Rispondi a: Giorgio Bongiovanni

Home Forum L’AGORÀ Giorgio Bongiovanni Rispondi a: Giorgio Bongiovanni

#107057

windrunner
Partecipante

A proposito di channelling… eccone uno fresco fresco… hihihi…
Ed ora… apriti cielo !!! 😉

– Le risposte sono in voi –

Questo è il messaggio che vi portiamo per questa estate: Non lasciatevi guidare da altri che dal vostro Sé Divino. Ascoltatelo, siate attenti al suo messaggio. Non dubitate di quel che vi suggerisce, sperimentatelo, costituendo un esempio di integrità. Fate questo permettendovi anche qualche sbaglio interpretativo. Gli errori sono al servizio della maturità, ed è questo ciò che conta. Abbiamo un risveglio comune da compiere, una rigenerazione comune. Ciascuno faccia la propria parte, con intento puro, in modo impeccabile. Tutti ne trarranno beneficio. Siate il vostro stesso amico più fedele, ma accorgetevi anche che non siete mai soli. Anche questa è Unità: l’esperienza del sostegno reciproco durante l’avventura dell’espansione.

UNITA’ E RADIANZA DIVINA. LE OPPORTUNITA’ DI QUEST’ ESTATE
Un messaggio dalla Coscienza Pleiadiana
Iuriahel tramite Silvia Galimberti – 15 luglio 2008

Ti onoriamo sorella amatissima. Onoriamo la tua presenza e la tua dedizione. Vogliamo trasmetterti questo messaggio in sintonia col cuore galattico. E’ un messaggio da condividere con coloro i quali ti ascoltano e ti sono accanto nel sentiero. Siamo le Pleiadi, le tue dimensioni d’origine. Siamo parte del tuo Sé, quella parte che hai forgiato nel tempo come espressione del Divino. Siamo con te in questo periodo di risveglio, di cui tu sei uno strumento insieme a molti altri. Siate benedetti.

E così ti diciamo: “Accogli la tua luce, permettiti di risplendere ogni volta che puoi, incarna il tuo Sé Divino”. Questo è fondamentalmente il messaggio che ti portiamo”.

– Irradiare Luce e restare connessi al Campo Divino –

Lasciatevi accendere dalla Luce Divina in ogni occasione. Siete diventati poco rispettosi del vostro patrimonio luminoso, e del bisogno che avete di onorarvi reciprocamente.

Una volta foste in grado di esprimere la Radianza del Creatore senza timore, espandendola nell’universo tramite il vostro puro intento. Questo è il tempo in cui, se lo vorrete, potrete recuperare tutto il vostro potere. Siate coscienti di quel che accade in voi mentre vivete la vostra vita.

La Luce Divina vi illumina ogni volta che onorate l’Essere che vi abita, ogni volta che lo riconoscete ed onorate anche nell’altro. In voi si accende la Luce Divina quando agite secondo il vostro Potere, lasciandovi ispirare e sostenere dall’Unità. Se solo foste in grado di restare connessi al Sé nel vostro respiro sareste stupiti di quanto poco sforzo vi occorrerebbe per realizzare i vostri obiettivi! Ma senza connessione siete come pedine del caos, che si ostacolano a vicenda, sentendosi in conflitto con tutto ciò che è altro da sé. Questo ostacolo, questa difficoltà nel vivere – che state sperimentando oggi più che mai sul vostro pianeta – serve a rimettervi in linea col vostro Campo Creazionale, col Sé.

E dunque fatelo: respirate l’Unità col Campo che vi attornia e sostiene, restate aperti al Divino, presente in ogni aspetto della vita. Siete benedetti da questo stato di Grazia continuo che vi nutre e sostiene sempre!

Rispettate la Grazia restando sereni nel cambiamento, restando sereni quando attorno a voi si moltiplicano i segni del decadimento. Sono passaggi necessari, vedetene la perfezione e la bontà. Ora vogliamo offrirvi un semplice esercizio che vi aiuta a ritrovarvi nel flusso della Grazia.

– Onoratevi l’un l’altro con Attenzione –

Onoratevi l’un l’altro – questo è l’esempio che vi offriamo, un esercizio di grande facilità.

Se siete disposti a riconoscere l’altro come Divino, nessuno potrà ostacolarvi nel cammino. Se siete disposti ad onorare parte di voi nell’altro, siete benedetti dal conseguimento dei vostri risultati. Le qualità divine si riscoprono attraverso l’Attenzione. Cogliete i potenziali nascosti, rivelateli ed esprimeteli! Date all’altro la possibilità di riconoscersi attraverso l’attenzione e l’amore che si sprigiona dalla vostra presenza.

Senza usare attenzione restate fermi nel riconoscimento di una parte soltanto del vostro aspetto, del vostro significato e potenziale. Onoratevi l’un l’altro nel riconoscimento reciproco dei vostri Sé Divini, con attenzione. Se sorvolate sul paesaggio non vedete le qualità nascoste, le atmosfere uniche del luogo. Se osservate il quadro di sfuggita non cogliete il messaggio che l’artista vi ha posto in accordo con ogni parte dell’opera. E così siate attenti l’uno all’altro, guardatevi con riconoscimento, rispetto, senza giudicare. Riconoscetevi nell’altro, nel suo bisogno di amore, e permettevi di esprimere Amore senza false ritrosie, pudori inutili. Lo ripetiamo: siate sempre in armonia col vostro amore interno, col Sé, ed onoratevi così: amandovi!

– Le risposte sono in voi –

Questo è il messaggio che vi portiamo per questa estate: Non lasciatevi guidare da altri che dal vostro Sé Divino. Ascoltatelo, siate attenti al suo messaggio. Non dubitate di quel che vi suggerisce, sperimentatelo, costituendo un esempio di integrità. Fate questo permettendovi anche qualche sbaglio interpretativo. Gli errori sono al servizio della maturità, ed è questo ciò che conta. Abbiamo un risveglio comune da compiere, una rigenerazione comune. Ciascuno faccia la propria parte, con intento puro, in modo impeccabile. Tutti ne trarranno beneficio. Siate il vostro stesso amico più fedele, ma accorgetevi anche che non siete mai soli. Anche questa è Unità: l’esperienza del sostegno reciproco durante l’avventura dell’espansione.

Più la consapevolezza si espande all’Unità, abbracciando le molteplici forme dell’essere, più riconoscete il valore insostituibile della vostra Unicità, e perciò esprimete la vostra Maestria. Ecco perché vi diciamo: attingete al vostro Sé Divino per ricevere le indicazioni che vi occorrono. Non delegate, usate il vostro discernimento ed il vostro potere. Avete un bagaglio d’esperienza straordinario, una capacità creativa illimitata, usateli! Siete stati in molteplici forme di esistenza, le avete abitate, conosciute intimamente, create. Avete percorso gli universi in continua evoluzione, nella ricerca del senso profondo della vita, nell’esaltante esperienza del riconoscimento di Sé. Avete ottenuto ogni tipo di maestria, incarnato e vissuto ogni tipo di grandezza. In voi risiede l’intero spettro del Divino, ogni sua qualità e potenza. Cosa aspettate a rivendicarle? E’ tempo di maturità, di maestria e leggerezza. Avete ancora troppo la tendenza a lasciarvi guidare dagli altri. Sempre cercate chi vi insegni i modi di questo processo di riscatto del vostro potenziale. Sempre cercate approvazione, riconoscimento, persino il permesso di essere voi stessi. Quel che avete dimenticato è che ogni creatura conosce il passo da compiere nel suo divino interesse. Non avete bisogno di indicazioni, ma solo di speranza, di gioia, di amorevole slancio e di un po’ di coraggio. Ed è questo che noi vogliamo infondervi.

Quando foste sepolti nella materia corporea voleste ottenebrare la guida interiore per sperimentare al massimo il vostro potere di ritrovamento. Siamo qui a dirvelo: non avete bisogno di guida perché siete voi la Guida! L’occasione di risvegliarla è adesso. Un tempo universalmente scelto come il tempo del risveglio. Non siate timidi nel rialzarvi, non dubitate, non fermatevi nello sperimentare le vostre intuizioni. Siate pronti a rischiare un poco, permettendovi di restare aperti al conseguimento di ciò che avete chiesto/scelto. E’ ora il tempo.

Facciamo un passo indietro, per riconsiderare chi siete: Voi foste le matrici del divino in creazione, le sue trasmissioni. Non avevate bisogno di guida perché sapevate differenziarvi qualitativamente e percepirvi al tempo stesso come Unità. Sapevate che ogni forma di vita risplendeva di quell’Unica voce, maestria e potenza che sentivate vibrare anche in voi. Non avevate bisogno di insegnanti, di guide, perché ogni vostra espressione era l’espressione dell’Unico Sè.

Ora consideriamo la vostra attuale condizione di frammenti divini scollegati dall’Unico Maestro – non scollegati realmente, ma disconnessi nel senso di chi non ha coscienza di sé. Siete diventati refrattari al vostro messaggio interno, al vostro potere interiore. Non credete in voi stessi. Chiedete a chiunque come comportarvi, cosa scegliere, chi diventare, quanto osare…

Fratelli, siete voi gli artefici, siete voi il Creatore, la Guida che cercate! Riconoscetevi la maestria che è già vostra, e rispettatela applicandola. Offritevi la capacità di essere chi siete. Ascoltate nell’intimo ogni situazione, e trovare così la soluzione migliore per attuare la volontà divina.

– Un’estate di benedizioni –

Risplendere significa accendere dentro di sé la luce-consapevolezza del Sé Risvegliato. Questo potenziale si sta aprendo in ciascuno di voi oggi. Questo è il compito prioritario di questo tempo. L’estate porta con sé la luce, l’energia, il calore del sole. Sole e Coscienza sono uno. L’estate porta con sé il messaggio del risveglio, del calore liberato, dell’unità raggiunta. Offritevi questa radianza, questa opportunità. Siate Unità Organica Cosciente al servizio della vita. Usate la frequenza dell’Amore Puro come via di riconoscimento del vostro cammino, in unità con tutto.

Benedite tutto, offritevi l’arte magica del Rispetto tramite la Parola. Siate cioè matrici vive del Riconoscimento Divino ( Dio che onora se stesso), del Potere Divino (Dio che esprime i suoi stessi potenziali), tramite le parole che usate. Offrite parole di pace, di amore, parole di gratitudine, ed ammirazione in ogni occasione. Offritele a voi stessi, al conseguimento ottenuto, ed al traguardo che vi prefiggete. Offritele ai vostri fratelli. Siate onesti, respingete ciò che disonora la vita, che sciupa lo stato di grazia, respingendo le forme pensiero disarmoniche in voi e fuori di voi. Se benedite tutto, potete ottenere grandi risultati col minimo sforzo – ricordatelo! E così siate la parola incarnata, la parola creatrice, posta al servizio della Luce.

Le parole sono lo strumento col quale forgiate l’energia. Se non usate la lingua per benedire, la usate per corrompere la vostra creazione. Dunque fate attenzione a ciò che pronunciate. Scegliete Parole pure, piene di gratitudine, che sanno offrire speranza e potere a chi le usa ed ascolta. Siatene coscienti. Ed in ultimo vi diciamo:

– Siate semplici –

Siate semplici nel definirvi. Tutto si sta trasformando. Benedite ciò che cade e lasciatelo andare. Benedite ogni forma che si corrompe, riconoscendola come la genitrice del nuovo.

Siate semplici… nel dire chi siete e cosa volete. Siate semplici nel differenziarvi dal vecchio che muore. Cioè restituite ogni complicazione, ogni intralcio al Sé, ogni pretesa, orgoglio, alla Luce ed alla terra. Restituite la paura, restituite l’ansia, la preoccupazione, senza attaccamento. La semplicità vi vuole sereni come bambini. La semplicità vi vuole leggeri e liberi. Non trascinatevi dietro troppi concetti e le definizioni di ieri. Oggi siete ciò che siete, e questo è tutto.

La Semplicità nasce quando si affida ogni cosa al Divino, sentendosene parte. E’ Resa, è fare senza sforzo, è l’arte del regalarsi pace in ogni momento, consapevoli che tutto ciò che accade ha in sé la soluzione perfetta ed è un dono. La Semplicità sboccia quando sentite in voi tutto il Potere della Creazione, e, con la sicurezza di un bambino, giocate la vostra parte, al servizio dell’Unità, della Vita.

Siate dunque semplici nel definirvi, nel dichiarare chi siete e cosa volete. Dite IO SONO Amore, Pace, Bellezza… Dite IO SONO Potenza Divina, IO SONO al Servizio della Vita… Dite IO VIVO IN ETERNO, … IO SONO Pace, Comprensione, Coraggio… IO SONO la Parola che si fa Azione, IO SONO l’Albero della Vita, ed il suo Frutto. Dite IO AMO. …IO SONO ciò che E’, IO SONO il Figlio della Vita, il Messaggero di Pace. IO SONO LUCE INFINITA…

Cantate la vostra Bellezza, Grandezza, ciò che di più Puro e Forte c’è in voi. E lasciate andare tutto il resto. Non portatevi dietro il guscio, quando si è già dischiuso. Allenatevi piuttosto a volare alto, ed a toccare terra con la grazia del risveglio.

Questo è il Potere della Parola che diviene Preghiera, Lode, Informazione Creativa, VERBO.

E così riassumendo:

Radianza ed Unità sono le qualità primarie da risvegliare. La Radianza consiste nel ricevere senza resistenza la Luce del Creatore, per poi farla fluire all’esterno, nel mondo – senza attaccamento, né controllo. Non dobbiamo dirvi come fare, perché lo sapete.
Tuttavia siamo qui a ricordarvi di smettere di rinunciare al vostro potere di Luce, di riconoscervi degni, ed usare questo potere al servizio della vita. Se solo metteste in atto un giorno soltanto questo potere di trasmissione della potenza creativa del Sé trovereste l’Unità e sapreste chi siete davvero. Riflettendo l’Universo in voi, sareste rinati all’Unità e conoscereste quanto grandi ed unici, quanto buoni e luminosi siete sempre stati. Ma sappiamo che non sempre riuscite a rimanere ancorati al vostro Divino interiore, perciò siamo qui a dirvi di rispettare l’Unità in ogni situazione.

Rispettando il vostro cuore, rispettate il cuore altrui, ed è questo che vi fa sperimentare l’Unità.

Le parole sono formazioni energetiche, qualità divine in atto. Parole semplici esprimono qualità pure. Usate parole semplici fra voi. E ponetevi al servizio dell’Uno. Questo vi donerà Pace.

Onoriamo la vostra Luce, e ci congediamo augurandovi una serena, luminosa e potente estate.

Iuriahel
dalle Pleiadi

———————————————————————–

Leggete e condividete liberamente questo scritto, avendo cura di:
– non alterarlo nella forma o nel contenuto
– trasmetterlo nella sua forma integrale
– fare riferimento all’autrice Silvia Galimberti ed alla sua mail: silvia.galimberti@libero.it
Grazie

In questo caso il messaggero non è importante… ma mi dico… il messaggio lo reputo valido? Io si in quanto oltretutto si rispecchia con tutto ciò a cui sono arrivato fino ad oggi…

Ciao ciao 🙂