Rispondi a: Teodorani tra verità e spericolate affermazioni…

Home Forum L’AGORA Teodorani tra verità e spericolate affermazioni… Rispondi a: Teodorani tra verità e spericolate affermazioni…

#107147
Richard
Richard
Amministratore del forum

Ho riletto il testo proposto da Andrea su Automiribelli.org , non perchè voglia fare a gara con qualcuno, ma perchè credo che sia importante comprendere questi argomenti e uscire un attimo dal puro ragionamento “accademico”, se non uso il termine sbagliato, io parlo come magno.. 🙂

UPDATE Mercoledì 27 Agosto 2008: Ricevo oggi conferma da amici e partecipanti che il Sig. Braden, all’ultima conferenza tenutasi a Milano il 17 e il 18 Giugno scorso, alla domanda che gli veniva posta circa questo fenomeno del Schumann Resonance Frequency raising, rispondeva divagando che “l’argomento in questione non era in programma”, e che avrebbe risposto SOLO a domande inerenti al programma. Non suonano le campanelle?!?!
Era da un pò che desideravo parlarvi di questo argomento. Purtroppo le informazioni da analizzare sono a centinaia di migliaia, e spesso mi perdo tra i loro meandri. Ultimamente mi avete visto un pò impegnato nello smontaggio di alcuni presunti “fatti” e “teorie”; teorie (e fatti) che in passato mi avevano in parte convinto, lasciandomi però un retrogusto amarognolo. Come sapete, il cammino verso il ricordo di se è un percorso lungo e tormentato, ma con il dovuto lavoro su se stessi, l’intero quadro della situazione diviene pian piano chiaro come il Sole. Questa è la volta del famigerato aumento della Risonanza Elettromagnetica Globale di Schumann, che secondo alcuni starebbe aumentando gradatamente fino a raggiungere il cosiddetto Zero Point (il Punto Zero).
———–
Sbagliato ci sono punti del pianeta in cui la risonanza oscilla fortemente oltre il livello medio , Braden dice che in base alle scritture antiche che ha studiato per anni confrontandole con le modifiche ambientali in corso, questa frequenza potrebbe scattare praticamente di colpo a 13 su tutto il pianeta. Questo spiega Braden in modo piu dettagliato.

————

Dunque mi sembra abbastanza ovvio cosa indichi il termine teorìa, e a me non pare proprio determinare una spiegazione di un fenomeno dandolo come certo e comprovato, del quale ci si dovrebbe preoccupare, ma è la posizione personale di un individuo, spesso trattasi di un conferenziere autore di molti libri di successo, che di fronte ad una platea gremita di persone ha bisogno a tutti i costi di sostenere quanto va affermando, e che per farlo non ci pensa due volte a ricorrere ad opinioni personali, magari citando una fantomatica “ricerca” di qualcun’altro, senza però mai mostrarla al pubblico.

————–
vedere il video Awakening to zero point e leggere i suoi libri, dove riporta le fonti delle ricerche
—————
Una teorìa può anche essere presa in esame e sostenuta per mezzo del classico “potrebbe essere”, ma solo quando esiste una piccola orgia di dati che circondano tale teoria. Mi pare evidente però, che nel fiume di parole espresse dal relatore in questione, gli astanti tendono a ricordare solamente le informazioni più succose, le più spettacolari, ovvero quel tipo di informazioni che permettono al proprio mento di inchiodarsi al pomo d’adamo e di non staccarsi più, tanto sono stupefacenti. Infatti, provi un relatore ad approntare un’intera conferenza sulle equazioni di Schroedinger, senza parlare del suo famoso “Paradosso del Gatto“, per vedere quanti spettatori si ritroverà davanti dopo mezz’ora.

