Rispondi a: LA MIA PARTE INTOLLERANTE

Home Forum L’AGORÀ LA MIA PARTE INTOLLERANTE Rispondi a: LA MIA PARTE INTOLLERANTE

#107291

mudilas
Partecipante

[quote1220505144=altair]

Si si ti ho giudicato però ti devo ancora condannare. :hehe:

E quindi dichiaro aperta la seduta per stabilire il verdetto a carico del pericoloso Mudilas colpevole di nonviolenza e pacifismo da salotto. 😀

L'imputato Mudilas, convinto di aver colto il significato di concetti ardui come nonviolenza e pacifismo si abbandonava ad affermazioni azzardate in nome di una specie di anarco-pacifismo superficiale e salottiero
che lo portava a dire:

è evidente che l'imputato non solo non coglie la contraddizione implicita in una simile affermazione ma manifesta una scarsa aderenza al principio di realtà perdendosi in fantasticherie ingenue e trasognate.

Se nessuno dovesse andare più in galera passeremmo dal mondo pieno di problemi che conosciamo alla giungla vera e propria, dove vale una sola regola: la legge del più forte.

Non rendersi conto di questo la dice lunga sulla preparazione e sull'acume del nostro imputato.

Si condanna pertanto l'imputato Mudilas a rileggersi i manuali di storia partendo dalla preistoria.

Inoltre gli si consiglia di darsi una rinfrescata in materia di diritto così eviterà in futuro di irritare i carabinieri i quali, di fronte alla sua richiesta scritta di non perseguire i ladri che gli avevano rubato la macchina, si sono sentiti presi in giro, non potendo immaginare che il nostro pacifista ignorasse del tutto un concetto sancito dalla costituzione, ovvero l'obbligatorietà dell'azione penale.

Mudilas non è che stai cercando di competere con il nostro Gesù Michelino nel renderti ridicolo?

Continui ad arrampicarti sugli specchi senza avere nè le conoscenze nè l'esperienza per affrontare certi temi.
[/quote1220505144]
altair fa veramente tristezza il tuo modo di porti; è scorretto e ipocrita.
lo sai in cuor tuo che scrivi solo per dimostrare, per apparire dalla parte della ragione, non per esserlo.
non ti esprimi sinceramente, per cui ribattere ad ogni tuo punto è possibile, ma non mi interessa, preferisco rischiare di apparire ridicolo che esserlo, però con sincerità profonda.
nel caso in cui le tue intenzioni fossero quelle di progettare una società non violenta, potremmo sinceramente parlarne, ma siccome tu non vuoi, a che ti serve tutto questo tergiversare?