Rispondi a: Giorgio Bongiovanni

Home Forum L’AGORA Giorgio Bongiovanni Rispondi a: Giorgio Bongiovanni

#107026

xxo
Partecipante

Tempo fa mi imbattei in un video di una trasmissione televisiva (nn ricordo se Voyager o altro) dove veniva appunto intervistato Bongiovanni.
Venne brevemente raccontata la sua storia e il suo percorso.
In questa trasmissione era invitato anche un esponente della chiesa cattolica di Roma.
A fine racconto molte domande vennero fatte a Bongiovanni alle quali lui rispose molto cordialmente.

La cosa che mi stupì fu l'atteggiamento con cui questo esponente del clero si rapportò fin da subito con Bongiovanni.
Decisamente duro e critico, spesso alzava la voce, perdeva la calma, non dava modo a Giorgio di rispondere. Uno stile al quale purtroppo siamo abituati in discussioni politiche, non me lo sarei aspettato da uno della chiesa. (Questo avvalorò la mia ipotesi di ciò che è oggi la chiesa cattolica)

Ad un certo punto Bongiovanni perse un po ' la pazienza e interpellò ripetutamente questa persona su un fatto: la seconda venuta di Cristo
Ovviamente l'esponente del clero continuò con il proprio atteggiamento di parlare tanto e di non dire niente, non rispose assolutamente alle domande che Bongiovanni gli faceva.
Bongiovanni comunque insistette molto su questo, fino ad arrivare a dire in faccia e ad alta voce a questo signore che, non appena Cristo tornerà saranno grandi problemi per il clero, tutte le falsità e tutti gli inganni verranno alla luce.
Finì con una frase che non mi scorderò mai.
Disse:
(voi chiesa) sapete che questo momento è molto vicino e ne avete paura. Io non vedo l'ora, non vedo l'ora….

La mia domanda si rivolge proprio a questo.
Cosa pensa che avvenga Bongiovanni della seconda venuta di Cristo?
Come “vede” questo momento?
Può avere qualche similitudine con la Apocalisse di Giovanni?