—————
Chiaramente per diffondere al pubblico medio certi argomenti non si possono fare ore di equazioni sullo schermo
—————

Alché ho capito che un relatore è esattamente identico a un DJ. Se un DJ propone il disco giusto al momento giusto, dopo non dovrà più preoccuparsi del pericolo di “svuotare la pista”, come si suol dire. Allo stesso modo, un relatore che non inserisce l’elemento “fantastico” all’interno della sua conferenza, si ritroverà presto con “la pista vuota” e una platea dimezzata e sbadigliante. Da qui, nasce il problema vero e proprio della diffusione di informazioni non corrette, e in molti casi assolutamente sballate.
—————————

Esatto, ma prima di tutto bisogna conoscere cosa dice questa persona esattamente (che sarà stanca di rispondere da anni alle stesse critiche scientifiche ma che non prendono in considerazione gli altri punti di cui parla) , come ho scritto in alto lui non parla di un cambiamento graduale della frequenza di schumann…comunque sia lui spiega che i testi antichi di tutte le culture piu importanti nel mondo indicano questo cambio nella coscienza e il fatto che l'uomo è legato alla Terra tramite il cuore, ecc..quindi ha legato le modifiche del pianeta con l'uomo e avvisa che potrebbe accadere qualcosa di molto particolare di cui siamo stati avvisati da popoli antichi che ci hanno lasciato molti documenti in cui insistevano su questo.
Ripeto: vedere Awakening to Zero point di G.Braden o leggere il testo su stazioneceleste.it, le cose vanno dette come sono

——————————-
non è la Terra a battere come un tamburo (!!!) o a respirare come una poiana infoiata, ma sono i fulmini ad influenzare i parametri della risonanza! Dunque, è risaputo che i fulmini che “esplodono” nella nostra ionosfera, producono delle onde elettromagnetiche. Globalmente, sono stimati più di 100 fulmini al secondo (!!!), e la corrente elettrica che si sprigiona da un singolo fulmine davvero potente, è stimata nell’ordine dei 20,000 A. Sin dagli anni ‘50, è ben noto che il rumore elettrico a banda larga, risultante dalle scariche dei fulmini all’interno della cavità terra-ionosfera eccita la cosiddetta Risonanza di Schumann, e solamente realizzando un numero ragionevole di ipotesi, una persona poteva arrivare a dedurre da espressioni analitiche, le sue frequenze. Inoltre, è opportuno ricordare, che una misurazione assolutamente dettagliata di questa Risonanza, è impossibile come dimostra il risonatore di Alfvén. Uno dei picchi più alti mai rilevati è stato appena al di sotto dei 17 Hz, e fu causato nel 1993 dall’enorme traffico dei treni della compagnia ferroviaria svedese!
Stabilità della Risonanza di Schumann
Dai gentilissimi ricercatori del laboratorio Seismological Laboratory di Berkeley (QUI), ricevo oggi 24 Agosto 2008 questa risposta (del tutto attesa in verità):The Schumann resonance frequency observed at this observatory does not exhibit any unusual change or drift since the start of observations by the BDSN in 1995. (tradotto: La frequenza di Risonanza Schumann osservata da questo osservatorio, non esibisce alcuna variazione di tendenza dall’inizio delle osservazioni del BDSN cominciate nel 1995). Come potete vedere dal grafico qui sotto, le fluttuazioni nel campo della Risonanza sono all’ordine del giorno, e come potete osservare una leggerissima fluttuazione in realtà c’è stata (ma in diminuzione e non in incremento!), tra il 1994, proprio immediatamente le esternazioni di Braden circa il suo aumento, e il 1998, per poi “ristabilizzarsi” nel 2000 ai medesimi valori del 1999. I grafici che monitorizzano la Risonanza Schumann escono dai normali parametri solo in termini di amperaggio.

Perciò, mi sono detto. Dall’osservatorio di monitoraggio mi si dice che nessuna variazione rilevante è mai avvenuta dal 1995, e che il calcolo logaritmico di questa frequenza è stato ottimizzato proprio da questo laboratorio nel 2003 (come leggo dal sito del laboratorio stesso). Allora mi domando e mi chiedo come sia possibile che Braden già nel 1994, ipotizzasse questa crescita incontrollata della RS, così come intervenire sul potenziometro del volume di una radio? Eppure egli dichiara, nel suo video Beyond Zero Point, che questa informazione è stata tratta dal Diagramma di Mannesman. (potete trovare QUI la sintesi) E chi è costui mò? (cu fu?! come direbbe un mio stimatissimo amico).
Ma santa la miseria! Ma prima di bersi tutta questa paccottiglia celeste dal retrogusto angelico, e di mettersi a saltare giulivi da praticello in praticello in attesa di saltare il fosso quantico, qualcuno si è veramente interessato a conoscere chi diavolo è questo Mannesman e il suo benedetto Diagramma? Se ha eseguito una rilevazione così importante, deve essere PER FORZA citato in almeno 1.000.000 di siti web di carattere tecnico! Dovrebbe parlarne il globo intero (anche quello eterico!)… e invece?
Googleando (termine del perfetto investigatore internauta) velocemente questa sequenza di parole “Mannesmann+diagram+13+hz”… non appare assolutamente nessuna rilevanza (QUI). Niente di niente! Nothing! Nada de Nada! Allora mi sono detto, vado nel sito di Braden! dove ho visto essere presente una sezione di riferimenti tecnici, e vedo se riesco ad avere più informazioni circa questo Mannesmann. (QUI) Indovinate un pò? Niente! Nulla di nulla nemmeno lì! Non ne parla nemmeno lui nel suo sito di questa benedetta crescita della risonanza al Punto Zero!
——————
Non parla di crescita della risonanza al punto zero ma di un punto in cui in un grafico ipotetico, la curva in discesa del magnetismo terrestre si incontra con quella in salita della risonanza di schumann. Inoltre spiega anche in interviste fatte a lui, che i dati sono tenuti segreti per lo sviluppo di armi e tecnologie, ma chissà forse anche perchè non ci vogliono far sapere di questo cambiamento in atto.
—————-
Come mai un lack informativo così ampio?! Non è che il signor Braden dopo aver compreso di aver detto una castroneria pazzesca, abbia deciso di far morire la cosa per non rimetterci la faccia? Eppure nel suo video Beyond Zero Point, esaltava i 13 Hz come un FATTO certo e assodato (l’ho sentito io con le mie orecchie! zio birél!).
—————

Nel video awakening to zero point braden non esalta na balla, dice che sempre per la sequenza di fibonacci che è presente nella natura, per farla breve, la risonanza potrebbe passare da 7 a 13hz, ma di colpo, non gradualmente, le sue oscillazioni avrebbero potuto portare a questo, parla di una ipotesi in base a certi dati.

comunque non ha smesso di parlarne, questo è recente
http://www.altrogiornale.org/news.php?item.1764.5


———–
Dice che se questo avviene, non possiamo realmente sapere cosa può accadere, perchè non lo abbiamo mai sperimentato e tantomeno con 7 miliardi di persone sul pianeta.
PRINCIPI ED EQUILÌBRI NATURALI

Qualora la Risonanza di Schumann decidesse di punto in bianco di andarsene a fichi per i fatti suoi, non oso nemmeno immaginare lo sconvolgimento che il sistema dovrebbe adottare per non sbiellare, interagendo sui parametri primari dei princìpi fondamentali, come quello di Conservazione dell’Energia tanto per citarne uno a caso. Ma veniamo a qualcosa di più specifico, prendendo l’Atomo di Idrogeno (H). Perché l’Idrogeno? Ma perché l’Idrogeno è esattamente il 90% di Me di Voi e del resto dell’Universo, in ogni singolo cm cubico. Dunque, il Dr. Andrija Puharich, scoprì che la differenza di fase tra le velocità delle orbite del protone contro l’elettrone nell’Idrogeno, è di 1/0.125.
(Dr. H. A. Puharich, METHOD OF SPLITTING THE WATER MOLECULE: According
To The Theory Of Extremely Low Frequency (ELF) — PHONON-HYDRON
AMPLIFICATION OF STIMULATED EMISSION OF RADIATION (Acronym =
PHASER. Method And Apparatus For Splitting Water Molecule, July 19, 1983)
e visto che a me di sparare a caso non piace poi molto, vi regalo anche il documento del Brevetto che comprova quanto vi sto dicendo QUI.
Eseguendo un rapido calcolo, possiamo verificare immediatamente che 1/0.125 = 8 cicli (Hz), dove 1 è la velocità orbitale dell’elettrone, e dove 0.125 è un ottava sotto all’orbita ciclica del protone sull’elettrone. Pertanto tale velocità di fase possiede 8 passi di differenza. – 8 x 0.125 = 1. Se la Risonanza di Schumann stesse aumentando, passando in pianta fissa da 7.8/8.3 a 11/13 Hz, noi staremmo già bruciando all’inferno! poiché la costante universale nell’Idrogeno è 8 Hz! Oppure provate a prendere un cervello e portarlo da una coerenza di fase biemisferica cosciente di onde Alfa a 8 Hz, per portarlo a una decoerenza a 13 Hz! Sì, sì… un vero affare! Ve lo consiglio proprio!
———–

Infatti parla , a fine video Awakening to Zero point, che ho visto tempo fa e ora non ricordo perfettamente, di Gesù e del suo probabile passaggio a corpo di luce quando è resuscitato (per chi crede, altrimenti nessuno è obbligato), fa intendere qualcosa insomma..legandosi a questo discorso, dice che Gesu è morto per mostrarci questo passaggio.

—————————
Perciò, abbiate pazienza, non posso davvero in cuor mio non preoccuparmi un poco quando vedo molti fratelli, che in assoluta buona fede preferiscono credere ciecamente ad un “salto quantico” imminente, basato su informazioni che nella migliore delle ipotesi equivalgono “all’Aria Fritta”. E tutto questo perché vedono la loro vita così tremendamente vuota e priva di scopi, da non comprendere che invece noi abbiamo un potenziale interno incredibile, se solo non fossimo distratti da ciarlatani e truffatori (e SETTE varie) da ambo gli schieramenti, promossi da improbabili case editrici, e pensassimo piuttosto ad evolverlo quel potenziale, entrando in noi stessi! A crescerlo e a farlo fiorire! NOI NON SIAMO POLLI!!! e dentro di noi esiste qualcosa di DAVVERO POTENTE, PIU’ POTENTE DI QUALSIASI TECNOLOGIA ESTERNA! Cosa devo fare per farvelo comprendere che non abbiamo NESSUN BISOGNO DI IMPASTATORI DI TEORIE E MERCANTI DI SALVEZZA NEW AGE? Volete che mi appenda per i maroni a testa in giù per farvi assaggiare la mia convinzione?!?!? Non posso credere che si prenda per buono ciò che dice Gregg Braden, solo perché è stato un progettista informatico alla Martin Marietta Aerospace, o perché il meccanismo di promozione che gli circola intorno è ben studiato e congegnato. Diciamo che piuttosto dice cose che alle persone piace tanto sentire, e intanto vende milioni di libri. Chi sarebbe dunque il pollo? Ma non vi puzza di pesce marcio tutta questa storia!? Quando andate alle sue conferenze, e pagate ben €150,00 d’ingresso, non state semplicemente ad ascoltarlo sorridenti per le belle filosofie di vita, che possono essere senz’altro anche utili, MA INCALZATELO e ditegli pure: “Andrea Doria dice che sulla questione Risonanza di Schumann hai ‘buffonato’… e di presentargli subito le prove, visto che alle sue centinaia di email non rispondi!”
CONCLUSIONI
Amici, fratelli, datemi ascolto almeno per questa volta, non vi sarà alcun “balzo quantico” a piedi uniti stile canguro, ne tanto meno alcuna flotta di Ashtar Sheran e relativo seguito di navicelle di luce Pleyadiane a raccogliere anime brillanti blu o dorate. Semmai ciò che esiste è un inganno globale dalle proporzioni inimmaginabili, messo in piedi da “una forza” atavica, menzognera e ingannatrice, per tenerci distratti dallo sviluppo del nostro potenziale interno, e per allontanarci da una figura chiave che per molto tempo abbiamo sentito VICINA. “Chi ha orecchie per intendere intenda”.
Ah, dimenticavo, la primaria della Risonanza di Schumann è sempre lì dove è sempre stata, a 7.83 Hz, e non ve lo dico in base all’ego, ma in base a informazioni SICURE e GARANTITE.

———–
Opinione di Andrea, va bene, fa benissimo a porsi queste domande e a scrivere i suoi dubbi, ma bisognerebbe prima mostrare il video di Braden Awakening to Zero point sottotitolato in italiano almeno, per poi muovere critiche.
Comunque sia Braden parla di ipotesi non di cose scritte nella pietra e i dati di cui parla spaziano in vari argomenti, non dice solo che la frequenza potrebbe cambiare così per nulla, indica una correlazione tra i testi antichi, i dati scientifici moderni e altri argomenti..poi chi è interessato va a vedere la sua conferenza,altrimenti sta a casa.

Ecco cosa dice Braden della risonanza, premettendo che dati particolari su di essa vengono tenuti segreti da anni per lo sviluppo di armi e tecnologie.

Fonte: http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/risvegliarsi_al%20punto_0.zip

Questo numero di volte storicamente è stato relativamente costante, è stato circa 8 volte al secondo. Questa misurazione è chiamata hertz al secondo o 8 cicli al secondo, questo è noto come la Risonanza di Schumann. Lo potete verificare. Negli ultimi anni, dagli inizi del 900 fino agli anni 80 c’è stato un periodo con 7.8 cicli al secondo. Questo significa che ogni secondo la Terra pulsava 7.8 volte. Direte: non me ne sono accorto!
Si che ve ne siete accorti: il vostro corpo se ne è accorto. La vostra mente è condizionata a ricevere queste piccole pulsazioni insieme in un unico e conseguente continuum, così si ha l’impressione di non registrarlo, ma ci sono tecniche di meditazione per mettere la mente da parte e concentrarsi per avvertire queste pulsazioni.
Bene, nell’ ‘86-87 è cominciato a succedere qualcosa di interessante: il numero delle pulsazioni ha iniziato ad aumentare. Qui siamo a metà dell’ ’80 e questo è il 1994, quando è stato realizzato questo grafico, sono passate da 7.8 a 8 a 8.2 a 8.3 a 8.6.
Nel 94 erano a 8.6 cicli al secondo. La Terra pulsa più velocemente. Il nostro corpo sta tentando disperatamente di armonizzarsi con queste pulsazioni: vuole mantenere la sintonia. Questa è la ragione per cui vi sembra che il tempo vada più veloce. Percepite che il tempo è accelerato ma in realtà quello che percepite sono le pulsazioni più veloci del vostro corpo che stanno cercano di accordarsi al pulsare della Terra da 7.8 volte al secondo a 8.6 cicli al secondo.
Questo va bene, ma dove stiamo andando? Quanto diventeranno veloci questi battiti?
Questo è perché voglio mostrarvi il nostro grafico di alta tecnologia. Ritorniamo alla nostra potente serie di numeri che governa non solo le proporzioni del nostro corpo e come le foglie si formano sull’albero, i rami e le radici e l’acqua, e le donne e gli uomini e la popolazione, ma governa anche molti dei parametri terrestri, incluso il magnetismo e le frequenze.
Si dovrebbe andare verso il seguente numero intero integro della nostra esperienza. Questo è ciò che le esperienze riportano negli antichi testi. Tra breve entreremo in un ciclo di 13 Hertz per secondo, il fortunato – o sfortunato – numero 13. 13 cicli al secondo.
C’è qualche domanda?
– Come si chiamano le pulsazioni del corpo?
Sono misurate in Hertz e potete costruire lo strumento per misurare le vostre frequenze cellulari di base. Esistono ottimi strumenti, scanners che possono farlo attualmente e che vengono usati negli istituti di ricerca. Tali scanners provengono dalle tecnologie militari, per poter essere usati sul corpo debbono essere molto sensibili.
Così abbiamo questa sequenza di risonanze di base che prima era più o meno 7.8 cicli al secondo e ora inizia a crescere.
Come possiamo immaginare c’è un punto in cui questi due parametri convergeranno e forse si incontreranno.

C’è un punto in cui questi parametri si avvicineranno molto, fin quasi ad incontrarsi. Questo sarà il punto con il magnetismo che comincerà a cadere fino a zero e dove la frequenza comincerà ad aumentare fino a circa 13 cicli al secondo. Questo piccolo punto innocente del grafico, questo punto, è quello di cui parlano da migliaia di anni tutti i più importanti sistemi di mia conoscenza: le varie religioni, i testi antichi, le scuole misteriche, le profezie, i misteri per cui la gente ha dato la vita. Siamo tutti molto preoccupati per quello che quel punto significa nella nostra vita e quello che dovremmo fare per mantenerci mentre ci muoviamo verso quel tempo e quell’esperienza della Terra. Quel punto viene chiamato in vari modi ed ha vari significati. Viene chiamato cambiamento, punto di svolta epocale, negli antichi testi. E’ il punto a cui si riferiscono i Maya nel loro calendario. E’ il punto dove il tempo si ferma e poi inizia di nuovo tutto. Questo è il punto di inversione dei poli magnetici. E’ il tempo dell’energia cristica sulla Terra, da un certo punto di vista ed è il punto da cui inizia la New Age, la Nuova era, da un altro punto di vista.
La rotazione sta rallentando. Come geologo non credevo che potesse mai accadere, invece è già avvenuto nella storia, almeno una volta. Quando il campo magnetico si abbassa significa che la rotazione della Terra sta rallentando. Sembra che negli ultimi 11 mila anni ci sia stata almeno una volta in cui la Terra si sia fermata nella sua rotazione per un breve periodo di tempo. Proprio immobile. Quello è il punto zero del campo magnetico della Terra e dopo un breve tempo inizia a ruotare di nuovo ma nella direzione opposta.
Gli Hopi lo hanno registrato e gli Hopi ne parlano: il giorno in cui il sole sorse due volte da due diverse direzioni nello stesso giorno, il giorno più lungo. E’ successo e sono sopravvissuti, sono sopravvissuti a questa esperienza.
Zacharia Siccin, nel suo libro, credo che sia “The lost realm”, il Regno perduto, sa questo e dice che, se la luce di questo proiettore fosse il sole e la Terra si fermasse per un periodo di tempo, vorrebbe dire che in qualunque luogo si fermasse, quella parte sarebbe illuminata per un periodo di luce solare più lungo e l’altra parte no.
Abbiamo appena descritto quello che successe quando il magnetismo cadde a zero e la frequenza raggiunse un valore limite di circa 13 cicli al secondo. L’ho descritto geologicamente ed è riportato storicamente. La definizione biblica per questo momento storico – che non ha niente a che vedere con la religione – voglio veramente fare una netta distinzione con la religione. La definizione biblica per questo processo è il termine “resurrezione”. Resurrezione planetaria.
Resurrezione significa semplice-mente vibrazione cosciente della materia. Cellule, corpo, rocce, pietre e qualsiasi cosa: vibrazione consapevole verso un diverso stato di spazio dimensionale. Questo è quello che significa. Vibrazione consapevole della materia verso un altro stato di spazio dimensionale. Così se credete a quello che dicono e mostrano i testi la Terra si sta muovendo verso un momento molto speciale che potreste considerare come un tempo di resurrezione planetaria. Viene richiesto ai vostri corpi di sintonizzarsi con la Terra in modo che possiate diventare parte di questo processo. La vostra vita quotidiana e le vostre relazioni sono gli strumenti che vi permettono questa sintonizzazione.
—————

Stessa cosa che pensa Wilcock in base alle sue ricerche indipendenti, la Terra sta rigenerando il suo corpo eterico o griglia e di conseguenza questo influirà sui corpi eterici di tutte le creature…quindi sullo stato fisico della Terra e delle creature.

———–
Voglio mostrarvi una cosa molto interessante: guardate qui!
Parliamo ora della fase di veglia tra 12 e 23 cicli al secondo in cui si dice che siete svegli se vibrate, se siete sintonizzati con questa risonanza ma, per definizione, anche se gli scienziati non credono che stia succedendo qualcosa, per definizione la Terra, che è tradizionalmente intorno a 7.8 cicli al secondo, la Terra è stata addormentata, è stata in uno stato di profondo rilassamento, di autocura, negli ultimi 200.000 anni.
Così mentre stiamo andando incontro la cambiamento dei tempi e ci svegliamo a 13 cicli per secondo, saremmo appena in fase di veglia ci staremmo appena svegliando, questo è quello che i testi antichi e le tradizioni orientali ci hanno detto per anni. State dormendo e cominciate a svegliarvi.
Per nostra propria definizione possiamo dimostrare che la Terra sta cominciando a risvegliarsi e tutte le forme viventi che vivono sulla terra e che sono sintonizzate con la Terra, partecipano a questo risveglio.
————

Vedere ricerca russa del prof. Dmitriev http://www.tmgnow.com/repository/global/planetophysical.html

se riesco riguardo il video di Braden in inglese e aggiungo, credo sia un bene capire questo argomento.
Per quanto riguarda Teodorani, per me comunque è un grande, ha già fatto un importante passo di apertura mentale, che non è semplice, spero continui su questo percorso, se siamo uniti siamo forti.