Rispondi a: 2012 L'ultima profezia

Home Forum MISTERI 2012 L'ultima profezia Rispondi a: 2012 L'ultima profezia

#10626
Richard
Richard
Amministratore del forum

Cosa avverrà nei cieli il 21 Dicembre 2012?


Ecco come funziona

Il baricentro non è un singolo punto nel Sole. Dato che il Sole è una sfera gassosa ruotante, il baricentro forma un cilindro verticale che è parzialmente dentro e parzialmente fuori dal corpo solare principale. Tutti i pianeti hanno questo “cilindro”, uno dentro l'altro, in base alla massa relativa e alla posizione dei loro baricentri. Quello di Giove in particolare interseca la superficie solare a 35.9 gradi Nord e Sud. Qui è dove precisamente l'attività delle macchie solari e dei flare inizia e finisce durante ciascun ciclo di 11 anni.

Gli scienziati hanno notato che quando Giove e Saturno sono allineati, dallo stesso lato del Sole, l'attività solare è al suo massimo; quando sono presso lati opposti del Sole l'attività solare è al suo minimo.

Questi cilindri sono di solito abbastanza ordinari perchè i pianeti aderiscono ad un piano stretto, chiamato eclittica che ricorda un sottile piatto che si estende dall'equatore del sole. I pianeti rimangono appesi qua fuori perchè (in termini semplici) questa è la zona dove la gravitazione del sistema è più forte. (vedi sotto)

I pianeti orbitano attorno al sole in uno stretto piano chiamato eclittica.

Ma la natura non è mai perfetta. Il sole ruota ad un angolo (7.25 gradi), similmente a quello che fa la nostra Terra. Man mano che dondola, sposta i cilindri, causandone lo scontro l'uno con l'altro ed eventualmente distruggendone la superficie. Questo disturbo, per metterla semplicemente, si fa strada verso la superficie ed erutta in macchie solari e flare solari.

L'ultimo ciclo solare è avvenuto nel 2001. Ogni ciclo solare attivo ha un periodo in cui i flare sono più forti, solitamente avviene attorno all'equatore solare, chiamato “massimo solare”. Questo è importante perchè il prossimo “massimo solare” coinciderà con il 21 Dicembre 2012. Ma aspettate – c'è dell'altro!

I flare solari sono pezzi del sole che saltano nello spazio, liberando radiazioni e forti correnti elettriche che viaggiano nello spazio. Spesso ricadono sulla superficie del Sole. A volte, un flare molto forte, chiamato CME (Coronal Mass Ejection), lascia per la verità il Sole e questa massa mortale viene sparata fuori dal Sole verso i pianeti come un proiettile. Solitamente non colpiscono nulla ma occasionalmente colpiscono un pianeta come la Terra. Molti flare sono piccoli. Ma anche un flare piccolo puo' essere pericoloso. Nel 1989 un flare colpì il continetne Nordamericano e bruciò le linee elettriche, fece saltare le power grid negli Stati Uniti e in Canada, e creò gravi blackout di corrente. I flare possono anche influenzare il nostro umore e la nostra salute fisica. In teoria, un grosso flare che impatta con la Terra potrebbe arrostire la ionosfera ed irradiare la superficie, uccidendo qualunque organismo vivente ne fosse toccato.

I flare solari e le macchie solari hanno un ciclo medio di 11.120412 anni (stimato tra un “massimo solare” e l'altro). Proprio ora, 2007, siamo in una parte del ciclo relativamente tranquilla. La piccola discrepanza tra questa figura e il periodo di 11.8671773 anni di Giove è abbastanza vicina da essere significante ma suggerisce che qualcos' altro sta influenzando i disturbi solari. Di sicuro, potrebbe essere attribuito alle varie posizioni degli altri pianeti meno massivi, ma potrebbe anche essere qualcosa di addirittura più importante – la Via Lattea.

Il nostro sistema solare è parte di una enorme collezione di stelle e pianeti di forma discoidale chiamata Via Lattea. Noi siamo posizionati in qualche punto sul bordo del disco, leggermente verso l'alto sullo stretto disco. Ma molto presto ci sposteremo verso il fondo del disco. Questo cambiamento, dall'alto al basso, inizia il 21 Dicembre 2012.

Sì, proprio così. Nello stesso giorno quando il Sole è al suo massimo solare, accadrà qualcosa che non è mai accaduto prima – l'eclittica del nostro sistema solare intersecherà il piano Galattico, chiamato “Equatore Galattico” della Via Lattea! [vedi carta stellare viewzone.com/Earth2012.jpg ].

Se immaginate che il nostro sistema solare sia un mucchietto di pere su di un piatto, con una grande polpetta nel centro, immaginate la Via Lattea come una pizza delle dimensioni di uan città che ha nel suo centro una mega-polpetta gigante da Guinnes dei Primati!

Prima del Dicembre 2012 abbiamo navigato sulla parte più alta della pizza, non riuscendo mai a vederne il fondo. Il piatto e la pizza non sono paralleli. Si stanno muovendo ad angoli diversi. Abbiamo navigato in basso, in basso, in basso…e il 21 Dicembre 2012, saremo esattamente a livello con la crosta – formando una “x” all' Equatore Galattico dove la gravità galattica è al suo massimo. Dopo il 2012, se saremo ancora qui, passeremo attraverso la zona inferiore, vedendo la pizza della Via Lattea da Sud.

Sì, e c'è dell'altro!

Per qualche strana coincidenza, non solo intersecheremo l'Equatore Galattico, ma lo faremo mentre siamo precisamnte allineati con il centro della Galassia dove c'è il massimo della massa! Più massa significa più gravità. Più gravità significa più influenza da parte dei baricentri nel nostro Sole. Questo significa aumenti esponenziali nelle eruzioni solari – il tutto coincide nello stesso giorno! Wow!

Una scusa e un chiarimento

Ok. E' stata una descrizione “leggera” di quello che succederà. È stato semplificato a tal punto che alcuni studiosi e scienziati potrebbero avere da ridire sulla mia presentazione. Ma i fatti principali sono veri. La data, 21 Dicembre 2012, è un giorno speciale. Rappresenta le massime influenze possibili dei flare solari nell'universo. Senza dubbio i Maya, o le civiltà che li hanno influenzati, sapevano in qualche modo di queste cose.

Nell'ultima decade, ho scritto una varietà di storie riguardo queste cose come città sotterranee e azioni del governo che potrebbero avere senso solo se non ci fosse futuro. Non posso fare a meno di pensare che forse loro, i Maya, sapessero queste cose. Mi piacerebbe suggerire specificatamente ai lettori di dare un'altra occhiata a questo complesso che i Russi stanno costruendo: viewzone.com/yamantau.html . Potrebbe essere una specie di paradiso per i sopravvissuti ad un'eruzione solare? E che ne dite degli eventi passati? Gli Hopi erano andati sottoterra per sopravvivere ad un evento simile migliaia di anni prima? Dovremmo andare anche noi sottoterra?

È importante anche ricordare che il 21 Dicembre 2012 non è solo il “massimo solare” ma che gli effetti gravitazionali della Glassia hanno già iniziato a far sentire la propria influenza sul Sole. Lo spostamento verso l'allineamento con l'equatore galattico è relativamente lento e, in verità, già iniziato. Ma il culmine preciso di questo,[color=#ff0000] con in più l'allineamento Giove-Saturno[/color], renderà il giorno 21/12/ 2012 una data importante.

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.208
TRADUZIONE: AXE

FONTE: viewzone.com/endtime.html