ESOPOLITICA E FUTURO DELL'UMANITA'. (Riflessioni di un cittadino universale)

Il Giornale OnlineChe cos’è l’Esopolitica?

Potremmo definirla come quel movimento dedicato alla produzione e ricerca di documenti e libri intesi a capire le implicazioni politiche connesse alla schiacciante quantità di prove conclusive che dimostrano la presenza extraterrestre sul nostro pianeta.

Questa realtà, conosciuta da organizzazioni clandestine di governo, viene attualmente tenuta segreta al pubblico ed in generale alla gran parte dei funzionari politici eletti.

I dati suggeriscono che il processo decisionale sulla rivelazione di questa ormai evidente realtà, è limitato ad un piccolo gruppo di funzionari operanti, principalmente, in ambienti militari e di intelligence di diversi rami e in vari governi nazionali: essi “operano” per una “esigenza di sapere” a causa di una “sicurezza nazionale” da garantire.

Le “nomine” di questi funzionari sono fatte in modo da non essere riconducibili alle più alte cariche istituzionali e al di fuori delle normali linee guida costituzionali.

Se si accettasse l’evidenza dei dati disponibili e si concludesse che i fatti sono realmente accaduti, spetterebbe ad ognuno di noi prendere coscienza di questa nuova realtà ed adottare tutte le iniziative necessarie per prepararci ad una nuovo capitolo dell’esistenza umana in vista di un futuro prossimo contatto con una o più razze extraterrestri.

Occorrerebbe comprendere come tutta la faccenda è stata gestita politicamente, dai vari governi mondiali, fin dai primi anni ’30. Ma questo sarebbe, praticamente molto difficile, per un semplice individuo, che non ha mai fatto parte di taluni ambienti. Il problema principale rimane quindi quello di capire le basi fondamentali da cui sono partiti i detentori di questa politica così segreta: gli Stati Uniti. Per fare questo occorre capire l’attività erosiva ed elusiva posta in essere, fin dall’amministrazione Truman, da parte di un comitato segreto che ha gestito per 60 anni e continua a gestire l’affare extraterrestre.

Ora dovremmo chiederci: saremmo pronti se, per caso, un giorno dovesse esserci l’annuncio pubblico di una presenza aliena sul nostro pianeta? Per rispondere a tale domanda dovremmo esaminare tutte le implicazioni politiche, sociali, culturali, religiose, economiche che tale annuncio comporterebbe. Numerosi libri, interviste, conferenze e materiale audio video sono di facile reperimento, soprattutto in rete, su questo tema che è incredibilmente variegato e complesso.

Molti studiosi ed autori, tentano di analizzare questo problema, analizzandolo sotto vari aspetti e cercando di dare il proprio contributo per rendere più agevole questo nuovo “percorso” della razza umana.

Ma il contributo più importante dobbiamo elargirlo a noi stessi: ognuno di noi deve prendere coscienza di “se stesso” non come cittadino della Terra ma come cittadino “universale”.

Secondo la propria coscienza, ognuno deve aggiungere un “tassello” a questo nuovo percorso, affinché un giorno, o meglio “quel giorno” l’intera razza umana che non è solo la razza americana, o europea, oppure asiatica od africana, ma è una razza “universale” chiamata a fare parte di una società interplanetaria, possa approssimarsi ad un contatto senza pregiudizi con il resto dell’umanità. E questo contatto potrà avvenire solo capendo l’importanza che l’esopolitica ha per il futuro di tutto il genere umano….

Fonte: http://danilo1966.splinder.com/post/19390198/ESOPOLITICA,+MOVIMENTO+DEL+FUT

ESOPOLITICA E FUTURO DELL'UMANITA'. (Riflessioni di un cittadino universale) ultima modifica: 2009-02-16T21:45:40+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico