Rispondi a: LA MIA PARTE INTOLLERANTE

Home Forum L’AGORÀ LA MIA PARTE INTOLLERANTE Rispondi a: LA MIA PARTE INTOLLERANTE

#107222

deg
Partecipante

Io non ho avuto ceffoni, tranne un paio di volte da parte di mia madre, e nemmeno i miei figli li hanno avuti tranne anche loro un paio di volte!…E' stata da parte mia una reazione di scarico del nervosismo di cui mi sono pentita e che ho spiegato dopo ai ragazzi, assicurandoli che mi dispiaceva e che non era mai una bella reazione quella della violenza, soprattutto da parte di uno più grosso nei confronti di un bambino.

Per me è inaccettabile, com'è inaccettabile che alcune persone usino la violenza morale o la strumentalizzazione sui più piccoli. In questo caso è vero che forse un chiaro ceffone faccia meno danni che una subdola violenza psichica o manipolazione!

Per me la violenza è sempre indice di prepotenza ma soprattutto di squilibrio e frustrazione.
Il primo lavoro di un genitore è di insegnare ai figli a risolvere i problemi evitando di creare situazioni violenti. Se la situazione c'è già, allora tocca difendersi di sicuro.
Non essere violenti non significa essere vigliacchi.

Poi….siamo solo esseri umani, nelle situazioni d'emergenza possono uscire fuori le nostre debolezze come invece può rivelarsi la nostra forza.

Come dice mirach: “Ogni caso è diverso dall'altro”