarà il Ritorno dell’ERA SOLARE, ovvero degli “AHAU KINES” i Signori Solari. Oltre alla comparsa dei Crop Circles, stiamo assistendo a una grande ondata di avvistamenti UFO, in tutto il Mondo – Italia inclusa – testimoniati via internet da centinaia di fotografie e di video.

Nella periferia sud di Roma viene avvistato e fotografato un disco volante di colore nero (vedi foto). A Napoli sono state avvistate e riprese le “Flottillas”, flotte di UFO, oggetti sferici luminosi tipo “orbs” simili a quelli che in passato hanno sorvolato molte città, da Mexico City a Londra, da Roma a Phoenix, a Los Angeles. Sino ad Hanoi, in Vietnam, dove sono state riprese nel cielo notturno decine di sfere luminose. Sembra di assistere ad una propagazione esponenziale di velivoli extraterrestri apparentemente decisi a sensibilizzare le masse. Molti, anche gli avvistamenti di UFO “organici” che per la prima volta hanno fatto capolino negli USA.

Dopo quelli avvistati in Messico, a New York nel quartiere di Brooklyn sono stati video-ripresi decine di oggetti volanti sferoidali. Uno, persino visto evoluire in mezzo agli edifici abitati, e poi in sorvolo su zone limitrofe sino a ricongiungersi con altri velivoli più grandi (vedi foto). Altri tipi di UFO di forma più lunga, rinominati UFO-Worm, si erano fatti vedere fra il 2000-2001, un fenomeno che è andato aumentando con gli anni e al quale nessuno sa ancora dare spiegazione. Durante le ultime missioni Shuttle, sono stati avvistati e ripresi questi oggetti tubulari, che effettuavano evoluzioni nello spazio e vicino all’orbita terrestre. In altre occasioni, questi UFOWorm, sono apparsi simili ad organismi viventi, o a “portali dimensionali”, tipo Stargate (chiamati anche Worm Holes – simili ai Buchi neri), da dove poi fuoriescono sfere luminose, come testimoniano alcuni frame di un video girato in Messico, dove questi oggetti vengono chiamati “gusano” (vermi) Intanto, sulla rivista Scientific American si parla di tunnel spaziali che sarebbero collegati tra universi.

In fisica si teorizza l’esistenza di tunnel spazio-temporali – Worm-Hole o ponti di Einstein-Rosen – che agiscono come scorciatoie da un punto all’altro dell’Universo, o tra Galassie, o tra sistemi planetari. Gli scienziati dell’Università di Brema in concerto con quelli del MIT (Massachusetts Institute of Tecnology) vogliono riprodurre in un acceleratore di particelle dei microscopici Worm-hole. Ora mi domando, se gli USA, presso la base USAF di Los Alamos, sono in possesso di uno Stargate per viaggiare tra i mondi, perché vogliono ricostruire un Worm-hole? Sembra la storiella del progetto SETI. Hanno speso miliardi di dollari per il Progetto OZMA (ricerca di pianeti abitati) negli anni ’80, e ancora miliardi spesi a cavallo tra gli anni ‘90 (con fondi e finanziamenti privati) e poi si viene a scoprire che in segreto sono andati sulla Luna con l’Apollo 20–Soyuz nel 1976 per recuperare un’astronave aliena di 1,5 miliardi di anni fa. Oppure si azzardano a dire che a 20 anni luce di distanza dalla Terra esiste un pianeta forse abitato e con una superficie piena di acqua.

Accidenti, dimenticavo che i telescopi sono anche in grado di vedere la targa di una macchina a 20 anni luce di distanza! Certo che abbiamo fatto un balzo in evoluzione tecnologica, da far impallidire anche i Pleiadiani. Michael Wolf diceva che “la Verità è una menzogna tutta da svelare”. Il mondo per salvarsi dall’agonia, ha bisogno di una vera e propria rivoluzione. Di negativo in tutto questo c’è che, immersa nell’apatia e nel disinteresse, la gente non vede davanti a sé delle risposte concrete riguardo ai miliardi destinati alle ricerche scientifiche che riguardano la cura del cancro, l’AIDS, la TBC e tante altre gravi patologie, per non parlare dei bambini e della gente che ogni sette minuti muore di stenti e di pestilenze. Questo è il mondo che vorremmo vedere? Sentiamo quindi in noi la speranza di un futuro migliore. Vale la pena ricordare le parole di Gandhi: «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo».

Massimo Fratini

 

L’Era Solare che si avvicina – Lamat ultima modifica: 2007-09-06T12:37:51+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)