Rispondi a: HELP! … SWINE/ALIEN

Home Forum MISTERI HELP! … SWINE/ALIEN Rispondi a: HELP! … SWINE/ALIEN

#10286

marì
Bloccato

Influenza A, in arrivo il vaccino

Dopo San Gennaro vietato il bacio alla reliquia di San Matteo. Pronto il vademecum del pediatra, brochure nelle scuole. Nuovo caso a Salerno
di Irene De Arcangelis

Si ferma l'allarme ricoveri a Napoli, parte invece in quarta il lavoro dell'unità di crisi della Regione Campania contro la pandemia. Su tutti i fronti, a cominciare dalle scuole e dalla pediatria. Intanto i riflettori restano puntati sul “caso” bacio proibito, a dieci giorni dalla festa di San Gennaro, il divieto di posare le labbra sull'ampolla del patrono e l'ufficialità della decisione che dipende dal cardinale Crescenzio Sepe. Arriverà nei prossimi giorni, sarà quasi certamente una scelta impopolare (ma necessaria) per i fedeli che da sempre baciano la teca. Unico precedente, il divieto durante l'epidemia di colera del 1973.

Ieri nessuno ricovero a Napoli, mentre restano quattro i ricoverati, tra cui un bambino di sei anni – ma le loro condizioni migliorano – al polo infettivologico del Cotugno. Un nuovo caso registrato a Salerno: si tratta di un uomo di 29 anni di Agropoli ricoverato all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Le analisi hanno confermato la presenza del virus H1N1, ma le sue condizioni, secondo i medici, non destano al momento preoccupazioni. Ieri è stato il giorno delle riunioni operative. A cominciare da quella dell'unità di crisi dell'assessorato regionale alla Sanità che si è svolta all'Ordine dei medici, con la partecipazione dell'assessore Mario Santangelo e dei presidenti dell'ordine professionale di tutte le province campane. L'unità di crisi monitorerà l'andamento del virus, mentre a stretto giro dovrebbero arrivare circa 850 mila dosi di vaccino che verranno distribuite secondo le priorità, a cominciare dalla fascia 2-27 anni di età. Tutti i bambini tra i 2 e i 14 anni verranno vaccinati. Intanto è già partita la ricerca di strutture sanitarie “dedicate”, cioè dove indirizzare i pazienti con sospetti casi di contagio per non congestionare i grandi ospedali. L'assessore Santangelo ha anche incontrato il direttore dell'Ufficio scolastico regionale Alberto Bottino per la divulgazione di materiale informativo nelle scuole. Verranno distribuite brochure e affisse locandine.

Intanto è in preparazione un vademecum dei pediatri per evitare il contagio. Sempre ieri, altra riunione in Comune sulle regole della prevenzione da seguire. Inevitabile che il bacio proibito alla teca di San Gennaro faccia parte del sistema di prevenzione. Tanto che il divieto ha coinvolto ieri un altro santo. Basta baci al braccio di San Matteo a Salerno. La reliquia potrà essere solo toccata.
(09 settembre 2009)

San Gennaro, “Vietato baciare la teca”
Anche per il santo è allarme influenza A
Ai fedeli che il prossimo 19 settembre affolleranno il Duomo di Napoli, in occasione della festività del santo patrono, non sarà consentito di baciare la teca con le ampolle con il sangue di San Gennaro. La misura, già adottata da alcuni anni, è stata confermata oggi nel corso di un incontro tra l'abate della Cappella del Tesoro, don Vincenzo De Gregorio, e il vice presidente della deputazione di San Gennaro, don Fabio Albertini dei Principi di Cimitile.

L'ampolla viene esposta per sette giorni successivi dal quello della festa del santo patrono. Ai fedeli viene mostrata al termine delle funzioni religiose presiedute a turno dai prelati del santo e solo a richiesta viene posta sulla fronte. In genere viene offerta al bacio solo alle autorità presenti.

La teca è solitamente custodita in cassaforte e viene esposta in occasione del “miracolo” di settembre, del “miracolo” di maggio e di quello di dicembre.
(07 settembre 2009)

http://napoli.repubblica.it/?ref=hpsbsx#accordion3

VIETATO BACIARSI! vale sia per l'amore profano che per l'amore sacro … mi raccomando 😉

#fisc