Esposti a test militari di guerra chimica e biologica, camminano insieme a noi

Il Giornale Online
Migliaia di persone che possono essere state esposte ad agenti chimici o biologici durante test militari rimangono senza identificazion. Il Defense Department ed il Department of Veterans Affairs hanno smesso di tenerne traccia, in base ad un nuovo rapporto.

Parte dei test sono stati condotti come programma di prova nel cosiddetto “Project 112”. In altri ( vedi pdf http://www1.va.gov/environagents/docs/VBA_Edgewood-Aberdeen_Letter_DoD_Fact_Sheet_7-6-06.pdf ), individui sono stati esposti intenzionalmente a sostanze pericolose come agenti nervini e biologici tipo LSD e PCP, in base al rapporto del Government Accounting Office ( vedi pdf http://www.gao.gov/new.items/d08366.pdf ).

Ogni veterano che crede di aver subito un danno disabilitante dall' esposizione durante i test, puo' (vedi pdf http://www1.va.gov/shad/docs/RevisedProject112-SHADPocketCardJan04.pdf ) richiedere un risarcimento.
Il Dipartimento della Difesa ha smesso di cercare soggetti per test nel 2003 “ma non ha fornito una sufficiente documentazione per tale decisione,” ha riportato il GAO. Al tempo, sono stati identificati 5.842 membri e circa 350 civili come potenzialmente esposti durante il solo Project 112 (vedi pdf http://www1.va.gov/environagents/docs/Revised_USH_IL_Attachment_Military_Human_Subjects_Experiments.pdf ).
Si stima che decine di migliaia di militari e personale e civili possono essere stati esposti in 60 anni.

Comunque, nel 2004 il GAO ha riportato che c' era ancora possibilità di localizzare ulteriori soggetti e raccomando' al Dipartimento della Difesa di determinare la fattibilità per continuare la ricerca. Invece, il Pentagono ha determinato di aver raggiunto “un punto di ritorni in diminuzione” e chiuse le operazioni; una decisione non supportata da una “analisi obiettiva dei potenziali costi e benefici nel continuare lo sforzo”, ha accusato l' agenzia congressuale.

Inoltre, il GAO ha scoperto che le operazioni del Pentagono mancarono di supervisione, chiari e consistenti obiettivi e di trasparenza, perchè non ha tenuto informati dei progressi il Congresso e le organizzazioni dei veterani.
Il Dipartimento della Difesa si comporto' come un datore di lavoro equanime nell' utilizzare soggetti umani come adulti sani, pazienti psichiatrici e detenuti carcerati. In alcuni casi membri di servizio che hanno consentito ai test, si sono poi trovati a partecipare in esperimenti differenti da quelli che si aspettavano come volontari, in base al rapporto.

Conosciuto anche come “Project SHAD” (“Shipboard Hazard and Defense”), il Progetto 112 altamente classificato è iniziato nel 1962 per determinare la vulnerabilità delle navi da guerra USA ad attacchi chimici e biologici. In questo caso, membri di servizio e civili non sono stati soggetti ai test, ma lo sono stati degli animali, in alcuni casi con osservatori stranieri presenti, in base al Dipartimento della Difesa. I Veterani dei test raccontano un' altra storia.

Fonte: http://www.cnet.com/8301-13639_1-9883860-42.html?part=rss&subj=news&tag=2547-1_3-0-5

Esposti a test militari di guerra chimica e biologica, camminano insieme a noi ultima modifica: 2008-03-10T21:18:38+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)